Cerca per genere
Attori/registi più presenti

CHI UCCIDERà CHARLEY VARRICK?

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 22
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Don Siegel apre e chiude il suo film sulla stessa inquadratura (la tuta di Varrick che brucia), lasciando che sia il film, passo dopo passo, ad arrivare a spiegarcela. Un film che parte con una delle mille rapine viste al cinema, prosegue con il classico imbarazzo di chi si trova in mano un mucchio di soldi “sporchi” e si evolve studiando con cura le psicologia dei personaggi fino a concludersi genialmente, con il trionfo dell'intelligenza. CHARLEY VARRICK è naturalmente Walter Matthau, la cui maschera impassibile dalle rughe profonde si stacca con forza dal piglio arrogante che quasi sempre contraddistingue i protagonisti di questa storia. Un segno tangibile dell'originalità nascosta tra le righe di un soggetto (tratto dal romanzo di John Reese) apparentemente semplice, già visto. Ma è solo un'impressione, per l'appunto, perché poi in realtà man mano che il film procede ci si accorge delle molte sottigliezze narrative, della ricercatezza dei dialoghi, del tratteggio non banale anche nelle caratterizzazioni secondarie. Eppure, a fronte di qualità tutto sommato evidenti, si nota nella regia di Siegel la mancanza della necessaria incisività. Non sempre, per carità, pur tuttavia alcune parti sembrano prolungarsi più del dovuto col risultato di rallentare il ritmo che a un certo punto, verso la metà, tende a farsi sonnacchioso. Fortunatamente l’ottimo finale risolleva la situazione e lascia nello spettatore la sensazione di una chiusura perfetta. I toni comunque e la stessa gestione pacata delle poche scene d'azione sono quelli della commedia e non a caso più di una volta Matthau lascia il segno con alcune delle sue memorabili gag. Nel complesso una riuscita ibridazione tra generi, pur con qualche riserva.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 9/2/07 0:48 - 4249 commenti

È un film che, come Il padrino, fa fare allo spettatore il tifo per il delinquente. Matthau è un adorabile bandito che cerca di perpetuare, contro il nuovo che avanza, la figura del criminale quasi romantico, che preferisce l'astuzia alla violenza. Grande regìa.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Pigro 25/3/09 10:09 - 7060 commenti

Fa una rapina in una piccola banca ma si ritrova con tanto denaro sporco, e quindi è inseguito dalla polizia ma anche dalla mafia. Un gran bel thriller, ben ritmato fra momenti di azione e pause di preparazione. Una storia violenta e 'cattiva', che gronda sangue fin dall'inizio come un presagio nefasto, in cui il protagonista (uno strepitoso Matthau, con quel pizzico di ironia che lo rende grandioso e accattivante) riesce a combattere con l'intelligenza e l'astuzia. Notevole.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 29/9/08 13:32 - 4099 commenti

Soldi già sporchi prima della rapina; una brutta faccenda per Charley Varrick (Matthau). Un film teso, ben girato, che non fa del ritmo il suo punto di forza, ma sopperisce con i personaggi, disegnati molto bene, a partire da un protagonista (Varrick) ottimamente interpretato da Matthau (quando uno è bravo è bravo; sia che il ruolo possa essere comico o, come in questo caso, drammatico). Lui è sempre tranquillo e ha tutto sotto controllo, a differenza dell'inadatto compare (bravo il giovane attore). Riuscite anche le figure del killer pipato e del vecchio armarolo. Notevole, con bel finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il killer dopo aver menato un nero che lo ha insultato: "Permetto solo a qualche bianco di parlarmi così e non certo a un negro puzzolente come te".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Homesick 13/5/13 16:57 - 5737 commenti

Rivisto una seconda volta evidenzia le sue crepe nel ritmo eccessivamente dilatato che lo costringe ad arrancare fino ad indurre allo sbadiglio; resistono invece qualche buona sequenza d’azione (la rapina in banca, l’inseguimento, il confronto finale al cimitero delle auto) e la determinante prova di Walter Matthau nel ruolo dell’astuto e imprendibile rapinatore, ben servito da dialoghi conditi con finezza e il giusto sarcasmo. Tengono anche le caratterizzazioni secondarie, dal killer senza scrupoli Joe Don Barker all’esosa e sexy falsaria dei passaporti Sheree North.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La rapina; l’acquisto delle armi; Barker alla maitresse: «Io non dormo con le puttane. Se mi è capitato l'ho saputo dopo».
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 17/9/08 18:50 - 6728 commenti

Ottimo film che conferma appieno le straordinarie qualità registiche di Don Siegel, che confeziona un bellissimo film noir sorretto oltre che da una grande regia, da una stupenda (e complessa) sceneggiatura e da una titanica prova attoriale di un grandissimo Walter Matthau. Squisito sotto tutti i punti di vista, non deve assolutamente essere perso, da amanti del genere e non.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Tarabas 23/9/16 11:17 - 1524 commenti

E' proprio l'ultimo degli indipendenti, Charley Varrick, ex pilota acrobatico finito a fare le disinfestazioni aeree e qualche rapina per arrotondare. Indipendente dai complici, dalla mala organizzata, da qualsiasi "codice" (anche criminale). Spietato e a suo modo fascinoso, il personaggio interpretato da Matthau regge alla grande un film teso e antiromantico. Funziona quasi tutto benissimo, incluso il contraltare offerto dal killer violentissimo e ridanciano di JD Baker.
I gusti di Tarabas (Commedia - Gangster - Western)

Daniela 11/1/09 10:11 - 7343 commenti

Ottimo film d'azione, uno degli migliori di Siegel, che si ricorda soprattutto per la superlativa prova di Matthau nel ruolo di un rapinatore di poche parole, duro ma con un proprio codice d'onore, involontariamente implicato in un giro di soldi sporchi. Anche le altre facce sono tutte giuste, a partire da Joe Don Baker nel ruolo del killer Molly, razzista e sadico. Il suo confronto a distanza con Matthau è come un filo elettrico che dà tensione a tutta la vicenda. Spettacolare l'acrobatico finale.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 5/3/09 12:02 - 2331 commenti

Don Siegel dirige col giusto piglio questo bel noir Anni Settanta, interpretato dal sempre ottimo Walter Matthau. Non ci sono grandi novità rispetto ad altre pellicole dello stesso genere, ma il finale chiude perfettamante il cerchio e lo spettatore può ritenersi soddisafatto dello spettacolo a cui ha assistito. Piacevole vedere Mattahu impegnato in un ruolo diverso dai suoi classici; molto bene anche tutti i comprimari. Da vedere.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Capannelle 28/11/07 16:14 - 3436 commenti

Un atipico thriller anni 70 con Matthau nel ruolo - udite udite - del capobanda che assalta una banca e si appropria senza saperlo del denaro della mafia. Uno specialista viene incaricato dalle gang di trovarlo e tra i due si apre una caccia condotta a colpi di astuzia. Ben girato, alla vecchia scuola, con tanta psicologia e pochi effettacci. Don Siegel conferma la sua bravura, Matthau è una bella sorpresa.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Matalo! 18/7/08 13:23 - 1334 commenti

La versatilità di Matthau appare evidente in questo bel film di Siegel, tra i suoi migliori. Un umanissimo rapinatore ex acrobata, con un socio giovane e avido (il caro Andy Robinson) e dei soldi che non dovevano essere toccati. Il classico film del malcapitato che sposta un sasso che nasconde un covo di serpi: ma la regia asciuttissima di Siegel, le facce sempre puntuali dei caratteristi, il basso continuo del nichilismo (ma anche il trionfo della vecchia scuola e dell'intelligenza) lo rendono indimenticabile e più complesso di Callaghan.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli shorts della falsaria di passaporti; il finale; la vecchietta del parcheggio camper; il killer fumatore di pipa; il bordello.
I gusti di Matalo! (Commedia - Gangster - Western)

Enzus79 11/1/13 19:33 - 1540 commenti

Buon film d'azione, con un ritmo di altissimo livello. La regia di Don Siegel è impeccabile (bella la scena dell'inseguimento tra un auto ed un piper). Walter Matthau (come sempre) simpaticone ed umanista nonostante il personaggio che interpreta. Belle le musiche.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Rambo90 15/8/10 0:14 - 5283 commenti

Thriller teso, violento e avvincente che si snoda tutto attorno al suo protagonista: Charley Varrick, braccato dalla polizia e dai criminali ai quali ha rubato 750mila dollari. Bravissimo Matthau che dimostra una volta di più di essere attore adatto a qualsiasi genere, non male anche Baker nel ruolo del killer psicotico e spietato. Buona la colonna sonora e la regia di Siegel è una garanzia.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 22/3/12 14:37 - 4099 commenti

Un film notevole, direi senza nessun tipo di "buco". La prova attoriale è ottima, come pure la regia e una sceneggiatura che alterna a momenti molto crudi e tesi (ma senza mai eccedere in gratuità) altri più rilassati, direi pure divertenti, in un ottimo equilibrio che coinvolge lo spettatore. Credo che un altro punto di forza sia anche l'"on the road" luminoso e selvaggio del New Mexico e la visione di un'America provinciale e bucolica, come l'incipit del film fa vedere. Forse troppo facili i rapporti di sesso di Varrick, ma ci può stare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il letto rotondo, con "punti cardinali" molto caldi.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Rufus68 18/10/17 22:43 - 2003 commenti

Buon film che gronda anni Settanta da ogni fotogramma. Il motore drammaturgico è rodatissimo: un cane sciolto contro un'organizzazione di schiacciante forza che confida solo nella sua intelligenza. A differenza de Il prigioniero o I tre giorni del condor qui non si riscontrano, però, sottotesti simbolici e politici privilegiando il regista la pura narrazione. A tratti ordinario, ma il grande scontro Matthau-Baker elettrizza meritoriamente la trama.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Didda23 13/8/18 10:16 - 1947 commenti

Una pellicola strepitosa con una sceneggiatura che sfiora costantemente la perfezione, per la brillantezza dei dialoghi e per come incastra a meraviglia ogni piccolo dettaglio, non lasciando alcun tipo di perplessità. La regia di Siegel è una meraviglia per gli occhi, perché alterna magistralmente registri diversi in un matrimonio di soave intensità. Il vissuto dei personaggi ha rotondità inaspettate per il genere, con un Matthau di commuovente romanticità. La portata del film è tale che anticipa molte opere e tematiche di pellicole successive.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il colpo alla banca; L'"abitazione" di Charley; Il personaggio di Molly; Il mazzo di rose; Il meraviglioso e intenso finale.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Luchi78 16/3/11 11:58 - 1521 commenti

Thriller poliziesco dal ritmo non sempre impeccabile. Ottima l'interpretazione di Walter Matthau che riesce a mettere nel calderone anche qualche azzeccata gag tipica del suo personaggio principale. Lo stile narrativo è lineare, senza particolari spunti, se non per un ottimo finale dove trionfa la furbizia del protagonista. Per i non appassionati del genere risulterà un po' piatto...
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Nicola81 26/12/13 13:02 - 1477 commenti

Come aveva già fatto altre volte, Siegel riesce a ricavare da un soggetto apparentemente banale e già ampiamente sfruttato una storia complessa e ricca di sfaccettature, impreziosita da caratterizzazioni particolarmente azzeccate e da sequenze d'azione ben dosate e mai eccessive. Nei panni del rapinatore che predilige l'arma dell'astuzia a quella della violenza, Matthau offre una notevole performance, senza rinunciare alla sua proverbiale ironia. Nella parte centrale il ritmo viene un po' meno, l'interesse dello spettatore mai.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'iniziale rapina in banca; Il finale.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Giacomovie 5/2/12 21:07 - 1277 commenti

Film di grande forza e compattezza interna, da classificare come action nonostante presenti i caratteri del western metropolitano. I suoi momenti più intensi sono la bella scena della rapina iniziale (che ha ispirato Pointbreak) e l’ultima parte, molto tesa e stringata. È sostenuto da una grande maestria registica che lo sorregge anche nella parte centrale, in cui calano l’incalzare del ritmo e della tensione. Come in Fuga da Alcatraz, Siegel capitalizza al massimo l’organizzazione logica dello sviluppo. Memorabile Walter Matthau. ***!
I gusti di Giacomovie (Drammatico - Erotico - Sentimentale)

Faggi 7/7/16 21:58 - 1201 commenti

Sceneggiatura complessa, con dettagli che è necessario non lasciarsi sfuggire, regia ponderata, che si prende i suoi tempi. Buon film, non esalta ma coinvolge in modo tutto suo, elargisce giuste dosi di cinismo e può contare su un Matthau sornione e distaccato che restituisce un curioso personaggio criminale. Interessanti anche il personaggio dell'uomo che gli dà la caccia e la messa in scena da sperduta provincia statunitense. Finale convincente.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Io non dormo con le puttane e se mi è capitato l'ho saputo dopo".
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Alex1988 23/6/16 18:55 - 423 commenti

Tra i film più noti del regista, si avvale di un sempre in gamba Walter Matthau, stavolta alle prese con un personaggio non comico ma non privo di ironia. Non si può dire che il film abbia un grande ritmo, ma Siegel dirige con mestiere e le scene della rapina e della resa dei conti finale meritano la visione. Buono.
I gusti di Alex1988 (Azione - Poliziesco - Western)

Rocchiola 28/4/16 8:46 - 312 commenti

Un pilota ex-acrobata che ha messo su una società di disinfestazione decide di fare una rapina in banca per tappare i debiti, ma i soldi rubati sono sporchi. Siegel firma il suo capolavoro mettendo in scena un noir teso e avvincente che tiene il ritmo fino allo splendido finale dove l'intelligenza del protagonista trionfa in una pericolosa partita a scacchi con la morte. Grande duetto tra Matthau l’ultimo degli indipendenti e Baker sadico e violento killer. Esilaranti i siparietti con la vecchietta che abita davanti alla casa mobile di Varrick.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le scene con lo psicotico e violento killer interpretato da Baker; La rapina con la morte della compagna di Matthau; L'inseguimento aereo finale.
I gusti di Rocchiola (Guerra - Poliziesco - Western)

Berto88fi 1/8/18 9:27 - 56 commenti

Solido thriller settantiniano psicologico, cinico, teso nonostante il ritmo sia altalenante. La trama non è certo innovativa ma in regia c'è Don Siegel e si vede: belle inquadrature, cura nei dialoghi, poca azione ma efficace, location ben sfruttate. Sorprendente Matthau, ottimo Don Baker, sempre bella la North. A mio modesto parere, migliore di Ispettore Callaghan: il caso Scorpio è tuo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'incipit con fuga; Le battute di Don Baker.
I gusti di Berto88fi (Gangster - Poliziesco - Thriller)