Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/10/09 DAL BENEMERITO SCARLETT
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Scarlett 27/10/09 12:25 - 307 commenti

I gusti di Scarlett

Film d'ispirazione all'autobiografia della vita di Patch Adams, il medico ideatore della risoterapia. Protagonista Robin Williams, sicuramente adatto nella parte del buon medico burlone e sopra le righe. L'andamento della trama è piacevole, la durata ottimale, il cast buono. Il buonismo è palpabile, ma l'argomento del film alla fine è questo. Tutto sommato non male.

Daniela 30/10/09 08:06 - 12704 commenti

I gusti di Daniela

Fra tutti gli attori che sarebbero potuti in mente per interpretare sullo schermo la figura di Patch Adams, Williams è senza dubbio la scelta più naturale ma, nello stesso tempo, anche la più infelice, proprio perchè troppo consono alle sue corde abituali. Grande attore (e lo dimostra ancora nelle rare occasioni in cui si trova alle prese per personaggi sgradevoli), ma senza freni, Williams aggiunge un surplus di melassa ad una vicenda che avrebbe avuto invece bisogno di maggior asciuttezza e rigore (magari con un attore "antipatico").

Galbo 6/11/09 09:19 - 12422 commenti

I gusti di Galbo

Film di argomento ospedaliero incentrato sulla figura di un medico inventore della terapia del buonumore, interpretato da Robin Williams. Il film pur ben realizzato, paga il prezzo di un eccessivo buonismo e dei numerosi stereotipi impiegati per illustrare una vicenda il cui andamento è fin troppo prevedibile.

Ciavazzaro 7/11/09 13:00 - 4770 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Non sono un gran fan di questo film. Robin Williams se la cava discretamente, ma la storia risulta inconsistente, non supportata da buoni attori, assai prevedibile. La visione del film risulta difficile nella sua interezza.

Renato 7/11/09 11:55 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Ricordo distintamente che in sala, all'ennesima ruffianata della sceneggiatura (Hey, questo film è tratto da una storia vera!! Quindi dev'essere vero per forza!!) passai il cervello in modalità stand-by ed aspettai con pazienza che finissero i 115 minuti di durata. C'è anche da dire che il cast è ottimo, pur se sfruttato in caratterizzazioni da sit-com, e Monica Potter sul grande schermo fa sempre un certo effetto, quasi ipnotico direi.

Herrkinski 1/12/09 18:40 - 8164 commenti

I gusti di Herrkinski

Non tra i migliori di Williams, che comunque ancora una volta regala una buona prova. Certo, il personaggio è nelle sue corde e spesso e volentieri sembra di trovarsi di fronte a qualche altro suo film, ma la storia (che dovrebbe essere tratta dalla realtà, non si sa con quante "licenze poetiche") offre qualche spunto interessante, nonostante una sceneggiatura molto romanzata, che non lascia certo spazio a sorprese particolari. Infatti qui risiede il difetto principale del film, in un eccessiva prevedibilità e nel buonismo dilagante. Discreto.

Sibenik 30/01/10 20:58 - 90 commenti

I gusti di Sibenik

Castrare con la definizione di "inaccettabile vaccata! " una pellicola con Robin Williams, per giunta tratta da una vera e lodevole storia, mi pareva eccessivo, però il buonismo più buonista della storia trova in codesta opera il proprio apice e trovo ciò assai fastidioso. Peccato, con un po' meno di diabete, sarebbe venuto fuori qualcosa di meglio. "Scimmiottatura" e non dico a cosa mi riferisco.
MEMORABILE: La nuotata nella pasta della sciura anziana: dopo averla vista, avrete l'occasione di perdere sei chili per il disgusto!

Nando 8/07/10 13:02 - 3827 commenti

I gusti di Nando

Williams nelle parti a lui più congeniali in cui il buonismo ed il desiderio di suscitare commozione la fanno da padroni. Ispirato dalle vicende del medico che ha creato la terapia medica del buon umore, il film si perde, purtroppo, nel mero racconto, ove le numerose traversie accadute al protagonista verrano alla fine ben ripagate. Necessitava di più mordente.

Jcvd 19/02/11 15:15 - 258 commenti

I gusti di Jcvd

Alti e bassi per questo film di Robin Williams, che purtroppo rappresenta una delle maggiori pecche della pellicola, con una interpretazione troppo alla Jim Carrey, con un personaggio eccessivamente divertente (ma solo nelle intenzioni). Patch Adams si lascia comunque guardare e pur non avendo una trama particolarmente arguta non è male... specie per alcune scene con i pazienti malati a tratti toccanti, o per il sorprendente e drastico colpo di scena, probabilmente evitabile, della parte finale.

.luke. 29/03/12 19:19 - 89 commenti

I gusti di .luke.

Un ottimo cast, con Robin Williams in testa, sprecato in un film improntato a un esagerato buonismo, tanto che persino il vero Patch Adams ha pesantemente criticato il film. Peccato, perché il soggetto di base era alquanto interessante; ma trattato in questa maniera sdolcinata diventa purtroppo ridicolo.

Bob Gunton HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Demolition manSpazio vuotoLocandina RoswellSpazio vuotoLocandina Le ali della libertàSpazio vuotoLocandina Ace Ventura - Missione Africa

Rambo90 6/02/13 16:10 - 7707 commenti

I gusti di Rambo90

Indubbiamente vero che il film sia permeato di buonismo e di facili stereotipi strappalacrime, ma la grandissima interpretazione di Robin Williams (così come di tutto il cast), l'allegria che mette addosso e la confezione tutt'altro che scadente mi fa pensare che sia un film troppo sottovalutato. Buona la colonna sonora, giusto il mix fra momenti umoristici ed altri più commoventi. Ottimo.

Belfagor 9/08/13 17:09 - 2690 commenti

I gusti di Belfagor

Tratto da una storia vera... anzi no, dato che il vero Patch Adams criticò pesantemente il film. È facile comprenderne i motivi: la sceneggiatura ruffiana glissa sull'impegno e l'attivismo del protagonista e si prende fin troppe licenze, il tutto per imbastire una vacua commedia presentata come anticonformista ma in realtà vacua e inconsistente. Williams, molto divertente quando si impone dei limiti, non riesce a trattenersi e scade nell'iperglicemia. Elevato il rischio di indigestione e denti cariati.

Rigoletto 15/08/14 18:46 - 1788 commenti

I gusti di Rigoletto

In questo film possiamo ritrovare le stesse critiche che furono mosse all'attore per Good morning Vietnam; allorà risultò più folgorato di Cronauer, ora di Patch Adams. Il pregio e difetto di Robin Williams è che quando scavalca il limite diventa irrefrenabile: se ne giova la parte puramente comica, ma si perde di vista l'idea originaria. Non essendovi vie di mezzo, non si può risolverla diplomaticamente e bisogna schierarsi, ma la prova di Williams è comunque in questo caso tale da affascinarmi e il tema sulla "qualità della vita" dovrebbe far riflettere.
MEMORABILE: La cerimonia di laurea.

Parsifal68 30/11/16 18:23 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

La romanzata storia di Hunter "Patch" Adams è permeata di un sano buonismo e di una discreta ironia che il grande Williams sa regolare con cura ed eleganza. E' un film bello, malinconico e consolatorio, giusto nell'affrontare le tematiche tristi, vivo e pulsante quando invece affronta l'estenuante lotta nel far riconoscere un alternativo modo di interfacciarsi con il paziente. Fu aspramente criticato nonostante il successo, lo stesso Hunter ne prese le distanze, ma la poesia che si avverte è di quelle che si ricordano per sempre.
MEMORABILE: Il sonetto di Neruda che Patch recita sulla bara di Carin.

Smoker85 29/03/17 15:00 - 491 commenti

I gusti di Smoker85

Interessante rivisitazione della vita di un personaggio che questa pellicola ha aiutato a far conoscere su scala più ampia, ossia il pioniere della clown-terapia. Williams domina perfettamente la scena e mette in campo tutti i propri mezzi attoriali, deliziando lo spettatore. Commedia e tragedia si alternano e mescolano gradevolmente. Bene anche il resto del cast, al servizio del primo attore e del suo estro. Sprecato Hoffman.
MEMORABILE: "Felice di vedere che alla fine ha deciso di conformarsi..."

Medicinema 26/06/18 19:12 - 125 commenti

I gusti di Medicinema

Un one-man show in piena regola: l'iperattivo Williams, in quasi perenne crisi maniacale, rischia fortemente di distogliere l'attenzione dalla storia del medico promotore della "risoterapia". La pellicola sembra infatti maggiormente ruotare attorno alla performance del suo protagonista che non al messaggio che dovrebbe veicolare, con parecchi momenti forzatamente iperglicemici e inverosimili. Prova troppo sopra le righe, quindi, con finale assurdo, mentre fra i comprimari ottimi la Potter e Seymour Hoffman, che avrebbero meritato più spazio.
MEMORABILE: Williams apostrofa con "testa di cazzo" il rettore... e non succede nulla!

Camibella 10/11/20 00:29 - 277 commenti

I gusti di Camibella

Dopo aver sfiorato il suicidio, un laureando in medicina, poco avvezzo alla disciplina e alle regole, decide di curare il prossimo con il sorriso e l'empatia. Incentrato sulla vita dell'omonimo medico statunitense inventore della terapia del buon umore (che però ne prese le distanze), Patch Adams è decisamente un film bello, coinvolgente e commovente. Per lunghi tratti il grande Williams traccia un personaggio basato sulla buffoneria a volte esasperante, ma la trama funziona e coinvolge fino all'agonico finale.
MEMORABILE: La poesia di Neruda che Patch declama sulla bara di Carino.

Enzus79 4/04/22 20:30 - 2928 commenti

I gusti di Enzus79

Adattamento di un fatto realmente accaduto. Film per certi versi ambizioso, che pur con molte differenze dalle vicissitudini del Patch Adams vero, coinvolge grazie soprattutto a Robin Williams: il personaggio sembra nato e scritto apposta per lui. Nota dolente: si preme troppo sul pedale del sentimentalismo, incidendo negativamente sul giudizio finale. Discreta la colonna sonora.

Noodles 13/11/23 16:04 - 2264 commenti

I gusti di Noodles

Stroncare completamente il film sarebbe ingiusto perché la confezione è molto buona e c'è il solito grande Robin Williams. L'attore però è l'arma a doppio taglio del film, perché il ruolo comunque è sempre lo stesso di tanti altri film e quindi, all'ennesima volta, il personaggio stanca. Secondo problema, il film è stracolmo di miele e di momenti lacrimevoli, spesso inventati, che finiscono per rendere fastidiosa la visione. Buonismo e zucchero dilagante, anziché raccontare la vicenda realmente accaduta con sano realismo. Scelta che si rivela completamente sbagliata. Stucchevole.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Musiche Samuel1979 • 2/07/12 14:08
    Addetto riparazione hardware - 4225 interventi
    Al minuto 15:50, quando Patch si dimette dalla clinica, inizia il brano "Carry On" (Crosby Stills Nash & Young)