L'ultima eclissi - Film (1995)

L'ultima eclissi
Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Dolores Claiborne
Anno: 1995
Genere: drammatico (colore)
Note: Tratto da Stephen King. Aka "L'ultima eclisse"
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Da un romanzo non horror di Stephen King (“Dolores Claiborne”, titolo mantenuto nell'originale americano) un dramma a tinte forti dominato dalla solita prorompente Kathy Bates che, dopo Misery, trova un altro personaggio kinghiano dalla personalità forte a valorizzare le sue indubbie doti d’attrice. Purtroppo Jennifer Jason Leigh, che interpreta sua figlia e cioè la figura con la quale Dolores più interagisce, non è al livello di James Caan e si lascia trascinare da toni troppo accesi che mal si sposano alla placidità di superficie ben resa invece da Christopher Plummer (il detective). L’impronta femminile del romanzo (i...Leggi tutto ruoli maschili sono di rilievo minore) è evidente, i tormenti della protagonista si rilevano tra le rughe accentuate di Kathy Bates mentre la struttura, costruita con una perfetta alternanza tra presente e passato (i cui flashback risaltano per i colori molto più accesi e caldi), fa intuire il grande lavoro operato sulla forma dagli autori. Dalla fotografia (curiosa nel momento dell'eclisse), dalle musiche (di Danny Elfman), dalla regia e soprattutto dalla sceneggiatura di qualità, mai banale, di Tony Gilroy, si capisce che l'intento è eguagliare il successo di MISERY NON DEVE MORIRE, la cui confezione di Serie A era stata una delle chiavi di volta per sfondare nel cinema mainstream. L'operazione è riuscita, anche se la tensione, l'orrore, la follia del film di Rainer sono sostituiti da un ritmo più blando, da una certa monotonia che impedisce a DOLORES CLAIBORNE di raggiungere le vette del predecessore. La forza dello stile kinghiano è comunque sostanzialmente mantenuta.

Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 19/11/07 16:51 - 3766 commenti

I gusti di Caesars

Un buon film tratto da un bel romanzo di Stephen King. Chi accosta il nome del celebre scrittore all' horror, quindi pensa di vedere un film di questo genere, stia attento perché "L'ultima eclissi" è una pellicola drammatica che indaga a fondo nella psiche umana. Kathy Bates ci regala un'altra buonissima interpretazione ed è parecchio al di sopra di Jannifer Jason Leigh, che interpreta la di lei figlia. Più che corretta la regia di Taylor Hackford e molto bella la fotografia. In sostanza un film consigliabilissimo.

Galbo 27/02/08 07:24 - 12368 commenti

I gusti di Galbo

Buona riduzione cinematografica di uno dei migliori romanzi di King (Dolores Claiborne). Il film si avvale di una buona sceneggiatura che è stata strutturata alternando efficacemente due diversi piani temporali. Buona direzione del regista Hackford che sfrutta egregiamente la suggestiva ambientazione geografica (il Maine) e gli ottimi attori a disposizione, tra tutti la Bates in uno dei suoi ruoli migliori.

Herrkinski 19/06/08 21:00 - 8020 commenti

I gusti di Herrkinski

Ottima trasposizione del romanzo di King. Trattasi di un dramma familiare a tinte forti, caratterizzato da una prova corale di indubbio valore. Kathy Bates superlativa come al solito, ma tutto sommato anche la Jason Leigh se la cava. La vicenda è ben strutturata, grazie a una sceneggiatura curata che fa ricorso anche a flashback riusciti e la confezione e la fotografia sono chiaramente di alto livello (visivamente notevoli le scene dell'eclissi). Suggestivo, drammatico a sufficienza, ottimamente girato e interpretato, un buon film.

Ciavazzaro 24/01/09 14:43 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Non male. Tratto da un romanzo di Stephen King. La Bates protagonista della pellicola offre un'interpretazione fenonemale, ci sono una buona fotografia poco luminosa (giustamente) e una trama solida. Più che funzionale la regia di Taylor Hackford. Godibile.

Brainiac 14/08/09 12:55 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Non è un segreto, nell'ultima fase della sua carriera King sta riscrivendo i classici che hanno influenzato il suo stile in età acerba. È successo con Misery (Che fine ha fatto Baby Jane) e Rose red (Gli invasati), opere che sfiorano il plagio rispetto agli originali. Il cult kinghiano che potrebbe aver influenzato la stesura di Dolores Claiborne è Hush, hush, sweet Carlotte, film di Aldrich con cui condivide una protagonista refrattaria e sconvolta da un turpe ricordo bagnato di sangue e il ritorno di un familiare a lei caro che dipanerà l'enigma.

Mutaforme 6/05/12 17:45 - 415 commenti

I gusti di Mutaforme

Uno dei meno reclamizzati film tratti dai romanzi di King, ma anche uno dei più belli. Un dramma davvero ben fatto, con un gioco di flashback che proietta immediatamente nella storia. Ottima anche la recitazione delle protagoniste, perfettamente a loro agio nel ruolo contrastante di madre povera e figlia benestante e affermata. ***

Scarlett 21/10/09 12:21 - 307 commenti

I gusti di Scarlett

Una delle migliori trasposizioni cinematografiche dei romanzi di Stephen King, a mio giudizio. Ottima la Bates, veramente superlativa, interpreta magistralmente la protagonista del libro e riesce ad infonderle la stessa forza e determinazione. Anche il resto del cast se la cava bene contribuendo all'ottima riuscita del film.

Daniela 14/11/09 12:50 - 12578 commenti

I gusti di Daniela

Da un discreto romanzo di King, appartenente alla sua produzione al di fuori del genere horror, una riuscita trasposizione, cui concorrono apporti tecnici di prim'ordine. Ma la carta vincente è l'interpretazione risentita e dolente di Kathy Bates, già infermiera folle in Misery. Se non si avvicina al capolavoro come il precedente film, ciò è dovuto ad una sceneggiatura più confusa e alla prestazione non eccezionale di Jason Leigh nel ruolo della figlia, che fa mancare nerbo al confronto fra le due donne unite da un terribile segreto familiare,

Rebis 17/11/09 18:21 - 2323 commenti

I gusti di Rebis

"Dolores Claiborne" è uno dei romanzi più belli di Stephen King, cosa che non viene ricordata abbastanza spesso. Hackford non è certo Kubrick o De Palma, ma trarre un film credibile da quell'autentico flusso di coscienza era un'impresa ben più ardua che adattare Shining o Carrie. Il libro ha più bile e viscere, d'accordo, ma il contributo performativo della Bates è sostanziale e fa la differenza quanto quello dell'ottima Parfitt. Azzeccata l'illuminazione old style; vorace e rapinoso il costrutto narrativo. Jennifer Jason Leigh non convince; per il resto, davvero un grande affondo.

Kozincev 27/05/20 12:10 - 56 commenti

I gusti di Kozincev

Storia dura, torbida, da un soggetto di King, L'ultima eclissi è un film crudo e avvincente, con una magnifica protagonista, Kathy Bates, alle prese con un ruolo che le calza a pennello, una madre segnata dal doloroso passato. Il rapporto scontroso con la figlia è il nucleo portante del film: sebbene Jennifer Jason Leigh non sia al livello della Bates, il tema è trattato in modo efficace e mai convenzionale. Di grande spessore anche la prova di Plummer: i suoi scontri con la Bates sono memorabili. Bella la narrazione a flashback, toccante il finale.

Kathy Bates HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Misery non deve morireSpazio vuotoLocandina Ombre e nebbiaSpazio vuotoLocandina La vedova americanaSpazio vuotoLocandina Diabolique

Cotola 26/09/10 12:25 - 8977 commenti

I gusti di Cotola

E' raro vedere un bel film tratto da King. Questa è una di quelle poche occasioni: perciò non bisogna lasciarsela sfuggire. Scritto in modo avvolgente (la tensione si mantiene fino alla fine) e diretto in modo professionale da Hackford, può contare anche su una grande interpretazione di Kathy Bates (il cui ruolo in passato sarebbe stato perfetto per Bette Davis). Bene anche il resto del casto tranne una Jason Leigh sotto tono. Decisamente riuscito.

Nando 26/03/11 10:15 - 3802 commenti

I gusti di Nando

Ispirato da un romanzo di King, il film si avvale di due narrazioni parallele che districano abilmente l'arcano alternando dialoghi a momenti drammatici. Buona l'intraspezione psicologica dei protagonisti e sempre affascinanti le location. La Bates magistrale.

Greymouser 5/05/11 11:04 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Il romanzo di King intitolato a Dolores Claiborne è furbo e coinvolgente, ma poteva risultare poco adatto ad una riduzione cinematografica. Hackford non si scompone, e supera l'ostacolo sfruttando al meglio la sontuosa e carismatica interpretazione della Bates. Fatta la tara dei pregi e difetti, il film si rivela alla fine come una delle migliori e più pulite trasposizioni dalle novelle del "re" del brivido. Anche tecnicamente, il lavoro si dimostra curato e studiato fin nei minimi dettagli. Assolutamente promosso.

Cloack 77 24/07/12 17:35 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Quando ci si approccia a King soltanto col mestiere, con una sceneggiatura non "manipolata", diretta conseguenza di uno scritto, il risultato è sempre insoddisfacente perché dall'idea geniale si ottiene un personaggio notevole che va a "sgonfiarsi" in una resa banale. Taylor Hackford non sfugge a questo teorema, realizza il compitino di sfruttare un'ottima idea per una grandissima interprete in un contesto banale (l'aguzzino di Dolores è abbozzato manco fossimo in presenza di una comparsa).

Mco 16/10/12 17:56 - 2321 commenti

I gusti di Mco

Tra le migliori riduzioni romanzesche del re del Maine. Condotto con garbo e solidità, tra percorsi di intreccio mentale e selciati di languida morbosità, attraverso gli occhi e la fisicità di una straordinaria Bates si giunge a due ore di girato senza accusar stanchezza. L'orrore che si respira è quello tipico del casolare indignato dinnanzi a fatti che par meglior cosa celare. L'orrore ci avvince e scava un sentiero torbido che sembra di solcare personalmente ad ogni visione. Bellissimo film.
MEMORABILE: Il dibattito di fine indagine.

Tommy3793 27/03/13 13:08 - 72 commenti

I gusti di Tommy3793

Una notevole trasposizione di un libro di King. Stavolta alla regia c'è Hackford, mentre il ruolo principale tocca nuovamente alla Bates, dopo l'ottima prova di Misery. Anche qui tutto si regge sulla capacità interpretativa degli attori e su una regia piuttosto canonica, anche se non priva di curiosi artifici (la fotografia con il rosso cielo durante l'eclissi). Non è un capolavoro, ma resta comunque un discreto film.

Myvincent 9/05/14 21:42 - 3708 commenti

I gusti di Myvincent

Da un romanzo di Stephen King ancora una trasposizione cinematografica, stavolta di buon livello, grazie soprattutto alla presenza di Kathy Bates a cui basta anche solo uno sguardo per riuscire a stare dentro a un personaggio. Più dramma che altro, racconta di quanto possa essere orrenda una vita fatta di umiliazioni e privazioni, quanto un delitto a volte possa invece essere un fatto "naturale", rovesciando il significato del senso comune.
MEMORABILE: "A volte fare la carogna è l'unica cosa che resta a una donna".

Saintgifts 23/01/15 00:56 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Ogni protagonista ha un suo segreto, o se non proprio un segreto una sua segreta aspirazione che porta avanti da anni con la volontà, più o meno esplicita, di realizzarla. Personaggi in conflitto tra loro, donne contro donne e contro uomini, uomini contro donne. Donne che sanno però quando allearsi per ottenere "giustizia" e liberarsi degli scheletri. Buona l'intersezione dei piani temporali che aumenta la drammaticità con la duplice presenza dello stesso personaggio. È il ruolo della Bates, ma anche gli altri non scherzano.
MEMORABILE: La trasformazione di Judy Parfitt da elegante signora dispotica (ma comprensiva) a vecchia inferma, ma sempre determinata.

Nicola81 20/07/15 22:48 - 2815 commenti

I gusti di Nicola81

Da uno dei pochi romanzi non horror di Stephen King, un intenso dramma familiare a tinte gialle che racconta una lunga storia di dolore e sopraffazione rigorosamente al femminile (i personaggi maschili non ci fanno una gran figura). Forte di una confezione ineccepibile, Hackford dirige con misurata eleganza, inserendo i flashback nei momenti più opportuni. Kathy Bates domina la scena, ma la Leigh, la Parfitt e Plummer nei panni dell'accanito poliziotto non sfigurano affatto. Ciò non toglie che qualcosa si sarebbe potuto tagliare.

Lou 28/09/17 15:23 - 1118 commenti

I gusti di Lou

Trasposizione riuscita di un romanzo di King, di grande impatto visivo grazie a una fotografia azzeccata che utilizza efficaci tonalità cromatiche, non solo nella riuscita scena dell'eclissi. La sceneggiatura sfrutta abilmente il doppio livello temporale di passato e presente per far progressivamente emergere una tremenda storia che coinvolge madre e figlia. Molto brava, al solito, la Bates.

Taylor Hackford HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina L'avvocato del diavoloSpazio vuotoLocandina RaySpazio vuotoLocandina Ufficiale e gentiluomoSpazio vuotoLocandina Rapimento e riscatto

Anthonyvm 1/02/19 23:01 - 5574 commenti

I gusti di Anthonyvm

Ottimo dramma tratto da King, forse una delle trasposizioni migliori. Una storia semplice e cruda, dove si intrecciano misteri del presente e dolori del passato, supportata da un eccellente cast in cui spicca la sempre intensa Bates. Qualche stereotipo kinghiano è d'obbligo (il padre alcolista e abusatore), ma ogni elemento è ben intrecciato agli altri, il percorso psicologico dei personaggi ben delineato. Si soffre e si patisce insieme ai protagonisti, partecipi fino all'ultima scena. Se il fine ultimo era emozionare, il film è riuscitissimo.
MEMORABILE: Gli abusi subiti da Dolores dal marito e l'inaspettata rivalsa della donna; I dettagli sulle mani; Il flashback durante l'eclisse.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Ruber • 5/02/14 01:37
    Formatore stagisti - 9238 interventi
    E la migliore interpretazione della Bates insieme a "Misery..."
  • Discussione Galbo • 5/02/14 05:39
    Consigliere massimo - 3990 interventi
    Ruber ebbe a dire:
    E la migliore interpretazione della Bates insieme a "Misery..."

    Ci aggiungerei Pomodori verdi fritti
  • Discussione Ruber • 6/02/14 15:37
    Formatore stagisti - 9238 interventi
    Galbo ebbe a dire:
    Ruber ebbe a dire:
    E la migliore interpretazione della Bates insieme a "Misery..."

    Ci aggiungerei Pomodori verdi fritti


    si condivido Galbo, lo sempre trovata una delle più brave interpreti sulla scena che sa passare dal drammatico alla commedia con molta semplicità e bravura addirittura molte volte nello stesso film alterna momenti drammatici ad altri piu frivoli.
    Ultima modifica: 6/02/14 15:37 da Ruber