La scala della follia - Film (1974)

La scala della follia

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Thriller inglese vecchio stampo, con la villa abitata dai fantasmi e la vittima designata che, nella speranza di trovarvi un tesoro nascosto come svelato dal proprietario sul letto di morte, finisce presto preda di raptus di follia. E' Robert Hardy, attore non troppo noto del cinema britannico, a impersonare il protagonista il quale, identificandosi sempre più con l'ex proprietario, ne rivive in una sorta di transfer il passato (oscuro, naturalmente). Siamo in presenza di un thriller psicologico quindi, non propriamente di una ghost-story. In pratica un costante gioco di rimbalzi tra passato e presente, con Hardy che si sdoppia ricoprendo anche il ruolo del proprietario della villa impazzito...Leggi tutto in seguito alla morte della moglie e dei suoi due figli. Le altre star in cartellone fanno da contorno: Christopher Lee è lo psichiatra, Joan Collins la paziente del defunto, Herbert Lom l'avvocato. Non sono loro a fare il film, nonostante precedano Hardy nei titoli di testa; sono tutti parte di un prevedibile complotto atto a scoprire dove siano nascosti i soldi che si sapeva il proprietario possedesse. Girato senza molta fantasia ma discreto mestiere da Don Sharp, DARK PLACES non offre granché: tensione poca, sangue ancor meno (c'è solo un rozzo colpo di scure in pieno petto, ma troppo telefonato e povero nella realizzazione), dialoghi mediocri, musiche anonime. Siamo lontani da classici come SUSPENSE e la fotografia dozzinale non aiuta certo a creare la giusta atmosfera. Il meccanismo attraverso il quale si sviluppa la storia è sempre lo stesso: il transfert improvviso funziona la prima volta, poi stanca. Superfluo.

Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 29/05/09 17:57 - 4770 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Notevole. Il regista Sharp buon mestierante dirige un horror che riesce ad essere più di una ghost-story. Ottimo cast (sottotono in certi momenti Hardy, grandioso in altri): la zoccolesca Joan Collins, il cupo Lee e Lom avvocato, la Birkin nei flashback. Finale abbastanza inquietante, buone atmosfere, ottimo crescendo. Ben realizzati i flashback. Notevole, lo ribadisco, consigliato e molto originale.

Cotola 29/06/09 19:32 - 9052 commenti

I gusti di Cotola

Un’eredita, una casa infestata, un malloppo conteso. Chi si godrà i soldi? Fiacco thriller firmato dall'esperto Don Sharp che stavolta confeziona una ghost-story con poca tensione e tanto di deja-vù. Confezione dignitosa ma nulla più, abbastanza ricco ma sprecato il cast. Meglio passare oltre.

Brainiac 4/07/09 15:27 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Più che discreto quest'horror inglese, che si staglia dal novero dei film girati nella torbida Albione (spesso soporiferi) per la storia intrigante, il singolare cast (Lee senza il mantello, l'abile Hardy, la provocante Collins, la Birkin!) ed alcune sequenze notevoli (il ralenti del definitivo crollo nervoso del protagonista). Non in tutto e per tutto invecchiato benissimo, ci si fanno delle grasse risate quando la Collins si ostina ad apostrofare Hardy, pingue ed attempato, come "bel giovane", ma il film è tosto ed anticipa qualche situazione di Shining.

Tomastich 10/11/09 16:02 - 1255 commenti

I gusti di Tomastich

Horror, ghost-story, thriller familiare a sfondo psicologico: mette insieme questi ingredienti, oltre alla solita professionalità del cinema nero inglese e ne sortirà fuori questo bel filmetto. I protagonisti sono grandi attori (Lee, Hardy e Collins) e il gioco della psicologia retroattiva gioca un buon ruolo per i collegamenti tra passato e presente.
MEMORABILE: "Io devo tornare da lei".

Il Gobbo 12/10/10 08:25 - 3015 commenti

I gusti di Il Gobbo

Albionica combinazione di psico-thriller e fantasmi (infantili e perfidissimi), servita da un onesto artigiano del ramo e con un cast di pluri-decorati veterani. Non è malaccio, ma girano pochi pounds, lo sviluppo è prevedibile minuto per minuto, e l'andamento è un po' troppo flemmatico. La Birkin si vede poco, di Joan Collins non si vede abbastanza.

Homesick 3/08/11 10:24 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Monotono, irresoluto. I continui rimbalzi tra presente e passato sembrano ammettere l’incertezza tra il lasciarsi andare del tutto alla pista preternaturale della ghost-story (palesi i riferimenti a “Il giro di vite” di Henry James) oppure l’arrestarsi al sottile limes ove quella non si distingue dalle nebbie della follia. Non ancora diventato il “Ministro della Magia” Cornelius Fudge nella saga di Harry Potter, il televisivo Robert Hardy sgomita con il suo doppio ruolo, facendosi valere nei confronti di partners imponenti come Christopher Lee e un compitissimo Herbert Lom.
MEMORABILE: La riluttante stretta di mano di Lom dopo che le due valigie sono state caricate sull’auto della polizia…

Corinne 16/07/12 23:15 - 420 commenti

I gusti di Corinne

La trama è quella di un thriller incentrato su un bel gruzzoletto che tutti cercano, lo svolgimento e l'atmosfera son da horror classico, sicuramente debitori del "Giro di vite" (il fatto di sangue del passato, i bimbi fantasma, la stanza dei giochi, la villa maledetta). Nonostante il ritmo non sia dei migliori e di spaventi e colpi di scena ce ne siano davvero pochi, è un film discreto, con un buon cast, molto british.

John trent 2/02/14 11:23 - 326 commenti

I gusti di John trent

Discreto thriller anni '70 che strizza l'occhio all'horror in alcuni frangenti. Notevoli i flashback del protagonista Robert Hardy alle prese con i figli, la moglie pazza e l'amante (tutti uccisi) del vecchio proprietario della casa (forse) infestata. La ricerca di un grosso gruzzolo (200. 000 sterline) nascosto tra quelle mura scatenerà l'avidità di Joan Collins, Christopher Lee e Herbert Lom. Il finale è un po' telefonato ma, nel complesso, il film intriga anche grazie alla solita plumbea atmosfera inglese. Una visione la merita.
MEMORABILE: La picconata in pieno petto a Christopher Lee.

Undying 2/05/14 22:08 - 3807 commenti

I gusti di Undying

Soldi, maledetti soldi. I personaggi della vicenda ruotano attorno a uno storia maledetta: benestante che, per amore, vuole lasciare moglie e due bambini. L'uomo, in punto di morte, annuncia di aver nascosto dietro a una parete i suoi segreti. Ma dalle pareti della casa maledetta solo i fantasmi avranno la meglio. Buon horror psicologico sorretto da una graziosa sceneggiatura e una bella regia. Trasuda fascino decadente per la riuscita commistione tra eventi (tra)passati e attimi del presente, nei quali maledetti individui si muovono ignari.

Rambo90 23/02/15 17:57 - 7701 commenti

I gusti di Rambo90

Interessante horror paranormale, un po' prevedibile nello sviluppo ma con una buona costruzione fatta di flashback e andirvieni tra passato e presente. Mano mano che la tragedia avvenuta nel passato si costruisce, la vicenda si fa più coinvolgente, complice anche un ritmo lento ma ipnotico. Peccato per la scelta del protagonista, davvero inadeguato e poco incisivo. Molto meglio i ruoli di contorno in cui spiccano i veterani Lee e Lom.

Don Sharp HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina PsychomaniaSpazio vuotoLocandina Il mistero del castelloSpazio vuotoLocandina Amarsi sotto la pioggiaSpazio vuotoLocandina Rasputin - Il monaco folle

Deepred89 30/11/15 16:27 - 3709 commenti

I gusti di Deepred89

Pensare che i primi minuti lasciavano sperare in un bel gotico moderno... e infatti in ogni scena in esterni l'atmosfera si taglia col coltello e l'intreccio di base (tra eredità e strane presenze) prometteva bene. Poi la sceneggiatura si concentra unicamente sul "bel giovane" (come, con grande slancio trash, la Collins definisce sovente il "maturo" protagonista) e sulle sue visioni, tediando lo spettatore nonostante un gran numero di elementi che ritroveremo al più lussuoso Overlook Hotel. Sprecata la Birkin, ottimo valore aggiunto Lee.

Nicola81 28/03/16 21:27 - 2862 commenti

I gusti di Nicola81

Più thriller psicologico che ghost story (nella solita casa infestata stavolta è nascosta anche una grossa somma di denaro su cui tutti vogliono mettere le mani), discretamente costruito a livello narrativo ma che rischia di risultare ripetitivo e un po' carente sul piano della tensione, che infatti esplode (si fa per dire...) solamente nell'ultimo quarto d'ora. Sharp dirige correttamente ma senza acuti, Robert Hardy è un protagonista piuttosto insipido; molto meglio (inevitabilmente, visti i nomi coinvolti) il cast di contorno.
MEMORABILE: I primi minuti nella clinica e i 15' finali.

Hackett 3/04/16 21:56 - 1867 commenti

I gusti di Hackett

Horror di stampo classico con cast di tutto rispetto e ambientazione suggestiva. Confezione da ghost story che racchiude un piccolo giallo fatto di aviditá, tradimenti e delitti. Non siamo certo di fronte a un capolavoro, ma alcuni momenti sono riusciti e la presenza di Lee aiuta sicuramente a elevare un prodotto modesto ma dignitoso.

Myvincent 2/04/17 07:49 - 3744 commenti

I gusti di Myvincent

Al centro della storia un vecchio e abbandonato maniero che sembra custodire un terribile segreto. Attorno ruotano attori scafati del calibro di Christopher Lee e della sensuale Joan Collins, al solito qui nella parte della provocante, truffaldina mangia-uomini. Il tutto si lascia guardare, nella consolazione che si è visto certamente di peggio.
MEMORABILE: Gli ammiccamenti di Joan Collins che lasciano poco al dubbio interpretativo...

Rufus68 24/04/17 21:25 - 3845 commenti

I gusti di Rufus68

Un'eredità e l'avidità dei pretendenti, il passato che si insinua nel presente prendendone il posto: la solita zuppa, insomma, mai redenta da inusuali angolazioni di idee e regia. Il ritmo è sottotono e il buon cast, che gira al minimo sindacale, va sprecato così come le (alte) citazioni letterarie da James. Il finale, se non fosse così stancamente prevedibile, sarebbe persino decente.

Fedeerra 27/07/18 02:30 - 770 commenti

I gusti di Fedeerra

Il film di Sharp si distingue per una ricercatezza incline al gusto decadente, la sua casa (come i suoi abitanti) è infatti splendidamente démodé, di un patinato che ricorda certi quadri preraffaelliti. Il montaggio alternato tra presente e passato è stimolante, così come lo sono i volti di tutti i protagonisti. La sensuale Collins, il lapidario Lee e la sofisticata Birkin.

Caesars 22/04/20 12:08 - 3794 commenti

I gusti di Caesars

Davvero buono questo horror d'atmosfera. Don Sharp è abile a "fondere" i due piani temporali in cui si svolge la storia e riesce a creare la giusta tensione che sale durante lo svolgimento della vicenda. Interessante anche il fatto che per molto tempo non si capisca bene se si ha a che fare con fenomeni paranormali o se si è al cospetto di una ben congegnata macchinazione. Buoni gli attori, con il protagonista Hardy in forma strepitosa e la Collins che recita il suo ruolo di sempre.

Claudius 29/06/21 07:30 - 543 commenti

I gusti di Claudius

Spossante gotico che parte bene ma poi si sgonfia strada facendo. La prima mezz'ora è buona, con l'alone di mistero e le presenze (il quadro fa venire i brividi), ma Hardy come attore non è certo al livello di Lom e Lee e tutto si sfilaccia nelle visioni e nelle avance della Collins. Si salvano la scena dell'abbattimento del muro e quella dell'uccisione della Birkin (sebbene fuori campo). Evitabilissimo.

Noodles 27/02/22 07:53 - 2233 commenti

I gusti di Noodles

Un buon horror paranormale, conottime atmosfere e inquietanti location, impreziosite da belle scenografie e da una regia decisa ed esperta. Gli ingredienti della pellicola più o meno sono i consueti, ma se mescolati bene possono ancora dare delle emozioni, e questo film lo dimostra. L'andatura a flashback è efficace, anche se ad un certo punto viene forse abusata perdendo quindi un po' di sorpresa. Qualche citazione letteraria qua e là migliora ulteriormente un risultato che non è un capolavoro ma si eleva rispetto all media. Perfetto il cast. Consigliato.

Teddy 1/03/24 03:03 - 830 commenti

I gusti di Teddy

Dietro la sonnolenta e citazionista regia di Don Sharp si nascondono due film: uno è un banale ma perfido thriller pecuniario, l’altro una morbosissima, malinconia ghost-story. L'accumulo di temi è comunque tenuto a bada da un cast perfetto oltremisura: Collins, Birkin e Marsh (tutte splendide) gareggiano tra passato e presente; Lee e Hardy diversamente alienati. Notevole l’apparato scenografico.

Jean Marsh HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina FrenzySpazio vuotoLocandina ChangelingSpazio vuotoLocandina Fatherland - Delitto di statoSpazio vuotoLocandina Nel fantastico mondo di Oz

Von Leppe 2/04/24 18:05 - 1262 commenti

I gusti di Von Leppe

Sempre affascinante l'ambientazione in una vecchia magione inglese, specie se c'è sentore di fantasmi, ma il film si dilunga troppo nella situazione di partenza e solo nel buon finale si ha un vero coinvolgimento. La trama ha infatti un ottimo spunto, però la parte centrale risulta ripetitiva e stancante. Bel cast di attori britannici, tra cui Christopher Lee e Joan Collins, i quali riescono credibili nel ruolo di fratello e sorella. Robert Hardy invece funziona di più negli antefatti del passato.

Cerveza 18/04/24 13:52 - 371 commenti

I gusti di Cerveza

L’impiegato di una clinica psichiatrica riceve da un pazzo morente la custodia (o la proprietà?) di una casa di campagna che cela al suo interno 210.000 sterline. Bypassando le stramberie legali relative alla proprietà e le strategie tra il criptico e il maldestro di chi vuole appropriarsi del malloppo, tentiamo di concentrarci sul povero erede in bilico tra la possessione dalla casa stregata e un più prosaico gaslighting orchestrato alle sue spalle. Ritmi lenti, rigidità british e toni cupi, ma riemerge ovunque la sopracitata sensazione di confusa imprecisione.
MEMORABILE: I due fratelli Ian e Sarah: “Sei solo una piccola sudicia sgualdrina”, “Poverino, ti piacerebbe che io non fossi tua sorella, vero?”.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Buiomega71 • 18/10/12 19:39
    Consigliere - 26006 interventi
    Ottima uscita! Esisteva la vecchia vhs della Golden Video

    Io ho una registrazione notturna da Canale 5 di parecchio tempo fà.

    Ma mi sa cut, perchè aveva il divieto ai 18

    Lo visto la notte dei tempi (ricordo le atmosfere molto "fulciane" e ben poco altro, sinceramente), però non ricordo bruschi tagli di sorta...Cosa che invece notai in Una notte per morire (dello zio Silvio), sempre trasmesso da Canale 5 in quel periodo e anche quello vietato ai 18.
    Ultima modifica: 18/10/12 19:43 da Buiomega71
  • Homevideo John trent • 2/02/14 11:27
    Custode notturno - 526 interventi
    Qualità del dvd Mosaico piuttosto altalenante.
    Il master è ricavato da 2 fonti diverse: una vecchia copia positiva italiana e una versione vhs.
    Le parti migliori sono quelle relative alla vecchia copia positiva italiana, in particolare i titoli di testa e gli ultimi 10 minuti. Anche se ci sono graffi, giunte e spuntinature di una pellicola "vissuta" l'immagine è più definita e brillante rispetto ai rimanenti 3/4 del film.
    Formato video 1,33.1 fullscreen.
  • Homevideo Mco • 12/03/18 15:30
    Risorse umane - 9970 interventi
    Perdona il disturbo Buio, potresTi indicarmi la durata della copia da tv in Tuo possesso? Grazie mille...
  • Homevideo Buiomega71 • 12/03/18 19:33
    Consigliere - 26006 interventi
    Mco ebbe a dire:
    Perdona il disturbo Buio, potresTi indicarmi la durata della copia da tv in Tuo possesso? Grazie mille...

    Allora, Mco, la mia registrazione da Canale 5 (che feci nell'estate del 1999, per il ciclo "Ultimo spettacolo") dura esattamente 1h, 26m e 03s

    Come scrivevo sopra non ho notato bruschi tagli di sorta (sia nelle immagini che nella colonna sonora)

    Essendo vietato ai minori di 18 anni può darsi che qualche microtaglio ci sia (io non me ne sono accorto sinceramente), magari di qualche secondo che non và a influire sulla durata effettiva

    Come può darsi sia passato uncut (non sarebbe il primo caso di un vm 18 che passava integrale sotto l'impero della legge Mammì)

    Purtoppo ho solo questa registrazione e non posso fare raffronti su ipotetici tagli

    Comunque adoro questo gioiellino, con quell'atmosfera uggiosa e decadente quasi fulciana.
    Ultima modifica: 12/03/18 19:35 da Buiomega71
  • Homevideo Mco • 13/03/18 00:01
    Risorse umane - 9970 interventi
    Anzitutto, grazie di cuore per il Tuo pronto riscontro.
    La mia copia, da VHS, dura circa 87 minuti, titoli di coda inclusi.
    Pertanto hai un gioiello d'epoca tra le mani, quasi sicuramente uncut (anche perché di tagliare non ve n'era poi chissà quale motivo).
    Amo molto questo film, quella sottile demarcazione realtà - follia mi ha sempre affascinato, quasi quanto la Collins che si toglie gli stivali prima di raggiungere Hardy a letto.
    Grazie ancora, dopo tanti anni, provo sempre una grande gioia nel discorrere di vecchi film com Te.
    A presto!!!
    Ultima modifica: 13/03/18 00:03 da Mco
  • Homevideo Caesars • 13/03/18 09:44
    Scrivano - 16812 interventi
    Buio, non sapevo assolutamente che il film fosse uscito col divieto ai minori di 18 anni.
    Ho controllato sul sito di Italia taglia ed in effetti nel '74 ottenne il permesso con V.M.18, poi revisionato nel 1990 a "per tutti" a seguito di qualche taglio (non specificato). Se la tua registrazione è posteriore al luglio 1990 è cut (probabilmente poca roba), altrimenti potrebbe essere integrale.
    Io il film lo vidi in tv negli anni '80 e francamente non ricordo che potesse contenere elementi che lo rendessero V.M.18.
  • Homevideo Mco • 13/03/18 10:17
    Risorse umane - 9970 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Buio, non sapevo assolutamente che il film fosse uscito col divieto ai minori di 18 anni.
    Ho controllato sul sito di Italia taglia ed in effetti nel '74 ottenne il permesso con V.M.18, poi revisionato nel 1990 a "per tutti" a seguito di qualche taglio (non specificato). Se la tua registrazione è posteriore al luglio 1990 è cut (probabilmente poca roba), altrimenti potrebbe essere integrale.
    Io il film lo vidi in tv negli anni '80 e francamente non ricordo che potesse contenere elementi che lo rendessero V.M.18.


    Esatto Caesars, di scene così truci non ce ne sono. Come ho scritto sopra, le durate corrispondono e, se non è cut anche la vulgata vhs , credo che sia stato mandato integro.
    I microtagli potrebbero interessare, nel caso, la parte finale, con l'isteria assassina riversata su moglie e figli.
  • Homevideo Buiomega71 • 13/03/18 10:28
    Consigliere - 26006 interventi
    Caesars ebbe a dire:
    Buio, non sapevo assolutamente che il film fosse uscito col divieto ai minori di 18 anni.
    Ho controllato sul sito di Italia taglia ed in effetti nel '74 ottenne il permesso con V.M.18, poi revisionato nel 1990 a "per tutti" a seguito di qualche taglio (non specificato). Se la tua registrazione è posteriore al luglio 1990 è cut (probabilmente poca roba), altrimenti potrebbe essere integrale.
    Io il film lo vidi in tv negli anni '80 e francamente non ricordo che potesse contenere elementi che lo rendessero V.M.18.


    La mia registrazione televisiva risale al 1999 ( quindi già in piena derubricazione a ' film per tutti")

    Effettivamente ( a parte l'atmosfera rancida fulciana) è un film che non presenta scene truci o morbosamente sessuali

    Credo anch' io che sia stato trasmesso senza tagli, e sia la stessa versione che circola in VHS e nel DVD Mosaico
    Ultima modifica: 13/03/18 10:29 da Buiomega71
  • Homevideo Caesars • 4/09/19 14:31
    Scrivano - 16812 interventi
    Trasposizione in dvd della Mosaico Media davvero ignobile. A livello delle peggiori VHS. Per chi fosse comunque particolarmente interessato a possedere il dvd di questo film, segnalo che è ancora disponibile a poco prezzo (meno di 5€) sia su Amazon che su dvdstore (e immagino anche su altri negozi on line)
    Ultima modifica: 4/09/19 17:08 da Zender
  • Homevideo Digital • 22/11/23 20:44
    Portaborse - 4007 interventi
    Dvd Sinister disponibile dal 10/01/2024.