Invito a cena con delitto

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Murder by death
Anno: 1976
Genere: commedia (colore)
Note: scritto da Neil Simon
Numero commenti presenti: 37
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

B. Legnani 25/02/07 14:43 - 4672 commenti

I gusti di B. Legnani

Si guarda e si ride, ma troppo spesso si registrano colpi che non vanno a segno. La stessa trovata della riedizione dei cinque detective è, contemporaneamente, la chiave di volta del bello e del brutto del film. Perché ci richiama un mito e ce lo distrugge: ma, per essere sicura di farlo, arriva ad esagerare. E il troppo stroppia. Sembra, insomma, un pranzo in cui si mangia molto, ma nel quale le cose davvero sopraffine, che c'erano sì, finiscono annacquate dal resto.

Sadako 17/05/07 15:49 - 177 commenti

I gusti di Sadako

Le premesse ci sarebbero tutte. Una buona storia, utilizzata anche in altri film brillanti (come Signori, il delitto e servito). Un cast di attori famosi e perfetti per le parti affidate. Un gruppo di investigatori "classici" da prendere in giro, sfruttandone le manie e le abitudini. Invece il film non decolla. Troppe situazioni comiche forzate, che forse sarebbero state bene in un film alla Mel Brooks ma che qui, nel tentativo della pura parodia brillante, sembrano furoi luogo. Ci si diverte, ma si ride a denti stretti.

Lovejoy 12/12/07 14:25 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Spassosa parodia dei classici noir degli anni 40 e dei suoi protagonisti, scritta dal grande Neil Simon e ben messa in scena dal buon Moore, si avvale di un cast perfetto: Sellers è esilarante nel ruolo di Mr Wang ma non gli sono da meno Niven, Guinness e la Smith. Ma la parte migliore, quella del detective di San Francisco Sam Diamante, è toccata ad uno splendido Peter Falk. Alcuni momenti da ricordare.
MEMORABILE: Tutto il personaggio di Sam Diamond, interpretato meravigliosamente da Peter Falk; e il ritrovamento del cadavere del maggiordomo.

Pigro 26/11/08 09:39 - 7702 commenti

I gusti di Pigro

Cinque investigatori famosi sono invitati a un'ardua sfida giallistica. L'idea è brillante e la prima parte del film in cui vengono introdotti i protagonisti con le loro manie e idiosincrasie è spassosa. Ma poi il meccanismo comincia a cigolare, il ritmo a calare e sale la delusione per una parodia che avrebbe potuto dare molto di più. Non mancano situazioni argute e attori di grande efficacia (e autoironia), ma non sempre la somma di buoni addendi ha un risultato altrettanto buono se non è ben guidata. Moderatamente piacevole.

Ciavazzaro 28/11/08 14:29 - 4754 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Non male. Buono il cast di protagonisti, che fanno la parodia ai gialli classici della Christie con varie figure storiche. Variegato il cast: ci sono Sellers, Falk, Capote, Niven, la Lanchester! Il ritmo rimane più o meno inalterato nel corso della pellicola, che si fa seguire molto piacevolmente.

Cotola 4/03/09 23:50 - 7402 commenti

I gusti di Cotola

Celebre giallo-rosa la cui bellezza non è però proporzionale alla fama. L'idea di riunire le "imitazioni" di alcuni dei più grandi detective della storia del genere era molto interessante e gustosa: purtroppo la pellicola funziona poco a causa di una sceneggiatura priva di mordente e spesso poco brillante e quindi scarsamente divertente. In ogni caso gradevole ed adatto agli amanti del genere. Piccola parte per il grande scrittore americano Truman Capote.

Metuant 15/01/10 13:16 - 454 commenti

I gusti di Metuant

Straordinario esempio di parodia con cast di altissimo rango, che purtroppo nel doppiaggio italiano perde un po' di quelle battute a doppio senso che in lingua originale facevano tutt'altro effetto, ma fortunatamente sono casi non troppo comuni. Un'intera galleria di personaggi (divertente anche riconoscere il modello al quale si rifanno) perfettamente interpretati e un'autentica sequela di situazioni a dir poco esilaranti. Memorabile.
MEMORABILE: Il maggiordomo cieco e la cuoca sordomuta.

Galbo 17/01/10 21:22 - 11311 commenti

I gusti di Galbo

Idea originale quella di riunire famosi detective e personaggi in qualche modo impegnati nella lotta contro il crimine proprio per risolvere un enigma; niente da dire inoltre sul cast composto da attori impeccabili. Purtroppo la montagna partorisce il classico topolino e i tanti sforzi non corrispondono ad un risultato rimarchevole. Sceneggiatura lacunosa e regia impersonale sono i principali difetti dell'opera che si rivela noiosa e a tratti pretenziosa.

Ale nkf 7/07/10 21:03 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Davvero notevole questo film, che vanta nel cast autentiche star, da Falk a Sellers, da Guinness a Niven. La sceneggiatura è buona e l'idea è molto originale. L'arrivo degli ospiti è suggestivo e anche la loro permanenza non sarà da meno. Purtroppo rimangono inspiegati un paio di passaggi come quello della porta che si deve aprire due volte, ma di sicuro il finale lascia davvero senza fiato.

Il Gobbo 9/07/10 09:28 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Così così. Il senso generale è di spreco, la sensazione che si sarebbe potuto e dovuto fare di più. Alcuni attori col freno a mano tirato (Sellers su tutti) e anche la grana della comicità non è poi finissima, senza però che il pedale sia spinto fino al fondo della farsaccia demenziale ma almeno liberatoria; qualche sospetto sul doppiaggio. Complessivamente deludente.
MEMORABILE: Il femore di alluminio; le similitudini di Wang.

Stefania 10/10/10 15:10 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Come si distrugge la reputazione dei cinque più grandi investigatori della letteratura gialla! Con un tipico delitto nella camera chiusa, in una tipica notte buia e tempestosa, usando una non tipica esca da un milione di dollari. La venalità dei nostri eroi (?), assieme a qualche loro segretuccio nascosto, è un buon elemento comico, ma nell'insieme il film non è troppo riuscito, incerto tra un umorismo grassoccio, demenziale ed una più sottile parodia meta-letteraria e meta-cinematografica. I pezzi migliori sono il maggiordomo cieco e la cuoca sordomuta, assurdi e deliziosamente macabri.

Caesars 11/11/10 14:58 - 2654 commenti

I gusti di Caesars

Rivisto dopo più di trent'anni, ne avevo un ricordo migliore. Lo script di Neil Simon ha una buona idea di partenza (prendere in giro i gialli classici e i suoi celebri protagonisti) e il film vanta un cast artistico di altissima classe, però non tutte le battute e situazioni sono riuscite (anche se talune sono degne di nota). La visione della pellicola, così, va avanti tra alti e bassi senza riuscire a convincere del tutto, anche se il divertimento qua e là non manca. Regia corretta per un prodotto tutto sommato piacevole. Due pallini e mezzo.

Il Dandi 7/01/11 12:15 - 1731 commenti

I gusti di Il Dandi

Non perfetta comunque gustosissima questa parodia colta e demenziale del giallo classico, che si segnala per un'ottima resa del doppiaggio e delle scelte di traduzione ("Diamante è stato brillante!"). Dalle accuse reciproche (mutuate dai 10 piccoli indiani) al baracconesco calo di maschere finale (di cui purtroppo si ricorderà Greggio per il suo Silenzio dei prosciutti), resta godibile anche quando diventa goliardico. Falk che fa Bogart è quello che mi diverte di più ("Ha un foro di proiettile nella giacca!" -"Vedesse la giacca di quell'altro..."), ottimi anche Sellers e David Niven.
MEMORABILE: Bensignora? -Sissignnore. - Oh, Signore! -Era il nome di mio padre: Ohsignore Bensignora.

Mark 24/06/11 03:13 - 264 commenti

I gusti di Mark

La sceneggiatura non lesina la parodia diretta anche se nello sviluppo si mantiene dignitosamente apprezzabile. Il cast regge bene con picchi di ottimo livello (vedi Falk e Niven) e il film scorre piacevolmente. Pur non essendo un capolavoro è uno di quei film marchiati, quelli cioè a metà strada tra i cult e i film inevitabili, ovvero che si son visti di sicuro, magari per via dei decenni di continui passaggi televisivi.
MEMORABILE: Il cambio delle stanze.

Saintgifts 30/10/11 22:36 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Veramente divertente questa parodia che vede cinque famosi investigatori, che rappresentano, ma con nomi diversi, altrettanti personaggi letterari, riuniti sotto lo stesso tetto per risolvere un omicidio che dovrà avvenire. Non bisogna scordare un ottimo Alec Guinnes nei panni del maggiordomo e lo scrittore Truman Capote padrone di casa. Le situazioni e i dialoghi sono spassosi e gli interpreti, un cast notevole, tutti all'altezza. Un Peter Falk sboccato, un David Niven gentiluomo e un Peter Sellers "saggio" cinese. Finale non perfetto.

Albitolax 11/11/11 12:53 - 15 commenti

I gusti di Albitolax

Una parodia ben riuscita: divertente e intrigante, ben recitato e ben scritto. Nel doppiaggio si perdono alcuni giochi linguistici e la regia, forse, poteva essere migliore, ma gli attori sono di gran livello. Alla fine del film si ha l'impressione di aver assistito ad un caso isolato del cinema, per stranezza e originalità.
MEMORABILE: Peter Falk e la "vecchia in cariola".

Rambo90 17/12/11 18:42 - 6275 commenti

I gusti di Rambo90

Una parodia dei gialli anni '40 ben orchestrata e addirittura interessante come un giallo vero. Il cast è eccezionale: da un Sellers magnifico a un Niven impeccabile, passando per il divertente maggiordomo cieco di Guinness e la stupenda parodia di Bogart fatta da Peter Falk. Un gioco a incastro inverosimile e divertentissimo, ottimo anche nella scelta delle musiche. Imperdibile e unico nel suo genere.

Giùan 19/12/11 17:14 - 2874 commenti

I gusti di Giùan

Caso canonico di film d'autore (nel senso di scrittore) e di attori. Raffinato divertissement parodico (che non rinuncia tuttavia anche ad alcune goliardiche trovate di grana grossa) congegnato da Neil Simon a beneficio dei cultori del genere giallo classico. Ma se la tenuta dell'idea base alla lunga rischia di aver il fiato corto, il grosso dello spasso è assicurato da un cast fenomenale (capace di gigioneggiare senza diventar fastidioso): i migliori Sellers e Falk. Clamorosi i duetti Walker-Guinness e l'apparizione di Truman Capote. Moore segue l'onda.
MEMORABILE: Wang Sellers: "Uomo che ha abbastanza di proverbi fessi è come uccello che vola senz ali"; Sam/Falk a Lanchester/Marbles "Chi è la vecchia in carriola?"

Nancy 9/04/12 02:13 - 771 commenti

I gusti di Nancy

Un'ottima parodia dei classicissimi del giallo, farcita da grandi attori e un'ambientazione gustosissima. Si ride per buona parte del film, anche se, talvolta, si scade troppo nel grottesco (il finale) e il film risulta meno godibile. Ad ogni modo questa compenetrazione tra divertente e macabro è azzeccatissima, i personaggi (maggiordomo - Alec Guinness! - e padrone di casa in primis) malati al punto giusto e l'umore è alto per tutto il film, che scorre veramente liscio come l'olio con un ritmo mantenuto sempre alto. Consigliato!
MEMORABILE: Il campanello che urla; Il maggiordomo cieco e la cuoca sordomuta.

Deepred89 17/08/12 02:18 - 3257 commenti

I gusti di Deepred89

L'atmosfera gotica ingrana fin dall'inizio, il resto del film no; ed ecco che la prima mezz'ora si trascina stancamente tra battutine infelici e fallimentari tentativi di creare un senso di attesa e curiosità. Poi si entra nel vivo della trama whodunit e il film finalmente decolla, cedendo solo quando la razionalità lascia il posto alla voglia di stupire a tutti i costi (per dirne una, le maschere alla Diabolik). Per il resto, confezione professionale e cast stellare, anche se il dire il vero si poteva far di meglio.

Rigoletto 15/09/12 07:57 - 1483 commenti

I gusti di Rigoletto

Parodia dei film gialli e di tutti i luoghi comuni che li circondano, costruita con grandi attori capacissimi di interpretare il ruolo senza sopraffarsi a vicenda. La storia è una gigantesca bomba a orologeria ben congegnata, in una location in perfetto stile anglosassone e con quella dose di umorismo inglese che non guasta mai. Peccato per il finale, che cala a mo' di mannaia su una storia che, a furia di giri e rigiri, finisce per incartarsi un po' su se stessa rallentando il meccanismo. Unico nel suo genere, *** le merita comunque tutte.
MEMORABILE: La casa in cui tutto è doppio. La finta pioggia; Il campanello a urlo; La vecchia sulla sedia a rotelle.

Yamagong 16/10/12 01:11 - 274 commenti

I gusti di Yamagong

Un po' commedia, un po' giallo, un po' surreale... Un ottimo lavoro svolto da Robert Moore e dal suo eccezionale cast (Falk e Sellers su tutti!). Il perno del film non è il compìto humour, che fa cilecca giusto un paio di volte, bensì l'intreccio misterioso che si dipana a suon di sorprese assurde, mosso da un destino beffardo sempre pronto a irridere i protagonisti e le loro sciocche certezze. Anarchico e provocatorio, di certo non perfetto, merita più di una visione.
MEMORABILE: "Ah, ecco! Voce viene da vacca su muro! " "ALCE! E'un'alce, imbecille!", Il famoso dialogo con Jamesignora Bensignore.

Herrkinski 23/02/13 03:16 - 4963 commenti

I gusti di Herrkinski

Interessante rivisitazione del noir vecchio stampo (molto Agatha Christie), con la buona idea di riunire una serie di detective cari agli amanti del genere e l'aggiunta di un'ironia molto english. Visto il cast di "giganti" ci si aspetterebbe di più; e c'è da dire che gli interpreti non deludono e offrono svariati momenti spassosi, ma a non convincere sono una sceneggiatura lacunosa (anche un po' disonesta) e un ritmo piuttosto blando. Rimane un lavoro quasi buono, che suggerirei di vedere in lingua originale per godere delle belle performance.

Didda23 2/05/13 21:50 - 2280 commenti

I gusti di Didda23

In un mare di mediocrità qualche battuta va pure a segno, soprattutto per merito del personaggio di Falk (anche se un po' troppo colombizzato); anche la "cinesata" dell'immenso Sellers non è affatto male. Lo stile parodistico di fondo non è fatto con dovizia e la trama gialla è risibile in ogni modo la si guardi. Piatta e poco dinamica la regia dall'effetto claustrofobico. Sinceramente mi aspettavo qualche cosa di più. Dimenticabile.

124c 17/07/14 16:37 - 2756 commenti

I gusti di 124c

Vi sono stati sempre antipatici gli investigatori Charlie Chan, Hercules Poirot, Jane Marple, Nick e Nora Charles e Sam Spade? Questo è il film che fa per voi, poiché vengono tutti presi in giro in una villa del mistero. Il cast è ben nutrito e gli attori tutti in parte; persino lo scrittore Truman Capote si diverte a fare una comparsata in questa commedia nera, dove svetta sopratutto Alec Guinness in una delle sue performance comiche più riuscite. Una pellicola superlativa, con i tempi giusti e le battute sublimi. Cinema che non c'è più.

Jdelarge 2/09/14 02:31 - 842 commenti

I gusti di Jdelarge

Esilarante parodia di investigatori famosi costruita in maniera molto divertente da Robert Moore. Le gag sono numerosissime e tutte ben architettate; l'intero cast di attori è in buona forma, ma su tutti spicca per bravura un fantastico Peter Sellers. Il genere di sottofondo non poteva che essere il giallo, ovvero quello che accomuna tutti i personaggi in questione. In qualche frangente si cade leggermente nello scontato, ma nel complesso il film fa davvero ridere.

Stelio 12/01/15 23:17 - 384 commenti

I gusti di Stelio

Suggestivo gioco della parodia gialla diretto ottimamente da Robert Moore. La cosa migliore sono i personaggi e le loro caricature di grande effetto comico; d'altra parte visti gli attori non ci si poteva attendere un risultato scarso: Falk, Sellers, Guinnes e Niven valgono da soli la visione di un film dotato anche di un'ottima scenografia. Peccato per la storia piuttosto superficiale, si poteva giocare di più sul soggetto e concluderla decisamente meglio, nonostante il finale d'effetto.

Belfagor 28/12/16 18:08 - 2620 commenti

I gusti di Belfagor

I cinque detective più celebri al mondo e i rispettivi assistenti sono invitati da un eccentrico miliardario per risolvere l'ennesimo mistero... peccato che in agguato non vi sia un assassino, bensì la parodia! Il giallo classico viene messo alla berlina in questa commedia che, pur non mantenendo sempre un ritmo alto, riesce a divertire con una serie di buone trovate e, soprattutto, affidandosi a un cast eccellente. Tutti offrono delle ottime prove, anche Capote nel suo unico ruolo sullo schermo, ma il migliore in assoluto è Falk hard-boiled.
MEMORABILE: "Era il nome di mio padre: Ossignore Bensignora"; Il campanello che grida.

Faggi 22/05/16 15:17 - 1478 commenti

I gusti di Faggi

Per i fanatici del giallo, di Bogart (quindi anche del noir) della Cristhie, dell'Uomo ombra e (perché no?) di Colombo, questa cervellotica ma spassosa commedia giallo-nera è imperdibile. Per apprezzarla pienamente è però propedeutico conoscere i riferimenti ai quali attinge e su cui ironizza. È un gioco a incastri e una parodia di un'intera galassia letteraria e cinematografica, ricca di battute fulminanti e raffinati doppi sensi (anche sguaiati, talvolta). Di classe tutte le interpretazioni.

Liv 8/12/16 17:26 - 237 commenti

I gusti di Liv

Satira farsesca dei "gialli" asfittici e macchinosi di Agatha Christie. L'inizio, con l'arrivo degli invitati e il rispettivo reciproco incontro, non è male. Peter Sellers è sempre il più simpatico. Nella seconda metà il film comincia a involversi e a diventare una farragine noiosa, senza capo né coda.

Ryo 18/12/16 01:40 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Parodia del genere giallo che ha alla base i soliti "Dieci piccoli indiani"; solo che i dieci sono le parodie di noti investigatori del mondo della letteratura! Ottima l'idea, molto divertente la trama con gag esilaranti unite a misteri tipici da giallo. Gioca a prendere in giro il genere e in qualche modo a criticarlo. Cast azzeccato, con un Peter Falk e un Alec Guinnes favolosi. Peccato manchi una parodia di Sherlock e Watson!
MEMORABILE: Il maggiordomo cieco che cerca di comunicare con la cuoca sordomuta.

Pinhead80 9/04/17 12:11 - 3830 commenti

I gusti di Pinhead80

Cinque tra i più famosi detective al mondo vengono sfidati da un ricco ed eccentrico personaggio che sostiene di essere a sua volta migliore di loro. Divertente commedia (soprattutto nella prima parte) che gioca con le caratteristiche dei protagonisti smitizzandone la fama. Anche il risvolto giallo non è niente male anche se, per dare risalto a ciò, si perde quella vena comica che ne avrebbe fatto un film di ben altro livello.
MEMORABILE: Sellers nei panni di Sidney Wang che non perde occasione per martorizzare verbalmente il figlio adottivo.

Magi94 30/09/17 20:58 - 650 commenti

I gusti di Magi94

Una divertente parodia del mondo degli investigatori letterari o cinematografici, che ha il suo punto di forza nei meravigliosi personaggi: da Sam Diamante interpretato da un bravissimo Peter Falk a Jamesignora Bensignore, per il quale basta il nome a ricreare un improbabile maggiordomo. La sceneggiatura forse perde qua e là qualche colpo e questo non porta al capolavoro, ma è innegabile che si tratti di un'opera memorabile e godibile fino al finale delirante.

Anthonyvm 19/05/18 23:30 - 1690 commenti

I gusti di Anthonyvm

Commedia gialla che parte da un'idea ottima (radunare i migliori detective del cinema e della letteratura per risolvere un delitto) e la sviluppa come meglio conviene. Molte le gag riuscite, memorabili i personaggi (da un istrionico Truman Capote al bogarteggiante Peter Falk) e diversi dialoghi. Azzeccatissime le musiche e l'atmosfera retrò della villa al cui interno si svolgono i fatti. Le risate non mancano, anche sul finale, con una sequela di colpi di scena completamente pazzi e improbabili. Ottima parodia: merita sicuramente una visione.
MEMORABILE: La nonchalance con cui David Niven nota uno scorpione mortale sul proprio letto.

Taxius 4/06/18 20:16 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Divertente parodia dei gialli in stile Agatha Christie che vede un gruppo di celebri investigatori e i loro accompagnatori studiare su un omicidio che deve ancora compiersi. Cast stellare per questa commedia nera che diverte dall'inizio alla fine grazie a una serie di colpi di scena perfettamente integrati nella trama. L'unico vero difetto riguarda qualche situazione che non viene spiegata, ma ci si può passare sopra. Risate di qualità.

Daniela 11/12/19 19:05 - 9091 commenti

I gusti di Daniela

Un milionario eccentrico convoca nella sua villa cinque tra i più famosi investigatori del mondo, accompagnati dai rispettivi coniugi o assistenti, al fine di risolvere il caso di un omicidio che deve ancora avvenire... Titolo famoso al di là dei suoi meriti perché era lecito attendersi di più da un cast tanto strepitoso, nel quale compare anche Capote nella sua unica vera esperienza cinematografica, e da una sceneggiatura che porta la firma di Neil Simon. Invece la regia è opaca ed il il meccanismo comico si inceppa più volte a causa di un ritmo fiacco. Certo amabile ma inferiore alle attese.

Siska80 31/03/20 11:32 - 421 commenti

I gusti di Siska80

Il maggiordomo sordo, la cuoca muta, l'autista col ferro in una gamba... Basterebbero già questi personaggi per assicurare le risate; invece, a completare il trio sgangherato ci si mettono anche gli invitati, la metà dei quali improbabili detective di successo. Irriverente parodia di Dieci piccoli indiani condita da trovate surreali (il robot di Yetta, il modo rocambolesco in cui i protagonisti si salvano dalle trappole mortali del famigerato Twain). Unico neo il finale a incastro, superfluo.
MEMORABILE: L'anziana in carrozzella fa il filo a Diamante (un grande Falk che fa il verso nei modi e nel vestire al Tenente Colombo, da lui stesso interpreto!).
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Taxius • 9/07/19 19:54
    Portaborse - 168 interventi
    Bluray edizione Ita. in arrivo
  • Discussione Siska80 • 17/02/20 16:57
    Servizio caffè - 259 interventi
    Zender, tu sei l'esperto in materia: è vero che l'impermeabile che indossa Sam Diamante passò poi al Tenente Colombo, divenendo parte integrante del suo personaggio? Ricordo di averlo letto da qualche parte...
    Ultima modifica: 17/02/20 16:58 da Siska80
  • Discussione B. Legnani • 17/02/20 17:56
    Consigliere - 13750 interventi
    Siska80 ebbe a dire: Zender, tu sei l'esperto in materia: è vero che l'impermeabile che indossa Sam Diamante passò poi al Tenente Colombo, divenendo parte integrante del suo personaggio? Ricordo di averlo letto da qualche parte... Il Tenente Colombo nasce ben prima di questo film, a mio avviso.
  • Discussione Siska80 • 17/02/20 18:02
    Servizio caffè - 259 interventi
    B. Legnani ebbe a dire: Siska80 ebbe a dire: Zender, tu sei l'esperto in materia: è vero che l'impermeabile che indossa Sam Diamante passò poi al Tenente Colombo, divenendo parte integrante del suo personaggio? Ricordo di averlo letto da qualche parte... Il Tenente Colombo nasce ben prima di questo film, a mio avviso. Si, infatti, all'inizio il Tenente non indossava l'impermeabile.
  • Discussione B. Legnani • 17/02/20 18:14
    Consigliere - 13750 interventi
    Siska80 ebbe a dire: B. Legnani ebbe a dire: Siska80 ebbe a dire: Zender, tu sei l'esperto in materia: è vero che l'impermeabile che indossa Sam Diamante passò poi al Tenente Colombo, divenendo parte integrante del suo personaggio? Ricordo di averlo letto da qualche parte... Il Tenente Colombo nasce ben prima di questo film, a mio avviso. Si, infatti, all'inizio il Tenente non indossava l'impermeabile. Non è così. In ogni caso bastava controllare wikipedia…: Nel 1968, quando a Peter Falk venne chiesto di interpretare un poliziotto sui generis nei due film TV, episodi pilota della serie, l'attore recitò vestito esattamente come si era presentato sul set la prima mattina: il celebre impermeabile è suo, comprato in un negozio di New York. Durante la prima serie Falk ha usato sempre la stessa camicia, la stessa cravatta, gli stessi pantaloni e le stesse scarpe, oltre naturalmente allo stesso impermeabile. Ne ha comprato uno nuovo solo in un episodio del 1992.
    Ultima modifica: 17/02/20 18:15 da B. Legnani
  • Discussione B. Legnani • 17/02/20 18:17
    Consigliere - 13750 interventi
    Columbo's wardrobe was personally provided by Peter Falk; they were his own clothes, including the high-topped shoes and the shabby raincoat, which made its first appearance in Prescription: Murder. Episodio del 1967
  • Discussione Zender • 17/02/20 18:48
    Consigliere - 43803 interventi
    Sì, le origini di Colombo (e di conseguenza l'impermeabile) son di gran lunga antecedenti a questo film. Il primo episodio (che non è un episodio né un pilot come dice Wiki ma un filmtv) è appunto del 1967; e già aveva l'impermeabile. L'anno di questo film coincide con la quinta stagione della serie classica, a episodi celeberrimi già trasmessi. E vogliamo credere che negli episodi più noti non avesse l'impermeabile? :)
  • Discussione Siska80 • 17/02/20 19:09
    Servizio caffè - 259 interventi
    Zender ebbe a dire: Sì, le origini di Colombo (e di conseguenza l'impermeabile) son di gran lunga antecedenti a questo film. Il primo episodio (che non è un episodio né un pilot come dice Wiki ma un filmtv) è appunto del 1967; e già aveva l'impermeabile. L'anno di questo film coincide con la quinta stagione della serie classica, a episodi celeberrimi già trasmessi. E vogliamo credere che negli episodi più noti non avesse l'impermeabile? :) Mauro, vedi, non ricordo tutti gli episodi, nè la cronologia esatta:ricordo solo di averlo visto con la giacca, ed è accaduto tanto di quel tempo fa. Comunque, grazie dalla dritta, se trovo la bufala in questione, ti faccio sapere, perchè io avevo abboccato.
  • Discussione Zender • 18/02/20 08:18
    Consigliere - 43803 interventi
    Ma sì, per carità. Per questo comunque è sempre bene citare le fonti. Almeno sappiamo chi mette in giro certe voci :)