LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Terzo centro consecutivo. Il trio Aldo, Giovanni e Giacomo (sempre accompagnati dal regista Massimo Venier) infila un altro esilarante film comico, per nulla inferiore ai due precedenti. Ormai sempre più film e meno sketch, grazie a un'inattesa padronanza dei tempi comici e un affiatamento sempre maggiore. Se si esclude lo scadente epilogo, il trio non sbaglia una scena. Grazie soprattutto all’epressività di Giovanni (Storti) e all’esuberanza di Aldo (Baglio) si ride di gusto in più di un'occasione. Pare che i tre abbiano trovato la formula magica e che possano ripeterla senza fatica all'infinito. Qualche incertezza permane ancora nell'indecisione tra commedia e comico puro, ma sono peccati trascurabili, decisamente perdonabili agli unici...Leggi tutto italiani in grado, in questo momento, di garantire sane risate per un'ora e mezza di proiezione. La storia ruota attorno al Cyrano di Rostand, opera teatrale che i tre vorrebbero portare in scena per dimenticare le loro (tristi) principali occupazioni. Poi ovviamente ci sono le donne: di Aldo, che questa volta si prende l’insolito ruolo di gigolò, di Giovanni (l'immancabile Marina Massironi) e di Giacomo. Storie sentimentali destinate inevitabilmente a far scontrare i protagonisti. Con qualche timida “guest star” amica come Max Pisu (il Tarcisio del teatro Zelig, vende panini sul treno) o Antonio Catania (fa il poliziotto di notte in una scena di chiara matrice “Salvatores”, con il basket che sostituisce il calcio), già si capisce che i mattatori assoluti saranno loro, con il loro umorismo unico ed esplosivo, per una volta abbandonando la struttura tipica da “road movie” per calarsi in atmosfere da FULL MONTY all'italiana. Non sono attori “veri” e lo si capisce subito, ma tra le tante eredità televisive sono attualmente i migliori.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 1/03/07 17:17 - 1950 commenti

I gusti di Fabbiu

Secondo me il più bel film del trio comico. Innanzitutto per una volta Aldo Giovanni e Giacomo non ripescano battute e situazioni dai corti o dai loro film precedenti, e soprattutto la commedia che rappresentano è ben sceneggiata e ben costruita giocando bene col fattore tempo. Le musiche di Samuele Bersani, poi, si sposano bene ai momenti meno comici (ma comunque necessari, visto che si tratta di una commedia sentimentale). Film molto simpatico e piacevole.

Caesars 24/07/07 09:27 - 2731 commenti

I gusti di Caesars

Rispetto al passato, in cui la trama fungeva quasi solo da collante per sketch esilaranti del trio comico, qui la storia è più corposa ed interessante. Ciò rende probabilmente questa pellicola la migliore tra quelle interpretate, da protagonisti assoluti, da Aldo, Giovanni e Giacomo. Non un capolavoro (ci sono alcuni momenti non completamente riusciti), ma sicuramente un film riuscito e che diverte molto. Ancora una volta i tre milanesi dimostrano di funzionare anche su grande schermo (cosa non facile per comici da cabaret).

B. Legnani 8/10/07 21:39 - 4752 commenti

I gusti di B. Legnani

Davvero divertente e davvero un buon film. Nonostante ci siano, qua e là, alcuni momenti un po' televisivi, la pellicola funziona bene, diverte molto e, qua e là, fa pure pensare un po' (l'amicizia, l'amore, le occasioni, i desideri...). Adorabile (almeno per me) Giacomo, quando corregge con "le" chi dice "gli" riferendosi a una donna... Gustoso il tutto.
MEMORABILE: "È una situazione kafkiana..." " Sì, ma questo Kafkian chi era?"

Galbo 10/10/07 15:16 - 11424 commenti

I gusti di Galbo

A differenza delle precedenti pellicole del trio in cui la storia era in realtà poco più di un pretesto per esibirsi in gag più o meno riuscite, questo film ha dalla sua una vera e propria trama. La sceneggiatura è purtroppo zoppicante in più punti e troppo spesso gli attori devono ricorrere alla loro innata simpatia per "distrarre" il pubblico dalle incongruenze e dai punti deboli del film; tuttavia l'opera è piacevole (anche se il finale poteva essere più pensato, meno raffazzonato).

Capannelle 17/11/07 15:43 - 3732 commenti

I gusti di Capannelle

Nel genere comico di Aldo Giovanni e Giacomo questo è il film più riuscito, perché la trama è più strutturata e gli incastri tra i vari personaggi funzionano alla perfezione. Oltre alla Massironi, la prova corale si completa con i contributi della Fallisi (ottimamente irritante), del sempre vigile Catania, del caustico Pisu, dello sfigato ladro di computer, del bastardissimo al centro commerciale. Qualche spunto sentimentale e un'ottima colonna sonora di Samuele Bersani. Inguardabile la copertina del DVD.
MEMORABILE: La cochina? Sì, vabbè ma solo un goccio.

Lovejoy 16/02/08 14:40 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Divertente commedia sentimentale scritta e diretta, in collaborazione con il solito Venier, dal trio comico Aldo, Giovanni, Giacomo. Diverse gag vanno a segno, il ritmo è alto e la commistione tra sentimentale e comicità è riuscita. Aldo, Giovanni e Giacomo sono bravi e sono affiancati da uno splendido cast di supporto.
MEMORABILE: Teorema di Ferrandini secondo Aldo e Giacomo: "Fuori dal letto...?" Giacomo: "Nessuno è perfetto." Aldo "Nesssuna Pieeeetaaaa!".

Redeyes 22/12/08 15:07 - 2148 commenti

I gusti di Redeyes

Dopo le prime due debordanti pellicole, geniali sketches più che veri e propri film, arriva questa terza fatica che non fa sbellicare dal ridere come i precedenti ma piace. Un amaro ritratto d'amicizia. Buona la sceneggiatura, certo non è da Palma d'oro, ma nemmeno, poi, così stiracchiata. Alcuni momenti sono comunque spassosi, ma per lo più si sorride riflettendo e non è cosa da poco. Merita senza dubbio una visione.

Cotola 20/06/09 00:27 - 7564 commenti

I gusti di Cotola

Leggermente più complesso degli altri film del trio, è comunque una commedia molto leggera e garbata che si lascia seguire piacevolmente pur senza vivere momenti particolarmente esaltanti. Alterna alcune cose buone ad altre che lo sono meno. In definitiva riuscito solo a tratti.

Ciavazzaro 11/10/09 12:32 - 4764 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Anche quest'avventura cinematografica del trio mi convince davvero pochissimo. E' una delle ultime volte che la Massironi è insieme al trio, ma questo non salva il film da un sicuro disastro. La sceneggiatura non funziona. Altamente evitabile.

Disorder 29/12/10 21:31 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

Per me non solo il miglior lavoro in assoluto del Trio, ma anche una delle migliori commedie italiane degli anni recenti. C'era ancora qualcosina che non funzionava nelle parti serie dei film precedenti, ma qui c'è finalmente più sostanza e le gag non sono mai fini a se stesse. Si ride tanto ma i momenti seri sfiorano il commovente. Molto ben sfruttate anche le location milanesi. Davvero ottimo insomma...
MEMORABILE: "Bergerac con la K? Cos'è, Diabolik?"; le 500 lire del carrello!

Qed 7/01/11 16:43 - 54 commenti

I gusti di Qed

Premessa la mia scarsa simpatia nei confronti del trio posso spingermi a dire che il film è guardabile, ma non oltre: l'organicità non può costituire il pregio di una sceneggiatura, è semmai la sua assenza ad essere un difetto. Di esilarante non c'è proprio niente, si ride o (più spesso) sorride, a tratti la recitazione è pessima. Per quanto la vicenda riesca a coinvolgere abbastanza, le tematiche che affronta sono sviluppate con superficialità abbondante e secondo schemi tutt'altro che originali. Qualche buona trovata, ma rimane scarso.

Xamini 11/01/11 01:12 - 1021 commenti

I gusti di Xamini

Aldo, Giovanni e Giacomo tengono bene la scena anche su pellicola e, sebbene in effetti il confine tra commedia e comico sia spesso labile (come già rilevato), il tutto finisce davvero per funzionare e per strappare più di un sorriso. Basterà questa formula per alimentare del buon cinema leggero italiano?
MEMORABILE: L'episodio del ladro Battiston (attore che, tra l'altro, adoro)

Deepred89 20/03/11 22:32 - 3294 commenti

I gusti di Deepred89

Commedia simpatica, divertente, spensierata. Non manca ovviamente qualche difettuccio (trama esile, discutibile utilizzo delle canzoni in colonna sonora, prefinale troppo plateale) ma non ci si annoia un secondo, le battute in gran parte funzionano, le gag pure e anche la confezione è assolutamente decorosa. Il trio poi funziona benissimo, così come azzeccati risultano molti degli attori di contorno (tra cui un Picone agli esordi e un Battiston alla terza comparsa, qui nei panni di un ladro). Buon film, decisamente riuscito.

Zender 9/04/11 17:16 - 282 commenti

I gusti di Zender

Il trio ancora in forma, quando bastava una storia elementare per far scattare la scintilla e dar vita a grandi scambi di battute nati dalla contrapposizione di caratteri estremamente diversi eppure vicini. La rilettura del Teorema di Ferradini al supermarket come simbolo di un film che sa dove colpire e come farlo preservandosi dalla volgarità imperante. Si galleggia in superficie senza farlo troppo notare, e alle volte può essere questo il segreto della leggerezza, persino quando si naviga pericolosamente vicini ai confortevoli lidi della ruffianeria.
MEMORABILE: "Fuori dal letto...?" "...nessuno è perfetto". "Nessuna pietà, nessuna pietà! Signora: fuori dal letto...?" "Nessuna pietà".

Tarabas 15/06/11 22:57 - 1706 commenti

I gusti di Tarabas

Trio di amici/attori dilettanti metton su uno spettacolo, si innamorano, combinano casini e giocano a basket di notte in una piazza contro una squadra di vigili, usando l'aureola della statua di un santo come canestro. Quando non esagerano, i tre sono sempre bravi e la loro simpatia fa dimenticare le ingenuità della trama, che comunque non è male. Bravi anche i comprimari, da Antonio Catania a Battiston. Finale con colpo di teatro. Il mio preferito insieme alla "gamba".

Bruce 23/06/11 12:14 - 1005 commenti

I gusti di Bruce

Terza pellicola del trio comico, forse la più riuscita di tutta la loro filmografia dopo l'inarrivabile debutto. Si ride parecchio, la sceneggiatura è valida, il film ha un senso, compiuto, che va oltre alle tante riuscite gag dei simpatici interpreti. Anche rivisto a distanza di anni mantiene intatta la sua freschezza.

Magnetti 21/11/11 11:17 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Chiedimi se sono felice è per me il miglior film del trio. Aldo, Giovanni e Giacomo sono in grande forma e dimostrano ulteriormente di essere tre veri attori, tre personaggi che non si limitano a fare i comici. Il loro ben caro tema dell'amicizia è qui, come in Così è la vita, associato a una certa malinconia essendo messo in discussione dalla presenza della Massironi (molto brava e in perfetta sintonia con i protagonisti) nel ruolo di guastafeste.
MEMORABILE: Giacomo: "I tuoi mobili fanno cagare". Giovanni: "Ma che ne sai tu che non sai neanche cos'è una pialla: chi sa fare sa apprezzare".

Mco 5/09/12 22:10 - 2156 commenti

I gusti di Mco

Opera intelligente e brillante che dimostra la bontà di questo trio di attori che sa far ridere e commuovere al passo con situazioni che ben ritraggono squarci di vita comune. La Massironi è presenza scaltra ed assolutamente all'altezza, come del resto tutto il comparto femminile. Alcune trovate comiche originano sperticate risate e generano il buonumore anche dopo ripetute visioni. Ma c'è anche dell'altro nel film, tutto di buona qualitas.

Furetto60 19/06/13 13:22 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Questa commedia chiude il primo trittico di lavori cinematografici del trio ed è quella riuscita meglio. Rispetto ai precedenti, infatti, si avvale di una trama coesa in cui anche le singole gag partecipano al coro narrativo, avvalendosi di alcuni camei di altri famosi artisti. Il risultato è brillante e divertente, con alcune scene memorabili.
MEMORABILE: La partita notturna a basket; Giovanni che fa il mimo; La selezione dell’interprete femminile per il Cyrano.

Paulaster 27/06/13 09:45 - 2831 commenti

I gusti di Paulaster

Forse il miglior film del trio. Si denota una certa attenzione alla storia e alla confezione e meno alla battuta facile. La prima parte viaggia che è un piacere, poi rallenta vistosamente fino ad arrivare a una conclusione piuttosto ruffiana che unisce il teatro al cinema, come a dar sostanza, anche se poi viene chiuso alla buona. Bravi anche gli antagonisti tra Massironi, Battiston e Catania. In alcuni frangenti funzionano anche gli stacchetti di Bersani, ed è già un mezzo miracolo. Voce fuori campo e flashback limitano il discorso qualitativo.

Gabrius79 30/10/13 00:11 - 1199 commenti

I gusti di Gabrius79

Piacevole commedia sull'amicizia che alterna un clima scanzonato a un clima più sentimentale interpretata egregiamente dal trio Aldo, Giovanni e Giacomo col tris di donne Massironi, Cortellesi, Fallisi, graziose e simpatiche. Le gag sono tutte azzeccate e ci regalano molte risate. Più che gradevole.

Lady 23/03/14 19:11 - 54 commenti

I gusti di Lady

Una commedia irresistibile. Il mio giudizio è un filino partigiano, essendo il trio per me foriero di comicità cortese e mai volgare. Al sorriso che sfocia nella risata si affianca anche la tenerezza che li contraddistingue da sempre, creando un mix niente affatto da poco. Il gioco degli equivoci imbastito dai "magnifici tre" sortisce irrefrenabile ilarità: troppe le situazioni esilaranti per elencarle nel dettaglio. Anche la mimica, peculiare, gioca a loro favore. La bella musica di Samuele Bersani sottolinea i momenti di maggior delicatezza.
MEMORABILE: La signora del supermarket consapevole del teorema di Ferradini; La selezione per la Rossana del Cyrano...

Simdek 8/04/14 10:45 - 93 commenti

I gusti di Simdek

Migliore prova del trio+Massironi, con una trama intrigante, gag a raffica e un bel finale a sorpresa. Furbescamente è stata anche inserita una serie di canzoni (di Bersani) che rendono il tutto un mix ottimo e più che piacevole. Battute a raffica e comprimari che, volutamente, assurgono a ruoli di protagonisti spostando il focus del plot con maestria. Difficile dire chi sia il più bravo dei tre in questa pellicola: probabilmente la loro forza è l'unione, con le differenze culturali e di stile. Da non mancare.
MEMORABILE: La selezione delle candidate per la prova teatrale; La partita a basket con i vigili urbani.

Ultimo 2/08/14 18:48 - 1371 commenti

I gusti di Ultimo

Terzo film di Aldo Giovanni e Giacomo. Molti lo considerano il film della definitiva consacrazione e non sbagliano: la storia narrata a flashback funziona benissimo e lo stesso si può dire dell'inserimento di sipari comici e divertenti in una vicenda triste e non banale. È anche la storia di una bella amicizia, segnata dagli eventi della vita. Fra le migliori commedie "moderne".
MEMORABILE: Le 500 lire nel carrello; L'acqua gassata e garganella; Aldo spiega a Giacomo "Teorema".

Mickes2 25/08/14 11:09 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Dopo le simpaticissime scorribande on the road dei lavori precedenti, il trio si butta in questa commedia agrodolce a sfondo romantico incentrata sui giocosi ma in fondo molto pericolosi moti dell’attrazione e dell’amore. Ma è anche l’ennesimo, piacevole scontro di caratteri e situazioni tratto distintivo della loro comicità. Senz’altro scorre che è una bellezza, ma obiettivamente la storia è poca cosa e poggia interamente sui characters. Regia discreta e ordinata.
MEMORABILE: “La radiamo al suolo questa minchia di casaaa!”

Belfagor 25/08/14 12:03 - 2625 commenti

I gusti di Belfagor

Il film che preferisco del trio, in grado di affrontare il grande schermo con ottimi risultati senza farsi condizionare dagli schemi teatrali o televisivi. Ritmo sostenuto, battute a raffica, un'atmosfera leggera ma non sciocca, un cast di supporto valido e, ovviamente, l'infallibile alchimia dei tre protagonisti: è una commedia che si rivede sempre con piacere. Un ottimo esempio di comicità intelligente, mai volgare, capace di rivolgersi a un pubblico ampio senza disdegnare dei buoni riferimenti culturali.
MEMORABILE: Le audizioni; "Teorema" al supermercato; "Acqua gassata a garganella!"

Metuant 10/10/14 13:25 - 455 commenti

I gusti di Metuant

Finalmente, dopo due film nei quali la strada da prendere appariva incerta e in bilico tra cinema e tv, arriva l'opera che mette d'accordo e convince. Una trama buona con una storia coesa, senza digressioni inutili o trovate assurde e il trio in palla come non mai. Qui si ride di gusto e non ci si annoia davanti a un film che scorre liscio fino a un finale a sorpresa davanti al quale non si può non sorridere. Ci sono voluti due film per trovare la giusta vena creativa.
MEMORABILE: L'insegna del "loft"; L lavori dei tre.

Rambo90 18/12/14 16:22 - 6402 commenti

I gusti di Rambo90

Aldo, Giovanni e Giacomo al loro meglio in una storia semplice ma garbata, con molte gag divertenti (su tutte i provini delle attrici per la parte di Rossana) e una non scontata riflessione sull'amicizia. Il ritmo è fresco, veloce anche grazie alla collaudatissima regia del trio e di Venier. Ottima scelta anche dei comprimari, con la simpatica Massironi, Catania e una spassosa particina per Battiston. Notevole.

Stelio 29/12/14 14:07 - 384 commenti

I gusti di Stelio

Decisamente il miglior film del trio. Più elaborato rispetto alle francamente scarne prime due apparizioni dei tre comici e interpretato con la giusta profondità. Qualche licenza narrativa di troppo, forse, e una storia che non è proprio il massimo, ma il resto è d'effetto, le risate non mancano insieme a un pizzico di riflessione in più. Complimenti.

Zio bacco 21/01/15 16:51 - 240 commenti

I gusti di Zio bacco

A mio avviso il miglior film del trio. Rispetto al passato stavolta la trama segue un iter logico ben preciso. La sceneggiatura ha talora qualche debolezza e il finale forse va in calando rispetto a quanto visto in precedenza. Tuttavia la freschezza e la consueta simpatia dei tre nel complesso aggiustano il tiro. La storia ha il pregio di seguire una narrazione a due livelli cronologici, che conferisce al film uno stile e una cura spesso assenti in molte altre pretenziose commedie di casa nostra. Buono tutto il cast. Molto piacevole da vedere.

Pinhead80 26/04/15 17:54 - 3970 commenti

I gusti di Pinhead80

Ancora una volta il trio (insieme alla Massironi) dimostra di dare il meglio di sé quando nella storia c'è di mezzo un viaggio. La struttura allora regge perché le gag si appoggiano su una serie di situazioni in divenire che impediscono di trasformare il film in un'opera teatrale. Il valore dell'amicizia che resiste alle incomprensioni e alle ferite della vita è la base su cui si poggia tutto il film. Un bel mix tra comicità e riflessività per uno dei migliori film comici del terzetto.

Tersilli 1/01/16 20:38 - 61 commenti

I gusti di Tersilli

Sicuramente il capolavoro assoluto del trio, dove i tre comici esprimono tutta la loro bravura, anche con un tocco di poesia. Tantissimi i momenti memorabili (su tutti la "rapina" di Battiston e le audizioni per il "Cyrano de Bergerac"). Piccole parti per la Cortellesi, Ficarra e Picone e Augusto Zucchi. Notevoli le musiche di Samuele Bersani. Capolavoro assoluto della commedia italiana degli ultimi 30 anni!

Medicinema 4/01/16 02:41 - 90 commenti

I gusti di Medicinema

Tenerissimo e malinconico il terzo film del trio, forse il più film di tutti, dove la comicità spontanea e fulminante si inserisce in una vera e propria trama; se infatti alcuni lampi (i provini, Ferradini al supermercato) fanno ormai parte dell'Olimpo della commedia italiana, questa non è la padrona della pellicola, che da ciò trae un immenso giovamento. Prova di maturità superata dunque con lode da parte dei tre, che dimostrano di poter reggere 100 minuti senza cali, con un Aldo irresistibile anche nella mimica e vari camei gustosissimi.
MEMORABILE: La rapina durante la cena; "Teorema" al supermarket; La colonna sonora.

Il ferrini 19/01/16 01:18 - 1704 commenti

I gusti di Il ferrini

Sicuramente la miglior sceneggiatura del trio, supportato da un cast di ottimo livello: Battiston nella parte del ladro, il sempre ottimo Catania, un Picone e una Paola Cortellesi entrambi agli esordi. Da menzionare anche Augusto Zucchi, già odioso medico nel loro primo film, che qui interpreta un insopportabile direttore dei Grandi Magazzini ove Giovanni lavora come mimo. Il film scorre via piacevolmente fino al sorprendente (e lieto) finale. Peccato solo per la terrificante colonna sonora di Samuele Bersani.

Parsifal68 1/03/16 15:37 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Terzo fortunatissimo film del trio Aldo, Giovanni e Giacomo che gode di una sceneggiatura più solida rispetto ai due precedenti e di buone e spassose trovate. Qui il sentimento dell'amicizia diventa il fulcro centrale della storia, messo a repentaglio da un madornale equivoco (ma poi tornerà a splendere). Il trio è cresciuto, lo si vede benissimo dal modo in cui alcune scene sono concepite e dal taglio della trama, che nasconde anche alcuni risvolti semi-amari. La Massironi è molto brava.
MEMORABILE: La cena a "casa" di Aldo; La commedia finale.

Piero68 16/06/16 12:40 - 2768 commenti

I gusti di Piero68

L'aver inserito una vera sceneggiatura piuttosto che una mezza storia-collante che tenesse insieme gli sketch come successo per i film precedenti non salva comunque la pellicola dalla mediocrità. Perché la comicità del Trio è quella e basta e non ammette modifiche e/o licenze dal consueto. Certo, l'inserimento di alcuni personaggi come divertissement quali Battiston ladro o Catania vigile migliorano il prodotto, ma resta il fatto che, al di là di qualche buona gag, non c'è praticamente nient'altro da apprezzare.
MEMORABILE: La selezione per il ruolo di Rossana; Teorema di Ferradini al supermercato; La cena con rapina.

Lou 6/09/16 18:21 - 974 commenti

I gusti di Lou

Con una sceneggiatura decisamente più articolata e ambiziosa rispetto a quella dei due film precedenti, il trio riesce a non deludere, rinnovandosi in termini di temi ma preservando comunque la grande carica di spontaneità e simpatia. Si ride come sempre, ma non mancano momenti amari, legati a delusioni affettive e a mortificazioni lavorative che alla fine trovano riscatto e riconciliazione attraverso una rocambolesca realizzazione del sogno dei tre amici, la messa in scena teatrale del Cyrano.

Nicola81 4/04/17 16:58 - 1981 commenti

I gusti di Nicola81

Al terzo lavoro, il trio comincia a mostrare la corda. L'approccio stavolta vorrebbe essere più maturo e dalla comicità a tutto tondo rispetto alle pellicole precedenti e si passa alla commedia sentimentale. La storia, quindi, è maggiormente strutturata, ma i protagonisti perdono gran parte della loro spassosa genialità (soprattutto Aldo, che come sciupafemmine non mi ha proprio convinto). A tratti ci si diverte ancora, ma i momenti esilaranti di Tre uomini una gamba e Così è la vita sono probabilmente irripetibili. Non male la colonna sonora.
MEMORABILE: La testata di Aldo a Silvana; I colloqui con le aspiranti attrici; La confessione di Giacomo a Giovanni.

Gordon 3/01/19 12:42 - 170 commenti

I gusti di Gordon

Il terzo film del trio ne segna la consacrazione definitiva nell'Olimpo della commedia italiana. Ancora volta i tre dimostrano come con la loro comicità educata si riesca a far ridere di gusto (praticamente tutte le scene del film sono nell'immaginazione collettiva) e questa volta sviluppano una trama ben congegnata e incentrata su un'amicizia intensa rottasi per un'incomprensione ma poi riemarginatasi in un finale forse un po' affrettato. Memorabile le musiche e perfetti i comprimari.
MEMORABILE: I mestieri dei tre; "Le hai detto", è femminile; La scena al supermercato e le 500 lire nel carrello; Il pranzo in treno.

Taxius 3/02/19 16:18 - 1645 commenti

I gusti di Taxius

Probabilmente il miglior film del trio comico e sicuramente una delle migliori commedie italiane post 2000. Un film leggero e divertente, capace di far riflettere sui valori dell'amicizia e dell'amore. Le gag sono tantissime ma non sono fini a se stesse, in quanto ben incastonate all'interno di una trama solida e credibile. Può far parte della categoria "storia del cinema italiano".

Camibella 19/09/20 00:08 - 152 commenti

I gusti di Camibella

Con questa terza commedia il trio milanese raggiunge il suo apice cinematografico, sia come successo al botteghino che come bontà del lavoro. A differenza dei due film precedenti, questo ha una trama con una sua linearità dall'inizio alla fine e gode di una sceneggiatura che ha, tra le tante virtù, il vezzo di partire dal finale. Ovviamente tutto è strutturato ad arte per le gag spassose del trio e qui ce ne sono davvero tante. Anche gli attori di contorno sono molto bravi (tra questi spicca la Massironi). Bello il finale.
MEMORABILE: "Anche i fermenti lattici lo sanno".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Zender • 28/02/13 11:02
    Consigliere - 43624 interventi
    Tra il pubblico a teatro nel finale c'è anche Salvatore Ficarra del duo Ficarra e Picone:



    Ad assistere alla rappresentazione, come fa notare Huck finn, c'è comunque anche il sodale Picone (che, come noto, interpreta la piccola parte di un dottore siciliano nel film):

  • Discussione Zender • 6/01/19 08:24
    Consigliere - 43624 interventi
    Grazie Huck, l'ho aggiunto. Non ho scritto della voce perché in curiosità non scriviamo cose di cui non siamo certi.