Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA POLIZIA HA LE MANI LEGATE

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 32
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

PAPIRO DAVINOTTICO INSERITO IL GIORNO 1/8/06


Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 3/7/09 1:45 - 4656 commenti

Molto debole e, tolto Fabrizi, recitato non benissimo (fra l'altro la splendida voce di Cìgoli è troppo reboante per quanto dice Kennedy e si sorride nel sentire Lionello doppiare seriamente D'Adda). Sulla messa in scena regna troppa artificiosità, cosicché molto suona falso. La cosa migliore è Milano, città splendidamente cinematografica (alla fotografia c'è Marcello Gatti).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cianfriglia sulla scala mobile.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 5/8/15 21:30 - 3875 commenti

Discreto esemplare, realizzato all'apice del genere, ben diretto da Ercoli che può contare sulla presenza (sempre affascinante e un tantino malinconica) dell'indimenticabile Cassinelli nel ruolo di commissario duro e puro, un Don Chisciotte dall'animo buono che nulla può contro corruzione e poteri forti in quel di Milano. Azioni decorose, dialoghi curati e psicologie piuttosto approfondite (breve ma intensissima la parte del fuoriclasse Franco Fabrizi). Score di Cipriani riciclato ma bellissimo. Cinema paurosamente profetico, col sènno di poi.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 30/5/12 10:31 - 3011 commenti

Ercoli alle prese con Piazza Fontana e i suoi tòpoi (defenestrazione compresa) nonché le trame dello stragismo: può far sorridere, ma alla fine è meglio del centone per le scuole medie di Giordana. Compatto, senza fronzoli o eccessi caricaturali, qualche buona idea e una validissima colonna sonora di Cipriani. Poi, certo, anche qualche tamarrata (il centro operativo dei servizi, manco in uno spy... ) ma si gioca in seconda divisione, senza velleità: come dice Callaghan, bisogna conoscere i propri limiti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Sono un poliziotto deduttivo".
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 7/6/09 9:12 - 5737 commenti

Esponente del filone eversivo del poliziesco italiano, unisce terrorismo, giustizia e potere. Piuttosto convenzionale e povero d’azione – questa è in pratica conferita dalle sole musiche di Cipriani - riesce tuttavia a caratterizzare i vari personaggi: Cassinelli leggiucchia Melville, Kennedy mastica mentine, il tossico Zanin strabuzza gli occhi per la miopia, Cianfriglia uccide nell’ombra; Fabrizi, la figura più risaltante, si cala nel povero poliziotto “di concetto” (si crede Sherlock Holmes…) costretto a lavorare sulla strada.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Renato 21/7/08 11:25 - 1495 commenti

Buon poliziesco di ambientazione tutta milanese con un ottimo Claudio Cassinelli nella parte di un commissario meno violento del solito. Il film elimina quasi completamente gli inseguimenti e le insistite sparatorie tipiche del periodo per concentrarsi su una storia di eversione e servizi segreti (ovviamente) deviati e questo è al contempo il suo pregio ed il suo limite. Forse Ercoli dirige il tutto in modo troppo "classico" e senza guizzi particolari, ma in fondo il film funziona. Grandioso Franco Fabrizi, come sempre del resto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena del funerale in un nebbioso cimitero di Musocco.
I gusti di Renato (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Cotola 27/12/11 12:23 - 7325 commenti

Poliziottesco con denuncia: Ercoli tenta di superare i canoni del genere puro e semplice, provando a inquadrare un periodo come quello dei Settanta (e i rimandi all'attualità non mancano) ma i risultati sono molto deludenti. Godibile certo, ma la sceneggiatura è fin troppo bucherellata ed alla fine dà l'impressione di essere superficiale e buttata via. Cassinelli avrebbe meritato occasioni migliori, ma qui non brilla; Fabrizi invece è sempre pregevole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La "rattoppata" Mercedes (a gas!) di Cassinelli.
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Stubby 16/11/09 20:13 - 1147 commenti

Poliziesco abbastanza riuscito anche se nella prima parte l'ho trovato un po' lento nel ritmo e quindi leggermente noioso. Poi, con l'uscita di scena di Fabrizi (ma non per colpa sua intendiamoci) la pellicola decolla e si fa più interessante, grazie anche ad un ottimo Cassinelli. Nel complesso, quindi, film più che discreto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli occhiali optometrici rubati all'oculista, dovevano essere indossati sempre.
I gusti di Stubby (Azione - Horror - Western)

Trivex 13/9/11 14:04 - 1463 commenti

Ercoli realizza un film per narrare eventi plausibili dell'epoca. Limitando l'azione e sdrammatizzando saltuariamente l'atmosfera (ho sempre trovato Cassinelli eccessivamente "sdrammatizzante", in realtà), il coniglio che esce dal cappello è solo uno dei tanti partoriti nel quinquennio prolifico del poliziesco all'italiana (72-77), senza alcun segno distintivo. La storia si segue e la ricerca della presunta talpa del palazzo trova qualche sussulto, ma poi se vogliamo essere onesti, quel che più si apprezza è l'atmosfera milanese, già malsana e disperata.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Saintgifts 17/3/17 10:05 - 4099 commenti

Buon poliziesco ambientato a Milano, ideale palcoscenico per i cosiddetti poliziotteschi dell'epoca. In scena diversi poteri dello Stato: la polizia vera e propria, rappresentata da un onesto commissario, ligio al dovere (Claudio Cassinelli), è soverchiata da decisioni provenienti dall'alto; da qui il titolo del film. Sobrio nella regia e con interpretazioni credibili, si fa seguire con interesse crescente proprio perché non è solo incentrato sull'azione ma mostra un quadro piuttosto veritiero sui diversi interessi della giustizia.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 3/6/10 2:09 - 3440 commenti

Dopo un orrendo attentato, ripreso da piazza Fontana, il film si dipana in maniera discorde, il Commissario donnaiolo perisce stupidamente, l'altro, un Cassinelli monocorde, indaga e scopre altarini non divulgabili! Buona la narrazione ma il genere ha già dato; tuttavia un plauso all'elemento servizi segreti.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Rufus68 27/7/16 19:54 - 2982 commenti

Chissà cosa sarà di queste pellicole fra trent'anni... quando coloro che potevano apprezzarvi i riferimenti alla realtà sociale e politica del tempo non ci saranno più. Un indagato che cade dalla finestra dirà ancora qualcosa a qualcuno? Tralasciamo queste nostalgie: portano spesso alla sopravvalutazione. Il film semplifica un'epoca complessa, ha qualche buco ma vanta idee chiare ed è ben recitato; Cassinelli è uno dei migliori interpreti del genere, Fabrizi e Kennedy sono un valido supporto. Cipriani fa la cover di Cipriani.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Giùan 13/10/17 10:50 - 2814 commenti

Maldestro ma "ricreativo" tentativo, sulla scia del coevo La polizia accusa: il servizio segreto uccide e ancor più dei "gialli sociali" di Damiani (il rapporto Cassinelli/Kennedy), di coniugare poliziottesco e quella strategia della tensione che rischiava di minare in quegli anni le fondamenta democratiche. Ercoli fotografa con partecipazione intelligente l'opprimente grigiore milanese dei '70 ma lo script è gambizzatissimo, facendo perder credibilità al film in vari frangenti. Ben descritti i veleni del Palazzaccio. Cassinelli versione Gould nel Lungo addio convince a metà.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'inseguimento di Fabrizi al giovane terrorista.
I gusti di Giùan (Commedia - Horror - Thriller)

Belfagor 10/5/11 10:31 - 2616 commenti

Discreto poliziottesco incentrato sul tema dei servizi deviati e dei legami fra istituzioni e terrorismo. La regia di Ercoli è pulita ma piuttosto anonima, senza guizzi particolari a rendere il film memorabile. Acquista valore grazie alle fredde ambientazioni milanesi e alla tensione dovuta all'attualità che, purtroppo, il tema di fondo conserva tuttora. Personaggi caratterizzati abbastanza bene.
I gusti di Belfagor (Commedia - Giallo - Thriller)

Didda23 12/7/17 14:33 - 2268 commenti

Un discreto poliziottesco di ambientazione milanese che vede negli sviluppi narrativi (e in qualche dialogo) il pregio migliore, perché Ercoli (forse non troppo a suo agio nel genere) non pare brillantissimo in fase di regia. Un film che si fa seguire bene, pur senza gridare al miracolo, grazie al gradevole ritmo e alla prova del cast che qualitativamente è compatto (seppur senza eccellenze di prim'ordine). Narrativamente omogeneo, con una parte finale abbastanza riuscita. Nella media le musiche del maestro Cipriani.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'ottico che temporeggia; Il quotidiano nella cabina telefonica; L'attentato all'hotel.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Fauno 13/3/12 0:28 - 1889 commenti

All'inizio Ercoli sembra commettere un errore madornale a trasportare kitsch e goffaggine, che in altri generi avevano fatto la sua fortuna, in un poliziesco a sfondo politico, ove non sarebbe stato congeniale. È però molto bravo a delineare superbamente depistaggi ed intrusioni che di regola inquinavano le inchieste sulle stragi di quegli anni di piombo. Il particolare dei tralicci fra l'altro richiama la farsa di Feltrinelli, mentre le immagini televisive dei funerali sono quelle vere di Piazza Fontana.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La didascalia finale.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Nicola81 5/12/09 13:01 - 1884 commenti

La sceneggiatura di Gianfranco Calligarich (il soggetto è di Mario Bregni) ha le sue ingenuità, ma è lodevole l’intento di lasciarsi alle spalle i canoni del poliziottesco per portare sullo schermo la strategia della tensione. Chiari riferimenti alla strage di piazza Fontana, una strizzatina d’occhio al cinema di impegno civile e qualche velata critica alle istituzioni. Ercoli dirige con intelligenza e senso della misura, anche se poi gli manca il coraggio di impegnarsi davvero fino in fondo. Ottima prova di Cassinelli nei panni di un poliziotto anticonformista ma non esagitato, Franco Fabrizi è insolitamente simpatico, Arthur Kennedy se la cava col mestiere. Apprezzabili la fotografia di Marcello Gatti e la colonna sonora di Stelvio Cipriani.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'attentato e i dialoghi tra Cassinelli e Fabrizi.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Il Dandi 14/1/11 12:53 - 1721 commenti

Poliziesco anomalo in cui ritroviamo un giudice e un commissario che non si capiscono e si sospettano a vicenda, come nel mafioso Confessione ma col dito puntato contro i Servizi Segreti. Non vale tanto la trama in sé, che soffre di approssimazioni e inverosimiglianze (su tutte: un terrorista eroinomane, per giunta tradito dalla pupilla dilatata) piuttosto per le caratterizzazioni insolite (un Cassinelli occhialuto e autodoppiato che legge Moby Dick, diverso dai soliti super-sbirri). Ercoli gira bene, anche se il budget pesa un po' sull'azione.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'auto "nuova" del protagonista (un'abbozzata Mercedes 280 di seconda mano), che si giustifica con tutti i curiosi ripetendo: "va a gas".
I gusti di Il Dandi (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Faggi 11/8/16 22:31 - 1459 commenti

In pieni anni '70, in un'Italia già assai losca e incupita da trame eversive e strategie della tensione, il buon artigiano Ercoli gira questo poliziottesco senza troppi fronzoli e con una sua originalità. Risultato non eccellente ma nemmeno indegno, debole ma con meno assurdità e dialoghi snervanti tipici di altri prodotti coevi e posteriori. Tutto al suono delle ottime e incalzanti note di Cipriani (ben usate, mai invadenti), che danno la giusta sottolineatura emotiva.
I gusti di Faggi (Fantascienza - Giallo - Poliziesco)

Gestarsh99 29/8/11 1:12 - 1303 commenti

Smessi i panni del thrillerista "more uxorio", Ercoli ne approfitta per dire la sua anche nel poliziesco italian-style. Il canovaccio è quello prima maniera, infagottato di apparati golpistici deviati e terrorismo dinamitardo ma il filmaker romano si mantiene guardingo ed elusivo, cercando la par condicio del "colpo al cerchio e colpo alla botte". Mentre il procuratore di Arthur Kennedy ruba spesso la scena al pensoso e sfibrato Cassinelli, Fabrizi rimarca il suo ruolo congenito di pavido ominicchio, impersonando un agente cagasotto, impacciato e cane bastonato. Nulla di nuovo sotto il sole.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La non tanto credibile esplosione dentro l'albergo milanese.
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Tomastich 18/1/10 12:33 - 1216 commenti

Uno dei polizieschi più borghesi e più pulitini di tutto il carrozzone. Il cast presenta una grande figura come Franco Fabrizi e il protagonista Claudio Cassinelli (pace all'anima sua) risulta non al meglio nel personaggio del commissario. Tuttavia la storia regge per tutto il film, a dispetto di altre pellicole del genere.
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Pessoa 2/11/16 13:58 - 1019 commenti

Bel noir del veterano Ercoli che si districa con buon mestiere fra terrorismo stragista e servizi. Nonostante il budget non consenta salti, si distinguono i momenti di denuncia (i casi Pinelli, Feltrinelli e altri) resi con lucidità e chiarezza. Di livello inferiore la recitazione e del cast salverei il solo Fabrizi. Soggetto, sceneggiatura e musiche di buon livello. Un film importante per la sua epoca, che ha riempito alcune lacune degli organi di informazione facendo crescere gli italiani.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La Mercedes di Cassinelli che va a gas...
I gusti di Pessoa (Gangster - Poliziesco - Western)

Bruce 18/9/09 17:24 - 998 commenti

Il più "milanese" tra tutti i polizieschi, perché girato tutto in città, in ogni suo angolo, con diverse riprese fatte persino dentro al Palazzo di Giustizia. Cassinelli al solito è bravo. L'aspetto negativo è la sensazione, per buona parte, di guardare degli attori che recitano la parte, all'interno di qualcosa di costruito; manca in altre parole la spontaneità e la forza dei migliori film del genere. In sè la storia non è male. Siamo dalle parti di La Polizia accusa: il servizio segreto uccide. Buono il ritmo, complice il bel tema di Cipriani.
I gusti di Bruce (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Modo 19/10/19 22:13 - 812 commenti

In un'affascinante Milano anni '70 si svolge questo discreto poliziottesco. Atmosfere ben rarefatte e storia che si delinea in modo effice. Film politico di denuncia con chiari riferimenti alla strage di Piazza Fontana. Buona la prova degli attori mentre l'azione non è proprio il pezzo forte. Mitica la Mercedes a gas dallo scatto felino! Colonna sonora di Stelvio Cipriani degna di nota.
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Motorship 23/5/13 17:53 - 567 commenti

Più vicino ai vari film sulla denuncia al terrorismo e sul terrore disseminato in quegli anni che a un classico poliziesco, questo film di Ercoli ha parecchi motivi di interesse, anche per far capire un periodo oscuro della nostra storia. In definitiva un film ben diretto, anche ben recitato, con un ritmo niente male e impennate di azione qua e là. Splendida la scenografia della Milano anni 70, bene il cast: Bravo Cassinelli, ottimo anche un incisivo Franco Fabrizi, così come anche Arthur Kennedy. Buona anche la OST di Cipriani.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Manfrin   28/1/13 17:16 - 320 commenti

Poliziottesco che affronta il problema del terrorismo snocciolando varie collusioni tra magistrati, servizi segreti e giovani rivoluzionari. Spettacolare l'inizio bombarolo, poi si scivola in poco convincenti intrecci su cui indaga blandamente uno scialbo Cassinelli. Professionale Kennedy, bravo Fabrizi, ritmo latitante.
I gusti di Manfrin (Giallo - Poliziesco - Thriller)

Uomomite 27/7/09 7:07 - 175 commenti

Dunque vediamo: il commissario onesto e capace c'è, le trame eversive pure, il funzionario viscido e corrotto anche. Non resta che aggiungere un pugno di cittadini indignati che ciarlano di Stato dal pugno di ferro e il gioco è fatto. Direte voi: il solito poliziottesco italiano. Beh, sì, avete ragione: è il solito poliziottesco italiano, ma questo è uno di quelli ben girati, ben recitati (Cassinelli bravo, Fabrizi superlativo), avvincenti nel ritmo e nell'intreccio. Quello che si dice un buon film.
I gusti di Uomomite (Fantascienza - Horror - Poliziesco)

Markvale 9/9/11 11:30 - 143 commenti

Ercoli tenta di confrontarsi con il genere "impegnato" dei vari Rosi, Petri, Damiani... mettendo in scena un attentato che ricorda da vicino quello - terribile - di piazza Fontana e, ciononostante, finisce per scivolare negli stereotipi del poliziottesco (il sommario confronto giudice/poliziotto, il tema della "giustizia privata...). Se il soggetto non è sempre organico e coerente, la vicenda è condotta in maniera piatta e gli intenti di denuncia denotano superficialità. Da salvare la sequenza dell'attentato e la parte finale.
I gusti di Markvale (Gangster - Giallo - Poliziesco)

Azione70 14/10/16 17:27 - 138 commenti

Film tutto sommato discreto e con una trama interessante, anche se non del tutto compiuta. La storia ruota intorno a un attentato simil Piazza Fontana (di cui vengono riprese anche immagini di repertorio dei funerali delle vittime), ma l'intreccio spionistico sottostante non viene del tutto spiegato e si comprende in pratica solo per fatti concludenti. Bene il commissario Cassinelli (e la sua Mercedes a gas...) e benissimo Franco Fabrizi, anch'egli nei panni di un poliziotto poco attivo. Bellissimo (e famoso) il commento sonoro di Cipriani.
I gusti di Azione70 (Comico - Commedia - Poliziesco)

Gmriccard 7/5/18 19:11 - 114 commenti

La trama ha un ritmo sostenuto e credibile, i colpi di scena non mancano, Fabrizi dà una buona prova attoriale come al solito. Croce e delizia del film è però una certa sacrilega e inedita ironia del protagonista: questa scolorisce leggermente le tinte noir e suscita empatia verso il perfettibile commissario interpretato da Cassinelli. Il risultato è un film leggermente virato verso il family format e anche apprezzabile, ma si perde qualcosa in drammaticità.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Fabrizi stavolta paga pegno per il suo storico vizio di chercheur de femme...
I gusti di Gmriccard (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Keyser3 6/4/20 23:17 - 80 commenti

Lavoro piuttosto riuscito di Ercoli, che dopo i gialli à la Gastaldi si cimenta con l’altro genere in voga in quegli anni, ovvero il poliziottesco, qui in chiave complottistica (palesi i riferimenti al contemporaneo lavoro di Martino). Sorprende vedere Zanin, il cui volto è universalmente associato al Titta di Amarcord, nei panni dello studente sovversivo. L’atmosfera cupa e tesa degli anni di piombo è ben resa e nell’esplosione iniziale nell’hotel si rivedono davvero i fantasmi di Piazza Fontana. Conferma importante per le musiche di Cipriani.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Cassinelli che lancia l'accendino nella tomba: "Se no, come ti diverti".
I gusti di Keyser3 (Giallo - Poliziesco - Western)

Lamax61 7/8/12 7:37 - 30 commenti

Un film accettabilissimo, meglio di tutta la spazzatura fiction televisiva e cinematografica del genere, nazionale ed estera, che spesso imperversa. La Milano degli anni '70-'75 è sempre affascinante per chi, come me, l'ha vissuta. Non ci sono pistolettate a go-go e cazzotti a tutto campo. A me Cassinelli piace e piace pure il sempiterno Fabrizi che, in queste parti, è proprio abile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Ma mi dici prchè non chiudono le finestre, questi deficenti, col freddo che fa?
I gusti di Lamax61 (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Ischan 5/1/10 23:52 - 16 commenti

Ottimo film, tra i capisaldi del genere. La fotografia, le caratterizzazioni e Cipriani superlativi. Memorabile l'incipit con Cassinelli che va in commissariato con la sua nuova Mercedes a gas "usata". Forse è l'unico vero poliziottesco di Ercoli e direi che gli è riuscito parecchio bene. La produzione è buona, Fabrizi di categoria superiore, così come Kennedy. Ok, non ci sono Merli, Merenda e Nello Pazzafini, però c'è Francesco D'adda, la colonna vertebrale di ogni ottimo poliziottesco.
I gusti di Ischan (Giallo - Poliziesco - Thriller)