LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/07/07 DAL BENEMERITO MAGNETTI POI DAVINOTTATO IL GIORNO 6/07/15
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Magnetti 5/07/07 23:30 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Interessante film commedia/drammatico dell'inglesissimo Frears. Una agrodolce variante inglese del blockbuster all'americana sul tema del giornalismo senza scrupoli e cuore che spettacolarizza tutto in ragione del dollaro. Molto bene Dustin Hoffman e Geena Davies. Andy Garcia si crogiola nella sua tipica (nonché unica a sua disposizione) espressione facciale con occhi dolci. Bene e consigliabile.
MEMORABILE: Le battute caustiche del direttore della rete televisiva Channel 4.

Galbo 16/12/07 09:25 - 11524 commenti

I gusti di Galbo

Ottimo film diretto da un ispirato Stephen Frears e che contiene una critica feroce al mondo dei media USA e alla loro (si direbbe quasi sistematica) attitudine alla manipolazione della realtà a fini spettacolari. Gran parte del merito va a una bella sceneggiatura, caustica e graffiante scritta dall'autore di Gli Spietati e Blade Runner. La vicenda dell'Eroe per caso è inoltre impreziosita da una magnifica intepretazione di Dustin Hoffman (ma anche il resto del cast è all'altezza).

Capannelle 1/11/08 23:11 - 3786 commenti

I gusti di Capannelle

Un buon film: Hoffman è Bernie, un simpatico spiantato che risulta il cardine con cui Frears critica lo showbiz dei media americani e delle loro immancabili esagerazioni. Una critica sviluppata dal regista con humour efficace e senza sconti, che si intreccia con le storie di personaggi ben caratterizzati. Per buona parte del film Bernie pare destinato a soccombere agli eventi, vittima dell'ipocrisia generale e della propria poca scaltrezza, ma alla fine tutto si ricompone.

Daniela 27/12/08 13:54 - 9849 commenti

I gusti di Daniela

Giornalista bastarda costruisce dal nulla un eroe ad uso e consumo dei media, ma il vero eroe - un truffatore di mezza tacca la cui unica ambizione è "volare basso", interpretato da un formidabile Dustin Hoffman - è ben diverso da quello fasullo ma ideale per passato e fisique du role, un barbone reduce di guerra, cui presta il volto da santarellino Andy Garcia. Una parabola esemplarmente lucida, dalla sceneggiatura di ferro, degna di entrare nel novero delle grandi commedie classiche del cinema americano.
MEMORABILE: In apertura la ripresa del suicidio in diretta; i tentativi di Bernie LaPlante di raccontare quel che gli è successo; il dialogo finale sul cornicion

Cotola 21/10/09 23:51 - 7705 commenti

I gusti di Cotola

La natura mistificatoria dei massmedia è il tema principale di questa pellicola. Il regista Frears non è una cima ma la sua riflessione sul quarto potere non è malvagia per quanto non del tutto originale così come pure la storia. Quel che manca è un po’ di divertimento (è pur sempre una commedia) e qualche zampata satirica o iniezione al vetriolo che lo ravvivi un po' di più.

Enzus79 10/10/13 16:39 - 1889 commenti

I gusti di Enzus79

Commedia intelligente made in USA dei primi anni '90. Il giornalismo spietato (specie quello statunitense) è il bersaglio principale. Dustin Hoffman veramente in forma e Chevy Chase è proprio simpatico, seppur in ruolo di secondo piano. Garcia delude.

Taxius 4/02/16 20:37 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Divertente commedia incentrata sulle vicende di due eroi: uno salva i passeggeri di un aereo precipitato e l'altro se ne prende tutto il merito, diventando bello e famoso. Il film è una sapiente critica verso i media americani, colpevoli di poter creare e distruggere eroi dal niente e il tutto per soddisfare le proprie esigenze di share. Molto divertenti le parti con Hoffman, mentre quelle con Garcia son meno riuscite.

Pigro 3/02/16 09:48 - 8109 commenti

I gusti di Pigro

La vicenda del barbone eroe non riconosciuto e di quello impostore così glamour e perfino santo (con tanto di miracoli) diventa una riflessione sul sistema fuorviante dei media e sul relativismo della verità, e dunque sulla sua manipolazione. Ma più che graffiare, il film appaga, e così la caustica critica sociale si stempera in una simpatica commedia dalle venature alla Frank Capra, dove più che il sarcasmo poté la tenerezza, sostenuta da una ecumenica condiscendenza verso l’umanità innata nelle persone.

Ryo 22/05/17 14:25 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Fantastico Dustin Hoffman in questo ruolo, caratterizza benissimo il personaggio donandogli un ottimo senso di egoismo e cinismo unito alla trascuratezza nel fisico e nell'aspetto. Soggetto "esagerato", ma che serve a giustificare il messaggio con una gustosa iperbole di situazioni. La mitizzazione dei media punta in maniera troppo prepotente su una singola figura; per un gesto eroico sì ma non così raro, specie per chi, come le forze dell'ordine, lo fa di mestiere. Molto simpatico e dal finale non scontato.
MEMORABILE: La metafora della cipolla.

Il ferrini 13/12/17 23:36 - 1764 commenti

I gusti di Il ferrini

Ben diretto e recitato, Hero può contare su una sceneggiatura dai meccanismi tanto semplici quanto perfetti; il punto è mai credere a ciò che dice la televisione, tema su cui Hoffman tornerà qualche anno più tardi con Sesso e potere, anche se con ruolo invertito. Qui lui è la vittima, mentre chi manipola la realtà è il giovane Garcia, perfetto per il ruolo. La Davis è interessante fin quando incarna la cinica donna in carriera, nel finale cede un po', bello il suo monologo della cipolla.

Tom Arnold HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.