Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA POLIZIOTTA FA CARRIERA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/4/07 DAL BENEMERITO FABBIU

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 3/1/09 1:26 - 4386 commenti

Inguaribilmente brutto. Non me la sono sentita di rifilargli il mono-pallino, ma la tentazione si faceva sentire. Si salvano i grandi Ballista e Carotenuto, ma il resto... Fenech incredibile come semi-coatta che parla in romanesco, Vitali misero, Pambieri quasi fastidioso. Racconto frammentario. Non si vede una vera trama, non si vedono veri sketch. Tanti amati volti fra i non accreditati (vedi cast). Da evitare con cura.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il grande Ballista al figlio Pambieri, benché sia in altra stanza e non lo veda: "E smetti di lasciare le tue impronte digitali sul culo di Gianna!".
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Undying 23/6/08 22:58 - 3875 commenti

Purtroppo manca un protagonista principale alla pellicola, che punta unicamente (in parte riuscendoci) sulla fascinosa presenza della Fenech, qua proposta in un apocrifo (La Poliziotta, è stato girato l'anno precedente da Steno ed interpretato da Mariangela Melato) in grado di dare corso ad una personale trilogia diretta da Michele Massimo Tarantini. La presenza di Mario Carotenuto, di Gammino e di Riccardo Garrone (quest'ultimi anche celebri voci di doppiatori) riesce comunque, in parte, a rendere gradevole la visione del film.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Markus 12/2/09 10:47 - 2827 commenti

Tentativo di sfruttare l’onda lunga del successo de La poliziotta buttandola - come si dice in gergo - in caciara. Tutto s’involgarisce: dall'ambientazione al contesto sociologico; è evidente che Tarantini cerca la via della farsa rispetto al collega Steno. Nei panni della poliziotta c'è la Fenech (doppiata in un romanesco, che mal le s'addice) ed è il solo motivo - pruriginoso - per godere del film, che sul versante ridanciano è alquanto scarso malgrado il numero massiccio di caratteristi del cinema popolare anni '70.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

124c 2/1/09 17:21 - 2656 commenti

Pellicola dove si prova a trasformare Edwige Fenech in un'attrice comica, ma quel che funziona veramente sono le scene sexy. La poliziotta di Steno, con Mariangela Melato, c'entra poco, anche se qui, in altri ruoli, ritroviamo Mario Carotenuto, Gigi Ballista e Alvaro Vitali. Il film di Tarantini è una commedia scollacciata e pecoreccia dove abbondano i doppi sensi, i fidanzati guardoni, le scazzottate e gli inseguimenti demenziali in autmomobile. Edwige Fenech come poliziotta vola basso, ma per una serata spensierata va sempre bene.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gianna: "Allora, Cecè, pecché num me toji la tù mano dar culo?" - Cecè: "Questa è la mano della legge che ti protegge".
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Lovejoy 4/1/09 14:58 - 1825 commenti

Mediocre commediola sexy non ravvivata nemmeno dalla presenza dei soliti noti (Vitali, Carotenuto e compagnia...). La Fenech è sempre un bel vedere, comunque. Tarantini si limita a mettere insieme una serie di sketch, alcuni strabusati, per arrivare almeno a 90 minuti. La cosa migliore del film, però, rimangono i titoli di coda.
I gusti di Lovejoy (Comico - Horror - Western)

Fabbiu 6/4/07 16:18 - 1877 commenti

Edwige Fenech protagonista assoluta di questa commedia poliziesca. Poco nudo ed erotismo, in compenso parecchie scopiazzature e scenette riciclate. La Amicucci è bella, fortissima ma un po' stupida, il suo assistente Tarallo (Vitali) è simpatico soprattutto quando fa coppia con il commissario (Carotenuto) che è sicuramente il migliore e più impegnato, ma riproponendo cose simili a quelle che Vitali ha sempre fatto con Banfi. La musica stranamente sembra plagiare la colonna sonora di Brigadiere Pasquale Zagaria..., carina la parte di Jimmy il Fenomeno.
I gusti di Fabbiu (Commedia - Fantascienza - Fantastico)

Mco 17/12/12 18:38 - 2039 commenti

Per andare avanti nel lavoro l'apparenza non è tutto. Questo è l'assunto da cui parte la Edwige nazionale, che tenta di smentire i comuni pregiudizi assolvendo compiti di primo acchito inadatti al gentil sesso, come sgominare gang di malavitosi. Tra botte e sganassoni, seni e reggicalze in evidenza, onorevoli, commissari e questori, si dipana un'avventura non memorabile per la nativa di Bona, qui accompagnata dal fido Carotenuto, da un immancabile Vitali e da un simpatico Ballista. La sua presenza è comunque buon motivo per gustarne la visione.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Trivex 16/1/11 13:21 - 1401 commenti

La regina Fenech qui, oltre che bellissima, è grande mattatrice. Un po' coatta ma tosta e risoluta, mena di brutto e si rende subito troppo efficiente. Circondata da notissimi personaggi di genere, la nostra eroina gira in 126 portando ordine e disciplina. Ci sono sicuramente alcune parentesi trascurabili, tipo la scena nel carcere con la mamma disperata, dove il tentativo di inserire frammenti quasi seri, risulta inefficace. Mi è piaciuta abbastanza anche la parte nella villa dell'iniziazione, col ricercato Borotalco e i pesci piccoli da frittura.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La poliziotta attaccata dai bruti, lotta saltando per aria (tipo kung-fu) e li stende tutti!
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Saintgifts 27/5/16 9:15 - 4099 commenti

Commedia che prende un po' di nerbo strada facendo. Dopo un inizio piuttosto anonimo (a parte naturalmente le fattezze fisiche della Fenech), con l'entrata in scena di Mario Carotenuto e il travestimento di Gianna qualcosa succede e qualche sorriso il film lo riesce a strappare. La trama è insignificante, ma non è importante ai fini del punteggio, sono i protagonisti e i comprimari che devono sfoderare tutto il loro mestiere per mantenere almeno un livello di sufficienza e in questo riescono bene. Ammirevole la Fenech, sempre a suo agio in qualsiasi ruolo.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Nando 15/7/12 0:26 - 3278 commenti

Situazioni svariate in cui emerge la figura di una svampita poliziotta interpretata dalla fascinosa Fenech, stupidamente doppiata in romanesco. Commediola pseudo scollacciata di serie B in cui emerge il solito Carotenuto, valente interprete mentre Vitali appare privo di nerbo.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Jurgen77 19/12/12 15:50 - 588 commenti

Trashissima commedia sexy del genere. Rispetto ad altre pellicole, questa è veramente debole, malgrado la presenza della sempre bellissima e intrigante Fenech. Vitali e Carotenuto sottotono e battute spicce di debole umorismo. Trama sempliciotta e poco "stimolante". La Fenech doppiata poi con parlata borgatara proprio non va...
I gusti di Jurgen77 (Fantascienza - Guerra - Horror)

Mark70 19/8/12 23:12 - 118 commenti

Divertente il personaggio della Fenech, Gianna Amicucci, neopoliziotta forte e determinta ma un po' tonta e burina: entra in polizia e ne fa di cotte e di crude. La affiancano un ottimo Carotenuto ed un Vitali sottotono ma forse per questo più efficace che altrove. E qui finiscono le cose positive, perché il resto del film è poca cosa, una trama banalotta costellata da cadute di stile gratuite e volgari (ogni tanto la Fenech deve cercare un uccello, per esempio...). Sfortunatamente gli episodi successivi saranno anche peggio.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Assalita da una banda criminale la Fenech diventa un misto tra Bruce Lee e Bud Spencer e li distrugge!
I gusti di Mark70 (Avventura - Comico - Commedia)

Rogerone 14/2/13 15:19 - 55 commenti

La bellezza di Edwige merita veramente il massimo, ma La poliziotta fa carriera (primo episodio di una trilogia interamente diretta da Michele Massimo Tarantini) non si spinge oltre a *! perchè - a parte la protagonista - il film è semplicemente brutto. La sceneggiatura è poverissima, quasi nulla, e questo condiziona anche le prestazioni di Mario Carotenuto e Alvaro Vitali, qui entrambi sottotono. Si salva solo la cura nella regia, gradevole ma fine a se stessa. Da evitare. Solo per i fan di Edwige.
I gusti di Rogerone (Commedia - Gangster - Poliziesco)