Discussioni su Palmares interdavinottico - Film (2012) | Pagina 9

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/10/12 DAL BENEMERITO ZENDER
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

DISCUSSIONE GENERALE

379 post
  • Graf • 18/07/15 14:39
    Fotocopista - 908 interventi
    Non ho capito un'acca di quello che avete scritto.
    Due post più imperscrutabili di un film di Alain Resnais.
  • Zender • 18/07/15 17:39
    Capo scrivano - 47780 interventi
    Niente, era solo per dire che sono manifestazioni reali sul piano virtuale (il davimatrix, per l'appunto): i film vengono effettivamente visti, recensiti, premiati.
  • Buiomega71 • 2/09/15 19:43
    Consigliere - 25998 interventi
    Si e conclusa la rassegna estiva buiesca datata 2015

    Una sfilza di corposi inediti (più o meno sconosciuti) riscoperti per un pubblico immerso nell'afa agostana

    Il festival edolese ha riscosso un notevole (e imprevisto) successo, visto i titoli proposti che i più non conoscevano

    Poche le delusioni e molti gli apprezzamenti , a partire da FAVOLA CRUDELE che aveva aperto il festival con discreto successo

    A parte qualche titolo mediocre (TRIAL BY TERROR, UCCIDIMI ANCORA, NIGHTMARE A BITTERCREEK) per il resto le pellicole presenti si sono rivelate gustose e sorprendenti (forse anche per la loro destinazione prettamente televisiva)

    E piaciuto l'ultimo Assonitis di OVER THE LINE, così come FRAMMENTI DI UN INCUBO (dove e piaciuta molta la sorella di Emilio Estevez)

    Buona accoglienza anche per L'UOMO DEI SUOI SOGNI, e per il folle BACIO MORTALE, così come la variante giovanilistica di MISERY, TWISTED LOVE (dove ha favorevolmente impressionato la performance di Lisa Dean Ryan

    Delude invece, dopo un buon inizio, CHI HA UCCISO BABY JESUS?, così come il Fred Walton di TRAPPOLA DA INCUBO

    Tiepido accoglimento per il road movie di Hal Needham L'AUTOSTRADA DELLA MORTE (ma i fan del regista stuntman hanno apprezzato le carambole automobilistiche orchestrate dal regista)

    TERRORE NELLA FORESTA ha riscosso un buon successo di critica e pubblico (ha colpito la performance di Roberta Weiss), mentre il curioso IL DESERTO DELLA PAURA ha stimolato i (molti) fan del fantahorror presenti al festival

    Piace anche CAROLINA MOON, ma qualcuno lo ha tacciato di essere troppo propenso verso la "soap opera"

    UNA CHIAMATA PER L'INFERNO ha diviso il pubblico, mentre CROCIERA SENZA RITORNO ha avuto molti più consensi positivi (i fan di Colombo , pare, abbiano gradito)

    INTIMITà VIOLATA, forse anche per via delle grazie ancora piacenti di Jennifer O'Neill, e piaciucchiato abbastanza

    Fischi per OMICIDIO AL TELEFONO (remake televisivo di IL TERRORE CORRE SUL FILO), che però, a qualcuno in giuria, e piaciuto abbastanza (per quel finale imprevisto e cinico), ma che forse non ha mai visto l'originale

    LA SPOSA PERFETTA ha solleticato il ludibrio dei fan dei thriller tv e di quelli di STEPFATHER, eppoi Kelly Preston sembra essere stata molto gradita

    Fischi, abbandoni di proiezione e risate per THE KILLER-RITRATTO DI UN ASSASSINO (addirittura, qualcuno, vedendo il serial killer di Owen Wilson e scoppiato a ridere). A qualche membro della giuria, invece, non e dispiaciuto. Film curioso, bizzarro, ma non del tutto riuscito.

    Chiude (e alla grande debbo dire) la rassegna il remake televisivo di CHE FINE HA FATTO BABY JANE? Seguito in rigoroso silenzio da pubblico e giuria, dove, a fine proiezione, scrosciano applausi per le due sorelle Redgrave.

    Premiazioni

    I film in lizza per le premiazioni sono stati i migliori del festival:

    ROUTE 9 (miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista Kyle MacLachlan e Wade Williams, miglior sceneggiatura)

    PRESO IN TRAPPOLA (miglior regia, miglior film, miglior sceneggiatura, miglior attrice Mia Sara, miglior attore Charles Dance, miglior fotografia)

    L'OSSESSIONE DI SARAH HARDY (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura)

    L'OMBRA DELLA FOLLIA (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura non originale, miglior attore non protagonista Simon Cadell)

    BABY SITTER-LA NOTTE DEL DELIRIO (miglior film, miglior sceneggiatura, miglior regia, miglior fotografia, miglior attrice Kim Myers)

    PAURA OLTRE LA PORTA (miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura, miglior fotografia, miglior attrice Jennifer Rubin e Christine Lahti, miglior attore Dylan McDermott)

    PREMI (non senza qualche protesta)

    Miglior film: PAURA DIETRO LA PORTA

    Miglior regia: Leon Ichaso per PAURA DIETRO LA PORTA

    Miglior sceneggiatura: Alari Jay Glueckman e David Birke per PAURA DIETRO LA PORTA

    Miglior fotografia: Bojan Bazelli per PAURA DIETRO LA PORTA

    Miglior colonna sonora: Michel Rubini per PAURA DIETRO LA PORTA

    Miglior attrice (e qui e stata dura) Jennifer Rubin per PAURA DIETRO LA PORTA

    Miglior attore: Dylan McDermott per PAURA DIETRO LA PORTA

    PAURA DIETRO LA PORTA trionfa all'edolo film festival del 2015

    Premi di consolazione (Edolino d'argento e di bronzo per il secondo e il terzo posto) vanno a :

    ROUTE 9 (Edolino d'argento) e PRESO IN TRAPPOLA (Edolino di bronzo)

    Doverosi i ringraziamenti. In primis a Digital che ha dovuto sorbirsi le "chiamate" a tutti i film inseriti, poi, per i loro interventi: Schramm, Rebis, Deepred89, Ciavazzarro, Cotola, Mco, Herrkinski, Leodream90, Graf e dolcis in findus a Zender, che si e immolato tra correzioni, piccoli aggiustamenti e ricerche delle locandine .

    Alla prossima edizione...
  • Zender • 2/09/15 20:20
    Capo scrivano - 47780 interventi
    Oooooh, finalmente gli edolini prestigiosissimi. Tra l'altro mi sono accorto che i media devono aver avuto la notizia anche prima di noi, perché è già su ebay una vhs di PAURA D'INTERNI che ovviamente sfoggia il premio in copertina. Non capisco se l'ha messa in commercio la Penta, se è lo scherzo di un furbone che sa che così può alzare il prezzo o cos'altro... Ma poi cos'è GOLD EDOLIN? Mi risulta che ilpremio sia in italiano! Sta mania di internazionalizzare tutto...



    Certo chiamare premi di consolazione gli edolini di bronzo e d'argento no eh... Quelli vanno comunque sopra gli altri.
    Ultima modifica: 2/09/15 20:21 da Zender
  • Buiomega71 • 2/09/15 20:38
    Consigliere - 25998 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Oooooh, finalmente gli edolini prestigiosissimi. Tra l'altro mi sono accorto che i media devono aver avuto la notizia anche prima di noi, perché è già su ebay una vhs di PAURA D'INTERNI che ovviamente sfoggia il premio in copertina. Non capisco se l'ha messa in commercio la Penta, se è lo scherzo di un furbone che sa che così può alzare il prezzo o cos'altro... Ma poi cos'è GOLD EDOLIN? Mi risulta che ilpremio sia in italiano! Sta mania di internazionalizzare tutto...



    Certo chiamare premi di consolazione gli edolini di bronzo e d'argento no eh... Quelli vanno comunque sopra gli altri.


    Semplicemente FANTASTICO! Essì, gli Edolini fanno il loro effetto quasi immediato (vedo che le notizie sfrecciano veloci e non perdono tempo)
  • Schramm • 2/09/15 20:40
    Scrivano - 7694 interventi
    wowwete, film non solo indavinottati (o meglio ex-indavinottati) ma anche sconosciuti. a parte intimità violata (il cui sponsor, ricordiamolo, era chilly), l'ossessione di sarah hardy (con il suo sequel mai realizzato, l'ossessione di sarah laurel) e route 9 (con l'autostoppista che digerisce nove volte), che comunque conoscevo giusto per il titolo, non un'opera che mi abbia fatto scattare il gong e dire "ah sì, me la ricordo, vero, era quella che...con.." o, chessò "ma come posso non averlo mai visto! ne ho sentito parlare così tanto!"
    niente. quindi una rassegna davvero peculiare ed encomiabile, che ha osato scavare tra le pieghe più nascoste e inesplorate della cinematografia ingiustamente classificata B. B come Bravissimo Buiomega. 100 di questi edolini auriferi!!
  • Buiomega71 • 2/09/15 20:45
    Consigliere - 25998 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    wowwete, film non solo indavinottati (o meglio ex-indavinottati) ma anche sconosciuti. a parte intimità violata (il cui sponsor, ricordiamolo, era chilly), l'ossessione di sarah hardy (con il suo sequel mai realizzato, l'ossessione di sarah laurel) e route 9 (con l'autostoppista che digerisce nove volte), che comunque conoscevo giusto per il titolo, non un'opera che mi abbia fatto scattare il gong e dire "ah sì, me la ricordo, vero, era quella che...con.." o, chessò "ma come posso non averlo mai visto! ne ho sentito parlare così tanto!"
    niente. quindi una rassegna davvero peculiare ed encomiabile, che ha osato scavare tra le pieghe più nascoste e inesplorate della cinematografia ingiustamente classificata B. B come Bravissimo Buiomega. 100 di questi edolini auriferi!!


    Grazie Schrammy, questo era il vero succo della rassegna di quest'anno in effetti...Non solo titoli non davinottati, ma riportare alla luce pellicole sconosciute che stavano ammuffendo sugli scaffali della mia videoteca
  • Mco • 2/09/15 22:32
    Risorse umane - 9970 interventi
    Son tornato da poco e ho appreso da queste righe la fine del BuioFest.
    Ottima sia l'idea di partenza, sia la voluntas di mantenere un certo riserbo sui titoli e, last but not least, rimarchevole la consueta passione professionale.
    Sei sempre un mito Buio, avrai sempre la mia stima!
  • Buiomega71 • 2/09/15 22:53
    Consigliere - 25998 interventi
    Mco ebbe a dire:
    Son tornato da poco e ho appreso da queste righe la fine del BuioFest.
    Ottima sia l'idea di partenza, sia la voluntas di mantenere un certo riserbo sui titoli e, last but not least, rimarchevole la consueta passione professionale.
    Sei sempre un mito Buio, avrai sempre la mia stima!


    Grazie Mco, son soddisfazioni! Altrimenti a che servono i festival? :)
    Ultima modifica: 2/09/15 22:53 da Buiomega71
  • Mco • 24/09/15 16:14
    Risorse umane - 9970 interventi
    Si è conclusa ieri sera la consueta rassegna della stagione calda, da me ideata e diretta, avente come titolo quest'anno ORRORI D'ESTATE.
    Analizzando le pellicole in gara, si può dire che la trattazione filmica ha solcato vari territori, passando dallo slasher purissimo (da Bloody nightmare a The majorettes) al paranormale (Vitriol, La macchia della morte e Il medium) senza tralasciare zombi, animali inquieti e vampiri.
    La vittoria è andata al film di Francesco Afro De Falco, Vitriol, capace di immergere i presenti in sala in un'atmosfera irreale di discesa nei sotterranei della conoscenza massone.
    Argento per Scimmie assassine di Robert Young e terzo gradino raggiunto dal poco conosciuto whodunit-slasher Graduation day di Herb Freed.
    Grazie a tutti coloro che mi hanno seguito, e in particolare a Schramm, Trivex, Digital, Cotola, Tersilli, oltre agli immancabili Gugly, Buio, Zender e Markus.
  • Zender • 24/09/15 17:49
    Capo scrivano - 47780 interventi
    Ottimo, chiusa un'altra importante rassegna proprio quando Ciavazzaro ha aperto un po' clandestinamente la sua :) Trasposti risultati e link appositi nel palmares ufficiale, come sempre. Complimenti agli organizzatori, tutto andato per il meglio, bravo Mco!
  • Mco • 24/09/15 18:49
    Risorse umane - 9970 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ottimo, chiusa un'altra importante rassegna proprio quando Ciavazzaro ha aperto un po' clandestinamente la sua :) Trasposti risultati e link appositi nel palmares ufficiale, come sempre. Complimenti agli organizzatori, tutto andato per il meglio, bravo Mco!

    Scusa Zendy, dovresti solamente aggiornare il programma coi titoli La macchia della morte, Il medium, Il terzo occhio e Videoblog di un vampiro.
    Grazie mille!
  • Schramm • 24/09/15 21:06
    Scrivano - 7694 interventi
    eccellente, cine-ghiaccioli e vasche di gelato filmico per un'estate particolarmente torrida, una rassegna-gavettone in equilibrata controtendenza all'ardimentosa rassegna impanata, e con un pacchetto titoli che ha scavato nel torbido e nel misconosciuto!! chiusura con la sigla Y-MCO remixata in chiave electro-industrial! hasta la proxima, e 87459378495 di queste rassegne!
  • Zender • 25/09/15 07:46
    Capo scrivano - 47780 interventi
    Aggiunti, Mco.
  • Mco • 25/09/15 14:01
    Risorse umane - 9970 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    eccellente, cine-ghiaccioli e vasche di gelato filmico per un'estate particolarmente torrida, una rassegna-gavettone in equilibrata controtendenza all'ardimentosa rassegna impanata, e con un pacchetto titoli che ha scavato nel torbido e nel misconosciuto!! chiusura con la sigla Y-MCO remixata in chiave electro-industrial! hasta la proxima, e 87459378495 di queste rassegne![/quote

    Ah ah ah y mco ah ah ah.
    Sempre mitico Schrammy!!!
  • Ciavazzaro • 21/10/15 00:16
    Scrivano - 5591 interventi
    Zender volevo chiederti una cosa, ma è possibile fare più di un festival alla volta ?

    Te lo chiedo perché sto facendo il suddetto festival dei film-tv dal lunedi al giovedì, mentre il venerdì e la domenica vedo altri tipi di film: il venerdì sexplonation horror e thriller brasiliana e la domenica slasher movies, in quantità tale da poter fare comodamente due festival anche per questi, è permesso ?

    Grazie !!!
  • Zender • 21/10/15 07:44
    Capo scrivano - 47780 interventi
    Dunque, Ciavazzaro. Tutto ciò che riguarda i festival va organizzato e stabilito su davibook, come sempre. Qui sul davinotti si scrivono i commenti ai film in discussione generale e basta. Su davibook si può invece scrivere quel che si vuole ed è lì che si parla di premi, si organizza, si decide il premio ecc.
  • Ciavazzaro • 30/10/15 23:26
    Scrivano - 5591 interventi
    Ci siamo signori, la giuria si è finalmente riunita e ha deliberato i seguenti risultati:

    Miglior film:
    And the winner is: WINTER KILL (1974)
    Un film che mescola il giallo all'italiana con lo slasher americano.
    Un piccolo gioiello che gli amanti del thriller non potranno non apprezzare !

    La votazione della giuria (10 membri me compreso) è stata di 1 voto a testa per Reflections of murder e In piena luce, 1 per Morte sui binari, 3 per Una notte di gelo e 4 per Winter kill (io ho votato per quest'ultimo).

    Miglior attore protagonista:
    And the winner is: Telly Savalas per Morte sui binari.

    Savalas con la sua straordinaria interpretazione, porta sullo schermo un cattivo da manuale, molto interessante psicologicamente, crudelissimo ma anche umano nella sua disperazione.

    Savalas ha ottenuto 5 voti (me compreso), ben 4 voti anche per il superbo Boone, uno per Culp.
    Rumoreggio del pubblico che avrebbe voluto Boone pari merito.

    Miglior attrice protagonista:
    And the winner is: Joan Hackett per Reflections of fear.

    Straordinaria, e questo aggettivo forse non è in grado di descrivere appieno l'interpretazione della Hackett in questo remake dei Diabolici.
    Basterebbe anche solo il finale.
    La Hackett vince per 9 voti contro uno dato alla straordinaria Lynda Day George eroina di Morte sui binari.

    Miglior regia:
    And the winner is: Herschel Daugherty per Morte sui binari.

    L'adrenalinica regia del regista di culto Daugherty li vale il premio come miglior regia.
    9 voti per il vincitore, 1 per In piena luce.

    Miglior sceneggiatura:
    And the winner is: In piena luce
    La machiavellica sceneggiatura di In piena luce, stravince per il perfetto meccanismo ad orologio del film, una trama perfetta, quasi da Colombo.
    2 voti sono però andati anche al notevole Winter Kill

    Miglior colonna sonora:
    And the winner is: In piena luce
    La miglior soundtrack del sito, un tema musicale che prende lo spettatore, e lo fa rimanere in costante tensione.
    Vince per 9 voti, contro 1 della soundtrack di Una notte di gelo.

    Peggior Film:
    And the winner is: Are you in the house alone ?

    Unanimità per l'orrido e disonesto Are you in the house alone ?
    Alcuni giurati hanno anche proposto la distruzione della pellicola, ma la calma è stata presto riconquistata.


    Miglior attore non protagonista:
    And the winner is: Lew Ayres per She Waits.

    Il sempre professionale Ayres vince per l'ottimo ruolo del dottore nella ghost-story She Waits per 9 voti a 1.

    Miglior attrice non protagonista:
    And the winner is: Suzanne Pleshette per In piena luce.

    Decisione sofferta a causa di contrasti tra alcuni membri tra la Pleshette e la North.
    Ha risolto il problema il mio nepotistico voto per la deliziosa Pleshette, anche solo l'espressione sconsolata nel finale del film le farebbe meritare l'assegnazione del premio.

    Miglior fotografia:
    And the winner is: Reflections of murder

    La cupa e plumbea fotografia del remake de I diabolici, con una professionalità e una cura quasi da pellicola cinematografica vince per 7 voti, contro due dell'ottima fotografia invernale di Winter Kill, e 1 per la bellissima fotografia notturna di L'ululato del lupo.

    Premio di consolazione:
    And the winner is: Stella Stevens
    La grandiosa Stevens, protagonista diabolica di Linda e vittima nell'ottimo In piena luce
    merita un riconoscimento per unanimità.

    Premio Speciale:
    And the winner is: Una notte di gelo

    Il film più inquietante di tutta la rassegna, sarebbe stato un crimine che non gli venisse assegnato un premio.
    E così dopo varie ore di discussione, si è scelto di creare apposta il premio speciale dedicato a Una notte di gelo, per i suoi elevati meriti.


    Per riepilogare quindi fa incetta di premi
    In piena luce (miglior sceneggiatura, miglior colonna sonora, miglior attrice non protagonista)

    Benissimo anche per Morte sui binari (miglior regia e miglior attore protagonista)

    Due premi pure Reflections of murder (miglior attrice protagonista e miglior fotografia).

    Doveroso premio speciale per Una notte di gelo.

    Pubblico molto felice, (molti dicono che Una notte di gelo avrebbe meritato più premi).
    Chiudiamo con grande soddisfazione, la rassegna.
    Ma non chiude la macchina organizzativa, e già mi sto preparando per la nuova edizione che si terrà l'anno prossimo sempre in questo periodo.
    Molti nuovi titoli sono già stati selezionati e altri lo saranno nel corso dell'anno.

    E ora lascio i commenti qui o sul davibook agli amici che hanno seguito la maratona.
    Grazie a TUTTI !!!!!!!!!!!!
  • Ciavazzaro • 30/10/15 23:29
    Scrivano - 5591 interventi
    E ho deciso il titolo della rassegna:

    Il pugnale d'oro, in onore al genere thriller/giallo.

    Dimmi pure se va bene hehe.
    Ultima modifica: 30/10/15 23:29 da Ciavazzaro
  • Digital • 31/10/15 08:32
    Portaborse - 3994 interventi
    Mi pare un titolo calzante, ciava! :-D