LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

In un’epoca imprecisata, compresa fra “il tempo in cui l'oceano inghiottì l'Atlantide e il sorgere dei figli di Arias”, prende avvio la saga di Conan, un barbaro enorme rapito da bambino e reso orfano da cavalieri neri feroci e spietati. Il film è il racconto delle sue avventure che lo porteranno a ritrovare gli assassini della sua famiglia. Con tutta l’epicità di cui John Milius è capace, CONAN THE BARBARIAN apre un’epoca giocando soprattutto con la maestosità dei paesaggi e delle fondamentali musiche di Basil Poledouris (timpani e tromboni in primo piano). Tolti quelli resta in mano un polpettone fumettistico di estrema pesantezza, capace di toccare vette di ridicolaggine superomistica ineguagliate. Ed è invece curioso come...Leggi tutto Milius e Oliver Stone (che con lui l'ha sceneggiato) si prendano tremendamente sul serio, trasformando un superpalestrato dall'aria un po' vacua (l'allora semisconosciuto Arnold Schwarzenegger) in un eroe quasi convincente. Ma due ore e venti sono davvero troppe per una storia che si può riassumere in un paio di frasi alla quale ci si è curati poi di aggiungere strato su strato situazioni di scarsa presa spettacolare e qualche buona scena di battaglia (l'ottimo finale). I personaggi sono bidimensionali più delle illustrazioni di Frank Frazetta cui s’ispirano e tutta la paccottiglia kitsch che riempie scenografie e costumi ben presto ingombra lo schermo in un dilagare di luci rosse che dà il voltastomaco. L'unica vera, grande qualità del film è rappresentata dall’indubbia capacità di Milius di comunicare un’inedita sensazione di rabbia selvaggia e primordiale, barbara in tutto e per tutto. Ma che noia!
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 28/03/07 00:12 - 4515 commenti

I gusti di Puppigallo

Arnold e Conan sono la stessa cosa: masse di muscoli mosse da un cervello semplice ma funzionale. Ecco perché la sua interpretazione è perfetta. Il film è girato bene, con poche, inutili lungaggini, musiche solenni e giustamente martellanti, combattimenti piuttosto sanguinolenti e un protagonista che esce indenne da qualunque situazione (come un super eroe). Bravi anche il ladruncolo e il mago (aggiungono un po' d'ironia). Ben interpretato il cattivo Thulsa Doom: freddo e spietato (l'attacco al villaggio). Nel complesso, buono.
MEMORABILE: Cosa è bene per Conan: "Schiacciare i nemici, inseguirli mentre fuggono e ascoltare i lamenti delle femmine".

Vito 30/11/12 18:21 - 662 commenti

I gusti di Vito

Un mondo fantasy e personaggi caricati con una fortissima epica. Grandi scene di battaglia, violenza, sesso, Schwarzenegger perfetto nei panni di Conan. James Earl Jones nei panni del crudele e magnetico Thulsa Doom è magnifico, bellissima colonna sonora. Ottimo.

Caesars 20/09/07 13:45 - 2719 commenti

I gusti di Caesars

Fumettone che a suo tempo ebbe notevole successo generando un seguito e varie imitazioni. Schwarzenegger è l'interprete ideale per il ruolo di Conan e degna di nota è anche la presenza di James Earl Jones, ma il film è troppo lungo e si prende un po' troppo sul serio per risultare convincente. John Milius ha fatto di meglio.

Galbo 19/09/07 14:46 - 11416 commenti

I gusti di Galbo

In un'epoca non bene definita (un po' preistoria, un po' medioevo) John Milius ambienta Conan e trova nel muscoloso e monoespressivo Schwarzenegger il suo interprete ideale (è il film che gli calza più a pennello insieme ai Terminator). La trama è ridotta all'osso e analogamente agli altri film del regista (si pensi a Un mercoledì da leoni) è il tema della forza virile senza molte sovrastrutture a dominare il film; alcune figure con un po' di ironia stemperano il tutto, ma è inutile cercare altri significati in un film comunque godibile.

Il Gobbo 20/09/07 23:07 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

La saga di Howard è terreno fertile per le visioni neopagan-machiste di Milius. Ne viene fuori un fumettone turgido e anabolizzato che se preso dal lato giusto è piuttosto divertente. Ed è difficile negare a Schwarzy d'essere l'armadio giusto al posto giusto. Girato in Almeria negli splendidi scenari che furono del nostro western, uno (tardo) dei quali ha ripreso l'incipit, col vecchio Bonelli in una scena ultra-kitsch. Particina per Franco Columbu da Ollollai, celebre body-builder sardo e fraterno amico di Schwarzenegger

Undying 15/11/07 18:16 - 3840 commenti

I gusti di Undying

Una delle più fedeli e curate trasposizioni dei racconti firmati da Robert Ervin Howard, nello specifico tratti dalle "cronache di Cimmeria" relative a Conan, barbaro brutale ma benevolo e destinato alla corona, come Re di Aquilonia. La sceneggiatura è cucita alla perfezione attorno ad Arnold Schwarzenegger (destinato a diventare governatore della California, quando si dice la coincidenza!) dotato di physique du rôle e particolarmente in parte nel ruolo assegnato. Avventura, erotismo, magia e buoni effetti speciali lo rendono unico nel suo genere...

Ciavazzaro 14/11/08 16:47 - 4765 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Fumettone che non può competere con i racconti di Robert E. Howard. Schwarzwenegger in questo caso, come appare ovvio, è solamente adatto in virtù del suo fisico e non di certo per altro. Il, ritmo nonostante le scene, per me risulta abbastanza tedioso, dirò la verità. Poco coinvolgente.

Stubby 6/07/09 20:33 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Ottimo direi, non mancano cali di intensità ma nel complesso è uno dei migliori film fantasy che abbia mai visto nel genere barbarians: difatti "Conan il barbaro" è la pellicola che ha lanciato Schwarzy nell'Olimpo di Hollywood, la parte è cucita su misura per lui, poche parole e bicipiti a lustro. Escludendo Terminator 2 del '90, Arnold ha girato i suoi film migliori nell'arco di cinque anni tra l'82 e l'87: stesse storie ma tempi e luoghi diversi.
MEMORABILE: Quando è schiavo e gira la ruota... da bambino.... da adolescente.... da uomo.

Cotola 22/07/09 23:30 - 7553 commenti

I gusti di Cotola

Buon film avventuroso firmato John Miluis (e cosceneggiato da Oliver Stone) caratterizzato da un buon mix di azione e visionarietà che riesce a coinvolgere lo spettatore e ad emozionarlo. Merito di un regista non comune che sa come tenere in pugno lo spettatore. Probabilmente il fascino posseduto dalla pagina scritta era ben altro, ma i risultati sono più che soddisfacenti.

Zardoz35 20/01/11 00:21 - 250 commenti

I gusti di Zardoz35

Fumettone tratto da racconti su carta stampata e progenitore di molte imitazioni nel genere. Ambientato in un passato remotissimo o fors'anche in un futuro lontanissimo dove si è persa ogni traccia di civiltà, risulta essere uno dei migliori film interpretati da Schwarzy, ben coadiuvato da figure minori. Ottime le scene di battaglia, peccato solo per la durata un po' eccessiva. Per gli amanti del genere è sicuramente un cult.

Herrkinski 29/08/10 13:49 - 5193 commenti

I gusti di Herrkinski

Buona trasposizione cinematografica delle avventure del celebre Conan. Il difetto maggiore del film è la sceneggiatura, che imbastisce una storia raffazzonata su due idee in croce; se si riesce a superare l'approssimazione della narrazione, il film risulta godibile, epico e inaspettatamente sanguinario, solenne (anche grazie alle belle musiche) e ben curato sul piano scenografico e dei costumi. Schwarzy in forma smagliante, perfettamente calato nel personaggio e privo di qualunque auto-ironia, diversamente da quanto farà in seguito. Barbaro...

Greymouser 5/05/10 19:19 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Chi, come me, ha letto avidamente fin dall'adolescenza le novelle di Robert E. Howard ed ha anche gustato la versione a fumetti della Marvel, non potrà non apprezzare il "Conan" di Milius, che risulta molto vicino allo spirito e alla lettera del suo modello narrativo. Schwarzenegger, in piena forma, stavolta è perfettamente funzionale al personaggio, che del resto - anche nelle pagine di Howard - è tutt'altro che un fine intellettuale. Il regista fa un buon lavoro anche sulle scelte visive e sulle ambientazioni.

124c 25/08/10 16:44 - 2775 commenti

I gusti di 124c

Film che lancio la carriera del "piccolo/grande" Arnold, fino a quel momento relegato a brevi comparsate in film e telefilm. Il film di John Milius, sceneggiato da Oliver Stone, musicato da Basil Poledouris "alla Ennio Morricone", ha dei momenti un po' lenti, è vero, ma è comunque entrato nell'immaginario collettivo, tanto che, ancora oggi, solo Arnold Schwarzenegger sembra l'unico attore adatto ad impersonare il cimmero Conan di Howard. Da anni, però, passa in tv tagliato (ma il commento finale del mago è assente anche nel dvd). Di culto.
MEMORABILE: Il mago conclude così il film: "Anni dopo, Conan divenne re di Aquilonia, ma questa è un'altra storia".

Disorder 24/11/12 11:45 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

In un solo aggettivo: datato. I punti di forza sono le grandi scene di massa, i paesaggi mozzafiato e i protagonisti, tutti indovinati. Mostra inesorabilmente il peso degli anni invece la regia, lentissima ed enfatica (anche per via delle musiche, spesso inutilmente pompose) come nemmeno i peplum di 20 anni prima. L'alone di cult si deve soprattutto alla presenza di uno Schwarzy incredibilmente in parte (come anche per Terminator, è praticamente un tutt'uno col personaggio). Insomma un discreto film invecchiato, a mio parere, molto male...
MEMORABILE: Il meglio della vita secondo Conan: "Schiacciare i nemici, inseguirli mentre fuggono e ascoltare i lamenti delle femmine!"

Darkknight 13/09/11 20:40 - 352 commenti

I gusti di Darkknight

Meno fantasy e azione rispetto alle opere di Howard, ma con la stessa filosofia: l’elogio del primitivo rozzo ma leale e la critica all’uomo “civile” che, per mantenere ricchezza e privilegi, si abbassa a qualunque inganno. Se ci aggiungiamo le influenze nietzschiane e il messaggio anti-collettivista di Milius (anti-comunista arrabbiato e per questo snobbato dalla Hollywood d'oggi), si deborda. Ma nei muscoli di Schwarzy e nelle musiche di Poledouris c’è più forza epica che in tutto il Signore degli Anelli...
MEMORABILE: La colonna sonora di Basil Poledouris, considerata una dei migliori esempi di musica classica creata per il cinema (Wagner si inginocchierebbe).

Lucius 18/05/12 01:17 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Il fim si fa apprezzare principalmente per i paesaggi e per la storia; quanto a recitazione lascia infatti a desiderare, specialmente nel caso di Arnold Schwarzenegger: il suo fisico poderoso e la sua inespressività si sposano perfettamente con la parvenza di dare un carattere al personaggio del barbaro, riuscendoci quasi solo per una coincidenza. Resta un discreto film d'avventura prettamente per merito del regista.

Rigoletto 6/07/12 12:46 - 1597 commenti

I gusti di Rigoletto

Mattone dopo mattone Schwarzenegger si è costruito la carriera che tutti conosciamo, andando a fare le sue verifiche in generi diversi (azione, commedia, fantascienza, fantasy, guerra). In questo ottimo fantasy si trova alla perfezione: poca recitazione parlata o mimica, molta azione, grandi combattimenti e il profumo dell'epica autentica che si respira ovunque. Bravi gli altri attori e ottimo cameo di Max von Sydow. Grandi musiche di Poledouris che ricordano quelle di Wagner senza che il paragone appaia blasfemo. Davvero bello. ***1/2
MEMORABILE: Prologo di Nietzsche: "Quello che non ci uccide ci rende più forti"; L'incontro di Conan col mago solitario Akiro.

Jurgen77 5/02/13 12:19 - 630 commenti

I gusti di Jurgen77

L'apoteosi dell'epica! in questa pellicola il guerrafondaio Milius proietta nel "Valhalla" del successo uno steroidato Arnold Schwarzenneger. Interpretazione sublime del culturista austriaco, con ottime spalle (Bergman). Location da sogno e colonna sonora che fa sognare. Lo spettatore si trova catapultato in un modo rozzo, barbaro, nietscheniano. Epico all'inverosimile.

Rambo90 3/07/13 17:23 - 6384 commenti

I gusti di Rambo90

Un must del cinema fantasy-avventuroso: trama essenziale che serve per un'insieme di epiche gesta sul filo della vendetta, con abbondanza di sangue e dialoghi misticheggianti. Schwarzenegger è perfetto per la parte (anche se ancora legnoso) e James Earl Jones un magnifico cattivo. Grandiosa la colonna sonora. Notevole.

Mickes2 30/05/14 14:49 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Il respiro epico e la magniloquenza scenografica e di effetti speciali (da genuflessione costante) sono gran parte della cifra stilistica che Milius impone dal primo all’ultimo minuto. La storia del barbaro Conan schiacciato dalle forze del male fin dall’infanzia e poi costretto da solo a risalire sanguinosamente la china è tuttavia narrativamente diseguale e non trova il perfetto bilanciamento fra l’impatto figurativo, il suggestivo score musicale e l’intensità dei personaggi. Schwarzy che più in parte non si può. Godibile.

Taxius 2/05/15 22:47 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Film che regala la notorietà mondiale a Arnold e personaggio che gli calza a pennello, giustamente, diventato un cult nel suo genere epico fantasy. Conan sarebbe un buon film che però soffre per tutta la sua lunga durata (due ore) di un'eccessiva lentezza finendo per stancare lo spettatore che potrebbe aspettarsi un po' più di azione. Nonostante tutto è un film da vedere.

Minitina80 24/09/15 20:08 - 2364 commenti

I gusti di Minitina80

Quando esistevano Uomini di Cinema che possedevano il coraggio di osare investendo soldi in sceneggiature rischiose, quando il digitale non aveva ancora contaminato e plastificato ogni grande produzione, era il tempo di Conan il cimmero e del segreto dell’acciaio. Un capolavoro come forse non ne rivedremo più e che sembra ormai appartenere a un’epoca lontana. Splendido e altrettanto fondamentale il lavoro di Poledouris, autore di una colonna sonora tra le più evocative mai composte in assoluto.

Fabbiu 12/10/15 23:16 - 1950 commenti

I gusti di Fabbiu

L'epoca mai esistita ma precedente alla nostra, in cui si svolgono le avventure di Conan scritte da Howard, viene riprodotta fedelmente; almeno nella resa delle atmosfere epiche e nel commento fuori campo (che nel film scopriamo poi appartenere a un personaggio che seguirà il nostro). Un film incentrato più sull'impatto visivo che sulla sostanza (la storia è molto semplice e striminzita), divenuto al contempo un classico del fantasy grazie anche alla performance del buon Arnold, naturalmente portato per il ruolo.

Jena 24/12/18 12:19 - 1204 commenti

I gusti di Jena

Non stravedo per i pellicciotto movies ma questo rimane il migliore e in pratica il fondatore del genere. Schwarzy in forma fantastica da Mr. Olympia incarna alla perfezione il personaggio, donandogli non solo fisicità brutale ma anche carisma. Molto bene la regia di Milius, ieratica e solenne con qualche spunto di ironia e perfettamente aderente allo spirito e al mondo creato nei racconti di Howard. Riuscita la fusione di magia, violenza, erotismo e horror. Qualche lungaggine. Molto bene il cattivo James Earl Jones, bellissima la Bergman.
MEMORABILE: Schwarzy che spinge la ruota diventando possente; La celeberrima scena dell'allenamento con la spada; La trasformazione di Doom in serpente.

Lupus73 14/12/19 14:18 - 630 commenti

I gusti di Lupus73

I disegni di Frazetta diventano cinema incontrando l'etica e la filosofia nietzschiana. Un epicità rozza e solenne al tempo stesso fatta di superomismo, eroismo, valor guerriero, sessualità, per un'epopea barbarica di bestie, uomini e dei (invisibili) rimasta ineguagliata, sia nei kolossal del passato che in quelli più moderni e stucchevoli. Schwarzenegger non impersona Conan, lui diviene Conan. Le musiche epiche, operistiche e impetuose di Basil Poledouris consacrano un'opera che difficilmente trova eguali nel cinema di genere. Capolavoro.
MEMORABILE: Conan al dio: "Tu ammiri il coraggio Crom, quindi accogli la mia unica richiesta: fa' sì che mi vendichi. E se non m'ascolti, allora va' alla malora".

Nando 15/12/19 22:35 - 3484 commenti

I gusti di Nando

Pellicola che miscela preistorico con fantastico e mistico ottenendo un risultato accettabile tra combattimenti e scene colme di epica edulcorata. Schwarzy ottenne la prima parte che lo lanciò nei panni attoriali più consoni alle sua forme (veniva da innumerevoli titoli di Mister Universo). Nel complesso non male, grande culto all'epoca della sua uscita.

Von Leppe 2/03/20 19:03 - 1032 commenti

I gusti di Von Leppe

Arnold Schwarzenegger è l'elemento più convincente di questo film: riesce a non far rimpiangere troppo il Conan illustrato da disegnatori come Frank Frazetta o Barry Smith diventando l'icona cinematografica del personaggio. La trama, invece, non è certo il massimo; si trascina abbastanza stancamente e i dialoghi sono alquanto banali. Alcune trovate fantastiche sollevano il tutto. Gli effetti speciali e le scenografie sono discreti, buone le musiche.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 3/08/11 18:32
    Pianificazione e progetti - 21992 interventi
    Ormai, Jandi, il 3d è d'obbligo! Ahimè...
  • Discussione Cotola • 4/08/11 12:41
    Consigliere avanzato - 3631 interventi
    Per la gioia di alcuni e il disappunto di molti, il 18 agosto esce il remake con tanto di 3D.
    Ultima modifica: 4/08/11 14:18 da Cotola
  • Discussione Manowar79 • 4/08/11 13:58
    Magazziniere - 94 interventi
    la cosa più agghiacciante è che l'utente medio ne sarà entusiasta. Questo è ancora più grave della release in se' e per se'.
  • Homevideo Gestarsh99 • 28/08/11 00:21
    Scrivano - 14720 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray disc per 20th Century Fox:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 Dolby Digital: Portoghese Ceco Ungherese Tailandese Turco
    5.1 DTS: Italiano Francese Spagnolo Russo
    5.1 DTS HD: Inglese
    * Sottotitoli Italiano Inglese Francese Spagnolo Portoghese Russo Ceco Ungherese Brasiliano Tailandese Turco Finlandese Svedese Olandese Norvegese Mandarino Cantonese Croato Danese Greco Islandese Ebraico Polacco Coreano
    * Extra Commento John Milius e Arnold Schwarzenegger
    Scene tagliate
    L'arte dell'acciaio
    Dagli archivi
    Making of
    La nascita di una leggenda fantastica
    Effetti speciali
    Trailer
  • Musiche Darkknight • 26/07/12 13:32
    Custode notturno - 153 interventi
    Difficile parlare della soundtrack di Conan il Barbaro, senza essere retorici.
    Dino De Laurentiis inizialmente voleva una colonna sonora pop. Poi pensò ad Ennio Morricone. Ma John Milius riuscì ad imporre il fido Basil Poledouris, col quale aveva già realizzato Un Mercoledì da Leoni. E mai scelta fu più felice.
    Poledouris, con Conan, riuscì a confrontarsi ed omaggiare tutti i suoi principali modelli. Il maestro Miklòs Ròsza (Il Re Dei Re, Ben Hur), la musica classica di Wagner, e la musica tradizionale cristiano-ortodossa. Senza dimenticare il lavoro di Prokofiev per Alexander Nevskij di Eisenstein e i Carmina Burana di Carl Orff (quelli usati per Excalibur),
    Il risultato non fu un semplice accompagnamento musicale, bensì uno dei massimi esempi di musica classica contemporanea creata per il cinema, un capolavoro immortale con brani l’uno più bello, potente e suggestivo dell’altro. Una partitura divenuta un classico con schiere di fan anche al di fuori degli estimatori del film.
  • Musiche Darkknight • 26/07/12 13:33
    Custode notturno - 153 interventi
    Esistono varie versioni della partitura di Poledouris. La prima, del 1982, è uscita sotto l’etichetta Milan Records/Warner, e conta dodici brani.
    Nel 1992 la Varèse Sarabande la ristampò aggiungendo altri brani per un totale di diciannove.
    Poledouris però non era soddisfatto della prima incisione, registrata a Roma ed eseguita dall'Orchestra e dal Coro dell'Accademia di Santa Cecilia, secondo lui non perfetta a causa di limitazioni di tempo e budget: così si ripromise di re-incidere tutto di nuovo. Purtroppo non ci riuscì a causa della morte a soli 61 anni (1945-2006).
    Fortunatamente, nel 2010, sotto la supervisione dei suoi figli, l’intera partitura è stata eseguita dall’orchestra e dai cori della filarmonica di Praga, condotti dal maestro Nic Raine: 96 professori d'orchestra e una compagine corale di 100 elementi. Come hanno detto gli stessi Zoe ed Alexis Poledouris:
    "Si tratta di una magistrale traduzione di una colonna sonora in una grande opera sinfonica. Questa nuova registrazione unisce le migliori nuove tecniche di registrazione con una rigogliosa potenza orchestrale e corale che sarebbe tanto piaciuta a nostro padre"
    Confrontando la precedente versione di Anvil of Crom
    http://www.youtube.com/watch?v=BHfE682mm3c
    con quella nuova
    http://www.youtube.com/watch?v=TZW3WDYOJm4
    Si può notare come il pezzo sembri “ringiovanito” e abbia trovato nuovo vigore e freschezza.
    La premiere mondiale di questo nuovo arrangiamento è stata pubblicata dall’etichetta belga Prometheus in doppio cd, e si può finalmente considerare la versione definitiva dell’opera.
    Ed ecco, offerti dalla casa, altri pezzi memorabili. Buon ascolto.
    http://www.youtube.com/watch?v=3hwIm4dFoHQ
    http://www.youtube.com/watch?v=PrYLARRRPqk&feature=plcp
  • Discussione Jurgen77 • 10/12/12 13:25
    Fotocopista - 64 interventi
    Condivido, chissà che ignobile aborto
  • Curiosità Raremirko • 29/11/13 23:37
    Addetto riparazione hardware - 3479 interventi
    * Il film ottenne tra volte una classificazione X prima di ottenere il VM18

    * Schwarzy si infortunò già al primo giorno di riprese, a causa dell'incontro con un animale

    * Milius e Cobb recitano in due scene poi tagliate e quindi non incluse nel montaggio finale

    * La scena iniziale fu diretta da Ron Cobb

    * Per ironia della sorte, una problematica e difficile scena con Von Sydow torturato e ucciso venne poi tagliata

    Fonte: extra del dvd
  • Curiosità Buiomega71 • 20/10/14 10:00
    Pianificazione e progetti - 21992 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (anno 1985) di Conan il barbaro:

  • Curiosità Schramm • 13/09/18 17:15
    Risorse umane - 6712 interventi
    Nella versione originale, la voce della strega è della vocalist e performer estrema Diamanda Galàs.

    (Fonte: Re/Search: Angry Women)