Discussioni su Palmares interdavinottico - Film (2012) | Pagina 5

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/10/12 DAL BENEMERITO ZENDER
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

DISCUSSIONE GENERALE

  • Zender • 1/09/14 08:29
    Capo scrivano - 5 interventi
    E' tra l'altro incredibile la velocità con cui si diffondono su internet le notizie! I distributori del film della Freeman, sentito della premiazione, hanno deciso di redistribuire il film in sala e guardate un po' cosa ho notato sulla nuova locandina (ingrandimento a destra)...

  • Buiomega71 • 1/09/14 17:35
    Consigliere - 25838 interventi
    Zender ebbe a dire:
    E' tra l'altro incredibile la velocità con cui si diffondono su internet le notizie! I distributori del film della Freeman, sentito della premiazione, hanno deciso di redistribuire il film in sala e guardate un po' cosa ho notato sulla nuova locandina (ingrandimento a destra)...



    Straordinario! L'Edolo Film Festival ringrazia
  • Zender • 9/09/14 09:49
    Capo scrivano - 5 interventi
    Arrivato a conclusione anche il Markus film festival a Villa Markus, che ha visto il trionfo di De Sica (Vittorio): oltre ad aver vinto il bicchierino d'oro con "Il tetto", il compianto regista si aggiudica (alla memoria) anche la piazza d'onore con "Stazione Termini". Buon terzo Luciano Emmer ("Terza liceo"), a cui era stata dedicata parte del titolo della rassegna. Sotto: il prestigioso bicchieroino d'oro:

    Ultima modifica: 9/09/14 09:51 da Zender
  • Zender • 24/09/14 15:34
    Capo scrivano - 5 interventi
    Giunto a conclusione anche il prestigioso Cinété 2014 (Notte Horror) ovvero l'MCO movie festival. L'etichetta d'oro va al poco noto Zombie night, che ruba in extremis il successo al quotato Sharknado. Al buon Stuart Gordon l'ultima etichetta disponibile!
    Ecco i tre premiati:

    Etichetta d'oro: Zombie night
    Etichetta d'argento: Sharknado
    Etichetta di bronzo: Stuck

  • Schramm • 30/10/14 00:22
    Scrivano - 7692 interventi
    E' partito oggi il forsennato fund-raising per il primo imponente Schrammfest, sul misterioso fil-rouge tematico del quale sono già fioccati numerosi pronostici. Gli organizzatori ancora non si sbottonano, presi come sono nella raccolta materiali e fondi per allestire il tutto; la sola indiscrezione che sembra essere certa è che si tratterà di un progetto megalomane. Economie permettendo, la partenza è prevista entro gennaio 2015. Stay tuned.
    Ultima modifica: 30/10/14 00:23 da Schramm
  • Zender • 30/10/14 08:08
    Capo scrivano - 5 interventi
    Ah bene. I festival invernali sono rari, solitamente sono quasi tutti estivi. Attendiamo l'eccezione, anche perché alcuni sono stati annunciati e mai fatti, altri soppressi in corso di svolgimento... Non è facile organizzare per bene il tutto.
  • Schramm • 30/10/14 10:54
    Scrivano - 7692 interventi
    questo è molto dispendioso, vediamo come va il fund-raising e soprattutto la raccolta materiali ;)

    una talpa mi ha però informato che il festival ha già un titolo e una ventina di opere sono già al vaglio per la selezione...

    secondo alcune indiscrezioni potrebbe essere allestito un secondo festival introduttivo e integrativo a questo, nell'attesa che si raccolgano fondi, più agile, più snello, con molti meno titoli (circa 15).
    Ultima modifica: 30/10/14 11:01 da Schramm
  • Schramm • 10/11/14 13:25
    Scrivano - 7692 interventi
    verranno finalmente rivelati attorno alle 15.30 in anteprima davinottica assoluta i circa 40 titoli del pre-schrammfest. è al momento in corso la conferenza stampa in cui il presidente della Schrammbled Eggs Inc sta delineando a pochi critici scelti ascisse e coordinate della rassegna. ci siamo. stay schrammed. potete seguire tutto il festival giornata per giornata sul davibook. stay schrammed.
  • Schramm • 10/11/14 17:12
    Scrivano - 7692 interventi
    COMUNIQUE' VII - IN ANTEPRIMA PLANETARIA INTERDAVINOTTICA

    Si è conclusa la conferenza stampa del Pre-Schrammfest, presieduta dal presidente dell'Associazione Schrammbled Eggs, sotto la cui egida e direzione avrà luogo la maratona, il cui wertmulleriano titolo promette cose egregie:

    NO.W.HERE: MO(N)DI LONTANISSIMI?
    (STORIOGRAFIE, GEOGRAFIE, COSMOGONIE, RETORICHE, GRAMMATICHE, DINAMICHE E MAPPALI DELL’ALTROVE)


    Il sunto di quanto detto durante l'incontro ne costituisce anche il testo del programma di sala:

    "(..)Niente come la fantascienza dimostra un’obsolescenza del futuro, una classicità del presente, una preistoria futuribile, un mondo che è già questo, a cui domani vedremo con buffa nostalgia (del domani). La fantascienza vera, efficace, funziona quando è prova di un altro mondo a cui non si sanno dare descrizioni, definizioni, del quale si può tracciare solo una toponomastica in fiamme. Quando tra l'Altrove e qui non c’è scarto, ecco la vera fantascienza, il solo futuro irraggiungibile o già sorpassato e quindi museificato per sempre.
    O quando lo scarto si fa Oltre, ecco la fantascienza dell'anima, della trascendenza. E’ un cinema atemporale, quasi adialettico nei confronti dell’analogia epocale, quello che si è scelto di affrontare, in cui anche l’attualità può assumere i toni dell’allucinazione (non si dice forse delle notizie più incredibili “cose dell’altro mondo”?). Apocalittico nel senso di rivelatorio. Un cinema dell’aruspicina. Un aruspicinema. Un cinema dell’immaginario al potere, e non solo delle immagini, all’ennesima potenza, senza più ismi. Totalizzante ancor prima che totalitario. Neutro, prima ancora che neutrale. Un'ottava arte, dove niente è intero, mai. Se no è la morte (tutto pieno, tutto da una parte). Una vera guerra tra mondi, tutti vincenti, tutti sconfitti, tutti inabitabili perché non ancora nati, che rinascono daccapo a ogni inseminazione dello sguardo.

    E allora ecco che il globo argenteo zulawskiano può andare a braccetto con quell’Italia che mai più sarà di Pirri; che il valhalla refniano e il dopobomba secondo Lester possono rivelarsi due estremi di uno stesso cordone, che la Sicilia super-reale di Straub-Huillet e quella stralunata di Ciprì e Maresco è fonte di una medesima alterità; che l’Inghilterra di Jarman e l’America di Vanderbes urlano con le voci di Munch, o che la dimensione fiabesca dei Quay o la fabula nera di Tarr danno un nuovo inedito senso al termine Spazio Profondo.(...)

    Una dolente nota tecnica: ci sarebbe piaciuto avere, in questo viaggio a ritroso nel futuro e in avanti nel passato, opere già inattuali come Fukushame, Hermanitos, German chainsaw massacre, Mexico barbaro, proprio perché allegoriche di tutta una nazione, proprio perché la disconoscono e delocano: purtroppo di questi e altri è stato impossibile coprirne i diritti d’autore, obbligandoci a sostituirli con altri.
    "

    A contendersi l'ambitissima Coppa Schrammontana in rodio, amerincio e polvere di corno di rinoceronte, più altri 8 premi sulla cui immagine esiste il veto di riproduzione fotografica, al fine da poter essere solo immaginati in un Altrove mentale dei lettori (la Schrammosfera in diamante; il Big-Bang in avorio; il Trofeo Alpha Centauri; il Trofeo Proxima Centauri; la Targa Stratosfear; la Coppa Noosfera, la Mescalina di platino; lo Psylocibe de oro. Non mancheranno menzioni negative quali la Cannetta paraffinata col dado Maggifaioggisei e mezz'etto di maria ammoniacata ai peggiori 5), concorreranno ben 40 titoli, che riportiamo qua non necessariamente nell'ordine di proiezione:

    The silver globe
    Under the skin
    Elysium
    Kinatay
    Mandara
    Naan kadavul
    Seksmisja
    Android
    Liquid sky
    Col cuore in gola
    Messalina messalina
    Dredd 2012
    Org
    Source code
    Splice
    Valhalla rising
    The zero theorem
    The bed sitting room
    Beyond black rainbow
    Death and the compass
    Rubber’s lovers
    Italia ultimo atto
    Sicilia!
    The last of England
    Institute Benjamenta
    Questa è l’America 2
    Belladonna of sadness
    Dandy dust
    Mindwarp
    La nebbia degli orrori
    Fase IV distruzione terra
    Apocalisse nel deserto
    V per vendetta
    Ashik Kerib
    Perdizione
    Salomè
    Fahreneit 9/11
    Citizen Toxie
    Robot Jox
    Xtro attacco alla terra

    uniti dal tema dell'Altrove.

    La location del festival è itinerante, divisa in sale che portano nomi di pianeti o costellazioni (come le prestigiose sale Acquarius, Sagittarius, o il mitico Teatro Cratere Lunare. Il prezzo dell'ingresso per ogni proiezione è di modici euro 8, essendo questo anche il numero dell'infinito, se orizzontale. L'incasso sarà devoluto al prossimo Schrammfest, che si preannuncia fin d'ora megalomane e monumentale.

    L'approssimativa durata del festival è di una ventina di giorni, con conclusione comunque prevista entro questo natale.

    Ogni serata prevede la proiezione di almeno due opere. Presiederà in giuria Dalmazio Ghirigory, stimata cattedra d’oro internazionale in scemiologia, che anticiperà ogni proiezione con un proemio critico che aiuterà il pubblico a non capire un beneamato crincio delle opere in concorso.

    La serata inaugurale, con tanto di buffet a base di fungo atomico di cioccolato e marzapane 3mtx2mt, è prevista per stasera alle 21.00, con i primi 2 titoli a sorpresa.

    La Schrammbled Eggs invita el pueblo davinottiano a seguire le circa 18 fasi del festival sul Davibook!
    Ultima modifica: 11/11/14 12:43 da Schramm
  • Buiomega71 • 10/11/14 17:28
    Consigliere - 25838 interventi
    Se recensisci negativamente Android (quello di Lipstadt) vengo a darti fuoco alla casa :D Cult "buiesco" assoluto, quindi ocio ;)
    Ultima modifica: 10/11/14 19:45 da Buiomega71
  • Zender • 10/11/14 17:42
    Capo scrivano - 5 interventi
    Orbene, si cominci!
  • Panza • 10/11/14 17:49
    Contratto a progetto - 5202 interventi
    Non posso che inchinarmi! Curiosissimo per Messalina, Messalina!
  • Brainiac • 10/11/14 19:34
    Call center Davinotti - 1465 interventi
    Fantastasmagorica rassegna, già solo il post mi ha fatto conoscere una decina di titoli che ignoravo bellamente. Mi ispira molto di più il versante retrogaming di Android/ Lost continent/ Mindwarp (con le illuminanti divagazioni docufuturistiche herzoghiane o mangaerotiche) di quello psicotropo refniano o a la Source-code (che ho già visto e trovo moscetto). Ho il titolo-progressive per uno dei premi ancora non pensati: Tales from the topographic universe.
  • Rebis • 10/11/14 19:47
    Compilatore d’emergenza - 4419 interventi
    Bene bene, c'è proprio roba dell'altromondo... seguirò con molta attenzione commenti e pallinaggi. Domanda siocca: ma tipo Lynch, Araki, Kelly et similia non ci sono perché erano nelle rassegne "precedenti" nevvero?
  • Schramm • 10/11/14 19:59
    Scrivano - 7692 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Se recensisci negativamente Android (quello di Lipstadt) vengo a darti fuoco alla casa :D Cult "buiesco" assoluto, quindi ocio ;)

    sto giustappunto acquistando su ebay una carta da parati ignifuga...
  • Schramm • 10/11/14 20:09
    Scrivano - 7692 interventi
    Rebis ebbe a dire:
    ma tipo Lynch, Araki, Kelly et similia non ci sono perché erano nelle rassegne "precedenti" nevvero?

    nella rassegne increate, forse, dato che questa è la prima, anzi, l'anteprima. potrebbero però trovarsi nella prossima, anche se a onor del vero non li avevo contemplati.

    facendo uno strappo alla regola, in compenso la giuria ha intanto dato il benvenuto a un ultimo arrivato giunto solo ora per un ritardo postale: trattasi di x-tro attacco alla terra.
  • Rebis • 10/11/14 20:37
    Compilatore d’emergenza - 4419 interventi
    Schramm ebbe a dire:

    facendo uno strappo alla regola, in compenso la giuria ha intanto dato il benvenuto a un ultimo arrivato giunto solo ora per un ritardo postale: trattasi di x-tro attacco alla terra.


    Cultissimo :)

    Si, intendevo "precedente" come altrove ipoteticamente accaduto...
  • Mco • 10/11/14 23:09
    Risorse umane - 9970 interventi
    Bravo Schramm!!!!
    Dire che si tratta di un festival dell'altro Mondo sarebbe troppo facile... ;-))))
    Che le danze abbiano inizio e che ogni angolo del pianeta filmico balli!!!
  • Schramm • 11/11/14 01:50
    Scrivano - 7692 interventi
    Mco ebbe a dire:
    Bravo Schramm!!!!
    Dire che si tratta di un festival dell'altro Mondo sarebbe troppo facile... ;-))))
    Che le danze abbiano inizio e che ogni angolo del pianeta filmico balli!!!


    grazie a voi tutti, carissimi. danze iniziate col botto, come potrete leggere sul Davibook. circa le vicissitudini delle serate, ci si aggiorna colà. intanto si attende la consegna del sommo Zendy della Coppa Schrammontana che andrà al film vincitore al termine della rassegna, su insindacabile giudizio della giuria.
  • Daniela • 11/11/14 10:20
    Gran Burattinaio - 5922 interventi
    Rassegna stuzzicantissima.
    Domanda bischera: perché alcuni titoli sono neri e grasocci e gli altri esili e verdolini?

    PS: ho visto solo una dozzina dei titoli in lista, il che mi riempie di sgomento. Riuscirò negli anni che mi restano a vedere tutto quel che vorrei vedere, oppure sarò costretta a riporre le mie speranze nella programmazione del cinema "Altrove"? Vorrei che fosse una saletta piccola e raccolta, con pubblico cinefilo e civile, poltroncine imbottite in velluto rosso.
    Insomma lo Spazio Uno, già Kino-Spazio, ma mi andrebbe bene anche l'Altrove-Universale, pubblico da gazzarra dei Venerdì dell'Orrore, cicce e mozziconi, sedili da emorroidi...