La storia fantastica - Film (1987)

La storia fantastica
Media utenti
Titolo originale: The princess bride
Anno: 1987
Genere: fantastico (colore)
Regia: Rob Reiner
Note: Il film è tratto dal romanzo The Princess Bride (1973), unico successo letterario dello sceneggiatore William Goldman.
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/04/07 DAL BENEMERITO CAESARS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 5/04/07 09:43 - 3809 commenti

I gusti di Caesars

Tratto dal libro di John Goldman e sceneggiato dallo stesso, è una favola fantastica nella quale hanno parte preponderante elementi (auto)ironici veramente divertenti. Già la figura del nonno, interpretato da uno splendido Peter Falk, che racconta la fiaba al nipote, dapprima scettico ma poi sempre più intrigato dalla storia, mette in chiaro qual'è lo stile dell'operazione. Film ben diretto e recitato, basato su un soggetto veramente intelligente che risulta estremamente piacevole. Una piccola perla ingiustamente sottovalutata.

Fabbiu 12/06/09 09:21 - 2151 commenti

I gusti di Fabbiu

Racconto fantasy in chiave di commedia, con sprazzi di umorismo geniale, trovate ottime (in particolare mi è rimasto impresso il personaggio miracolatore interpretato da Billy Crystal) e personaggi ben caratterizzati (per cui ognuno è a suo modo comico); scenari favolosi (che contribuiscono in maniera impeccabile nell'aspetto fiabesco) e musiche azzeccatissime (che spesso seguono in maniera sincronizzata i ritmi di duelli e scontri). Divertentissimo e ben sceneggiato, davvero meritevole.

Darkknight 19/02/10 15:40 - 354 commenti

I gusti di Darkknight

Dal romanzo capolavoro di William Goldman (anche sceneggiatore), un omaggio alla fantasia e alla lettura, ma anche un geniale gioco al gatto e al topo con lo spettatore: da un lato commuove col vero amore ed entusiasma con la grande avventura, un secondo dopo si prende gioco di smancerie ed eroismi. E un po’ si prende gioco anche di noi spettatori, ma glielo si perdona, non si può fare altrimenti, anche perché ci divertiamo anche noi. La canzone “Storybook Love”, di Mark Knopfler dei Dire Straits & Willy DeVille.
MEMORABILE: "Me sembre un bravo hombre. Me duele matarte." "Anche tu. Me duele morir."

Harrys 18/12/09 17:46 - 687 commenti

I gusti di Harrys

Girare al largo se ci si vuole "attenere" al fuorviante titolo nostrano. Pellicola che risulta essere, in finale, più una parodia del genere, che un film fantastico tout court. A sprazzi riesce nell'impresa. Ottimi i personaggi di Mandy Patinkin (Inigo Montoya, spadaccino in cerca di vendetta) e André the Giant (nerboruto avventuriero, con l'aria più da troll che da essere umano). Nella seconda parte il film perde mordente, peccando proprio di eccessiva "parodizzazione". La sequenza più riuscita risulta essere proprio quella delle tre sfide.

Mdmaster 18/12/10 22:39 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Piacevolissimo film fantasy, assunto ormai a cult movie in America e ingiustamente dimenticato da noi. Cast con pochi nomi altisonanti ma di gran livello (Cary Elwes lo adoro!), sequenze divertenti e il giusto tocco di romanticismo. Una ben riuscita parodia della classica favola, con battute azzeccate e sequenze memorabili. Qualche momento di stanca, ma tranquillamente dimenticabile in un complesso davvero divertente. Insieme a Labyrinth, essenziale fantasy eighties.
MEMORABILE: "Questo è il vero amore, che ti pensi, che accade tutti i giorni?"; La spettacolare sequenza con Billy Crystal.

Kanon 13/03/11 10:21 - 604 commenti

I gusti di Kanon

Nonostante gli anni è un film che mantiene intatto tutto il suo valore, che ha comunque nell'ironia il suo punto di forza maggiore. Riesce a mantenere un livello qualitativo che non scade mai in inutili siparietti o lungaggini inopportune ma ani, spesso si vivacizza con battute e situazioni davvero simpatiche. Altro punto a favore sono le ben riuscite caratterizzazioni dei personaggi: dai protagonisti ai piccoli ruoli, ognuno riesce a farsi ben apprezzare. Mi ha fatto molta compagnia, durante la mia fanciullezza.

Redeyes 15/03/12 19:24 - 2454 commenti

I gusti di Redeyes

Nell'immaginario Ottanta come non ricordare questa pellicola. Nella leggerezza della fiaba spunta l'ironia dei personaggi. Nessuno si prende sul serio e l'amore che alla fine vince non annoia né tedia. Il mio preferito resta l'ispanico Mandy Patinkin, ma come non ricordare anche Vizzini, il siciliano astutissimo? Insomma, alla fine, si ricorda più i buffi persoanggi che la storia, ma questo non è un difetto ai miei occhi, anzi!

Samuel1979 3/10/14 02:08 - 548 commenti

I gusti di Samuel1979

Un nonno racconta una fiaba a suo nipote e da essa si apre un mondo caratterizzato da scenari fantastici fatto di duelli e scontri pirotecnici, ma il tutto è pervaso da una forte ironia che rende il film gradevolissimo. L'intero cast è davvero meritevole: bravo Elwes a dosare i vari caratteri del suo personaggio, ma i miei preferiti rimangono Andre The Giant e il siculo (e un po’ fesso) Vizzini. Piccola parte per Peter Falk e c’è anche un irriconoscibile Billy Crystal.
MEMORABILE: Vizzini e il suo accento e la mano di Andre The Giant.

Deepred89 15/12/14 16:37 - 3718 commenti

I gusti di Deepred89

Un fantasy che è al tempo stesso zenith e parodia del genere, condito con grandissimi momenti di ironia e autoironia, un invidiabile senso del ritmo e la capacità di evitare quasi del tutto l'effetto speciale (l'unico del film, peraltro ben riuscito, è forse quello del ratto nella foresta), così come le convenzioni del genere (continuamente sovvertite). Cast spassossissimo, musiche di Mark Knopfler che non incidono né disturbano. Nel suo genere senza dubbio uno dei film più maturi e riusciti, efficace in ogni suo aspetto.

Rigoletto 6/06/15 15:33 - 1788 commenti

I gusti di Rigoletto

Un gioiello la cui qualità è indiscussa; una favola che forse non fa più breccia nel cuore di un fanciullo ma tra i bimbi cresciuti qualche punto lo segna ancora. Reiner non perde mai di vista il target favolistico e il cast è uno dei più azzeccati che abbia mai visto. E se da un lato si prepara una favola perfetta, dall'altro il film ha il merito di non essere mai pedante pur attingendo a valori forti come amore vero e onore. Un piccolo capolavoro per farci riscoprire le cose che contano.
MEMORABILE: La Sarandon e Crystal su tutti, seguiti da nonno Falk e André the Giant.

Rob Reiner HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina This is Spinal TapSpazio vuotoLocandina Stand by me - Ricordo di un'estateSpazio vuotoLocandina Harry, ti presento Sally...Spazio vuotoLocandina Misery non deve morire

Viccrowley 3/11/16 22:53 - 814 commenti

I gusti di Viccrowley

Mi domando spesso cosa abbia generato l'aura di culto che da sempre si porta appresso questo tardo fantasy ottantiano. In una decade in cui si è detto praticamente tutto in fatto di incursioni nel genere fantastico, la favola letta da nonno Peter Falk dà l'impressione di una pietanza parecchio insapore. Meritevole senza dubbio la citata cornice di nonno/nipote che confermano l'importanza dei sogni e della lettura, ma la storia narrata ha svariati giri a vuoto e alterna personaggi azzeccati a due protagonisti ingessati e antipatici. Bravo Sarandon.

Saintgifts 8/01/17 10:44 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Film che mi ha fatto riconciliare con il genere fantasy, da me non molto amato. L'ironia di cui è pervaso è forse uno dei motivi di questa riconciliazione, ma anche il rapporto nonno-nipotino e alla fine la vicenda-fiaba mi ha catturato, proprio come una fiaba deve fare. Tutti i personaggi (un po' meno i cattivi) sono originali e ben caratterizzati, tutti protagonisti a pari merito nelle loro più o meno lunghe apparizioni. Dall'ottimo romanzo di William Goldman un film per nipoti da contrapporre ai fantasy più recenti.

Enzus79 28/10/19 23:25 - 2924 commenti

I gusti di Enzus79

Storia fantasy, con sfumature di parodia, diretta da Rob Reiner. La prima parte risulta essere quella più interessante, con situazioni inerenti al genere, poi si cade un po' troppo nel banale. Dopotutto, comunque, non è male come film, non ci si annoia. Bravi gli attori (eccetto André the Giant che risulta più simpatico che altro). Musiche di Mark Knopfler dei Dire Straits.
MEMORABILE: I tre combattimenti.

Rambo90 20/11/20 16:52 - 7707 commenti

I gusti di Rambo90

Una fiaba divertentissima e fantastica, curata nei dettagli della messa in scena e nella regia e che aggiunge alla sceneggiatura punte d'ironia che rendono tutto più piacevole e scorrevole. Grazie a questo mix può piacere sia ai bambini che agli adulti, potendo contare anche su un cast indovinato con un simpatico Elwes, una splendida Wright e una serie di personaggi secondari ben caratterizzati (tra cui un irriconoscibile Billy Crystal). Notevole.

Pigro 5/01/21 09:52 - 9712 commenti

I gusti di Pigro

Un bel mix di elementi fiabesco-avventurosi d’ambientazione simil-medievale dà vita a una fiaba dove amore, coraggio, buoni e cattivi, mostriciattoli e intrighi, baci e duelli si avvicendano, con discreta ricchezza di invenzioni. Con una particolarità: una garbata ironia, che gioca con i luoghi comuni del genere e con le sue strutture narrative, portandole in evidenza e scherzandoci su, ma con rispetto e simpatia. Ne esce fuori un film piacevole, capace di avvincere i più piccoli e anche di divertire i più grandi.

Diamond 22/04/24 07:34 - 210 commenti

I gusti di Diamond

Fiaba fantasy in cui tutto gira perfettamente tra personaggi, storia, avvenimenti... Nessuna digressione inutile, nessun eccesso manieristico, favola di avventura e buoni sentimenti ben portata avanti da un Rob Reiner in grande forma. Ritmo costante, tante belle trovate, il film scivola via che è una meraviglia grazie anche a una galleria di personaggi davvero azzeccati (Inigo Montoya soprattutto). Ottimo il cast.
MEMORABILE: Andrè The Giant; Inigo Montoya.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Darkknight • 19/02/10 15:41
    Magazziniere - 154 interventi
    Il film è tratto dal romanzo The Princess Bride (1973), unico successo letterario dello sceneggiatore William Goldman (Oscar per Butch Cassidy e Tutti Gli Uomini Del Presidente).
    Mentre in patria è considerato un classico ristampato in numerose edizioni, in Italia è stato pubblicato solo due volte: Nel 1987 dalla Bompiani (col titolo La Storia Fantastica) e nel 2007 dalla Marcos Y Marcos (col titolo La Principessa Sposa).
    Quest’ultima edizione è attualmente in commercio. Vivamente consigliato.
  • Curiosità Darkknight • 19/02/10 15:41
    Magazziniere - 154 interventi
    Il titolo La Storia Fantastica fu un’idea dei distributori italiani per sfruttare il successo del film La Storia Infinita.
    Per questo motivo molti ancora oggi pensano si tratti di un plagio americano del kolossal tedesco.
    In realtà il titolo originale è lo stesso del romanzo da cui è tratto, The Princess Bride, datato 1973, cioè sei anni prima che Michael Ende scrivesse La Storia Infinita.
    Effettivamente i due film hanno in comune l’elogio della lettura e dell’immaginazione, ma se Ende,da buon tedesco, prende tutto sul serio, mentre Goldman rende il tutto frizzante e divertente unendo, alla passione per le fiabe ed i classici di cappa e spada, anche delle gustose riflessioni sulla natura umana degne più di un Wilde o di un Voltaire piuttosto che di uno sceneggiatore Hollywoodiano.
  • Musiche Darkknight • 19/02/10 15:41
    Magazziniere - 154 interventi
    La colonna sonora è composta da Mark Knopfler, leader dei mitici Dire Straits. La canzone Storybook Love è cantata da Willy DeVille, ma è comunque contenuta nell’album di Knopfler “The Princess Bride – Original Soundtrack” .
    Ultima modifica: 19/02/10 15:43 da Darkknight
  • Discussione Caesars • 24/02/10 11:11
    Scrivano - 16818 interventi
    Darkknight ebbe a dire in curiosità:
    Il film è tratto dal romanzo The Princess Bride (1973), unico successo letterario dello sceneggiatore William Goldman (oscar per Butch Cassidy e Tutti Gli Uomini Del Presidente).
    Mentre in patria è considerato un classico ristampato in numerose edizioni, in Italia è stato pubblicato solo due volte: Nel 1987 dalla Bompiani (col titolo La Storia Fantastica) e nel 2007 dalla Marcos Y Marcos (col titolo La Principessa Sposa).
    Quest’ultima edizione è attualmente in commercio. Vivamente consigliato.


    Ottimo consiglio, il romanzo è veramente divertente e scritto benissimo. Anche il film merita.
    Ultima modifica: 13/12/20 08:47 da Zender
  • Homevideo Gestarsh99 • 3/10/11 13:30
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc dal 23/11/2011 per Eagle Pictures:

  • Discussione Zender • 27/06/12 13:40
    Capo scrivano - 47891 interventi
    Non male il "quantomeno" :) Hai ragione, aggiunti.
  • Curiosità Buiomega71 • 7/11/16 19:43
    Consigliere - 26085 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv ("I Filmissimi", mercoledì 26 dicembre 1990) di La storia fantastica: