L'alba dei morti viventi

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Dawn of the living dead
Anno: 2004
Genere: horror (colore)
Note: Remake di "Zombi" (1978).
Numero commenti presenti: 30
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Dopo l'inutile remake a firma Tom Savini di NIGHT OF THE LIVING DEAD ecco pronto quello del secondo capitolo di Romero (da noi tradotto all'epoca col titolo immortale di ZOMBI). Non che questo sia molto più utile del primo remake, ma almeno è al passo coi tempi e si lascia vedere, riuscendo spesso a coinvolgere. Lo stile del regista Zack Snyder deve molto a quello che Boyle ha coniato per 28 GIORNI DOPO, film già ampiamente...Leggi tutto debitore delle visioni romeriane: una fotografia sporca (che qui cerca di annullare il più possibile la distanza temporale coll’epocale prototipo, destinato inevitabilmente a suscitare paragoni), zombi che corrono (sacrilegio!) per assaltare meglio, furiosi movimenti di macchina, abuso dell’high speed shuttle, ruggiti e agguati improvvisi... La differenza sta nell'aver saputo mantenere la giusta tensione fino alla fine (mentre 28 GIORNI DOPO tendeva a buttarla troppo in caciara, nella seconda parte). L'appunto più grave da fare riguarda la presenza stessa degli zombi, che non è palpabile, angosciante, onnipresente come nell'originale. Non si avverte quel clima da fine del mondo che Romero ha sempre saputo rendere in maniera esemplare. Snyder insomma non riesce a uscire dai confini del cinema di genere e il suo DAWN OF THE LIVING DEAD resta “solo” un buon horror, sanguinario e selvaggio al punto giusto ma limitato. E come mancano le musiche dei Goblin! Pregevoli per una volta i tocchi ironici della sceneggiatura, adeguato il cast che appare più convincente del previsto. C’è tensione, c’è azione, manca l'angoscia. Un po' come in RESIDENT EVIL, che però non poteva contare su un soggetto memorabile. Da non perdere i titoli di coda.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 11/01/07 09:52 - 4523 commenti

I gusti di Puppigallo

Riuscito presunto remake di Zombi (in realtà è abbastanza diverso, nonostante il centro commerciale). Ci sono scene inquietanti: la bambina all'inizio, o uno zombi scheletrico che preme contro una vetrata; e altre impressionanti, come la grassona morsa trasportata in carriola e lo zombi che mangia un uomo che si muove ancora in uno dei negozi. Gli attori decenti, è girato con mestiere, l'atmosfera è quella giusta; e il tutto viene abbondantemente irrorato di sangue, conseguenza di morsi e, soprattutto, proiettili. Meritevole di visione.
MEMORABILE: La trasformazione dell'uomo isolato nello stabile davanti al centro commerciale. Dopo essere stato morso, inizia a scrivere col sangue sulla lavagna.

MAOraNza 12/01/07 16:26 - 190 commenti

I gusti di MAOraNza

Un remake che è ben più di un remake, un film che finalmente rinfocola il vivaio dei "teen" horror moderni. Gli zombie fanno paura per davvero e, al contrario di quelli ciondolanti del vecchio centro commerciale dell'originale di Romero, i morti sono più viventi del solito. Il DVD è privo delle censure della versione da sala, sforbiciata qua e là nelle scene più truci e splatter, minuziose e non gratuite. Ottima fotografia, grande cura del dettaglio e, last but not least, cameo di Tom Savini.

Caesars 12/04/07 15:56 - 2758 commenti

I gusti di Caesars

C'era una volta un capolavoro del cinema horror, poi un bel giorno dei produttori privi di idee originali decisero di farne un remake: ecco quindi questo "L'alba dei morti viventi". Non un brutto film, per carità, ma che inevitabilmente si scontra con lo Zombi originale e che dal confronto ne esce distrutto. Sarò nostalgico ma per me gli zombi sono quelli romeriani che si muovono lentamente, cosa sono queste specie di superatleti che corrono per ogni dove? Se ci si sforza di non fare paragoni comunque il film mantiene un suo interesse. Vedibile.

Undying 28/05/07 17:34 - 3839 commenti

I gusti di Undying

L'alba dei morti viventi ha qualche trovata (il finale totalmente diverso), anche abbastanza efficace. Certamente appare sopra la media nei primi 30 minuti, poi il tutto si appiattisce su una storiella così così (e ricalcante la tematica politica di Romero senza tuttavia riuscire a sfiorare i contenuti dell'originale). Pochi effetti di computer grafica e tanti semplici (ma riusciti) trucchi di make up. Il film, comunque, sancisce un periodo (tuttora in auge) di reviviscenza del sotto-genere zombesco: alea iacta est, ai "postumi" trarne esito e conseguenze.

Stubby 29/06/07 16:26 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Remake riuscito forse nemmeno a metà. Il capolavoro originale non si tocca, rimane sul suo trono come capostipite di un genere. Quest'ultimo film non è fatto male anzi, però non ricrea le atmosfere claustrofobiche dell'originale. Gli zombie che corrono non possono essere più definiti morti viventi: sono più atletici dei vivi! Qualche buona trovata c'è, ma è presa pari pari dall'originale.

Galbo 12/04/08 07:10 - 11445 commenti

I gusti di Galbo

Remake del celeberrimo film di Romero, L'alba dei morti viventi è anche un sentito omaggio a tutte le pellicole del genere. Il regista evita abilmente di copiare pedissequamente l'originale e introduce alcuni elementi di novità, in particolare il tono spesso ironico ed in generale l'alleggerimento del tono della pellicola che perde il tono profondamente cupo romeriano. Il film si rivela così spettacolo gradevole anche grazie ai buoni interpreti (la Polley e Rhames in particolare).

Herrkinski 6/06/08 15:25 - 5275 commenti

I gusti di Herrkinski

Eccellente remake "rivisitato" dello Zombi di Romero, questo film aggiunge alcune varianti alla storia originale e in generale presenta degli zombi più aggressivi e veloci del solito. Il film funziona alla grande, con effetti speciali ottimi, splatter a volontà, parecchi colpi bassi ben assestati e dei titoli di testa e di coda da antologia. Da vedere la versione speciale in DVD, che include un mucchio di filmati extra che si legano al film stesso, rendendo il tutto ancora più accattivante e realistico. Selvaggio e brutale, da vedere!
MEMORABILE: Il tipo con la motosega, che sul pullman di superstiti in fuga inciampa e apre in due una delle ragazze!

Cotola 18/08/09 22:23 - 7603 commenti

I gusti di Cotola

Il regista Snyder evita di copiare pedissequamente il modello e fa bene poiché non poteva che uscirne con le ossa rotte, dal confronto. Manca il tessuto politico e sociologico presente in Romero (alle cui pellicole zombesche il film somiglia in ogni caso parecchio), non manca, a tratti, il divertimento. L'ironia è più esplicita e meno latente. Stile già abbastanza videoclipparo (ma 300 sarà molto peggio) che può infastidire non poco. Efficiente come film di genere. Risultato dignitoso a patto di non fare confronti.

Brainiac 21/08/09 15:58 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Lo vidi al cinema. La prima scena era vorticosa. Girata con perizia (magnifiche le camera-car posteriori) mi diede l'impressione di uno spunto notevole, con la macchina da presa che tampinava la fuga della Polley e poi saliva in alto per documentare l'irrompere del caos. Ero pronto a gridare al miracolo! Dall'ingresso dei personaggi nel centro commerciale, però, la tensione scemava, proprio nello snodo in cui il film di Romero assumeva delle connotazioni politiche essenziali. Colpo di coda nel finale, davvero funebre. Capolavoro? No. Buon film? Decisamente sì.
MEMORABILE: Prologo ed epilogo.

Trivex 27/10/11 13:49 - 1504 commenti

I gusti di Trivex

La premessa presente nella versione in dvd, più strong di quella andata al cinema (negli Usa, credo, per non turbare troppo la MPAA), prepara la visione di un ordinatissimo film di zombi. Un evento classico e conforme alla tradizione, interpretato in un'ottica dinamica, moderna, funzionale ma senza mito. Presentato con effetti speciali degnissimi, ammazza i tempi moderni e costituisce una buona opera di intrattenimento. Largo quindi al popolo mainstream e ai consumatori occasionali di horror fresco e a buon mercato. Un film facile da vedere. **!

Bruce 27/04/10 16:16 - 1005 commenti

I gusti di Bruce

Spettacolare e coinvolgente horror, sanguinario e senza veti, con buon equilibrio d'insieme ed originali passaggi ironici posti ad alleggerire il peso della vicenda che, sostanzialmente, ripropone quella nota di Romero. La chiave diversa è qui data dall'azione frenetica, dal ritmo concitato, dalla paura e tensione quasi continua che ne fanno un film senz'altro più da vedere che da riflessione apocalittica o sociale. Il regista sa cosa fare, ottimi gli effetti artigianali e di trucco. A tratti geniale la colonna sonora. Bravi gli interpreti.

Piero68 9/07/10 13:04 - 2778 commenti

I gusti di Piero68

Snyder capisce perfettamente che per non uscire maciullato dal confronto con Romero deve inventarsi qualcosa di diverso. E lo fa in maniera egregia. Dare velocità e maggiore aggressività agli zombi è la mossa vincente che dà al film un'ottima dose di adrenalina ed action. Non più uno stupido tiro al bersaglio da luna park ma una lotta serrata dall'esito sempre incerto. Ottima l'introduzione e buona la fotografia. Forse qualche passaggio a vuoto nel corpo centrale ma nell'insieme ne esce un bel film godibile fino alla fine e pieno di suspense.

Lebowski 18/11/10 21:53 - 81 commenti

I gusti di Lebowski

Facciamo finta di dimenticarci che si tratti del rifacimento di un film con il quale qualunque confronto è improponibile: quest'esordio di Snyder non è affatto male (infatti il regista si confermerà - dopo lo scivolone del pessimo 300 - con il valido Watchmen). Lontano dall'acuta analisi antropologica e politica del capolavoro romeriano, ma decisamente efficace nel costruire la tensione e l'azione. Il ritmo è concitato ma senza esagerare, condotto saggiamente in crescendo fino alla fuga finale. Non mancano momenti "forti", ma non autocompiaciuti.
MEMORABILE: La mammina-zombi; le sequenze finali durante i titoli di coda.

Lucius 20/11/10 01:11 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

Onore al merito per l'eccellente remake dello Zombi di Romero. Hanno fame, sono veloci e pronti a scattare per raggiungere le loro prede (questa innovazione l'ho molto gradita). Una pellicola avventurosa dove anche il minimo dettaglio è curato, l'adrenalina è alle stelle, il ritmo vertiginoso e la trama credibile. La fotografia da paura e il finale suggestivo. Da non perdere.

Gestarsh99 26/01/11 01:09 - 1334 commenti

I gusti di Gestarsh99

Un remake null'affatto malvagio, in cui manca però l'input per approfondire caratteri, psicologie e propositi: tutto si sussegue repentinamente, prediligendo l'azione e gli scontri. Come dimostrerà in seguito con 300, Snyder ha ben chiaro il senso dello spettacolo, sa dosare i tempi e creare sequenze tese, convulse e complesse, facendo ricorso anche ad inquadrature insolite e particolari. Rivendicazioni e metafore socio-ideologiche restano invece sullo sfondo, dietro quello schermo tv in cui sproloquia arcigno un telepredicatore dal volto di Ken Foree...
MEMORABILE: I titoli di coda che cancellano ogni residua speranza...

Giùan 19/05/11 10:13 - 3044 commenti

I gusti di Giùan

Al suo esordio cinematografico ma con alle spalle già molto lavoro sui videoclip, Snyder prende il capitolo secondo della saga zombistica romeriana e, sfrondandolo di tutte le implicazioni socio-politiche del Maestro, vi innesta quello che diventerà il suo marchio robusto e adrenalinico. L'operazione almeno dal punto di vista dello spettacolo cinematografico è riuscitissima. L'azione è potente e coinvolgente e il gruppo nell'inferno del supermarket ben diretto: bella la Polley, strong Rhimes, Weber con la faccia del predestinato al martirio.
MEMORABILE: La gara di tiro al bersaglio: facile far fuori i morti viventi, più difficile ammazzare il tempo.

Zaratozom 21/08/11 15:40 - 56 commenti

I gusti di Zaratozom

Incredibile, ma funziona. Il coraggio di misurarsi col capolavoro romeriano eludendo la trappola del messaggio sociale fa di questa pellicola un gradevole “a sè”. Fa paura. Non credo sia bastato solo far correre gli zombi, qui funziona tutta la squadra. Di tutte le scopiazzature sul genere zombesco, salverei solo questa e Zombi 2 di Fulci. Deliziosi i cameo di Savini, Reininger e Foree. Alcuni spunti sulla sceneggiatura e i titoli di testa e di coda sono azzeccatissimi. Due minuti splatter in più su DVD che non disturbano affatto.
MEMORABILE: "È consolante vedere che avete legato molto nella tragedia". Il sarcasmo di Steve è di una comicità folgorante nel momento e col ritmo in cui arriva.

Satyricon 8/12/11 01:34 - 147 commenti

I gusti di Satyricon

Un insulto a Romero, un'accozzaglia di scemenze a partire dai personaggi, schizofrenici che invece di terrorizzarsi di fronte all'evento zombie hanno anche il tempo di fare sesso e scherzare come nulla fosse. Zombie da 180 CV, che corrono più di un auto ed effetti splatter ridicoli. Insomma un film dei peggiori serie B di tutti i tempi. Se non altro mi ha fatto ridere...

Markus 31/01/12 08:20 - 3327 commenti

I gusti di Markus

Il punto di non ritorno dei film zombeschi: il genere è scivolato nel puro trash. Spacciato per remake di Zombi, in realtà - a parte lo shopping mall - nulla ha che fare con l'originale. La pellicola parte bene: ritmi sostenuti e zombi inferociti, ma poi vira verso il pesante e i continui siparietti comici mortificano ulteriormente quello che dovrebbe essere un horror (c'è perfino una scena di sesso enfatizzata!). Gli zombi corrono (male), non sono più blu (malissimo), non fanno più paura (imperdonabile). Monroeville piange.

Redeyes 5/10/13 10:31 - 2159 commenti

I gusti di Redeyes

Se la premessa è che Romero è inarrivabile allora questa pellicola non deluderà poi troppo. Si apprezzano i colori, mai eccessivi e anzi piacevoli, un'inappuntabile cura del make up e gli effetti speciali ben riusciti. Il cast non mi ha convinto a partire dal cinico Burrell, decisamente migliore in "familiari sit-com"; salvo solo la Polley. La caratterizzazione è appena abbozzata così come i dialoghi; non si riesce a dare il senso di sgomento che la situazione dovrebbe generare. Per i fan di 28 giorni dopo, forse.

Lythops 18/12/13 18:47 - 975 commenti

I gusti di Lythops

Il regista potrebbe scrivere un libro, o manuale di istruzioni, su come rendere interessante un film che tratta in realtà di argomenti e situazioni già ampiamente sviluppati da altri. Nulla di nuovo sotto il sole, eppure abbiamo una commedia viva e divertente, con effetti di tutto rispetto apprezzabili soprattutto se visionati attraverso gli "speciali" dei dvd. Insomma per i "bambini", quelli che "guardano le figure" perché a ben vedere in questi film non c'è altro, il divertimento è assicurato. Ben fatto, artigianato fine.
MEMORABILE: Lo zombi monco che corre verso l'unica, temporanea apertura del supermercato.

Mickes2 10/10/14 11:28 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Evitato a piè pari il raffronto con l’originale romeriano, Snyder e lo sceneggiatore Gunn (con il quale vanno spartiti meriti e demeriti) costruiscono un giocattolone zombesco che punta tutto sull’assedio, la difesa e le dinamiche comportamentali di gruppo (comunque superficiali). Ne esce un film spaccato in due dove alla prima parte molto buona, stilisticamente e tecnicamente ricercata, ne subentra un’altra più dozzinale. Ad ogni modo un remake discreto con punte di diamante fotografia e zombi corridori di boyliana memoria.

Pinhead80 4/08/15 19:29 - 4002 commenti

I gusti di Pinhead80

Prima dell'invasione zombi che sta tempestando i nostri palinsesti quotidiani, questo film di Snyder si pone da spartiacque tra i film sul genere di vecchio stampo e i moderni telefilm. La prima cosa che salta agli occhi è che si tratta di un rifacimento, ma le novità stanno nel modo in cui si è deciso di presentare gli infetti. Invece che deambulare lenti come al solito, corrono all'impazzata aggiungendo adrenalina alle scene d'azione. Anche la parte finale merita attenzione. Non tutti i remake vengono per nuocere.

Minitina80 8/05/16 10:29 - 2392 commenti

I gusti di Minitina80

Superfluo disquisire su eventuali paragoni con il passato o su quanto l’ombra di Romero oscuri il suo effettivo valore perché non sarebbe possibile mettere un punto definitivo. Questo rifacimento rimane comunque un lavoro dignitoso, curato nella parte tecnica e capace di regalare qualche buona sequenza carica di tensione e di suggestione. Bravi nel complesso anche tutti gli interpreti, ognuno dei quali ben caratterizzato. Lo si può apprezzare, a patto di vederlo senza troppi pregiudizi.

Viccrowley 23/09/16 18:03 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Snyder ha da (quasi) sempre dato prova di vigororso talento visivo. Qui però la materia trattata è da maneggiare con i guanti, data l'importanza seminale del titolo a cui si fa riferimento. Smantellata senza se e senza ma l'impalcatura social/consumistica che fa da perno nell'epopea romeriana, Snyder si concentra sulla rincorsa frenetica ai vertiginosi ritmi odierni dando poco spazio alla riflessione e parecchio all'azione. Ne sono esempio lampante gli zombi che da catatonici diventano gazzelle e il generale ricorso all'esagerata ironia.
MEMORABILE: L'incipit in camera da letto.

Vito 3/08/18 18:43 - 665 commenti

I gusti di Vito

Remake dello Zombi di Romero del '78 che, a parte le brevi apparizioni di Tom Savini e Ken Foree, si discosta parecchio dall'originale. Personaggi diversi, budget più elevato, più azione e naturalmente i morti viventi che qui sono centometristi. Visivamente siamo a livelli altissimi, la festa splatter finale è godibile e i toni cupi e spietati al punto giusto.

Anthonyvm 6/10/18 23:54 - 2113 commenti

I gusti di Anthonyvm

Insieme a 28 giorni dopo il capostipite dello zombie-movie del nuovo millennio. Gli zombi che corrono tradiscono la figura mitica del morto vivente romeriano, ma la aggiornano ai frenetici tempi moderni. Meglio, comunque, non fare troppi paragoni fra il capolavoro di Romero e questa sua interessante reinterpretazione odierna, che non riesce a essere molto più che un film di zombi fatto bene (il che, a ogni modo, non è per nulla un pregio scontato dopo l'anno 2000). Qualche spunto di riflessione, belli gli effetti e i personaggi. Buon prodotto.
MEMORABILE: L'attacco a casa della protagonista; I titoli di testa; La consapevolezza del padre morso che dice addio alla figlia; Il parto; Il finale "live".

Taxius 25/08/19 11:46 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Bel remake-non-remake del capolavoro anni 70 di Romero con alla regia un intelligentissimo Zack Snyder, che decide di non fare un copia incolla dell'originale ma un qualcosa di nuovo da aggiungersi alle ovvie e necessarie citazioni. L'unico vero punto d'incontro tra i due film è l'ambientazione, ovvero il centro commerciale. Quello di Romero era un capolavoro con messaggi sociali e politici, questo un semplice horror da intrattenimento che comunque fa il suo dovere mantenendo sempre alta la tensione. Il ritmo va sempre in crescendo fino al bellissimo finale.

Siska80 29/03/20 08:05 - 826 commenti

I gusti di Siska80

Si salvano solo le musiche angoscianti e i titoli di testa e coda in stile videoclip, in questo pessimo remake che in certe trovate si ispira palesemente a Zombi 3 di Lucio Fulci (i morti corrono e c'è anche un neonato zombi): regia esagitata, personaggi antipatici e stereotipati, humor spesso fuori luogo, effetti speciali digitali penosi, inutile il cameo-citazione di Ken Foree. Finale azzeccato ma sprecato per un film che non riesce a emozionare neanche nelle sequenze più drammatiche.
MEMORABILE: In negativo: il duello in stile far west tra il giovane di colore e l'anziana bianca.

Fedeerra 4/11/20 06:15 - 466 commenti

I gusti di Fedeerra

Film d’azione che si riserva di affondare le radici nel puro orrore solo nell’incipit e nei bellissimi titoli di coda. Il resto è un survival movie in pieno stile videogames: intrattiene, diverte, non si prende mai troppo sul serio e possiede un comparto tecnico notevole. È chiassoso, poco cinematografico ma molto televisivo. I più giovani apprezzeranno maggiormente. Comunque da vedere.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Videoshock • 27/06/10 16:55
    Galoppino - 103 interventi
    Remake discutibile del più famoso film ZOMBI di George Romero del 1979, il remake include diverse citazioni del primo:

    - Il camion che sbanda all'inizio del film e arriva dentro al parcheggio è marcato "BP", stesso marchio dei camion che vengono usati per bloccare le entrate del centro commerciale nel film di Romero (tra l'altro la BP è una società di trasporti realmente esistente)

    - Due degli attori protagonisti del primo film appaiono con 2 camei di pochi secondi: KEN FOREE è un predicatore della TV e SCOTT REINIGER è un generale dell'esercito intervistato dalla CNN...

    Il centro commerciale dove è ambientato il remake non esiste: è stato ricostruito per l'occasione e infatti i nomi dei negozi sono di fantasi; si puo' notare anche un negozio chiamato GAYLEN ROSS (attrice protagonista del primo film).
  • Homevideo Gestarsh99 • 11/07/11 12:52
    Scrivano - 15027 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc (Director's Cut) dall'11/07/2011 per Universal:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 DTS: Italiano Tedesco Spagnolo Portoghese Russo
    5.1 DTS HD: Inglese
    * Sottotitoli Italiano Inglese NU Tedesco Spagnolo Portoghese Olandese Greco Coreano Polacco Russo Tailandese Cinese
  • Discussione Caesars • 28/06/18 14:01
    Scrivano - 11254 interventi
    La costumista del film è Denise Cronenberg, sorella del più celebre David.
  • Homevideo Buiomega71 • 27/08/20 20:45
    Pianificazione e progetti - 22088 interventi
    In blu ray per Midnight Factory, disponibile dal 29/10/2020