Alien 2 sulla Terra - Film (1980)

Alien 2 sulla Terra
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Uno dei “cult televisivi” di sempre, trasmesso innumerevoli volte sui circuiti locali da stazioni private di ogni genere, il film di Ciro Ippolito (in “arte” Sam Cromwell) non ha nulla a che vedere col primo capitolo diretto da Ridley Scott (ben altri erano i mezzi). Semplicemente ne sfrutta il successo confezionando con quattro soldi un fantahorror italiota (girato solo in minima parte a San Diego) con un paio di discrete idee e troppe carrellate estenuanti. Ippolito, evidentemente affascinato dall'idea di trovare tra stalattiti e stalagmiti l'equivalente naturale della futuristica astronave di ALIEN...Leggi tutto, si è recato alle Grotte di Castellana (in provincia di Bari) e ci ha girato l'intero film o quasi, calandoci dentro un avventuroso gruppo di speleologi (tra cui un giovanissimo Michele Soavi, celatosi sotto lo pseudonimo di Mychael Shaw) destinati a morire tra le fauci del feroce alieno, misera ricostruzione del favoloso mostro di H.R. Giger. Molti gli effetti splatter (una testa che esplode, amputazioni varie, decapitazioni e un simpatico omaggio a Scott con l'alieno che sbuca fuori in controluce dal viso della prima vittima), una soggettiva d'effetto dall'interno della “bocca” del mostro (che vede tutto rosso e porta Ippolito a girare l'intero finale virando la pellicola con lo stesso colore), sceneggiatura velleitaria, musiche degli Oliver Onions (in alcuni momenti spudoratamente “gobliniane” ma con un tema centrale riuscito, che alterna un sottofondo country ai tipici tocchi di pianoforte), recitazione modestissima e montaggio assurdamente lento. In poche parole il classico esempio di commovente trash.

Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 7/05/07 23:46 - 3807 commenti

I gusti di Undying

Difficile valutare nel suo complesso questo spin-off (al contempo pseudo-sequel), imbastito a tempo di record, senza tenere conto del contesto produttivo in cui è nato. Al cospetto di un budget così risicato, il film offre un buon intrattenimento, garantito dalla presenza del giovane Soavi; si distacca nettamente dal tema originale, è molto più feroce e splatter, il titolo non necessariamente ne indica il contenuto. Regna un atmosfera claustrofobica, data dall'ambientazione, poi rivista in The Descent. Di certo è il meglio di Ciro Ippolito.

Matalo! 31/07/08 11:45 - 1378 commenti

I gusti di Matalo!

Proposto a piè sospinto sui "Bruttissimi" di GrandItaliaTv anni fa, è un film miserabile, che si aggancia nel titolo al successo del momento. Solo che, al posto dell'alieno di Giger, troviamo un verme rosso che decapita la gente, conseguenza di alcuni sassi bluastri che se bagnati diventano pericolosi. Memorabile la scena dela bambina col volto scarificato che non dice nemmeno "Ahi". Ignobile; ovvio che pervertiti come me lo abbian visto più di una volta.

Herrkinski 29/07/08 17:36 - 8006 commenti

I gusti di Herrkinski

Vagamente simile per atmosfera a Le porte dell'Inferno di Lenzi, essendo ambientato quasi interamente in una caverna e mettendo in scena degli speleologi che vi rimangono intrappolati. Naturalmente i protagonisti (tra cui il giovane Soavi) finiranno vittima di un misterioso alieno, morendo in modi abbastanza trucidi. Mitico il finale tutto virato in rosso, con la città deserta e la scritta apocalittica in chiusura! Talvolta il film è lento e la povertà di mezzi si fa notare, ma merita la visione da parte dei veri nostalgici del trash.

Puppigallo 31/07/08 13:40 - 5236 commenti

I gusti di Puppigallo

Abbastanza ridicolo, offre più noia che suspence, anche se qualche scena in grotta è passabile. Purtroppo, la creatura in sè (sembra un verdurone vermiforme carnoso con bocca a fiore) fa cascare le braccia. Gli attori sono passabili, mentre i dialoghi, di quasi nessun interesse, sono presto dimenticati (più che altro il gruppetto pensa giustamente a salvare la pellaccia). E' però piuttosto splatter (scoppia una testa, un'altra viene staccata e partono arti); ed è questo che, alla fine, magari non lo rende comunque vedibile, ma almeno riesce a dare un po' di soddisfazione al povero spettatore.
MEMORABILE: L'uscita alla Alien dallo pseudouovo; La scena in città (che dovrebbe essere angosciante...mah) e quella sulla spiaggia, già un po' meglio.

Ale56 17/07/09 10:03 - 225 commenti

I gusti di Ale56

Davvero una strazio. E se poi la gente dice che è il migliore di Ippolito, non voglio neanche lontanamente immaginare i suoi film precedenti e successivi. Un'accozzaglia di situazioni senza senso e dialoghi messi in bocca ad attori mono-espressivi (si salva Michele Soavi), ripresi trasandatamente (uno stile registico davvero penoso) e fotografati anche peggio (una fotografia quasi assente per tutto il film). E pensare che alcuni lo venerano come un cult. Belle location (riprese male) e belli due effetti che però, da soli, non bastano certo a reggere la baracca.
MEMORABILE: Il fintissimo e pessimo alieno, la decapitazione dello speleologo (unica scena degna di attenzione).

Cotola 26/08/10 17:56 - 8973 commenti

I gusti di Cotola

Trashone italico come se ne facevano una volta: trama delirante, effetti splatter molto artigianali e tecnica abbastanza povera, attori inadeguati, noia che affiora qua e là, ridicolo (involontario o meno) sempre dietro l'angolo. Un po' fa tenerezza, un po' malinconia, ma alla fine resta quello che è: un brutto film.

Ghostship 5/09/10 12:56 - 394 commenti

I gusti di Ghostship

Horror italico che non ha nulla a che vedere con Alien, ma risulta precursore per ciò che concerne l'ambientazione speleologica (seguiranno pellicole come Le porte dell'inferno e The Descent). La particolarità scenografica è tuttavia uno dei pochissimi punti di interesse di un sottoprodotto altrimenti dimenticabile, girato al risparmio, con attori mediocri (tra cui il futuro regista Soavi). Non degno di un recupero in chiave cult, anche perché il regista, nonostante le truculenze, non è avvezzo al genere.

Luchi78 8/09/10 16:49 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Terrificante horror-trash che non può far altro che farci sorridere per la sua realizzazione così casareccia. Un pallino se lo merita perché prende spunto dall'inarrivabile Alien di Scott, ne aggiungo poi mezzo per la scritta finale: "...Ora può colpire anche te!". Simpatico disastro.

Caesars 19/11/10 08:45 - 3757 commenti

I gusti di Caesars

Fa una certa tenerezza vedere oggi certi prodotti italiani, perché una volta non si contavano le pellicole che i nostri registi correvano a girare, cercando di sfruttare il successo di film stranieri. Il risultato spesso e volentieri lasciava parecchio a desiderare e il caso in oggetto non si discosta dalla regola. Per arrivare al minutaggio dovuto Ippolito ricorre a movimenti di macchina lentissimi ed estenuanti donando alla pellicola un ritmo soporifero che non aiuta un soggetto di pr sè risibile. Vedibile per gli amanti del genere.
MEMORABILE: Dopo essere scesi di circa 400 metri sotto all'entrata, i superstiti (senza più corde) correndo in orizzontale escono esattamente nello stesso punto.

Gestarsh99 1/02/11 12:49 - 1395 commenti

I gusti di Gestarsh99

Ci voleva davvero una bella faccia tosta per potersi improvvisare emuli italici di Scott, senza per di più averne né i mezzi né l'ingegno; un'impudenza stratosferica che solo uno come Ciro Ippolito poteva mostrare. Eppure questo apocrifo e modestissimo ripiegamento speleologico dell'Alien primigenio un certo suo fascino cheap alla Antropophagus riesce a coltivarselo: a cadenze soporifere ed inadeguatezza di budget e cast sopperiscono però le musiche gorgoglianti degli Oliver Onions, come anche l'icastico clima da apocalisse irreversibile. "Intrippante".
MEMORABILE: Le sembianze dell'alieno che restano indefinite per tutto il film, costrette dietro le risicatissime finanze a disposizione...

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina The localsSpazio vuotoLocandina DecoysSpazio vuotoLocandina 1972: Dracula colpisce ancora!Spazio vuotoLocandina Hostel 2

Buiomega71 5/04/11 17:57 - 2893 commenti

I gusti di Buiomega71

...Eppure non è malaccio e scopiazza Alien solo nel titolo! Molto meno trash di quanto pensassi e, a giudicare dal budget e soprattutto dal regista, non è poco. Gli sfx, seppur casarecci, fanno il loro porco effetto (come la bambina sulla spiaggia, con una bistecca sulla faccia, è piuttosto disturbante). Tese le scene nella grotta, con spiccamenti di teste e il blob che fagocita gli speleologi. Il finale, poi, con la città deserta su sfondo rossastro e la Mayne con il blob nel bowling, è bello angosciante. Sinceramente ho visto di peggio.
MEMORABILE: La soggettiva del blob nel bowling; la bambina sulla spiaggia; la città deserta con la Mayne in fuga.

Ryo 15/02/12 15:51 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Il perché di queste tristi operazioni si trova solo nel guadagno, sfruttando un titolo famoso (e meno male che ridiamo delle imitazioni turche); però dico, è cosi difficile fare un qualcosa di meno ridicolo di questa roba qui? Dialoghi assurdi, mostri con maschere posticce e comportamenti dei personaggi improbabili. Gradevoli le location nelle caverne e buono il livello di splatter.

Rebis 24/03/12 17:58 - 2323 commenti

I gusti di Rebis

Non si sa bene come prenderlo il film di Ciro Ippolito: da un lato appagano le sorprendenti intuizioni visive (la calata degli speleologi nelle tenebre, la metropoli deserta in anticipo su Boyle, l'uso straniante del montaggio), gli effetti splatter caserecci imbrattano le immagini con cruda efficacia e lo score degli Oliver Onions incalza; dall'altro il sentimento della paura che lo anima è talmente puerile e la sceneggiatura così esorbitante da disarmare lo spirito weird più irriducibile. La ruspante bizzarria comunque giustifica la status di cult. Visionario.

Ronax 5/04/12 02:11 - 1236 commenti

I gusti di Ronax

Che i veri Alien (e i loro budget) abitino su un altro pianeta è pacifico, eppure il film è in fondo meno peggio di quanto si potesse prevedere. Destreggiandosi con pochi quattrini, attori infimi e miserrimi effetti speciali, Ippolito mette insieme un filmetto vedibile con occhio benevolo e in cui fa capolino qualche scena di una certa suggestione, come quella nel bowling deserto con gli impianti che continuano a funzionare. Resterebbe da capire che vogliono da noi questi mostri, ma al riguardo neppure Scott e Cameron hanno saputo rispondere.

Modo 23/07/12 21:58 - 947 commenti

I gusti di Modo

Ho rispolverato una vecchia vhs per rivedere questo "terrificante" alien. Ha il pregio di catapultarti in un cinema che se non lo vedi non puoi credere nemmeno che possa esistere! Trash? E che trash! Gli attori? Neanche le meno esperte comparse potevano fare peggio! Ma alla fine il cerchio, non si sa come, riesce a chiudersi e a solleticare la visione. Un buon filmaccio!

Trivex 27/08/12 09:13 - 1734 commenti

I gusti di Trivex

Film senz'arte, ma qualche parte divertente la si trova senza faticare. Atmosfera secca e deviata del cinema di genere italiano; buone musiche degli Oliver Onions; una scena con un nudo parziale; un po' di splatter e il finale (vedere per credere). Dialoghi perduti nell'incoscienza e una sceneggiatura spesso incoerente proseguono paralleli alla discesa nella bella grotta, con le pietre blu pulsanti e una insostenibile lentezza in ampie parti della pellicola. Complessivamente affascinante e inconsistente e solo ed esclusivamente per "specialisti".

Schramm 18/10/12 12:09 - 3484 commenti

I gusti di Schramm

Ippolito ha sbagliato tutto, avrebbe dovuto dedicarsi al solo horror! Tributiamogli comunque una statua ai piedi del Vesuvio per le risate da infarto regalateci: sproloqui scritti durante una settimana ad Amsterdam, un monster prozio down della piovra zulawskiana, score goblinesque, soggettive di un ano di trippa/spugna, due tre scene involontariamente riuscite (la fortuna del dilettante?), impiastri che neanche Cozzi nei suoi giorni peggiori, sbronzi omaggi a Argento, Chaplin, Siegel, ma anche curiosissime precursioni cronenberghian-carpenterian-boyliane: in definitiva, un cinespinellissimo! (*****)
MEMORABILE: La bimba in spiaggia; la parte centrale: sembra La Cosa dopo mezz'etto di maria rossa e tre litri d'assenzio!

Gugly 4/11/12 11:07 - 1180 commenti

I gusti di Gugly

Estenuante rifacimento, o meglio sfruttamento in salsa tricolore, del celeberrimo titolo scottiano: le creature ci sono, ma seppellite (è proprio il caso di dirlo) in un plot narrativo inutilmente lento che laddove dovrebbe creare attesa e suspence dona invece noia di califaniana memoria (il lunghissimo piano sequenza sulla donna svenuta!); purtroppo anche le vette trash che potrebbero divertire sono pochine: la coppia protagonista che amoreggia in grotta e la vecchina del drugstore cercata nel frigo. Scritta finale iettatoria!
MEMORABILE: La soggettiva dal punto di vista della creatura: non ginecologica, ma proctologica...

Markus 4/11/12 15:54 - 3673 commenti

I gusti di Markus

Dopo un’ora dall'inizio del film non è ancora successo niente e ci si prospetta perciò una parte finale avvincente... e invece niente, non succede nulla fino alla fine! Davvero pessimo questo film, salvo per la OST degli Oliver onions e l'ambientazione californiana che gli conferisce un tocco internazionale, oltre che una certa cura nella fotografia e alcuni passaggi diciamo suggestivi; ma sono solo piccoli elementi positivi in un mare di noia. Effetti splatter della durata di pochi secondi, troppo pochi per reggere tutto il film.

Jurgen77 5/12/12 16:46 - 629 commenti

I gusti di Jurgen77

L'ennesimo apocrifo di Alien, questa volta in versione italica. Seppur con budget ridicolo, la trama non è malaccio e c'è anche un po' di suspance. Bella l'idea (per mancanza di fondi) di mostrare l'alieno in soggettiva e fu una notevole trovata quella di ambientare il tutto nelle grotte. Non aspettatevi chissà cosa, ma il film, malgrado il livello basso, si lascia pure guardare.
MEMORABILE: Le soggettive del mostro

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Distruggete Frankenstein!Spazio vuotoLocandina Il figlio di DraculaSpazio vuotoLocandina La regina dei vampiriSpazio vuotoLocandina The ripper

Deepred89 2/11/13 04:35 - 3691 commenti

I gusti di Deepred89

Filmetto, ma vista l'assurda vicenda produttiva il risultato ha quasi del miracoloso. Ok, abbondano i riempitivi (specie all'inizio), il cast (con ampio spazio per Soavi) lascia a desiderare e la sceneggiatura è derivativa e in gran parte improvvisata, ma colpisce il tentativo di creare tensione sia con ambientazioni cupe e musiche martellanti sia con apparizioni improvvise che fanno molto new horror, il tutto condito con un po' di gore e senza particolari cadute nel trash. A sorpresa si arriva a **.
MEMORABILE: L'ossessiva e straniante sequenza al bowling nel prefinale.

Qpossum 30/11/13 13:29 - 38 commenti

I gusti di Qpossum

La bella ambientazione nelle grotte e un finale effettivamente abbastanza inquietante sono gli elementi che salvano parzialmente Alien 2 dal baratro. Il resto del film - dai dialoghi agli effetti speciali - affonda nella completa mediocrità. Peccato, perché il soggetto non era poi da buttare.

Maik271 23/02/15 18:23 - 436 commenti

I gusti di Maik271

L'anno prima Alien è stato un successone e a tempo di record i mestieranti italiani imbastiscono una trama che non ha nulla a che vedere con l'originale (tranne l'accenno spaziale con il rientro della navicella) ma ne copia il titolo facendolo sembrare un sequel. Ambientato tra San Diego e le grotte di Castellana il film mostra i limiti di uno scarso budget che non permette grandi investimenti sul cast e quindi ci si accontenta, mentre gli effetti speciali sono ben curati, molto meno le musiche. Tutto sommato però ci si diverte.

Fauno 12/09/15 15:59 - 2202 commenti

I gusti di Fauno

Come trama e come claustrofobia è pari al successo mondiale di Scott; come effetti speciali infinitamente più suggestivo (e per me migliore), ma soprattutto molto meno presuntuoso: inutile fare una saga, né dell'uno né dell'altro. Ancor più degli effetti splatter mi son deliziato con la magnifica città deserta con un unico essere umano. Se un mostro del genere fosse usato come arma, addio alle distruzioni perfino dei siti archeologici, alle macerie, alle migliaia di morti e storpiati e agli esodi biblici. I due eserciti spariscono senza danni collaterali.
MEMORABILE: "Guarda mamma, ho trovato un sasso blu" "Fa vedere... carino!"

Minitina80 13/12/16 11:32 - 2968 commenti

I gusti di Minitina80

Qualche spunto interessante è presente, ma è malamente rovinato da una rozzezza e un’approssimazione di fondo nella realizzazione. Il soggetto è intrigante e poteva essere sviluppato meglio, ma dialoghi poco curati, personaggi tagliati con l’accetta e interminabili piani sequenza sfiancano e annoiano nel giro di poco. Gli effetti sono minimali e truculenti e lo indirizzano dritto nel filone trash, di cui resta un ottimo esempio. Si può vedere una volta, ma solo per curiosità o per dovere di cronaca.

Rufus68 23/12/16 22:33 - 3805 commenti

I gusti di Rufus68

Pensavo peggio. Discreto l'inizio, col regista che mena il can per l'aia e lo spettatore pre-gusta, per così dire, il cattivo gusto a venire... Prevedibile, invece, la parte centrale, quella che avrebbe potuto essere, per l'originalità delle location, la più interessante: effettacci, gran spreco di vernice rossa... le solite cose. Simpatiche le picaresche vicende della produzione, testimonianze di un artigianato guascone oggi scomparso. Musiche di buon livello.

Anthonyvm 4/04/18 22:00 - 5562 commenti

I gusti di Anthonyvm

La trama è molto interessante, così come le ambientazioni e alcune scene d'effetto. Certe sequenze riportano alla memoria il più recente (e migliore) The descent. A parte ciò, non resta molto: recitazione scadente, sceneggiatura povera, effetti speciali artigianali. A proposito di questi, il lato splatter della pellicola non è per nulla trascurato, anzi: tra volti spaccati, decapitazioni, schizzi di emoglobina, teste esplose, l'amante del gore sarà soddisfatto. Buone le musiche goblinesche degli Oliver Onions. Da notare Michele Soavi nel cast.
MEMORABILE: ...Ora può colpire anche te!

Taxius 24/06/19 12:32 - 1656 commenti

I gusti di Taxius

Capolavoro del brutto firmato da quel genio di Ciro Ippolito, maestro di sequel apocrifi e di effetti speciali ultra-artigianali. Pellicola scassatissima e barcollante zeppa di riempitivi inutili per arrivare alla durata minima. Film passato alla storia, più che per la trama, per i demenziali problemi avuti durante la produzione e per l'alieno fatto con la trippa. Altamente consigliato ai cultori del trash all'italiana.

Zender 18/05/20 17:38 - 314 commenti

I gusti di Zender

Certificata da slavatissime, sgranate immagini di repertorio, la discesa sulla Terra dell'alieno si materializza in minerali di ritorno da una missione spaziale. Tutti riempitivi; come lo è in fondo l'intero film, totalmente subordinato ai venti minuti in cui l'orrore si scatena tra le stalattiti indovinando un paio di begli effetti splatter a colpi di trippa “baviana”. Poi c'è il finale con le belle soggettive dell'alieno al bowling, ovvio: vogliamo dire 5 minuti? Due idee e niente più, come il numero che genera l'apocrifo e fa incassare (i veneti potranno intendere il verbo nei due sensi).
MEMORABILE: L'alieno sbuca controluce dalla faccia e funziona; poi però la bocca gli si apre come una molla e gli tocca di riassumere così il senso del tutto.

Giùan 20/07/20 09:45 - 4507 commenti

I gusti di Giùan

Non così male come alla vulgata trashofila piacerebbe far credere, il che, peraltro, ne giustifica parzialmente l'aura cult. Gli si imputa, più che una mancanza di ritmo, una ancor più profonda piattezza narrativa, una orizzontalità catatonica nella quale comunque Ippolito riesce a mantenere in (in)credibile equilibrio interno la storia. Discreti i momenti della quotidianità (la scena "raddoppiata" al bowling in particolare), mentre tutta la parte para-fantascientifica e sovrannaturale è di risibile sconclusionatezza "grotte(sca)"... Ciro, Ciro: ci sta un alien! Oddio Ciro dove?
MEMORABILE: Il notevole seno della Mayne; Soavi scrive a macchina a lume di candela; La seconda scena al bowling.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina The human raceSpazio vuotoLocandina Horla - Diario segreto di un pazzoSpazio vuotoLocandina Il signore delle tenebreSpazio vuotoLocandina Le manie di Mr. Winninger omicida sessuale

Siska80 6/11/21 20:33 - 3659 commenti

I gusti di Siska80

Speleologa con facoltà extrasensoriali fa una scoperta inquietante. Ciro Ippolito è un bravo regista e dà prova di saper gestire bene ritmo e suspense. Dopo una prima mezz'ora in verità un po' lenta, il film si rianima regalando scene mozzafiato nonostante gli effetti speciali a volte non siano il massimo a causa del basso budget, e poco importa se la recitazione degli interpreti principali è approssimativa: il finale è davvero inquietante (ricorda l'inizio del successivo Il giorno degli zombi) e ottimamente accompagnato dalla colonna sonora dei grandissimi Oliver Onions.
MEMORABILE: L'orrore nei sotterranei; La sala del bowling.

Nick franc 27/02/22 21:18 - 499 commenti

I gusti di Nick franc

Puro trash italico dalle fattezze truffaldine visto il titolo, si lascia comunque seguire, con alieni fatti come insegnavano Bava e Freda e con un paio di sequenze realmente inquietanti e suggestive (grazie all'ambientazione nelle grotte di Castellana) e impennate splatter tra immagini di repertorio e tanta pellicola usata a vuoto per fare metraggio. Il cast è carne da mandare al macello come da tradizione del genere per un prodotto di puro e basso intrattenimento vagamente sciacallesco ma che i alcuni momenti funziona sul serio (e che pare anticipare modelli di ben altro livello).
MEMORABILE: La decapitazione; La parte finale con la bella Belinda tra il bowling la città deserta.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Buiomega71 • 24/04/13 11:26
    Consigliere - 25841 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    fantastico, pure i divieti!!!! e in tutto e per tutto simili a quelli attualmente siglati nei dvd! sei un eroe. e per inciso, il disegno fatto per ultimo mondo cannibale è superbo e non ha niente da invidiare a molte locandine d'epoca.

    Troppo buono Schramm! Improvvisavo così, giusto perchè non avevo nulla sotto mano.

    Ah, bei tempi ...
    Ultima modifica: 24/04/13 11:28 da Buiomega71
  • Homevideo Digital • 14/03/14 11:22
    Portaborse - 3968 interventi
    Notiziona : esce in dvd per la 01 Home Entertainment, il 09/05/2014! :D
  • Homevideo Xtron • 6/06/14 12:00
    Servizio caffè - 2143 interventi
    Ecco il dvd MINERVA

    Audio italiano e inglese
    Niente sottotitoli
    Formato video 1.78:1 anamorfico (ottimo master)
    Durata 1h21m03s

    Un'immagine dal dvd (si trova al min. 14:09)

    Ultima modifica: 6/06/14 18:07 da Zender
  • Discussione Ciavazzaro • 22/10/15 00:09
    Scrivano - 5591 interventi
    Sono d'accordo con Fauno, Alien 2 sulla terra mi è piaciuto e molto.
    Francamente non l'ho trovato trash, come si dice in giro.
    Al contrario risulta molto inquietante, la grotta è una claustrofobica e perfetta location, ma non da meno la città deserta stile Invasione degli Ultracorpi.

    Anche il cast l'ho trovato più che decente.

    Una buona visione, in definitiva.
  • Musiche Carlitos • 17/12/19 14:33
    Galoppino - 80 interventi
    È uscita su LP e CD la colonna sonora dei fratelli De Angelis su etichetta Beat records.
    Ultima modifica: 17/12/19 14:41 da Zender
  • Homevideo Kraftwerk • 31/01/22 17:54
    Galoppino - 18 interventi
    Parrebbe che al cinema il finale fosse virato in rosso e che nelle versioni seguenti VHS, DVD e BLU-RAY sia invece con i colori naturali. Qui c'è un esempio preso da una delle tante tv private, quindi con la versione cinematografica originale, che lo resero immortale, trasmettendolo in ininterrotta rotazione per un trentennio circa: https://www.youtube.com/watch?v=TY6yj0Cq2oU&list=LL&index=2
  • Homevideo B. Legnani • 31/01/22 18:01
    Pianificazione e progetti - 14923 interventi
    Kraftwerk ebbe a dire:
    Parrebbe che al cinema il finale fosse virato in rosso...  

    E' cosa certa.
  • Homevideo Herrkinski • 9/02/22 05:39
    Consigliere avanzato - 2626 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Kraftwerk ebbe a dire:
    Parrebbe che al cinema il finale fosse virato in rosso...  

    E' cosa certa.
    Pensa che io non sapevo che ne esistessero versioni NON virate in rosso! Quello e la scritta finale erano i dettagli che rimanevano più impressi..

  • Homevideo Dusso • 18/10/23 10:56
    Archivista in seconda - 1820 interventi
    C'è il Blu Ray tedesco che dovrebbe contenere l'audio italiano qui
  • Homevideo Buiomega71 • 13/12/23 21:31
    Consigliere - 25841 interventi
    Il blu ray spagnolo (disponibile dal 13 gennaio 2024) dovrebbe contenere anche l' audio  italiano, come segnalato nella scheda

    https://www.amazon.es/Alien-Sobre-Tierra-Sulla-Blu-ray/dp/B0CQ11RBXV/ref=mp_s_a_1_88?qid=1702498860&refinements=p_n_date%3A831287031&s=blu-ray&sr=1-88