Flatliners - Linea mortale

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 28/12/17 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 28/12/17 05:24 - 6061 commenti

I gusti di Herrkinski

Remake del bel thriller Anni '90 che segue abbastanza pedissequamente l'originale; salvo alcune modernizzazioni (tra tutte la CGI nei vari sogni dei protagonisti) il copione non offre troppe modifiche ma è comunque ben scritto, con alcune parti coinvolgenti e un cast all'altezza tra cui ritroviamo un invecchiato Sutherland in un cameo di secondo piano. Il mestiere del regista è indubbio e l'ora e 45 passa piuttosto agevolmente; magari non se ne sentiva il bisogno, ma a parte la mancanza di originalità può dirsi almeno sul livello del prototipo.

Pumpkh75 27/05/18 13:30 - 1441 commenti

I gusti di Pumpkh75

Perde su tutta la linea il confronto con il proprio stampo: i ragazzotti non creano tra di loro la giusta alchimia, le visioni post mortem ma non hanno potenza narrativa, il superamento della soglia ultraterrena da motore diventa tubo di scappamento. In tutto ciò, l’attrazione visiva che il film di Schumacher generava (grazie, almeno, per avercelo fatto rivalutare) si diluisce tristemente in un'architettura confusa di jumpscares che lo dispongono con mille prodotti del genere. Le potenziali ironie sulla linea piatta del titolo sono meritate.

Piero68 27/11/18 08:56 - 2848 commenti

I gusti di Piero68

Remake a buon prezzo di un film di tutt'altra caratura. Perché dirigeva Schumacher e perché c'era un cast di tutto rispetto. Qui siamo alla sagra della buona volontà anche perché la narrazione è scialba e le scene horror non sempre funzionano. Senza contare le caratterizzazioni estremamente stereotipate che difficilmente riescono a mettere a nudo i personaggi. C'è anche il cameo di Sutherland, giusto per omaggiare il primo film.
MEMORABILE: All'obitorio!

Rambo90 27/07/19 02:10 - 6855 commenti

I gusti di Rambo90

Molto meno suggestivo del prototipo, nonostante ne segua fedelmente le orme come storia. Se la regia però è sufficiente, la sceneggiatura non è all'altezza, mancando di momenti di vera tensione e annacquando l'inquietudine del film di Schumacher. Il cast non è male, ma è difficile ritrovare nei nuovi protagonisti i promettenti cinque che furono (tra cui torna Sutherland in un ruolo inutile). Bruttini i momenti "onirici".

Il ferrini 25/05/20 08:09 - 1899 commenti

I gusti di Il ferrini

Un effetto positivo di sicuro lo sortisce: fa venir voglia di riguardarsi l'originale, dal quale prende solo i difetti e ne aggiunge di nuovi. Nessuno dei nuovi personaggi ha un vero spessore, inclusa la protagonista e si perde anche l'interessante confronto fra la fede e l'ateismo, all'epoca rappresentato da Kevin Bacon. Si salva qualche scena (l'apparizione della sorella fantasma) ma in mezzo a una serie di brutture, spesso in CGI e maldestri tentativi di jumpscare. Se ne poteva fare a meno.

Minitina80 17/10/20 10:56 - 2620 commenti

I gusti di Minitina80

Se si potesse sovrapporre questo remake al film originale, non si noterebbero grandi differenze in quanto la storia segue pedissequamente il medesimo tracciato. Lo stacco maggiore emerge confrontando lo stile ordinario e lineare di Oplev e quello maggiormente cinematografico di Schumacher, dimostrandosi, la regia di quest’ultimo, più costruita sotto diversi punti di vista. Non possedendo nessun valore aggiunto, per quanto sia onesto e realizzato discretamente si ha la sensazione che la reale utilità non sia molta. Piccola particina per Sutherland.

Mco 4/07/21 21:21 - 2215 commenti

I gusti di Mco

Ventisette anni dopo Joel Schumacher altri studenti di medicina provano l’ebbrezza di giocare al limitar della morte. Della vecchia pellicola rimane Kiefer Sutherland, qui nel (secondario) ruolo di primario ospedaliero. Ma sono i nuovi a cavarsela bene, a partire dalle deliziose Page e Dobrev, per finire con il dinamici Norton e Luna. Le musiche di Nathan Barr calzano a pennello e la tensione si assesta su buoni livelli (ottima la scena all’obitorio e quella dell'incidente d'auto). Si lasciano da parte le riflessioni filosofico-religiose. E, a dirla tutta, non è un male. Buon film.
MEMORABILE: Norton e la Clemons consumano un rapporto focoso quasi sotto gli occhi della madre di lei; Il pianto del neonato.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.