Specie mortale

Media utenti
MMJ Davinotti jr

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Dalle prime immagini (e dalla musica scelta per commentarle) SPECIES sembra un kolossal spielberghiano; poi invece, man mano che si avanza, ci accorgiamo di aver che fare con una specie di ALTERAZIONE GENETICA mescolato al solito ALIEN. Al capolavoro di Ridley Scott si rifà in particolare il regista Roger Donaldson nel creare l'ambientazione per la caccia al mostro finale (che si conclude con una scena rubata a TERMINATOR 2) e per l'utilizzo del genio creativo di H.R. Giger, che dopo ALIEN...Leggi tutto crea una creatura molto simile ma comunque sempre pregevole. Il film incomincia bene grazie anche ad attori di specchiata fama (oltre a Ben Kingsley ritroviamo ad esempio l'ottimo Michael Madsen) e a una storia che pare ben congegnata. Poi però ben presto ci si incunea nei binari dell'americanata da quattro soldi, non sufficientemente rarrivata dalla bellezza (spesso nuda) dell'incantevole biondona Natasha Henstridge (una fotomodella mozzafiato). C'è qualche buon effetto splatter (quelli che ci si possono attendere in produzioni del genere, con tentacoli che spuntano ovunque nei corpi delle vittime), per il resto tutto è incredibilmente scontato e oltretutto il finale aperto ci annuncia il previsto seguito (che uscirà nel 1998), come se questo non bastasse. Per essere una superproduzione il livello è davvero basso e alcuni personaggi (il nero empatico, ad esempio) risultano davvero odiosi. Il povero H.R. Giger avrebbe meritato di più, ma evidentemente nell'ambito della fantascienza dei primi Novanta non c'era di molto meglio...
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Undying 24/10/07 09:19 - 3841 commenti

I gusti di Undying

La bella aliena (Natasha Henstridge) ha parecchie assonanze con la Mathilda May di Space Vampires: ad esempio se ne va in giro come mamma l'ha fatta, ed ha una qual certa propensione all'accoppiamento, con ferali conseguenze per il maschio destinato ad "ingravidarla". La sensuale creatura "not of this earth" è riprodotta per mezzo di un oscuro segnale captato dai radio-telescopi:, che indica in una certa struttura DNA la possibilità del contatto con vita extraterrestre. Senza, però, sapere perché loro (meglio "lei") vuole interagire con l'uomo.

Puppigallo 25/10/07 18:57 - 4499 commenti

I gusti di Puppigallo

La pellicola si fa apprezzare soprattutto per la splendida protagonista, ma al lato pratico, a parte alcuni effetti interessanti (il bozzolo, il vero volto dell'essere), il film offre ben poco di nuovo, se togliamo il fatto che abbiamo a che fare con una vera e propria predatrice sessuale, che va parecchio al di là del termine stesso. Gli attori svolgono il loro compitino e alcuni di essi già non sono certo eccelsi (Whitaker se la cava, anche se è un po' forzato, mentre Kingsley sembra fuori ruolo). Finale così così.
MEMORABILE: Gli agili spostamenti della creatura, quando è ormai totalmente trasformata (anche se la computer-grafica, nel 95, era ancora piuttosto carente).

Stubby 19/10/08 11:44 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Film un po' carente che risolleva le proprie sorti grazie alle "grazie" (scusate il gioco di parole) della bellissima protagonista (Natasha Henstridge). A tratti sembra di assistere ad un incrocio di varie pellicole, su tutte Alien, però in generale a parte qualche sequenza interessante risulta abbastanza noiosetto. Difficile una re-visione.

Galbo 2/11/08 17:05 - 11346 commenti

I gusti di Galbo

Combinazione non del tutto riuscita tra cinema di fantascienza e horror questo film diretto da Roger Donaldson. Il film che presenta come premessa il non originale scambio di materiale genetico che origina la solita creatura ibrida non è di per sè mal realizzato ma ha il grosso limite della citazione (per essere eleganti altrimenti si dovrebbe adoperare il termine plagio) di pellicole dello stesso genere ma dalla decisamente migliore riuscita artistica, prima tra tutte Alien. Si procede pertanto su binari decisamente scontati e prevedibili.

Pigro 2/04/09 08:52 - 7735 commenti

I gusti di Pigro

Un esperimento con dna alieno dà vita a un mostro nel corpo di una donna. Già si fatica a provare il minimo interesse o la minima emozione per la storia. Ma quando tutta l'attenzione si concentra in una biondona da urlo che, pur essendo mostro alieno, va in giro per discoteche e mostra continuamente le sue grazie, allora c'è qualcosa che proprio non va. E non parliamo del sensitivo senza alcun mistero... Un film sciocco e inutile, che gli effetti speciali (senza originalità) non riescono a sollevare.

Rebis 9/06/09 15:09 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

I primi 30 minuti fanno ben sperare: la descrizione di Sil, aliena clonata dagli umani a partire da un DNA ibrido, la sua evoluzione progressiva con la graduale presa di coscienza sono ben centrate su un clima introspettivo affatto banale. Il soggetto però è in pauroso gliffhanger sul baratro del ridicolo e Donaldson resta in panne tra ambizioni filosofico-antropologiche (con il pedante spiegone dell’equipe) e B-Movie (il finale, ad alto tasso di improbabilità). Grossolanamente amalgamati gli FX in digitale (mediocri) con quelli in lattice (buoni). Volgare l’apporto artistico di HR Giger.

Rambo90 18/03/10 02:55 - 6318 commenti

I gusti di Rambo90

Godibile film di fantascienza, dalle idee più che abusate e riciclate, ma con un grande senso del ritmo, dell'azione e, soprattutto, con un grande cast: Michael Madsen è un protagonista carismatico e Ben Kingsley fa sempre la sua bella figura, Whitaker rende simpatico l'immancabile empatico e la Henstridge gira praticamente sempre nuda rendendo piacevole la vista di molte sequenze. Un film commerciale, ma piuttosto divertente. Con ben tre seguiti.

Darkknight 11/05/10 11:33 - 351 commenti

I gusti di Darkknight

Horror-thriller fantascientifico piuttosto modesto e senza sorprese. Malgrado a suo tempo abbia avuto un buon battage pubblicitario, oggi lo si ricorda per il cast all-star (Kingsley, Madsen, Whitaker, Molina e la Helgenberger, futura star di CSI), per la bellezza della Henstridge e per il mostro creato da H.R. Giger (quello di Alien). In seconda serata passano anche di peggio.
MEMORABILE: Il sesso tra l'aliena e Alfred Molina: da eros a thanatos in tempi record.

Lucius 14/11/10 17:50 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

È bella, è atletica, è nuda, è aliena e ha fretta di accoppiarsi. Originale film a metà tra l'horror e la fantascienza ben architettato che colpisce per l'immediatezza e la modernità dei dialoghi e ovviamente per la bellissima protagonista. Una pellicola che si distingue tra le tante del suo genere per la sceneggiatura solo apparentemente banale, ma ricca di phatos e mordente. Attenti a non farvi rimorchiare da Sil.

Greymouser 11/05/11 15:20 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Un buon cast, che gioca sia con l'avvenenza della protagonista che sulla professionalità dei vari Madsen, Kingsley e Whitaker. Un soggetto tutto sommato "classico" della fantascienza, effetti speciali così così, con una creatura disegnata dal sommo Giger, che qui però non si è sprecato molto. Insomma, una cosa sicuramente guardabile, che parte anche con piglio più che promettente, ma che si arena ben presto su una routine cinematografica senza troppe pretese.

Cotola 31/05/11 23:48 - 7459 commenti

I gusti di Cotola

L'idea di partenza già non è un granché, logora e abusata com'è. Lo svolgimento non migliora per niente le cose e così il divertimento non c'è. Di guizzi e spunti interessanti, neanche a parlarne a parte i sogni di normalità dell'alieno in veste da sposa. Anche gli effetti speciali non paiono particolarmente memorabili. Solo per amanti del genere in astinenza. Fate vobis.

Belfagor 13/04/12 23:08 - 2621 commenti

I gusti di Belfagor

Un esperimento unisce DNA umano e alieno per dar vita ad un pericoloso ibrido. Dato che quest'ibrido ha le fattezze di Natasha Henstridge, non le risulta difficile attirare ignare vittime maschili nella sua trappola. Miscela di sci-fi e horror votata allo spavento e al disgusto mainstream, che deve molto ad Alien, incluso il creatore del mostro, H. R. Giger, che però non bissa l'ineguagliabile efficacia dell'originale. Di proprio, o di allettante, c'è ben poco. L'unico motivo per guardarlo, alla fine, è il cast assai nutrito.

Daniela 1/12/12 15:29 - 9227 commenti

I gusti di Daniela

Donaldson è un artigiano che, fra una mediocrità e l'altra, infila pure qualche titolo interessante: qui era alle prese con un plot assai derivativo ma anche con un ricco cast. Dopo un inizio intrigante, il film va a rotoli: quando la bimba impaurita delle prime sequenze si trasforma in una top model imperturbabile scompare ogni senso di ambiguità e di mistero, tutto scade in un banale crossover fanta-horrifico dalla sceneggiatura pedestre che i grandi attori coinvolti non riescono a rendere interessante (ne fa le spese soprattutto Whitaker "empatico" da due lire). Modesti anche gli FX.

Zuni 29/01/13 20:32 - 68 commenti

I gusti di Zuni

Xenomorfi donne che vogliono accoppiarsi in giro per l'America con crew di scienziati a seguito. E' tutto qui, ma Donaldson lavora da discreto mestierante e dona ritmo e qualche notevole sequenza gore a uno svolgimento abbastanza prevedibile. Meravigliosa la Henstridge in tutte e due le sue incarnazioni (geniale quando va in giro vestita da sposa) e bel design dei bozzoloni e dell'alieno di Giger; peccato per l'utilizzo non eccezionale della cg nelle fasi finali. Con altri quattro seguiti più o meno diretti.
MEMORABILE: I "brufoli" con i loro devestanti effetti; La fuga di sil braccata dai scienziati; Il parto.

Black hole 31/07/13 09:07 - 137 commenti

I gusti di Black hole

Nonostante l'ottimo cast il film pecca di originalità. A parte lo splendido "tatuaggio totale" della Henstridge, il film non offre nulla di sensazionale, anche se l'insieme è comnunque potabile grazie soprattutto alle capacità degli attori. La ricerca disperata dell'accoppiamento ottimale poi aggiunge alla storia quel pepe necessario per valorizzare l'indubbia perfezione fisica della protagonista. Tutto termina nelle fogne, con l'inquietante porta socchiusa verso.... improponibili sequel. Uno bastava e avanzava.
MEMORABILE: L'incontro fatale col dottor Arden....

Cangaceiro 19/06/14 11:38 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Figliastro minore di Alien e derivati è un fantahorror che colpisce per la sciatteria della messa in scena in cui spiccano effetti (poco) speciali invecchiati davvero male a distanza di non troppi anni. Il budget è quello che è e la spettacolarità ne risente parecchio. Gli scatti di violenza improvvisi e animaleschi sono gustosi ma non bastano a tenere sufficientemente viva la vicenda, che si ingolfa nello stanco e strepitante finale sotterraneo. Il manipolo di ricercatori è una tragicomica armata Brancaleone, con Kingsley e Madsen fuori contesto.
MEMORABILE: La bigliettaia del treno risucchiata dal bozzolo.

Saintgifts 19/06/14 11:20 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

La parte più interessante del film è la squadra che viene formata per dare la caccia all'aliena prima che riesca ad accoppiarsi per procreare o, mal che vada, prima che riesca a sfornare un maschietto in grado di popolare velocemente la Terra di esseri non proprio graditi. Una squadra variopinta con a capo un Ben Kingsley un po' troppo allucinato, un Michael Madsen piacione e con la licenza di uccidere, una Helgenberger un pelo arrapata, un Whitaker sensitivo e un Alfred Molina che crea guai, ma un po' anche si diverte. Henstridge senza freni.

Viccrowley 10/12/14 07:35 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

La vera cosa aliena di questo fanta horror, a parte la creatura gigeriana, è la bellezza della Henstridge, che se ne va in giro biotta meravigliosa e inavvicinabile per gran parte della vicenda. Per il resto trattasi di banale fantahorror debitore di svariati classici del genere con discrete sequenze action alternate a momenti ridicoli (il bambino di Sil) e a spiegoni prolissi e ridondanti. Il gran cast c'è e si vede, così come gli effetti (brutta CGI a parte), ma tutto sa davvero troppo di minestra riscaldata per appassionare.

Il ferrini 16/06/16 23:25 - 1665 commenti

I gusti di Il ferrini

Fantathriller sempliciotto ma con un cast davvero d'eccezione: su tutti svettano Mr. Blonde Madsen e Natasha Henstridge (che sarà presente nel sequel e nel terzo capitolo), ma anche il giovane Molina si ritaglia dei momenti interessanti. Il soggetto è molto buono, purtroppo la sceneggiatura non altrettanto, per non parlare dei dialoghi talvolta imbarazzanti. Notevoli invece gli effetti speciali, tenendo conto che non esisteva la computer grafica. Non cercatevi null'altro che intrattenimento e potrebbe pure apparirvi discreto.

Jena 21/01/17 12:57 - 1171 commenti

I gusti di Jena

Cosa sarebbe potuto essere un film così nelle mani di un Carpenter o di un Cronenberg? (mutazioni della carne e complotti governativi). Donaldson, regista di medio calibro, regala comunque un buon sci-fi, con risvolti horror. Buoni gli effetti speciali e "bona" la Henstridge, spesso esibita negli accoppiamenti al fine di proliferare. Dopo un inizio scattante il film si arena un po' nella parte della detection, risollevandosi nel finale. Evidenti però i debiti con Alien (la creatura è opera di Giger). Cast stellare in parte sprecato.
MEMORABILE: I tentacoli che escono dalla bambina; Il primo bozzolo; L'esperimento nel laboratorio; La tipa "strappata" nel gabinetto.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gestarsh99 • 12/09/11 00:42
    Scrivano - 14088 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc per 20th Century Fox:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,35:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 DTS: Italiano Spagnolo
    5.1 DTS HD: Inglese
    * Sottotitoli Italiano Inglese Spagnolo
    * Extra 2 Commenti audio
    Featurette