Patrick vive ancora

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1980
Genere: horror (colore)
Note: Sequel apocrifo di "Patrick".
Numero commenti presenti: 26
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Piccolo gioiello di puro trash italiota, questa derivazione nostrana del PATRICK australiano (successo horror di poco precedente) si segnala come clamoroso esempio di orrori tecnici: il regista Mario Landi, evidentemente più a suo agio con la fiction televisiva (fu il pioniere degli sceneggiati Rai, cui contribuì con CIME TEMPESTOSE per passare poi ai celebri Sheridan e Maigret), dirige un cast delirante, che nel ruolo di Patrick (il ragazzo in coma capace di muovere gli oggetti a distanza) propone addirittura il cantante Gianni Dei. Vicino a lui troviamo attrici del calibro di Carmen Russo (quando...Leggi tutto ancora mostrava senza pudori il fisico statuario) e Mariangela Giordano, entrambe non al loro massimo recitativo. In particolare la Giordano non risulta convincente nemmeno quando deve limitarsi a offendere con il classico “Bastardo!” o quando deve solo urlare prima di finire penetrata (una scena shock tagliata in molte copie) da un attizzatoio animato da Patrick. Il quale Patrick impone la sua presenza attraverso due occhi azzurrognoli proiettati con un enorme fotomontaggio nel momento in cui le sue vittime si preparano a morire: chi appeso al gancio di un pozzo (in una discreta scene splatter), chi decapitato (Carmen Russo) dal finestrino di un'auto, chi sbranato dai cani, chi arrostito in una piscina improvvisamente diventata bollente (un'altra scena ricercatamente trash). il film è più che altro un pretesto per mostrare tette, culi e pelo a non finire (tutti dormono rigorosamente nudi, nella casa di cura teatro dei delitti), spogliarelli improvvisati (sempre orchestrati dal perverso Patrick) e un po' di sangue. Budget ridottissimo, ma se non altro ci si diverte!
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Deepred89 10/05/07 19:22 - 3306 commenti

I gusti di Deepred89

Tremendo horrorazzo di serie C che vorrebbe essere un seguito di Patrick. La lentezza della storia rende assai difficile la visione, ma per fortuna ci sono i dialoghi trash e un paio di simpaticissime scene splatter. Gianni Dei è ridicolo come al solito, la Russo e la Giordano si spogliano spessissimo, ma in quanto a recitazione meglio sorvolare. Brutte musiche che imitano pedestremente i Goblin. Solo per amanti del trash.

Ciavazzaro 23/02/08 12:48 - 4766 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Cultone trash, che proprio "grazie" alla sua bruttezza è diventato famosissimo, con un cast che può contare la Russo (che gira in reggiseno ma con i capezzoli di fuori), la Giordano (nudissima), Pitoeff, lo statico (per contratto) Gianni Dei... Anche la segretaria ci mette del suo mostrando le proprie grazie al pubblico toccandosi. Finale assurdo, ma in compenso il sangue cola a litri. Recitazione desolante, discreta l'ambientazione della villa. Da vedere per divertirsi.
MEMORABILE: La morte della Russo e soprattutto la violentissima uccisione fallica della Giordano in cucina.

Cotola 12/05/08 20:18 - 7599 commenti

I gusti di Cotola

Terrificante horror italiano che scopiazza senza pudore il già sopravvalutato film austrialiano Patrick (di cui vorrebbe essere un sequel apocrifo) e che non presenta nessun motivo di interesse se non, ovviamente per i loro fan, le copiose scene di nudo in cui la Russo e la Giordano mostrano generosamente le proprie grazie. Per il resto nulla da segnalare. Pessimo. Una perla del trash italico. Gli appassionati del genere gioiranno.

Fabbiu 17/12/08 12:50 - 1952 commenti

I gusti di Fabbiu

Che sia l'horror preferito dai nudisti? A parte gli scherzi, nel genere non fa minimamente paura; a vincere è la noia, con queste persone che prima di crepare esplorano ogni stanza accompagnate da suoni tipo theramin portati all'eccesso che fanno venire il mal di testa, ed assurdi occhioni lampeggianti; solo lo splatter è salvabile: poco ma efficace. Il resto è tutto uno squallore imbarazzante: pessime interpretazioni, trama in bilico, odiose musiche e la continua esposizione di nudità. Sconclusionato ed assurdo, è tutto trane che stimolante.
MEMORABILE: La penetrazione mortale.

Trivex 29/12/08 18:41 - 1504 commenti

I gusti di Trivex

Una bottiglia gettata da una auto colpisce e paralizza il povero Patrick, ma il padre saprà come vendicarsi. Il puro trash italico prende forma in un tipico stracult da vedere a tutti i costi, ma solo nella versione integrale. Infatti le scene madri possono essere orrendamente mutilate dalla censura e qui non si capisce cosa sia successo alla povera Giordano, davvero maltrattata in ogni maniera. Il basso tenore complessivo della pellicola è secondo solo al mitico Il sesso della strega, ove troviamo l'adeguato Gianni Dei, da giovanotto. Il J&B è ovunque.

Daidae 21/01/09 13:31 - 2761 commenti

I gusti di Daidae

Mitico! Se preso col piglio giusto questo film diverte tantissimo. Gli attori non sono il massimo, le battute sono orride ("io scopo donne, non bottiglie di whisky") e gli effetti speciali risibili (gli occhi di Gianni Dei!) ci sono solo donne seminude e scene splatter, eppure, ripeto, questo film ha una sua bellezza.
MEMORABILE: Il girarrosto volante; L'impiccagione nel pozzo.

Brainiac 9/03/09 21:06 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

In ambito comico, insieme all'irresistibile Le porte dell'inferno, il film trash perfetto. Le mie scene cult: Patrick di fronte alla macchina, gli tirano qualcosa in faccia e lui si abbarbica a terra tutto insanguinato. Dialogo nella villa: "Lyndon Cough, ma che diavolo ci fa qui? Non punta a diventare primo ministro?", "Mi dispiace ma non mi sono mai interessata di politica...". Detta così non farà neanche ridere, ma vi assicuro che l'estemporaneità e la gratuità della risposta nel film, è quanto di più comico il cinema non-comico abbia mai offerto.
MEMORABILE: Un'inserviente, dopo aver amabilmente discusso di razze canine ed altro con un uomo per 5 minuti buoni gli dice: "Qui non si può stare, se ne vada".

Herrkinski 10/11/09 20:02 - 5275 commenti

I gusti di Herrkinski

Della serie "se non lo vedi non ci credi". Questo spin-off dell'originale Patrick australiano, ormai assurto a cult-movie da ogni estimatore del cinemabis mondiale, è un prodotto tremendamente amatoriale, che ricorda subito l'altrettanto trash Le notti del terrore (cifrate cast, produzione, musiche, location e capirete perché). Sceneggiatura precaria, sequenze assurde, omicidi trucissimi ma con SPFX orribili, dialoghi improponibili, nudi gratuiti, lunghe sequenze in cui non accade nulla, musica da film fantascientifico anni '50. Inimitabile!
MEMORABILE: La faccia di Gianni Dei!

Homesick 21/10/09 18:38 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Pseudo-remake italico di Patrick, che assieme ad altri titoli come Trhauma e La bimba di Satana vince la palma di peggiore film horror italiano di tutti i tempi: ripugnante per scenografie sciatte, dialoghi insulsi, recitazione inesistente ed effettacci splatter d’infimo gusto che lo accomunano all’altrettanto disastroso Giallo a Venezia, sempre firmato Landi. Come spesso capita in questi casi, l’unica soddisfazione si trae da nudi integrali delle donne del cast: alle già rodate Giordano e Russo non è da meno la bellissima Andrea Belfiore (non accreditata), qui al suo esordio cinematografico.

Funesto 15/11/09 18:13 - 525 commenti

I gusti di Funesto

"Trash" è nuovamente l'urlo di battaglia di quest'altro prodotto della premiata ditta Dei-Giordano. Sarebbe un remake di Patrick, ma gli esiti sono tragicomici, a partire dal cast femminile, buono solo a mostrarsi nudo (ben venga!) e a esprimersi con dialoghi semplicemente osceni. Ridicole le scene splatter (brutti gli SFX) e improponibili la musica di Pisano (che ricorda L'esorcista) e la sceneggiatura. Più che un horror pare un pornazzo sottotono. Basteranno la buona location gotica (!?) ed un'encomiabile fotografia a risollevarlo? **.
MEMORABILE: Le scene splatter, che mostrano un sangue molto simile allo sciroppo d'amarena e la bella location, cosparsa ovunque di bottiglie di J&B.

Bmovie 29/01/10 11:37 - 110 commenti

I gusti di Bmovie

Seguito apocrifo dell'australiano Patrick. Del primo riprende praticamente tutto, riciclando tra l'altro alcune scene (quella della macchina da scrivere, ad esempio). In ogni caso il film è uno spettacolo per gli occhi, non tanto da film horror ma quanto per le risate che provocherà. La recitazione è ai minimi storici e ogni pretesto è buono per mostrare le poppe di Carmen Russo e della Giordano. Questo, insieme ad una discreta dose di splatter, lo rende comunque un classico per una serata in compagnia all'insegna del trash.
MEMORABILE: Le poppe di Carmen Russo; l'impalazione della Giordano.

Metuant 29/10/10 22:44 - 455 commenti

I gusti di Metuant

Terrificante trashata di dimensioni ciclopiche che rivela la sua effettiva natura fin dalla prima sequenza (la bottigliata al volo... come no); il punto è che non si riesce nemmeno a capire dove volesse effettivamente andare a parare il regista, dato che il film mischia giallo italiano, horror, una spruzzatina di fantascienza, paranormale e una neanche tanto velata atmosfera da porno. Lo sguardo fisso di Dei vale tutto il film. Per veri cultori del trash nostrano, gli altri alla larga!
MEMORABILE: La piscina che bolle.

Superfaber 7/12/10 20:46 - 5 commenti

I gusti di Superfaber

Grandissimo trash italiano: vanta un cast "di pura e rara eccezione", una sceneggiatura assurda e musiche da discount cinematografico. Nella sua atrocità è un segno immortale della macelleria di casa nostra. Immancabile la presenza della Giordano, la Russo è al limite delle sue capacità, tutti gli altri sono veramente spassosi. Dei, per la prima volta, dimostra di saper recitare (rimanendo immobile dall'inizio alla fine)!
MEMORABILE: La Russo e la Giordano, con relative (terrificanti) sorti!

Mdmaster 16/12/10 08:56 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Magnifico infamissimo trashone, riflessione sulla valenza sessuale dell'uomo comatoso, visto che oh, nel film è effettivamente l'unico maschio attizzato (con tanto di attizzatoio) tra tutti! Ci domandiamo: c'è erezione dopo la morte? Gianni Dei coi suoi occhioni a palla che uccidono, le altre si spogliano, i maschi si ammosciano, si compatisce  Pitoëff. Dialoghi profondamente (dis)umani, splendidi camei del J&B sia in bottiglia che bicchiere, luci verdi, colonna sonora da sci-fi anni 50 misto porno '70: risate su risate. Obbligatorio.
MEMORABILE: "Gli alcolici determinano un processo neoplastico a livello endocrino"... quindi ovviamente si muore carbonizzati; "Crepa da sola, mignotta!".

Matalo! 5/09/11 23:23 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

In gara come peggior film di sempre, col rischio di vincere. La scena della bottigliata in faccia a Dei (qui alla sua migliore interpretazione, immobile) la dice lunga sulla fattura del film. La bottigliata sembra una scena d'archivio. Terribile, completamente miscasted, recitato malissimo, sceneggiato pure (anche se siamo sempre dentro una villa sappiamo che non siamo in Inghilterra ad ogni fotogramma). Insipiente, con trucchi pre-Meliès, guardonesco (la Russo la fa da padrona in silicone Valley). Si riderebbe, se non fosse così fetido.
MEMORABILE: Gli occhioni di Dei. La lessatura in piscina, con alberi palesemente mossi a mano. L'attizzatoio assassino finisce l'orrida Giordano.

Gugly 7/04/13 01:47 - 1016 commenti

I gusti di Gugly

L'incipit è a livello di messaggio subliminale per quanto è veloce, l'evoluzione della vicenda (?) è solo un pretesto per mostrare gli occhi spalancati di Gianni Dei e soprattutto i corpi nudi delle protagoniste femminili (a partire da Carmen Russo, ancora lontana dai fasti televisivi). Ah, dimenticavo, la villa in cui i personaggi si muovono (assurdamente) non possiede molta acqua corrente, ma in compenso la dispensa è piena di J&B, continuamente mostrato. Una bevuta alla salute di Patrick!
MEMORABILE: L'uccisione con dettaglio ginecologico della Giordano

Markus 8/04/13 14:49 - 3327 commenti

I gusti di Markus

La location, la presenza della Giordano e naturalmente l’abbondante dose di trash ricorda Zombi horror (peraltro girato nello stesso anno) ma qui, al posto degli zombi, abbiamo un’entità soprannaturale che con spirito di ritorsione massacra con stravaganti metodologie gli ospiti di una villa. Dal punto di vista pruriginoso lo spettatore del tempo poteva essere appagato dalla presenza di un cast femminile in perenne topless. A Milano si direbbe “tanta roba...”.

Disorder 26/04/13 23:15 - 1410 commenti

I gusti di Disorder

Non ho davvero mai capito l'alone di "cult" che aleggia intorno a questo film, che ho sempre trovato di una noia a dir poco mortale. Non so se l'intento del regista fosse quello di unire l'horror col genere sexy-pecoreccio all'italiana, ma i risultati sono quelli. Il problema è che il film, dopo il memorabile incipit, scorre lento e inesorabile, all'insegna di un trash volgarotto e insipido. I momenti splatter non riscattano la fiacchezza generale dell'opera; restare svegli è un'impresa. Da dimenticare.
MEMORABILE: Il fulmineo incipit in cui ci viene mostrato l'incidente di Patrick, credo uno dei più assurdi e involontariamente comici della storia del cinema.

Blutarsky 30/10/13 17:24 - 353 commenti

I gusti di Blutarsky

Sequel apocrifo dell'horror aussie Patrick, anche se a differenza del prototipo Landi sembra abbia girato il film non per farci chiudere gli occhi per la paura ma per farceli spalancare per i generosissimi e gratuiti nudi. Patrick sarà in coma, ma la sua libido è viva come poche e quando non cerca di infilarsi mentalmente nelle mutande dell'infermiera si vendica uccidendo i responsabili della sua condizione. Narrativamente e registicamente sgangherato, gratuito e noioso per larghi tratti, si salva solo per i momenti di comicità involontaria.
MEMORABILE: La Giordano impalata; L'assurda lessatura in piscina!

Ronax 1/05/15 00:49 - 919 commenti

I gusti di Ronax

Scritto da Regnoli e diretto da Landi, che dovevano trovarsi in uno stato non molto dissimile da quello in cui versa Gianni Dei per tutto il film, è un delirante horror parapsicologico condito da litri di sangue, ma allietato dalle abbondanti dosi di nudo generosamente fornite dalla Russo, dalla Giordano e da un paio di non identificate ma non meno disinibite fanciulle. La sceneggiatura fa acqua da tutte le parti e l'assurdo impera incontrastato, ma il crescendo di morte che accompagna l'ultima mezz'ora sfodera qua e là un suo fascino malsano.
MEMORABILE: L'uccisione della Giordano e il reggiseno a balconcino con capezzoli di fuori della Russo.

Gabigol 7/07/17 20:00 - 418 commenti

I gusti di Gabigol

L'apertura con la lattina presagisce una catastrofe di film, ma si riesce persino a fare di peggio con tutto quello che seguirà dopo. Sulla falsariga dell'originale Patrick, Landi dirige una pellicola completamente sconclusionata, con un cast allo sbaraglio e un'atmosfera tremendamente seriosa che getta non poche ombre sull'intero progetto. Il risultato conclusivo rimane tremendamente esilarante: le scene scult si sprecano e la risata è sempre dietro l'angolo.
MEMORABILE: La Giordano infilzata fra le gambe dallo spiedo; La Russo con la testa nel finestrino; L'uomo nella piscina bollente; Lo spogliarello davanti Patrick.

Rufus68 24/09/17 02:13 - 3147 commenti

I gusti di Rufus68

Come non mettersi di buonumore? Quando se ne escono con un "Questo posto mette i brividi..." ci si distende per apprezzare il disastro: e il disastro, infatti, segue a ruota. Dialoghi strampalati, accenni di softcore, confezione al risparmio spinto, incongruenze grosse come un elefante sotto steroidi. Numerosi i motivi di spasso: l'esilarante morte in piscina, la gonna sollevata telepaticamente, il catfight Russo-Giordano.

Anthonyvm 1/04/18 22:31 - 2113 commenti

I gusti di Anthonyvm

Fra i ripoff italici questo è uno dei piú assurdi. Partendo dal Patrick di due anni prima, Landi costruisce una storia malata, morbosa, ricca di sesso e di sangue come nel miglior tipo di cinema exploitativo del nostro paese. E lo fa molto male, con un uso ridicolo di sovrapposizioni (gli occhi di Patrick, un Gianni Dei catatonico molto in parte), attori scadenti costretti a dire e fare stupidaggini (si vedano le scene di morte). Si salva però la bizzarra crudeltà degli omicidi con picchi di violenza da antologia. Trash con stile.
MEMORABILE: L'attizzatoio e Mariangela Giordano, che con molto garbo si mette a gambe aperte per facilitarne l'ingresso.

Gmriccard 12/07/18 20:33 - 118 commenti

I gusti di Gmriccard

Horror mediocre, che si lascia ricordare per i nudi pretestuosi e audaci (nonostante il contesto temporale viri ormai verso la liberalizzazione), oltre che per le morti tra le più involontariamente ridicole di tutto il panorama bis, da crisi convulsiva di riso! Opera inverosimile anche per gli attori: non è un caso che tra le prove più convincenti ci sia quella fornita dall'angelica debuttante Belfiore...
MEMORABILE: Il subitaneo ferimento del protagonista: forse la regia era impaziente di immobilizzarlo?

Il Dandi 19/10/20 01:44 - 1841 commenti

I gusti di Il Dandi

Rip-off del Patrick australiano e ultimo film di Landi, che bissa la formula del precedente Giallo a Venezia. Trashata totale, ma la visione garantisce se non altro il buon umore: gli effetti speciali sono di incredibile bruttezza, Dei è terribile nel ruolo del ragazzo in coma, le attrici si aggirano nude collezionando dai partner un numero di schiaffi e di "puttana" talmente esagerato da stabilire un record perfino per il genere e per l'epoca. La colonna sonora sembra quasi eseguita da un ragazzino a cui hanno regalato un sintetizzatore e cerca di imparare a usarlo.
MEMORABILE: C'è l'imbarazzo della scelta, da Carmen Russo decapitata da un finestrino a Dei allettato che richiama un'infermiera nuda con la forza del pensiero.

B. Legnani 22/10/20 23:56 - 4777 commenti

I gusti di B. Legnani

Pasticcio incredibile. Cinque ospiti in una casa di cura (Regnoli ha rubato alla Christie lo spunto, dapprima segreto, ma al riguardo la trama presenta una voragine). Dialoghi assurdi, come la messa in scena (col gruppo seduto accanto al primo cadavere pare di sognare). Recitazione o lenta o assente (Carmen Russo è forse la meno peggio). Per il resto, che dire? Landi fa spogliare le donne il più possibile, Villa Parisi gradevole come sempre, ma il divertimento, se così si può dire, non è quello voluto da chi ha fatto il film. Ultimo film di Franco Silva: insalvabile.
MEMORABILE: La Russo che, partendo dalla piscina, ci mette due minuti a fare tre metri; L’incredibile assolo (per lui finale) di Paolo Giusti.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Trivex • 29/06/16 13:06
    Segretario - 1298 interventi
    Sbaglio o nel cast manca l'assistente del dottore, quella bionda?
  • Discussione Zender • 29/06/16 16:55
    Consigliere - 43737 interventi
    Non so a chi ti riferisci, Trivex. Troppo tempo che non lo vedo :)
  • Homevideo Xtron • 28/08/16 12:38
    Servizio caffè - 1833 interventi
    DVD SHRIEK SHOW
    Durata 1h32m24s NTSC
    Audio italiano. Zona 1



    DVD CINEKULT
    Durata 1h28m43s
    Intervista ad Andrea Belfiore
    immagine a 12.21

    Ultima modifica: 28/08/16 17:00 da Zender
  • Discussione Undying • 9/10/16 20:37
    Scrivano - 7630 interventi
    Trivex ebbe a dire:
    Sbaglio o nel cast manca l'assistente del dottore, quella bionda?

    Si... tratta di Andrea Belfiore, tra l'altro nemmeno accreditata nel Dvd Cinekult che poi ne propone un lungo monologo (41 minuti) tra gli extra.
  • Discussione Zender • 9/10/16 20:48
    Consigliere - 43737 interventi
    Ok, aggiunta, grazie.
  • Discussione Bubobubo • 26/08/18 20:44
    Call center Davinotti - 223 interventi
    Salve a tutti.

    Se mi è possibile, volevo semplicemente segnalare che Andrea Belfiore compare in un altro film distribuito nello stesso identico periodo, Blow Job di Alberto Cavallone, solo con il suo vero nome (Anna Massarelli).

    IMDB dice che Patrick è uscito nelle sale il 15/05/1980, mentre Blow Job due giorni più tardi. Non so però dire quale dei due film sia stato girato prima.
  • Discussione Zender • 27/08/18 08:12
    Consigliere - 43737 interventi
    Ciao Bubobubo, certo che ti è possibile! Ho messo il nome "corretto" tra parentesi, ora.
  • Discussione Bubobubo • 31/08/18 10:22
    Call center Davinotti - 223 interventi
    Zender ebbe a dire:
    Ciao Bubobubo, certo che ti è possibile! Ho messo il nome "corretto" tra parentesi, ora.

    Grazie mille. Devo ancora prendere confidenza con il forum, per cui scusa se ti rispondo in ritardo.
    Con il nome Anna Massarelli l'attrice ha comunque girato solo Blow Job, gli altri (compreso questo, in cui non è nemmeno accreditata) sono a nome Andrea Belfiore. Era solo una piccola precisazione :)
  • Discussione B. Legnani • 31/08/18 10:49
    Consigliere - 13979 interventi
    Bubobubo ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
    Ciao Bubobubo, certo che ti è possibile! Ho messo il nome "corretto" tra parentesi, ora.

    Grazie mille. Devo ancora prendere confidenza con il forum, per cui scusa se ti rispondo in ritardo.
    Con il nome Anna Massarelli l'attrice ha comunque girato solo Blow Job, gli altri (compreso questo, in cui non è nemmeno accreditata) sono a nome Andrea Belfiore. Era solo una piccola precisazione :)


    E' questa?
    https://www.imdb.com/name/nm0067772/?ref_=nv_sr_1
  • Discussione Bubobubo • 31/08/18 14:13
    Call center Davinotti - 223 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Bubobubo ebbe a dire:
    Zender ebbe a dire:
    Ciao Bubobubo, certo che ti è possibile! Ho messo il nome "corretto" tra parentesi, ora.

    Grazie mille. Devo ancora prendere confidenza con il forum, per cui scusa se ti rispondo in ritardo.
    Con il nome Anna Massarelli l'attrice ha comunque girato solo Blow Job, gli altri (compreso questo, in cui non è nemmeno accreditata) sono a nome Andrea Belfiore. Era solo una piccola precisazione :)


    E' questa?
    https://www.imdb.com/name/nm0067772/?ref_=nv_sr_1


    Sì, è lei.