LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Lo sceneggiato di Comencini tratto dal classico di Collodi va visto nella sua versione televisiva (5 puntate di circa un'ora ciascuna, trasmesse la prima volta nell'aprile del ‘72). La riduzione cinematografica (da 130 minuti) perde molto, soprattutto nella continuità. Troppo spesso l'azione salta da una scena all’altra dando la netta impressione che il film sia montato a fatica, come un impossibile riassunto di un'opera ben più complessa e affascinante. Alcuni personaggi (come gli splendidi gatto e volpe cui danno vita Franchi e Ingrassia) ne risultano fortemente penalizzati, la profondità rilettura degli sceneggiatori Suso Cecchi D'Amico e Comencini non può più essere percepita...Leggi tutto allo stesso modo. Resta, certo, l'originalità del progetto che trasforma Pinocchio in bambino (Andrea Balestri) fin dalla prima scena riconvertendolo in burattino animato solo in tre o quattro occasioni (e con effetti speciali per l’epoca ragguardevoli), restano le indimenticabili musiche di Fiorenzo Carpi (coll’ossessionante tormentone del tema principale, quasi sempre legato alle lunghe fughe solitarie di Balestri nei campi), resta la forza alla base di un'opera che - per chi è nato nei Settanta - rappresenta una delle più significative eredità della RAI. Grande cast: Vittorio De Sica è il giudice, Nino Manfredi (davvero bravo) Geppetto, Lionel Stander Mangiafuoco, Gina Lollobrigida la fata dai capelli turchini (l'unica scelta infelice). Di Franchi e Ingrassia, truccatissimi, s’è detto: un ruolo  importante.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 6/05/08 09:06 - 2674 commenti

I gusti di Caesars

Purtroppo quella vista recentemente dal sottoscritto è la versione "corta" (circa 130') che pur restando più che interessante leva parecchio al fascino dell'opera originaria, rendendo l'assieme un po' troppo sfilacciato con parecchi "salti" evidenti. Indimenticabile la colonna sonora, ottimi tutti gli interpreti e un bravo a Comencini. Chi ha avuto la fortuna di vedere la versione televisiva da bambino, comunque, non la scorda più.

Enzus79 21/07/09 15:59 - 1762 commenti

I gusti di Enzus79

Cult di Comenicini. Cast di tutto rispetto. La storia va a tratti, con degli alti e bassi che infastidiscono un po'. Nino Manfredi perfetto nel ruolo di Geppetto e Franchi ed Ingrassia in quelli del gatto e la volpe. Del libro non si può dire niente, il film invece ha molti punti deboli... Comunque da vedere.

B. Legnani 18/12/09 17:59 - 4694 commenti

I gusti di B. Legnani

Visto a distanza dell'edizione televisiva, guadagna per la mancanza di un raffronto ravvicinato. Vero è che alcuni sbalzi sono evidenti, ma il racconto resta ricco di leggiadra poesia, condotto con maestrìa da Comencini, al punto da indurre al sorriso anche nei momenti drammatici. Straordinarie la naïveté di Balestri e la grazia di Manfredi. Tantissime facce sono perfette. Colori fiabeschi: mai visto un blu così blu.
MEMORABILE: "Senza di te non me ne vo!"

Ale56 20/12/09 13:39 - 225 commenti

I gusti di Ale56

Famosissima versione Comenciniana del Pinocchio di Collodi. Interpretazioni fantastiche a partire dal piccolo Balestri, un Geppetto Manfrediano stupendo. Franco e Ciccio danno vita ad un gatto e ad una volpe indelebili e compare anche De Sica padre nel ruolo del giudice. Nonostante il ritmo sia più serrato rispetto alla versione a puntate, i vari tagli sono troppo evidenti in alcuni punti e limitano alcune parti importanti come quelle del gatto e la volpe, Mangiafuoco e i dottori. Colonna sonora indimenticabile per un film che piaceva, piace e piacerà.
MEMORABILE: La parte più divertente del film: Mastro Ciliegia si affaccia alla finestra di Geppetto vede Pinocchio prima burattino e poi bambino e una passante.

Lovejoy 19/12/09 14:12 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Capolavoro della televisione (di una volta...). Oggi di film cosi non se ne fanno più, purtroppo. Eccellente regia di Comencini, che adatta alla perfezione il romanzo e lo dota di un ottimo ritmo e superbo il cast. Indimenticabili: Manfredi; Lollobrigida; Franchi e Ingrassia. Nella memoria la magnifica colonna sonora. Un classico.

Undying 19/12/09 14:42 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Versione originale accorciata, con tutti i pro e i contro. Ci guadagna in ritmo, mantenendo inalterate le atmosfere da favola supportate da un uso perfetto della fotografia. La particolarità dei dettagli, i bei testi, le commoventi interpretazioni e le struggenti musiche restano alla base di un prodotto eccellente, solo limato nella durata essendo, in tal caso, stato approntato per una edizione cinematografica. Rimane, dunque, un film da vedere, mai datato e sempre affascinante.

Nando 26/06/10 13:29 - 3458 commenti

I gusti di Nando

Riduzione cinematografica dell'eccezionale sceneggiato in 6 puntate firmato Comencini. Alcuni tagli penalizzano la narrazione ma allo stesso tempo rendono più snello il prodotto. Tutti gli ingredienti dello sceneggiato però in salsa ridotta, quindi sicuramente meno poetico.

Galbo 8/07/10 07:13 - 11348 commenti

I gusti di Galbo

Riduzione cinematografica della celebre versione televisiva del classico di Collodi. Perde inevitabilmente qualcosa rispetto alla precedente in termini di "respiro narrativo" anche se non risultano sacrificati il fascino della produzione e l'efficace impianto generale.

Daidae 2/08/10 13:13 - 2731 commenti

I gusti di Daidae

Molto bello. Cast eccezionale per un film che riprende la famosa favola di Collodi e che è una riduzione di una famosa serie tv. Bravissimo il giovane Balestri, attore pisano che viene anche oggi ricordato principalmente per quella interpretazione. Davvero non male.

Giacomovie 21/07/11 19:12 - 1342 commenti

I gusti di Giacomovie

Buona sintesi della versione “umanizzata” per la tv, con un solo appunto: la versione animata del 1940 fa ridere di più. Si poteva puntare su una maggiore dose di humour, che qui è appena sufficiente. I presupposti c'erano tutti, lo stesso Benigni li ha saputi cogliere meglio (perdendosi poi per strada sulle altre componenti). Per il resto è tutto quasi perfetto, dalla ricostruzione ai personaggi alle riuscite licenze. La fine artistica di Andrea Balestri fa riflettere sull’incapacità del cinema italiano di saper tutelare i suoi baby talenti. ***

Saintgifts 22/05/15 10:12 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Capolavoro il libro di Collodi e notevole trasposizione televisiva (e di riflesso questa cinematografica). A parte qualche licenza discutibile non mi sembra di poter fare nessun appunto a questo lavoro encomiabile. Comencini è stato bravissimo nel coordinare e dirigere un cast notevole che gli ha facilitato non poco il compito; una colonna sonora, che Collodi stesso avrebbe scelto, completa degnamente un'opera d'arte tutta italiana. Mi sembra che, rispetto al testo, si sia evidenziata la responsabilità degli adulti nella vicenda. Notevole.

Parsifal68 4/04/16 14:07 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Il capolavoro di Comencini dal classico di Collodi non ne disperde il fascino, anzi acquista in poesia e malinconia. Il cast di grandi attori è impiegato benissimo nell'umanizzare i personaggi un po' rigidi del libro anche se, diversamente da quest'ultimo, si dissipa lo spunto moralizzatore che caratterizza il racconto. Ma come trovare difetti in un'opera così soave e così pregna di scene dolcissime? Manfredi eccezionale Geppetto, Franco e Ciccio impareggiabili Gatto e Volpe e il toscanissimo e impertinente Balestri nel ruolo di Pinocchio.

Gabrius79 20/02/19 14:08 - 1186 commenti

I gusti di Gabrius79

Versione cinematografica dovutamente sforbiciata rispetto allo sceneggiato in 5 puntate. Ne viene fuori un film forse più ritmato, ma si sentono alcune mancanze che lo hanno reso un capolavoro senza tempo. Inutile sottolineare quanto sia impagabile Nino Manfredi, ma anche il duo Franchi e Ingrassia. Bene il piccolo Balestri nel ruolo di Pinocchio. La Lollobrigida nella parte della fata turchina appare forse sottotono.

Rocchiola 30/06/19 19:42 - 857 commenti

I gusti di Rocchiola

Sorta di riassunto approntato per le sale cinematografiche del famoso sceneggiato TV. La minor durata rafforza il ritmo narrativo ed elimina alcune parti superflue. Comencini rivisita Collodi con maggior realismo. L’universo fiabesco del romanzo lascia il posto a un mondo di povertà e amarezze all’interno del quale Pinocchio diventa un piccolo eroe della libertà in lotta contro le ingiustizie quotidiane. Ed è questo il maggior pregio del film che, tra alti e bassi, resta la miglior versione filmata di questa grande opera letteraria.
MEMORABILE: La costruzione di Pinocchio; L'incontro con il gatto e la volpe; L'amicizia con Lucignolo; In salvo sul dorso del Tonno.

Paulaster 27/01/20 15:43 - 2731 commenti

I gusti di Paulaster

Adattamento cinematografico dello sceneggiato tv. L'unica pecca sono i tagli alla storia che tolgono in qualche circostanza il ritmo. Comencini asciuga la parte fantastica e umanizza la favola come un racconto educativo. Anche se ci sono connotati da cinema adulto (impiccagione, affogamento, giustizia che sbaglia) il sottofondo poetico prevale nel tentativo del ciocco di legno di farsi bambino e nell'amore del babbo falegname per ciò che è, come se fosse un figlio. Tema musicale che resta nella memoria. Manfredi perfetto come ruolo, Lollobrigida statica.
MEMORABILE: I piedi bruciati; L'asino al circo; L'interno della balena; La casa della fatina; Manfredi sul molo vestito di stracci.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Fabiodm102 • 26/12/11 17:18
    Disoccupato - 347 interventi
    Doppiatori:

    *Antonio Guidi: Lionel Stander
    *Riccardo Billi: Ugo D'Alessio
    *Gastone Pescucci: Enzo Cannavale
    *Dante Biagioni: Pescatore al porto
    *Stefano Satta Flores: Jacques Herlin
    *Antonio Guidi: Carlo Bagno

    Doppiaggio: C.I.D. - Cooperativa Italiana Doppiatori
  • Curiosità Licio • 7/03/12 18:40
    Disoccupato - 7 interventi
    Casting

    informazioni ricavate da stampa d'epoca:

    il 12 Marzo 1971 è ufficializzata sui giornali la notizia che Comencini cerca un "Pinocchio"

    - il 23 Marzo Nannuzzi (direttore della fotografia) afferma che le selezioni continuano

    - il 26 Marzo appare il nome di Andrea Balestri. Inoltre Tognazzi giudice, probabili interpreti Lollobrigida, Gasmann (domatore)

    - il 31 Marzo Andrea Balestri è presentato alla Stampa

    - il 1 Aprile iniziano le riprese a Farnese.

    - il 20 Aprile si conferma Tognazzi giudice, fata: Lollo o Sneider

    - il 28 Aprile viene scelta la Lollobrigida (prime scene con Lollo saranno ad Amelia metà maggio)

    - il 2 Giugno non si sa ancora chi è il Giudice (sarà De Sica). Le scene furono girate il 7 Giugno
  • Discussione B. Legnani • 8/03/12 23:22
    Consigliere - 13717 interventi
    Licio ebbe a dire:
    Casting


    - il 26 Marzo appare il nome di Andrea Balestri. Inoltre Tognazzi giudice, probabili interpreti Lollobrigida...



    Che tu sappia, per il ruolo della fata, si pensò anche a Rosita Torosh?
  • Discussione Licio • 12/03/12 19:32
    Disoccupato - 7 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Che tu sappia, per il ruolo della fata, si pensò anche a Rosita Torosh?

    Non ricordo di aver letto il nome di Rosita Torosh nelle varie riviste d'epoca.
  • Discussione B. Legnani • 12/03/12 20:01
    Consigliere - 13717 interventi
    Licio ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Che tu sappia, per il ruolo della fata, si pensò anche a Rosita Torosh?


    Non ricordo di aver letto il nome di Rosita Torosh nelle varie riviste d'epoca.

    Grazie.
  • Musiche Lucius • 4/02/14 00:07
    Scrivano - 8334 interventi
    Direttamente dalla prestigiosa collezione Lucius, il 45 giri originale:

    Ultima modifica: 4/02/14 07:48 da Zender
  • Homevideo Rocchiola • 30/06/19 19:47
    Call center Davinotti - 1124 interventi
    Il bluray della San Paolo Multimedia è davvero un buon prodotto. Il video nel corretto formato televisivo 1.33 è praticamente perfetto, pulito e ottimamente definito. L'audio è un dual mono piuttosto potente e chiaro proposto oltre che in italiano anche in inglese.
  • Homevideo Caesars • 1/07/19 11:05
    Scrivano - 10501 interventi
    Rocchiola, il blu ray contiene solo la versione cinematografica o anche la versione televisiva?
  • Homevideo Rocchiola • 2/07/19 07:48
    Call center Davinotti - 1124 interventi
    Ovviamente solo quella cinematografica, anche perché su un unico disco non ci potevano stare tutte le puntate televisive.
  • Homevideo Caesars • 2/07/19 08:12
    Scrivano - 10501 interventi
    Grazie mille per la risposta.