Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Tra coincidenze ed equivoci si consuma una delle più apprezzate commedie comiche con Enrico Montesano, interamente o quasi ambientata in una lussuosa villa con piscina e giardino. Una delle “specialità” del nostro cinema dunque, in cui le spalle del protagonista devono saper reggere uno script basato sulle solite gag, uguali da sempre: marito mantenuto (Brasseur), sposato con moglie ricchissima (Auger) riceve in casa, durante l'assenza di quest'ultima, un’amante occasionale (Agren). Nello stesso momento gli piomba in villa un vecchio amico d'infanzia (Montesano) lì per batter cassa proprio mentre anche la moglie torna inaspettatamente causa sciopero dei voli. Deciderà di far passare l'amico e l'amante per una coppia in viaggio di nozze...Leggi tutto giunta in villa per un saluto. Naturalmente non finirà qui, visto che entrerà in scena anche la vera moglie (Dionisio) dell'amico creando la confusione più totale durante un party organizzato al volo. Il regista Giorgio Capitani prova a imprimere al film un ritmo scatenato, soprattutto durante il lungo ricevimento, facendo saltare Montesano e Brasseur da una stanza all'altra mentre la Agren si spoglia e riveste in continuazione. Purtroppo i momenti davvero divertenti sono pochi, perché la comicità quasi slapstick di Montesano stanca presto e non basta certo distruggere involontariamente un bagno o chiudersi per errore dentro un letto a ribalta per far ridere. Meglio infatti la prima parte, con Montesano aspirante suicida e Brasseur marito frustrato usato dalla ricca moglie come maggiordomo. Sopravvalutata, modesta commedia degli equivoci.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 11/03/07 10:16 - 2048 commenti

I gusti di Fabbiu

Sicuramente abbiamo visto Montesano fare di meglio e un suo film far più ridere. Il film ripropone la solita commedia degli equivoci senza aggiungerci niente di nuovo tranne quel condimento italo-francese che fa apparire più seria una commedia in realtà molto banale.

B. Legnani 21/03/07 23:36 - 5198 commenti

I gusti di B. Legnani

Piacevole nel complesso, addirittura scoppiettante nella parte centrale quando il ritmo prende velocità vertiginosa e Enrico Montesano attraversa surreali momenti sull’equivoco “pistillo” del tulipano nero. Claude Brasseur non è indimenticabile, risultando il meno efficace dei quattro: ottimo Montesano, deliziosa la Agren, possente la Auger.

Undying 28/10/07 10:58 - 3814 commenti

I gusti di Undying

Non ci si affatica per le risate, che fanno sporadico capolino grazie alle (rare) sequenze ben congegnate a livello di dialoghi. Ma si resta comunque a guardare con compiaciuto divertimento (ed un pizzico di passione, grazie al nutrito parco di attrici femminili) le (dis)avventure dello scalcinato Enrico Tucci (Montesano). Attori della commedia pecoreccia (Renzo Ozzano, Janet Agren) vengono mal gestiti, forse per incompatibilità di carattere col regista. Riuscito a metà, insomma, ma merita comunque d'esser visto.

Homesick 29/10/07 18:42 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Smorta e prevedibile commedia degli equivoci, piacevole per alcune situazioni (Montesano nel bagno) e per il ricco cast di contorno, che affianca tre bellezze internazionali. Riuscito qualche dialogo, ma nel complesso si tratta di un lavoro tirato troppo per le lunghe e non privo di banalità.

Plauto 19/01/08 01:27 - 124 commenti

I gusti di Plauto

Una commedia italo-francese, con il tulipano nero (in realtà un tipo di sanitario che vende Montesano!) e altri equivoci... Formidabile Montesano nel bagno. Beh, insomma, regge tutto il film da solo. Gli altri sono abbastanza seriosi, monotoni, ecc... Tutto sommato non è da perdere.

Rambo90 18/05/10 01:55 - 7114 commenti

I gusti di Rambo90

Divertente commedia degli equivoci per la strana coppia Montesano-Brasseur: il primo appare più a suo agio (e ha indubbiamente più spazio), il secondo dimostra di essere un attore di più classe e più incline alla commedia brillante. In fin dei conti un buon film, dal ritmo veloce e con tanti momenti divertenti. Stupende le tre protagoniste femminili e spassoso il primo incontro tra Montesano e Brasseur nella villa del secondo.

Tomastich 13/06/09 11:30 - 1248 commenti

I gusti di Tomastich

Divertente commedia degli equivoci, con delle bellissime presenza femminili (Dionisio e Agren in primis). Montesano spadroneggia e la sceneggiatura non ha mai un calo. Da non perdere la scena della festa (tipica nei film di quel periodo 79-81: è presente anche in Odio le bionde e Spaghetti a mezzanotte). Si ride e anche tanto.

John trent 4/01/10 15:48 - 326 commenti

I gusti di John trent

Montesano ai suoi massimi livelli comici, 3 belle donne come Janet Agren, Silvia Dionisio e Claudine Auger... e in mezzo una serie di gag ed equivoci dal ritmo sempre più incalzante. Si ride molto e senza volgarità. Da vedere per passare un'ora e mezza assolutamente spensierata.
MEMORABILE: La scena nel bagno.

Nando 23/07/10 14:16 - 3643 commenti

I gusti di Nando

Commedia degli equivoci che sguazza tra svariati scambi di coppia e qualche gag interessante. La narrazione è abbastanza linerare e si osserva un valido Montesano, a suo agio nella parte del piazzista imbranato. Il meglio emerge nel pirotecnico finale in cui i colpi di scena sono nell'aria.

Galbo 24/07/10 18:52 - 11878 commenti

I gusti di Galbo

Un cast italo francese diretto da Giorgio Capitani e capitanato da un Enrico Montesano discretamente "in palla" per una commedia degli equivoci che promette molto di più di quello che mantiene. La sceneggiatura si mantiene nel novero del prevedibile e del già visto con pochi momenti veramente brillanti e godibili. Il cast se la cava dignitosamente ma non al di sopra della sufficienza.

Giorgio Capitani HA DIRETTO ANCHE...

Vstringer 3/10/10 01:20 - 349 commenti

I gusti di Vstringer

Divertente pochade italofrancese che rimonta elementi ricorrenti della commedia italiana in un quadro un po' più sofisticato e meno volgare del solito: più francese, diciamo. Il pepe ce lo mette un Montesano al top della forma: Brasseur è spalla di alto livello non sempre sfruttata a dovere, le signorine sono capaci e fascinose (più bella la Agren, più brava la Auger), qualche caratterista (Della Casa, Ozzano) completa eficacemente il quadro. Regia ordinaria di Capitani, notevole la colonna sonora di Umiliani.

Mark70 3/10/10 23:24 - 118 commenti

I gusti di Mark70

Variazione sul tema del "menage a trois": qui le coppie sono due oltre al terzo incomodo (una splendida Agren). Ottimo Montesano nella parte dello sfigato bistrattato da tutti: la parte migliore del film è quella centrale, con la festa nella villa che ricorda Hollywood party; siamo ovviamente lontani da certe altezze ma il ritmo è altissimo e le gag ben congegnate. Finale un po' inverosimile ma in linea con il film. Nel complesso un film godibile, grazie soprattutto ad un Montesano che in quegli anni dava il meglio di sè stesso.

Motorship 9/10/12 17:55 - 585 commenti

I gusti di Motorship

Divertente commedia degli equivoci con contorno di pochade diretta con brio da Giorgio Capitani. Il mattatore del film è uno scatenato Enrico Montesano, divertentissimo (specie nella scena del bagno), che può contare come spalla su un Basseur serioso ma funzionale. Da urlo le tre bellissime ed affascinanti donne presenti nel film: la svedese Janet Agren, la francese Claudine Auger e la nostrana Silvia Dionisio, insomma alla grande anche qui.
MEMORABILE: Montesano nel bagno ne combina davvero di tutti i colori...

Mco 7/11/12 16:35 - 2251 commenti

I gusti di Mco

Una divertente commediola degli equivoci, impreziosita dall'abilità attoriale di un eccellente Montesano qui alle prese con una (bellissima) moglie insoddisfatta, una (sensualissima) assistente di volo ed infine anche con una (altrettanto bella e ricchissima) amante. Le sue vicissitudini comiche si basano sui fraintendimenti relativi al prodotto che vende ed al ruolo che ricopre ma celano anche il consueto specchio sulla vita di società e le sue inevitabili ipocrisie. Un'occhiata la si dà sempre volentieri.

Saintgifts 1/10/14 23:49 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Una Janet Agren disinibita e uno sciopero dei pompieri sono la causa di un party molto movimentato, a sprazzi divertente ma che non riesce mai a innescare la risata che chiama altre risate. In effetti non sono molte le commedie che sono riuscite in questo e quella qui esaminata non fa parte del ristretto numero. Il ritmo nella parte centrale è comunque buono, gli attori si prestano discretamente al gioco e poi, come dice la Agren, si vuol vedere come andrà a finire.

Rufus68 17/04/16 16:25 - 3560 commenti

I gusti di Rufus68

Filmino scacciapensieri; livello: si lascia guardare. La spigliatezza di Brasseur porta il tutto nei dintorni della commedia degli inganni di derivazione francese, priva perciò della insistita e trita coprolalia delle farsacce italiane del periodo. Montesano è simpatico, ma l'occhio maschile - inutile negarlo - ama indugiare sulle tre attrici: se la Auger, a causa del ruolo, è un po' algida, tra le residue contendenti la verace Silvia Dionisio forse la spunta sulla pur bellissima Agren.

Alex75 20/04/16 09:28 - 779 commenti

I gusti di Alex75

Una pochade girata con garbo, in cui la girandola di equivoci e soprattutto la vena comica di Montesano (divertente in un ruolo di piazzista sfortunato e imbranato) compensano una certa prevedibilità di fondo. Buono il cast di contorno, soprattutto Claude Brasseur (volto tipico della commedia sofisticata francese) e le bellezze bionde Janet Agren e Silvia Dionisio.
MEMORABILE: I tentativi di suicidio; La devastazione del bagno; Il "tulipano nero".

Manfrin 11/08/16 11:48 - 353 commenti

I gusti di Manfrin

Brillante commedia degli equivoci ben sostenuta dalla verve di un Montesano in grande forma, qui assecondato a dovere dal buon Brasseur e da un cast ricco di caratteristi dell'epoca, nonché impreziosito dalle deliziose Agren e Dionisio. Le scene più divertenti sono nella parte centrale, che si svolge nell'abitazione di Brasseur, mentre l'inizio e soprattutto il finale sono un po' forzati. Rimane comunque un prodotto spigliato (nonché "spogliato") e divertente.

Gabrius79 30/08/16 19:34 - 1325 commenti

I gusti di Gabrius79

Gradevole e scorrevole commedia degli equivoci con un Enrico Montesano in gran forma che ben si adatta alle varie gag. Gli fa da spalla un Claude Brasseur a volte un po' spaesato. Il reparto femminile se la cava il giusto e forse Claudine Auger è quella che ne esce meglio. Finale banalotto e risaputo. La regia di Capitani è buona.

Ultimo 10/06/17 22:40 - 1540 commenti

I gusti di Ultimo

Commedia nella norma, costruita su una concatenazione di equivoci, con una trama non particolarmente sofisticata ma salvata da un ritmo costante e dalla bravura e dall'impegno dei protagonisti. Montesano si impegna e se la cava bene, uscendone promosso; meno buona la prova di Brasseur, più spento. Nulla di esaltante, ma comunque un film che merita una visione. Per serate tranquille...

Claude Brasseur HA RECITATO ANCHE IN...

Markus 27/10/17 09:45 - 3512 commenti

I gusti di Markus

Pochade di vecchio stampo che coniuga (e rinnova) le classiche gag del cinema muto alla commedia italica che... strizza l'occhio a quella d'Oltralpe (la presenza di Claude Brasseaur, ma non solo). Una commistione di generi e modelli iconografici accortamente uniti per una spumeggiante commedia ridanciana che sfrutta il protagonista Enrico Montesano nel pieno della sua verve (epocale, per chi ha visto il film, la "scena del bagno"). Si ride molto e anche l'occhio viene appagato (ci sono Janet Agren e Silvia Dionisio).

Il ferrini 23/10/17 01:23 - 1954 commenti

I gusti di Il ferrini

Commedia divertente, dal ritmo assai sostenuto e dall'ottima recitazione. Non c'è nulla di particolarmente nuovo (scambi di valige, amanti negli armadi, etc) ma Montesano è in gran forma e il film scorre. Notevole il primo incontro fra i protagonisti, una serie di gag davvero gustose e ben dirette da Capitani che giusto qualche mese prima "tigrava". Janet Agren, più spesso nuda che vestita, può essere un altro valido motivo per guardarlo. Spensierato.

Lupus73 24/06/20 13:24 - 1217 commenti

I gusti di Lupus73

Brillante commedia di equivoci e tresche con uno spumeggiante Montesano nei panni di uno sfortunatissimo piazzista sul lastrico. Prima parte preparatoria e seconda con ricevimento nella villa sontuosa (come nel successivo Spaghetti a mezzanotte). Alle battute si abbina anche lo slapstick per un susseguirsi fluidissimo di gag ben congegnate e ben incastrate tra loro. Il massimo viene raggiunto durante la festa nella villa, con uscite funamboliche di Montesano. Di non poco conto le tre avvenenti attrici (in particolare la Agren spesso a seni al vento). Da rivalutare.
MEMORABILE: Le scene di Montesano nella stanza da bagno della villa e il polverone che tira in piedi.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Zender • 5/02/09 08:49
    Pianificazione e progetti - 45839 interventi
    Dalla prestigiosa mostra itinerante "I flani di Legnani" curata per l'appunto dal caro Buono con il contributo al restauro di Zender, ecco il flano di "Aragosta a colazione":

  • Discussione B. Legnani • 17/06/09 18:06
    Consigliere - 14576 interventi
    Tomastich scrive:
    "Da non perdere la scena della festa (tipica nei film di quel periodo 79-81: è presente anche in Odio le bionde e Spaghetti a mezzanotte)".


    ***
    Francamente non ho capito cosa vuoi dire.
  • Discussione G.Godardi • 17/06/09 18:35
    Fotocopista - 665 interventi
    B. Legnani ebbe a dire:
    Tomastich scrive:
    "Da non perdere la scena della festa (tipica nei film di quel periodo 79-81: è presente anche in Odio le bionde e Spaghetti a mezzanotte)".


    ***
    Francamente non ho capito cosa vuoi dire.


    penso si riferisca a scene simili a quella della festa presente in questo film,scene che sono tutte debitrici della scena della festa di Hollywood party di Edwards
  • Discussione B. Legnani • 18/06/09 01:51
    Consigliere - 14576 interventi
    G.Godardi ebbe a dire:
    B. Legnani ebbe a dire:
    Tomastich scrive:
    "Da non perdere la scena della festa (tipica nei film di quel periodo 79-81: è presente anche in Odio le bionde e Spaghetti a mezzanotte)".


    ***
    Francamente non ho capito cosa vuoi dire.


    penso si riferisca a scene simili a quella della festa presente in questo film,scene che sono tutte debitrici della scena della festa di Hollywood party di Edwards


    Ah ecco, non che sia una prerogativa del '79 e dell' '81, insomma...
    Grazie, G. G.
    Ultima modifica: 18/06/09 09:52 da B. Legnani
  • Homevideo Geppo • 1/11/09 12:25
    Addetto riparazione hardware - 4239 interventi
    Direttamente dalla Geppo Collection la fascetta cartonata VHS CVR di "Aragosta a colazione".

    Ultima modifica: 1/11/09 17:52 da Zender
  • Musiche Markus • 15/06/10 07:41
    Scrivano - 4811 interventi
    Gulp! In uscita la colonna sonora:

    http://www.beatrecords.it/shop.asp?lingua=i&idprodotto=KRONCD003&uscita=prox
  • Musiche Dusso • 10/02/14 20:40
    Archivista in seconda - 1678 interventi
    Le musiche sono le stesse anche se un pochino riarrangiate della serie STASERA FERNANDEL
  • Discussione Alegdansk • 24/05/20 23:55
    Disoccupato - 10 interventi
    ...tra l'altro l'appartamento è davvero molto simile a quello usato per Odio le bionde...purtroppo non vedo abbastanza elementi per confermarlo al 100% ma è davvero molto probabile che sia il medesimo appartamento.