Ant-man

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Ant Man
Anno: 2015
Genere: action (colore)
Note: Aka "Antman". Tratto dall'omonimo fumetto Marvel.
Numero commenti presenti: 22
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Finalmente gli effetti speciali riescono ad ampliare la vecchia intuizione di Richard Matheson che in "Tre millimetri al giorno" aveva immaginato cosa potesse succedere a un uomo destinato a rimpicciolire progressivamente fino a diventare delle dimensioni di una formica. Naturalmente qui siamo in ambito Marvel e i rischi corsi dal protagonista di quel romanzo epocale diminuiscono sensibilmente: grazie a un'armatura protettiva i salti da altezze spropositate o i pestoni di chi lo calpesta non lo scalfiscono, l'alleanza con le formiche lo aiuta a spostarsi agilmente a cavallo di insetti volanti e la possibilità d'ingrandirsi quando serve lo trae d'impaccio quando la situazione si fa pericolosa. Troppo facile così, si dirà... Ma altrimenti che...Leggi tutto supereroe sarebbe? Anzi, il nostro si permette pure il lusso di prendere in giro il Falcon degli Avengers in una di quelle scene di raccordo che faranno felici i fan dell'universo Marvel. Ant-man ha il volto buono di Paul Rudd, commediante prestato all'action e qui istruito da un Michael Douglas in versione superscienziato con figlia bona a carico (Lilly); l'ex Gordon Gekko di WALL STREET è qui nei panni di Hank Pym (e Gordon Pym era un eroe di Edgar Alla Poe, chissà se per caso), l'inventore della formula riducente, e si ritaglia fortunatamente un discreto spazio: meglio lui di Rudd e della Lilly, infatti, anche se in ogni caso - e nonostante gli sforzi della pimpantissima regia di Peyton Reed - il film funziona soprattutto quando il rapporto dimensionale regala il previsto spettacolo. E lo fa da subito, perché quando Rudd si ritrova miniaturizzato in vasca da bagno possiamo immediatamente saggiare le potenzialità dell'idea, il cui miglior sfruttamento avviene nella famosa scena col trenino, in cui si gioca abilmente con il passaggio tra le due dimensioni. Non sempre le formiche si muovono con la necessaria naturalezza (la cgi deve ancora migliorare), ma già siamo su livelli di meraviglia che un antresignano come VIAGGIO ALLUCINANTE poteva solo sognarsi (molto meglio andava col remake SALTO NEL BUIO) e tutto sommato si riescono a dosare bene le parti relative all'inevitabile contorno scientifico (mai invasive, sufficientemente chiare e persino credibili, negli ovvi limiti). Insomma, rispetto agli altri colleghi Marvel Ant-man ha una marcia in più datagli dalla sua forte diversità. Niente di eclatante il risultato, certo - siamo pur sempre all'interno di una formula ampiamente sperimentata dalla quale si ha timore ad uscire - ma il film è godibile, svelto nonostante le quasi due ore e tanto basta.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/08/15 DAL BENEMERITO MATALO! POI DAVINOTTATO IL GIORNO 29/12/15
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Matalo! 17/08/15 10:29 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Dopo tanti polpettoni Marvel finalmente una boccata d'ossigeno! Senza uscire dai limiti e dai "ricatti" della serialità Marvel, Ant Man riesce a essere rapido, avvincente, scorrevole. Poteva finire in vacca scherzando sulle microdimensioni e invece abbiamo un buon bilanciamento dell'humour con i momenti d'azione. Figlio di una lunga saga di miniaturizzazioni cinematografiche, vanta anche (finalmente) un ottimo 3D funzionale alla storia (ragion per cui non vedrò il già annunciato seguito). Evangeline Lilly con taglio Valentina è semplicemente stupenda.
MEMORABILE: La spassosa sfida sul trenino giocattolo; L'introduzione, con miracoloso "ringiovanimento" di Douglas e l'hartleiano Donovan; La bellezza della Lily.

Rambo90 19/08/15 02:10 - 6511 commenti

I gusti di Rambo90

Un altro mezzo passo falso dell'universo Marvel. Le avventure di quest'uomo formica avvincono ben poco e sono molti i momenti di noia, anche perché non ci viene risparmiata nessuna banalità: un rapporto padre-figlia tormentato e uno ostacolato dal divorzio, la difficoltà dell'addestramento e il solito villain malato di potere. Più che l'azione (comunque supportata da ottimi effetti) a restare impresse sono alcune gag, divertenti e probabile frutto dell'apporto di Wright. Ben scelti Rudd e Douglas, ma nel complesso mediocre.

Maxx g 19/08/15 11:41 - 504 commenti

I gusti di Maxx g

Preceduto da un discreto battage pubblicitario, Ant-Man non delude le attese, specie degli amanti dei fumetti (anche se il personaggio è sconosciuto in Italia). Douglas appare a suo agio in un mondo che evidentemente non gli appartiene: di sicuro più di Evangeline Lilly, che fatica oltremodo. L'originalità del prodotto lo rende sicuramente appetibile e avvincente. Resta da capire se ci saranno ulteriori sviluppi. Da vedere.
MEMORABILE: La prima trasformazione.

124c 17/08/15 17:14 - 2784 commenti

I gusti di 124c

Se siete fan sfegatati del serio Cavaliere Oscuro di Chris Nolan questo film non fa per voi, poiché è una commedia d'azione incentrata sul passaggio di consegne fra il vecchio Ant man (uno strepitoso Micheal Douglas) e il nuovo (Paul Rudd). Quasi un remake non richiesto de La maschera di Zorro di Martin Campbell con Douglas che, come Hopkins con Banderas allora, si mangia letteralmente Rudd, perché il suo dottor Hank Pym si rivela molto più interesante del ladro Scott Lang. E poi ci si chiede perché l'Uomo Ragno non parli mai con i ragni!
MEMORABILE: Evangeline Lilly nella parte della figlia di Douglas, con una parrucca stile segretaria Betty Brant (che a Elisabeth Banks stava meglio).

Ryo 20/08/15 10:02 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Fra tutti i film della Marvel l'ho trovato il meno "serio" e pianificato. L'armatura è una bomba, le origini del personaggio soddisfano i requisiti per introdurre un nuovo personaggio nell'universo, però la sceneggiatura si sviluppa in maniera forzata e dà l'impressione che debba mostrare qualcosa di accattivante senza preoccuparsi troppo di dare abbastanza senso logico alla trama. Non che i siparietti comici non siano divertenti! Stupendi i viaggi nel mondo "ingigantito" e i favolosi scontri su diversi livelli normale/rimpicciolito.
MEMORABILE: Lo scontro nella stanza dei giocattoli.

Fabbiu 30/08/15 11:22 - 1970 commenti

I gusti di Fabbiu

L'impronta Disneyana nell'impianto concettuale Marvel è tangibile più del solito, in qualche sdolcinatezza che sfugge di mano e in qualche trovata (la formicona gigante a mò di cane domestico) che lascia a desiderare, ma per il resto il film ha una notevole fluidità e un ritmo incalzante (specie nelle scene di rimpicciolimento) grazie anche ai toni meno seriosi del solito e più giocherelloni. Bellissima fotografia, ma un nemico (il Calabrone) appena abbozzato. Particolarissimo ma essenziale il collocamento all'interno della grossa saga.
MEMORABILE: Ant-man rischia di diventare subatomico...

Tarabas 21/10/15 22:02 - 1735 commenti

I gusti di Tarabas

Un hacker appena uscito di galera diventa supereroe suo malgrado, salva il mondo, si innamora, etc. Luoghi comuni a bizzeffe, con l'idea originale di un superman miniaturizzato che parla alle formiche. Come quasi sempre in questi film, gli adepti se la spassano molto, gli altri restano un po' perplessi per l'ovvietà dei meccanismi narrativi e di descrizione dei personaggi. La cosa più divertente è (come quasi sempre, toh) l'apprendistato. Simpatici gli spostati che accompagnano il protagonista (come quasi sempre, toh).

Azel 6/11/15 08:47 - 28 commenti

I gusti di Azel

Per un buon film d'azione/avventura non servono squadre di supereroi o scontri apocalittici; bastano un'idea divertente, personaggi simpatici e un po' di fantasia nelle scene d'azione. Azzeccata la meccanica degli scontri (le corse con effetto proiettile) e i vari tipi di formiche che aiutano Scott. Alla base c'è un concetto elementare (tuta vecchia contro tuta nuova più forte), ma gli sviluppi sono esilaranti, grazie anche a buoni comprimari. Grande formichino!
MEMORABILE: La canzone selezionata per sbaglio nella valigetta.

Daniela 6/11/15 21:15 - 9814 commenti

I gusti di Daniela

Le dimensioni contano: era lo slogan di lancio di Godzilla che protrebbe essere usato anche per questo minuscolo super-eroe, in quanto l'essere piccino picciò gli consente imprese altrimenti impossibili anche per i colleghi più gettonati. Ben bilanciato fra aspetti seriosi ed altri scanzonati, un film marvel d'impronta disneyana con effetti speciali ben realizzati, che non presenta aspetti originali quanto a snodi della trama (apprendistato, missione, battaglia finale con il malvagio) ma intrattiene assai gradevolmente, superando le aspettative.
MEMORABILE: La presentazione delle armate mirmecologiche; la battaglia nella cameretta, che replica in scala ridotta gli epiloghi catastrofi tipici del genere.

Galbo 2/01/16 06:18 - 11512 commenti

I gusti di Galbo

Uscito un po’ in sordina, è uno dei migliori film Marvel degli ultimi anni. Personaggio poco conosciuto viene “tradotto” in una pellicola il cui buon risultato finale è dovuto principalmente ad una sceneggiatura ben equilibrata tra i classici elementi della caduta e successivo riscatto di un personaggio perdente e una buona dose di (auto) ironia; contribuiscono, una regia che si destreggia bene nelle scene d’azione, un uso oculato degli effetti speciali, e un buon cast con un ottimo Paul Rudd e Douglas finalmente ritornato a grandi livelli.

Peyton Reed HA DIRETTO ANCHE...

Capannelle 1/02/16 00:07 - 3777 commenti

I gusti di Capannelle

Gli effetti speciali si concentrano sull'infinitamente piccolo invece che sull'infinitamente grande ma non perdono fascino e assecondano bene una storia prevedibile ma abbastanza equilibrata. La prima parte è un po' prolissa e si avverte il timbro disneyano sugli esiti delle situazioni ma i caratteri sono ben amalgamati e adempiono al loro dovere (formiche comprese).

Didda23 18/04/16 15:29 - 2305 commenti

I gusti di Didda23

Nel complesso un buon "Marvel" che gioca molto sull'ironia e i tempi della commedia e che fortunatamente (ne guadagna in originalità) non si prende davvero troppo sul serio (in questo senso si vedono sia la mano di Wright che della coppia Rudd- McKay). Meravigliosi gli effetti speciali, dosati con gusto e con maestria da un Peyton Reed incredibilmente adatto al genere. Si perdona qualche ovvietà qua e là (il cattivo di Stoll, il rapporto padre-figlia). Benissimo Rudd e Douglas, ma a sorprendere è la bella Evangeline Lilly. Un onesto intrattenimento.
MEMORABILE: Il furto di Rudd; La banda di amici che aiuta Ant-Man; Ant-Man vs Calabrone.

Puppigallo 3/07/16 11:34 - 4544 commenti

I gusti di Puppigallo

Due attori in parte (Rudd e Douglas) e buoni effetti danno una discreta mano a questa pellicola, che è davvero poca cosa come sceneggiatura. Persino il cattivo di turno non ha sufficiente mordente, nonostante la faccia da non buono. E se si aggiunge l'amico un po' troppo scemo, la sensazione è che si tratti di un fantafilm non completamente riuscito. Un plauso però lo meritano indiscutibilmente le aiutanti di Ant-Man, le fedeli formiche, volanti e non. Nel complesso, non male, anche grazie ad alcune scene d'azione frenetica e adrenalinica girate con mestiere.
MEMORABILE: il protagonista al cospetto dei vari tipi di formica, ognuna con la sua peculiarità; Lo scontro con Falcon; Braccato, dal plastico in poi.

Viccrowley 21/06/16 23:06 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

Strano vedere come mamma Marvel riesca a ottenere i migliori risultati quando si occupa di personaggi minori. Era successo per i Guardiani della galassia e per Ant Man vale lo stesso. Andando a citare deliziosamente Radiazioni BX: Distruzione uomo e ancor prima l'opera letteraria di Matheson, si passa da un tono da commedia a quello adrenalinico di un heist movie con tanto di preparazione al colpo. Ottimo Rudd super eroe riluttante e il sempre verde Douglas nelle vesti del dottor Pym. Come sempre innumerevoli i riferimenti agli altri film Marvel.

Piero68 21/06/16 10:47 - 2792 commenti

I gusti di Piero68

Dall'inesauribile universo Marvel l'ennesimo super eroe fino a ora sconosciuto ai più. Visto uno visti tutti? Può darsi! Sta di fatto che quest'ultimo prodotto riesce a distaccarsi leggermente dai suoi cugini più recenti visto che questa volta, vuoi anche per la presenza di Rudd nei panni del "mitico", riescono a non prendersi troppo sul serio e questo giova non poco alla pellicola. Per il resto ordinaria amministrazione: effetti incredibilmente sorprendenti, cattivo di turno da combattere, innocenti da salvare e una bella donna da amare.

Hackett 30/06/16 07:22 - 1784 commenti

I gusti di Hackett

Ennesimo tassello dello sterminato puzzle Marvel che nel giro di pochi anni sta inflazionando la presenza di eroi fumettistici su grande schermo. Il film è divertente e come la Disney ci ha abituato il cast non bada a spese. Buon ritmo, effetti impeccabili e divertimento assicurato, nonostante la poca consistenza di personaggi e situazioni. Film usa e getta.

Jandileida 25/02/17 21:28 - 1286 commenti

I gusti di Jandileida

Dopo caterve di Marveloni fatti più o meno con lo stampino, le faccende dell'uomo formica sono una discreta boccata d'ossigeno. Pur senza stupire, infatti, il film si lascia apprezzare perché il supereroe trattato non è uno di quelli visti e stravisti ma anzi uno di cui io ignoravo l'esistenza. Anche utilizzando sempre il solito, ormai liso, canovaccio, qui si nota un certo tocco di ironia che non guasta mai, gli attori sono azzeccati e, soprattutto, le scene in cui il protagonista si "formichizza" hanno veramente una marcia in più e divertono parecchio.

Xamini 24/04/19 23:07 - 1036 commenti

I gusti di Xamini

Non l'ho trovato così fondamentale nell'universo Marvel, anche se c'è Evangeline Lily a innalzare il livello d'attenzione. A onor del vero, c'è anche un piglio comico che lo rende più digeribile di tanti altri: il protagonista è uno spiantato con un sorriso da schiaffi e un adeguato senso dell'umorismo e le sue sbandate riescono simpatiche. Sebbene l'espediente del rimpicciolimento lo discosti quel tantino che basta dagli altri comic movie, non è stato sufficiente a permettermi di sorvolare sui soliti cliché del genere.

Thedude94 10/07/19 13:23 - 640 commenti

I gusti di Thedude94

Ultimo film della fase due dell'universo cinematografico Marvel, questo Ant-Man non convince più di tanto e non riesce a essere completamente coinvolgente. Sarà il poco appeal del personaggio, saranno delle performance attoriali così così, ma oltre a qualche buono spunto di computer grafica e azione (solo nella parte finale) non si riesce a trovare molto; si presenta il personaggio principale, lo si sviluppa, ma non gli si ci trova un nemico adatto: non c'è quella verve tipica dello scontro classico in un cinecomic. Abbastanza deludente.

Tomastich 24/08/19 16:58 - 1218 commenti

I gusti di Tomastich

Ant-Man è un buon standalone dei Marvel Studios. Originariamente nelle mani di Edgar Wright, poi passato - per ordini di scuderia - in quelle di Peyton Reed (mah!), l'uomo formica è fortunatamente un piccolo (guarda caso) film che si può gustare anche autonomamente, con un divertente Paul Rudd e una b(u)onissima Evangeline Lilly! Michael Douglas ringiovanito è uno dei tanti miracoli della tecnologia odierna (si veda Peter Cushing, Sean Young o lo stesso Nick Fury in Captain Marvel).

Michael Douglas HA RECITATO ANCHE IN...

Taxius 28/08/19 12:58 - 1651 commenti

I gusti di Taxius

Buon Marvel movie, non tra i migliori ma neanche tra i peggiori. Il difetto cardine è lo stesso della maggior parte dei film Marvel, ovvero un villian piatto e poco carismatico. Tolto questo non piccolo problema il film comunque funziona e diverte, con ottimi effetti speciali e tante belle scene comiche e d'azione. Il personaggio di Ant Man avrà un ruolo centrale nelle vicende di Avengers: Endgame.

Jena 24/12/20 11:17 - 1236 commenti

I gusti di Jena

Mancava all'appello l'uomo formica ed ecco un film sull'uomo formica...I giudizi sui film Marvel, a parte alcune lodevoli eccezioni (il primo Iron Man, Thor: Ragnarok) potrebbero essere standard perché i film sono più o meno tutti uguali: trama banalotta (seppure artificiosamente caotica), solito pacchetto di buoni sentimenti e valori di fondo, effetti speciali in CGI strabilianti e grancassa fracassona. Qui spiccano Douglas e Rudd, piuttosto bravi, e in parte l'ambientazione microscopica (seppure qua e là si sfiori la trashata). Cattivo poco incisivo. Troppo fracassone.
MEMORABILE: Il primo rimpicciolimento; La presentazione delle varie specie di formiche; La discesa nel modo subatomico; Lo scontro sul plastico dei trenini.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Galbo • 8/11/15 20:13
    Consigliere massimo - 3801 interventi
    @Daniela
    Concordo con te, anche per me questo film è stato superiore alle aspettative, per me è uno dei migliori tra i film dedicati ai personaggi Marvel
  • Discussione Daniela • 9/11/15 11:23
    Gran Burattinaio - 5341 interventi
    Si, film davvero carino, fra i migliori del genere. E poi ci sono tante formiche ed io ne ho un grande rispetto, col figlio minore appassionato di mirmecologia mi sono fatta giocoforza una cultura in proposito ;o)