Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 5/02/07 22:33 - 4858 commenti

I gusti di Puppigallo

Indubbiamente spettacolare e con ottimi effetti. La prima volta che compare Godzilla, preceduto da una grande onda che fa fuggire un pescatore, si resta colpiti. Anche gli inseguimenti tra i palazzi non sono da meno, disegnando un essere tutt’altro che stupido. Si finisce per parteggiare per il rettilone ghiotto di pesci, colpevole solo di aver invaso il territorio dell’uomo. Visivamente accattivante, sopperisce in parte a una sceneggiatura poco curata e a personaggi poco sopportabili. Con un po' più di cura nelle caratterizzazioni e nei momenti non Godzillosi sarebbe stato un buon film.
MEMORABILE: La mega montagna di pesce per attirarlo (dopo aver mangiato, il bestione ruggisce in faccia al protagonista, che si becca alito e pezzi di cibo).

Stubby 24/03/07 12:43 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Un film poco esaltante che non ha rispettato le attese del pubblico (solo dal trailer cinematografico ci si aspettava un nuovo King Kong), tralasciando gli effetti visivi che sono la cosa migliore del film ed anche l'unica. Per il resto la trama è debolissima (e ci può stare visto il soggetto) e il proseguire lento e noioso del film stanca quasi subito dopo la comparsa del rettilone. Si può evitare tranquillamente. Forse adatto ad un pubblico di soli ragazzini.

Galbo 24/05/07 05:54 - 11853 commenti

I gusti di Galbo

Godzilla ha il torto di essere arrivato dopo Jurassic Park, così che anche gli effetti speciali che avrebbero dovuto essere il pezzo forte del film risultano già visti; la sceneggiatura è debole, la trama molto esile e gli interpreti sono poco convinti e non riescono a dare un minimo di credibilità al film. Nonostante il dispiegamento di mezzi si tratta del film meno riuscito di Emmerich. Alla fine l'impressione è di noia generale.

Undying 11/09/07 20:32 - 3814 commenti

I gusti di Undying

Colossale megaproduzione che vede al timone di guida il ricco (economicamente) regista Roland Emmerich, specializzato nella direzione di blockbuster (Independence Day prima, The Day After Tomorrow dopo) spesso strepitanti e chiassosi ma privi di significato. Svuotato il film del contenuto (polemico e antinucleare) di cui si avvale l'originale, diretto da Ishirô Honda nel lontano 1954, quello che rimane è un noiosissimo insieme di effetti speciali, non sempre convincenti a causa di un abuso estremo di Computer Grafica. Infantile.

Lovejoy 14/12/07 16:49 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Tolti gli effetti speciali, spettacolari, il resto del film non vale granché. Colpa di una sceneggiatura che rimastica situazioni e film vari (King Kong su tutti) e di personaggi che non hanno un minimo di credibilità. Emmerich ci mette del suo dirigendo svogliatamente. Gli attori recitano sotto il livello di guardia, incluso il solitamente bravo Jean Reno.

Flazich 3/01/08 18:55 - 659 commenti

I gusti di Flazich

Godzilla viene completamente stravolto assieme a quello che rappresenta, sconvolto dalla cinepresa di Hemmerich. Purtroppo il regista non ha neppure cercato di reinterpretare l'icona del mostro radioattivo. Quel che ne esce è un polpettone americano pieno di effetti speciali inutili. Il finale mi ha lasciato quanto meno perplesso. Un film che non merita neppure una visione di sfuggita.

Jena 13/06/16 17:18 - 1373 commenti

I gusti di Jena

Con Emmerich il discorso effetti speciali è sempre al centro e anche qui la trama piuttosto esile è solo il pretesto per scatenare le solite ciclopiche distruzioni (ma nel capolavoro 2012 il regista teutonico farà ben di meglio, su questo versante). Alcune scene sono efficaci (la caccia del mostro tra i grattacieli), il resto è piuttosto standard e un po' copiato da Jurassic Park. Reno ridicolo, Broderick e Pitillo assolutamente evanescenti. Comunque si lascia vedere.

Ciavazzaro 8/02/09 11:35 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Spassoso seppure con numerosi limiti. Da ragazzino mi catturò molto (comprai anche la statuetta raffigurante la zampa). È sicuramente di intrattenimento, con scene catastrofiche (la coda di Godzilla che distrugge palazzi nel centro di New York) ben realizzate, interpretazioni abbastanza convinte. Forse il finale si poteva evitare, ma pazienza. Promosso.

Pigro 9/02/09 10:06 - 8754 commenti

I gusti di Pigro

Esperimenti nucleari riportano in vita un gigantesco lucertolone che devasta New York. Hollywood si impossessa del vecchio film giapponese trasformandolo nella solita poltiglia catastrofista senza anima ma con tanti effetti speciali. Con l'aggravante del maldestro tentativo di accennare a questioni ecologiste o pacifiste, che naufragano nel patetico (a cominciare dall'idea di addossare alla Francia ogni responsabilità). Si può vedere perché scorre via come acqua fresca: non rimane proprio nulla ed è adatto quando non si vuole pensare a niente.

Magnetti 9/02/09 12:02 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Il Godzilla di Honda aveva tutto un altro fascino e da un esperto di blockbuster come Emmerich è inutile aspettarsi un film con un'anima. Si perde l'ingenua suggestione dell'originale in favore della spettacolarità anche se alla fine il vero difetto sta nella banalità dei personaggi (simpatici comunque Reno e Broderick) e in una trama che per il 90% è da scuola elementare. Buona invece la resa della forza distruttrice di Godzilla che, alla fine, è l'unica cosa che conta. Colonna sonora azzeccata in cui spicca la nota canzone di Puff Daddy.

Jean Reno HA RECITATO ANCHE IN...

Disorder 17/07/09 21:14 - 1414 commenti

I gusti di Disorder

Ultra-canonica riproposizione del mito di Godzilla. C'è tutto: il mostro generato da esperimenti nucleari, lo scienziato strambo che scopre tutto ma è inascoltato, la sua ex-fiamma che compare all'improvviso ecc... in pratica, tutti gli ingredienti tipici dei B-movies più scadenti. L'unica differenza, con questi ultimi, è il budget, che rende possibili effetti speciali di alto livello e attori di tutto rispetto. Un b-movie mancato...

Greymouser 13/05/10 22:08 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Come spesso accade nei film di Emmerich, l'incipit ha una certa forza di suggestione, e fa sperare in uno sviluppo all'altezza delle premesse. Ciò non accade, perchè il plot regge fino alle prime apparizioni del lucertolone, dopodichè assistiamo sempre più intorpiditi a un evolversi prolisso della vicenda, appesantita anche da inutili intermezzi sentimental-melensi. Molto stereotipati anche i personaggi, interpretati da attori che ce la mettono anche tutta, ma non sono in grado di invertire la tendenza. Gli SFX? Non certo da oscar.

Daidae 11/06/11 02:28 - 2934 commenti

I gusti di Daidae

Classica fesseria hollywoodiana. Qualcuno dice sia un remake, io invece ci ho visto il solito film americano anni 2000 tutto cgi, attori belli ma non bravi, regia pessima. Decisamente sconsigliato: anche il mostro mi è sembrato fuoriposto e poco ispirato.

Didda23 30/07/11 12:06 - 2353 commenti

I gusti di Didda23

Roland Emmerich si conferma un maestro in questo genere di film: ha piena padronanza e consapevolezza del mezzo. Non c'è nulla da dire su bellezza e intensità degli effetti speciali. I problemi emergono nella sceneggiatura elementare e nella prova appena sufficiente del cast. Il ritmo alterna momenti intensi a lunghe pause inutili. Un filino eccessiva la lunghezza. Non male, dopotutto.
MEMORABILE: Il test di gravidanza.

Markus 30/07/11 12:23 - 3501 commenti

I gusti di Markus

Assolutamente perso all'uscita nelle sale (era il periodo del "no cinema" by Markus), l'ho visto solo ora nello splendore del blu-ray; dunque nelle migliori condizioni extra-cinema. Che dire... è il classico polpettone made in Usa in cui ci si trova il solito mix di ingredienti: il dramma, un tira e molla tra ex fidanzatini piagnucolosi, il successo professionale raggiunto grazie ad una svolta inaspettata e, naturalmente, il soggetto principale di questo film, ovverosia Godzilla. Pellicola lunga (troppo) ma dotata d’appeal.

Zender 31/07/11 12:05 - 298 commenti

I gusti di Zender

Più che Godzilla un t-rex che palesa presto le molteplici eredità giurassiche del film. Ma qui le dimensioni contano, come insisteva il trailer, ed Emmerich ce l'aveva già fatto capire il 4 luglio di qualche anno fa. L'ingombrante mostro che ingoia elicotteri e devasta uno dopo l'altro i simboli di Manhattan (dal Chrysler al Madison), è la star (con figlioletti al seguito); Broderick, Reno e gli altri solo insignificanti formiche alle prese con storielle tappabuchi sotto una pioggia incessante. Tratti di grande show, lunghe apnee di sbadigli.

Nando 17/01/12 21:36 - 3629 commenti

I gusti di Nando

Una narrazione iper digitalizzata in cui lo sviluppo narrativo è flebile e poco accattivante. Il bestione computerizzato assomiglia al classico videogioco in cui bisogna salvarsi per ottenere punti. Carente e privo di qualsiasi appeal, anche perché il cast non è dei più appropriati.

Piero68 7/02/12 11:50 - 2866 commenti

I gusti di Piero68

Nonostante una fortunata serie di successo in Giappone, in occidente Godzilla è stato sempre considerato il "fratello sfigato" di King Kong, al quale invece sono stati dedicati remake, sequel e mockbuster. Ci voleva il solito Emmerich (regista catastrofista per eccellenza) per portare anche da noi la leggenda di questo mostro. Se si esclude la risibile sceneggiatura, la pellicola in fondo non è male. Buoni effetti speciali e discrete sequenze mozzafiato. Inoltre il film ha il grosso pregio di non prendersi troppo sul serio. Funzionale il cast.
MEMORABILE: L'inseguimento finale di Godzilla al taxi occupato dai 4 "eroi" (Broderick, Reno, la Pitillo e Azaria).

124c 8/02/12 16:10 - 2832 commenti

I gusti di 124c

Negli anni giurassici di Spielberg, ecco comparire un Godzilla tutto made in USA, diretto, però, dal rergista tedesco di Independence day. Credo che volesse andare molto più in là di questo film, visto il finale aperto, ma è stato giustamente punito dall'indifferenza americana. Godzilla è un mostro giapponese e dovrebbe continuare ad esserlo ad oltranza; il non proiettare i moderni film Japan del mostrone nelle nostre sale ha generato questo remake bruttino e troppo lungo. Cast spreecato, persino Jean Reno.

Mco 11/06/12 22:56 - 2247 commenti

I gusti di Mco

Rifacimento solo nominale del glorioso Gojira made in Japan, tutto fracasso ed effettoni. Il lucertolone sembra essersi attardato in coda ai suoi amici sauri, rimanendo perciò fuori dal Jurassic park e ora decide quindi di sfogare la sua frustrazione seminando il panico tra le enormi strade della Grande Mela. Si salvano solo l'epifania di Godzilla e l'avventura ispettiva tra le sue uova (e conseguente fuggi-fuggi). Si guarda e si dimentica alla stessa velocità.

Roland Emmerich HA DIRETTO ANCHE...

Luchi78 22/06/12 11:35 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Quando gli FX risultano così ben riusciti poco importa che l'ispirazione derivi dai dinosauri giurassici di Spielberg; il problema è che tutto il film risulta subordinato unicamente alla spettacolare distruzione di Manhattan ad opera di Godzilla e a improbabili inseguimenti tra i vari protagonisti e l'orda di "Godzillini" all'interno del Madison Square Garden. Tutto il resto è davvero insopportabile, a partire dall'eccessiva durata, a finire con una scelta del cast davvero discutibile (la Pitillo e Jean Reno che c'azzeccano?).

Belfagor 18/02/13 23:29 - 2653 commenti

I gusti di Belfagor

Anche senza il confronto con il ben più riuscito Jurassic Park, la fantascemenza di Emmerich delude parecchio, in questo caso. Il mito di Godzilla è ridotto a un blockbuster di serie B (non bastano le riprese notturne per mascherare gli effetti speciali spesso deludenti) che si spaccia per un grande film catastrofico. Il cast sembra scelto da un lancio di dadi, con Reno sprecato e Broderick mediocre. Meglio l'originale nipponico, di gran lunga superiore.

Enzus79 1/04/13 15:18 - 2284 commenti

I gusti di Enzus79

Il rettile gigante meritava miglior sorte, forse hanno fatto meglio i giapponesi. Non si discute la bravura di Roland Emmerich come regista, ma come sceneggiatore propone idee scontate e personaggi stereotipati o addirittura banali (come Jean Reno spia francese). Da salvare la colonna sonora.

Daniela 22/10/13 15:34 - 11448 commenti

I gusti di Daniela

La principale novità è che, una volta tanto, la responsabilità di aver generato il mostro atomico non ricade sugli yankees ma sui francesi. Per fare ammenda, Reno si sacrifica in un ruolo a rischio di ridicolo, riuscendo tuttavia a sembrare più professionale dei militari locali, inettamente impegnati contro un Godzilla di dimensioni variabili che distrugge grattacieli, pesta umani, addenta veicoli, depone uova. L'impegno profuso negli effetti speciali è inversamente proporzionale a quello messo in campo per sceneggiatura e dialoghi. Bambinesco.

Furetto60 24/10/13 07:47 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Il lucertolone più famoso del cinema viene utilizzato per proporre un ipercinetico disaster movie. Si punta moltissimo sugli effetti speciali, invero notevoli, quasi a volersi scrollare di dosso le ingenue immagini amatoriali dei precedenti analoghi film, impresa in effetti riuscita: come scordare le immagini degli elicotteri all’inseguimento nella “foresta” dei grattacieli di Manhattan? Nel complesso un valido remake dell’ortodossia godzialliana.
MEMORABILE: Dicci vecchio, cosa hai visto? God... zila, God.... zila... (aargh).

Rambo90 22/05/14 00:18 - 7064 commenti

I gusti di Rambo90

Con il Godzilla giapponese (ed i suoi epigoni) c'è poco e niente in comune. Siamo più dalle parti di Jurassic Park, con Emmerich che regala le scene action e distruttive a cui ci ha abituati, spettacolari e ottime sul fronte effetti speciali. Poco importa in film del genere se la storia è ridotta all'osso, se poi il divertimento è davvero notevole. Il cast inoltre è ben scelto: l'accoppiata Broderick-Reno regala più di un sorriso, anche grazie a una sceneggiatura con le giuste dosi di ironia. La seconda parte tiene incollati allo schermo.

Gabigol 19/08/17 07:11 - 476 commenti

I gusti di Gabigol

Emmerich, da buon confezionatore di blockbuster qual è, opta per una massiccia iniezione di CGI al servizio dell'intrattenimento nel senso più puro del termine: vince lo spettacolo e perde l'intero "contesto umano", costellato da attori antipatici nel ruolo di macchiette. L'inizio e la fine godono di un ottimo climax narrativo (con tutte le esagerazioni del caso); la parte centrale cede per la sceneggiatura troppo scheletrica.
MEMORABILE: La gomma da masticare di Reno; La prima apparizione di Godzilla; I baby godzilla.

Minitina80 30/03/18 17:09 - 2740 commenti

I gusti di Minitina80

Non è Godzilla. Fatta questa dovuta considerazione si può parlare di un film decisamente brutto che non ha niente a che spartire con la serie originale. Nulla giustifica il minutaggio esagerato, condito da Emmerich con inseguimenti interminabili e una storiella d’amore a dir poco stucchevole e dozzinale. La caratterizzazione dei personaggi è sempre quella perché abbiamo lo scienziato bravo non creduto da nessuno che alla fine avrà ovviamente ragione. Oltre ai tanti stereotipi e ai dialoghi da soap-opera di terza serie resta solo tanta amarezza.

Magerehein 15/01/22 09:54 - 221 commenti

I gusti di Magerehein

Opera colma di difetti. Non si può ignorare bellamente chi sia Godzilla propinando al pubblico una creatura che, statura a parte, non ha nulla in comune col suddetto. Non basta replicare, ingigantendola, una scena del secondo Jurassic Park (pur di sicuro impatto) per rendere il film piacevole; quando il bestione non appare si scivola infatti nella noia e nel già visto. Per finire, se la recitazione migliore del film proviene da un mostro in CGI (che, obiettivamente, persegue coerentemente il proprio unico scopo) e non da un attore in carne ed ossa, c'è qualcosa che non va. Brutto.
MEMORABILE: La camminata della creatura attraverso New York.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Undying • 26/10/09 01:21
    Scrivano - 7604 interventi
    125 milioni di budget (non è un caso che in cabina di regia stia Roland Emmerich) per un film che pur avendo incassato (375 milioni a livello mondiale) non ha dato corso (per fortuna, aggiungiamo) ad un filone di remake a base di mega-mostri-nipponici in salsa americana.
  • Musiche Lucius • 3/08/10 19:36
    Scrivano - 8808 interventi
    Nel 1998 viene pubblicato il singolo Deeper Underground di Jamiroquai tema principale nella colonna sonora del film.
  • Homevideo Gestarsh99 • 8/12/11 01:01
    Scrivano - 20004 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc per Sony Pictures:



    DATI TECNICI

    * Formato video 2,40:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 DTS HD: Italiano Inglese Spagnolo
    * Sottotitoli Italiano Inglese Spagnolo Portoghese Mandarino Coreano Tailandese
    * Extra Il gioco a quiz di Godzilla – Modalità single e multiplayer
    Commento del supervisore agli effetti visivi Volker Engel e del supervisore associato agli effetti visivi Karen Goulekas
    Dietro le quinte con Charles Calman
    Le migliori scene di combattimento di Godzilla
    Video musicale “Heroes” by The Wallflowers
  • Homevideo Ciavazzaro • 8/12/11 21:24
    Scrivano - 5618 interventi
    Vi sono extra nuovi rispetto al dvd normale ? (intendo no blu ray)
  • Discussione Didda23 • 14/07/13 00:53
    Comunicazione esterna - 5772 interventi
    Il nuovo remake/ reboot dovrebbe uscire nel 2014. Fra gli sceneggiatori compare pure Frank Darabont.. La regia è del semi sconosciuto Gareth Evans.
  • Discussione Ruber • 29/04/14 02:19
    Contratto a progetto - 9130 interventi
    Che pizza con questi remake dei remake, ad Hollywood ormai più che raschiare il barile non sanno fare.