Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Madre (Weaver) e figlia (Hewitt) fanno i soldi portando ricchi polli all'altare guadagnandoci poi coi divorzi: la seducente donna in età li sposa, la provocante figlia li tenta e si fa beccare in flagrante. Una truffa ripetuta dai meccanismi consolidati. Il primo che le vediamo raggirare è uno sprovveduto uomo d'affari (Liotta), ma quando le due si trasferiscono a Palm Beach il gioco s'inceppa: la prima vittima (Hackman) sembra fin troppo decrepita, mentre la figlia s'innamora di un suo coetaneo (Lee) perdendo l'entusiasmo per la truffa. Commedia che punta molto sul fascino diverso della ragazzina prorompente e della matura di gran fascino (la Weaver cinquantenne è...Leggi tutto ancora da infarto); cede invece nella scrittura, elementare e ben poco spiritosa. Nonostante la buona vena del cast insomma (valide anche le due spalle Liotta e Hackman, meno incisivo Lee) non siamo certo in presenza di qualcosa di memorabile. Se non altro, tuttavia, la professionalità della confezione permette di non annoiarsi, nemmeno di fronte a sviluppi che dire prevedibili è poco. A dominare comunque è la Weaver, con la Lewitt più stereotipata nell'interpretazione e due interventi piuttosto superflui di Ann Bancroft. Tra gli amici di Jack (Lee) un giovane Galifianakis, del tutto perso nell'anonimato.

Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/05/08 DAL BENEMERITO SCHRAMM POI DAVINOTTATO IL GIORNO 20/07/15
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Schramm 20/05/08 12:16 - 3588 commenti

I gusti di Schramm

Ahi, che se deve fà per tirare la carretta. Illo tempore la presenza in locandina di fuoriclasse come Hackman garantiva una qual certa qualità, se non un capolavoro. Da circa tre lustri fungono invece da monito a stare lontani dalle schifezzuole in cui smarchettano stoicamente. Due ore di situazioni telegrafatissime e doppi sensi da scuola elementare che più del cuore rompono ben altro. Blake Edwards non ha proprio insegnato niente, pare.

Pigro 22/07/08 10:07 - 9806 commenti

I gusti di Pigro

Madre e figlia truffano aspiranti mariti. La storia è tutta qui; talvolta fa ridere, talaltra non si solleva dalle solite noie di molte commedie americane. Sigourney Weaver è brava, nonostante tutto. Forse un maggior brio e una maggior leggerezza avrebbero giovato.

Tarabas 15/06/10 15:08 - 1883 commenti

I gusti di Tarabas

Mamma e figlia incastrano polli, li sposano e li spennano. Finchè incontrano i polli sbagliati... Routinaria commedia degli equivoci (doppi, tripli, quadrupli) realizzata con professionalità ma poca ispirazione. Il cast è buono, specialmente Liotta e la Weaver, ma anche Hackman, che sembra divertirsi. La Hewitt è scenicamente notevole. Doppio finale un po' telefonato, ma il tutto è sufficientemente divertente per una visione.

Skinner 5/12/09 22:57 - 592 commenti

I gusti di Skinner

Non così male come se ne scrive. Sarà che io ho un senso dell'humour particolare, ma mi ha divertito. Si, è troppo lungo, con happy end attaccato con lo sputo e una Love Hewitt scialbissima. Ma c'è un Hackman esilerante, tabagista incallito e donnaiolo. E un paio di situazioni spassose che valgono il prezzo del biglietto.

Pinhead80 12/01/10 12:57 - 4940 commenti

I gusti di Pinhead80

Simpatica commedia che fa perno sull'inganno matrimoniale. Una sensualissima Weaver tiene su il cast, indebolito dalla Hewitt, che risulta essere decisamente imbarazzante. Il personaggio più simpatico è quello caratterizzato dal sempre bravo Gene Hackman. Per il resto la storia è fiacca e scontata. Da vedere senza troppe pretese.

Matalo! 15/06/10 18:56 - 1378 commenti

I gusti di Matalo!

Languono ritmo e personalità per questa commedia che vorrebbe vedere madre e figlia spassose truffatrici. Ma alla fine siamo nel mondo di Jennifer, innamorata del ragazzotto neohippie che corona il sogno di tutte le americane. Notevole per le forme delle attrici, la smagliante androginia corretta della Weaver o la curvacea mignonette Love Hewitt, mai così in tiro come qui. Hackman è sempre lui ma il suo personaggio è soffocato e non solo dal fumo...

Magnetti 7/10/10 09:54 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Commedia truffaldina che fa divertire. La accoppiata formata dalla Love Hewitt (che bomba!) e dalla Weaver funziona bene ed è da rimarcare l'impegno profuso dalla seconda per non farsi sopravanzare dalla sensuale collega. I momenti di stanca sono riempiti da un Hackman/tabagista inedito e molto simpatico. Un filmetto molto leggero e riuscito. Bene anche nel suo ruolo secondario Ray Liotta.

Mdmaster 25/10/10 11:05 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Heartbreakers è una commediola caruccia e interpretata discretamente da un cast che avrebbe meritato una sceneggiatura più grintosa e meno "anziana" come tematiche e contenuti (soprattutto Hackman, che promette bene). Oltretutto Jason Lee viene utilizzato troppo poco e questo non lo tollero! Insomma, ci si diverte discretamente, ma è ben lungi dall'essere un film memorabile o sardonico. Tra l'altro a forza di continui e inesorabili passaggi su Rai Due, ho finito per vedermelo quasi tre volte e, francamente, non ne posso più.

Saintgifts 8/08/16 09:28 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Si è distratti dalle vicende di madre e figlia in cerca di sistemazione (economica) definitiva a spese di qualche riccastro, magari vicino alla fine, ma la commedia nasconde un tema più consistente sfiorato solo un paio di volte. La madre, che vuole insegnare a vivere alla figlia, confessa a quest'ultima di essere rimasta "fregata" dall'amore (da evitare con grande cura) per essere stata abbandonata incinta ed essersi ritrovata con il peso di una figlia (lei) da allevare e mantenere. Ben interpretata e non così pedestre come può sembrare all'apparenza.
MEMORABILE: Lo stile Bancroft.

124c 7/11/16 17:13 - 2935 commenti

I gusti di 124c

Commedia al femminile sulle truffe compiute da una madre e una figlia ai danni di maschioni danarosi che la prima sposa e la seconda seduce per far sì che la prima divorzi con una bella buona uscita. I cinquant'anni di Sigourney Weaver sono decisamente ben portati, anche qui la donna è davvero seducente, battendo la comunque bella Jennifer Love Hewitt che s'innamora davvero del personaggio di Jason Lee, il quale non ha la verve di Ray Liotta (sfruttato solo nella prima e nella terza e quarta parte). Hackman gigioneggia e sparisce presto.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Romy e MichelleSpazio vuotoLocandina Candidato a sorpresaSpazio vuotoLocandina Lo sbaglio di essere vivoSpazio vuotoLocandina Separati in casa

Daniela 30/06/18 21:29 - 12796 commenti

I gusti di Daniela

Madre e figlia truffatrici: la maliarda si fa sposare da tonti pieni di soldi, la donzella li seduce provocando divorzi d'oro... Uno spunto potenzialmente divertente ed un cast prestigioso non bastano a salvare questa commedia brillante come un fondo di bottiglia, con gags riciclate e parentesi sentimentali da latte ai ginocchi. Gran spreco attoriale: il personaggio tabagista e catarroso di Hackman avrebbe meritano un ruolo migliore, Weaver è spiritosa oltre che bella (Love Hewitt al confronto sembra una sciacquetta), Liotta aveva ancora l'aspetto da bravo ragazzo e Bancroft era ancora in gamba

Taxius 30/01/19 15:22 - 1656 commenti

I gusti di Taxius

Commedia leggera con protagoniste madre e figlia esperte truffatrici di uomini sciocchi, in questo caso il povero Ray Liotta. La storia è molto divertente, per quanto semplice, ed è sorretta da un cast di notevole livello (una su tutte la Weaver, senza dimenticare la bellissima Hewitt). La parte centrale, quella con Hackman, è forse la meno divertente, ma non per questo risulta noiosa. Film poco impegnativo e leggero, adatto per una serata rilassante.

Magerehein 12/11/23 11:50 - 1053 commenti

I gusti di Magerehein

Soggetto che poteva anche essere interessante (madre e figlia circuiscono gonzi ricchi per spillar loro denaro, ma per una volta trovano un contrattempo), vuoi per l'idea di base, vuoi per un cast con nomi di peso (assai seducente la Weaver, più macchiettistico il tabagista Hackman). Nel complesso però si rimane piuttosto delusi; l'umorismo utilizzato è prevalentemente banale e poco raffinato, la Hewitt non riesce a essere una protagonista all'altezza e l'evoluzione romantica del tutto finisce per appiattire le iniziali premesse. Ritmato e non scadente, ma nemmeno eccezionale.
MEMORABILE: Hackman che non riesce a fumarsi un sigaro in pace (gli si spezzano sempre); La Hewitt che, tentando di atteggiarsi, rischia di soffocare.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Ciavazzaro • 18/10/09 12:10
    Scrivano - 5591 interventi
    Cameron Diaz, Alicia Silverstone,Cher e Anjelica Huston furono considerate per avere ruoli nel film.

    Fonte:Imdb
  • Discussione Tarabas • 8/08/16 10:04
    Segretario - 2069 interventi
    Nel mio commento dicevo della Hewitt che è "scenicamente notevole".
    Beata ingenuità.
    Rivisto il film ieri sera, la Jennifer 22nne è più illegale dell'eroina e dà (presumo soltanto, purtroppo) la stessa dipendenza.