La Pantera Rosa sfida l'ispettore Clouseau

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: The Pink panther strikes again
Anno: 1976
Genere: commedia (colore)
Note: Sequel di "La pantera rosa".
Numero commenti presenti: 15
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

(ULTRA BABY VINTAGE COLLECTION) È difficilissimo giudicare film come questi, che a momenti eccezionali e indimenticabili alternano scene assolutamente inutili e condotte stancamente da parte del regista e degli attori. Così, persa ormai completamente l'intenzione di imbastire una sceneggiatura plausibile intorno al personaggio-chiave Clouseau, il regista si limita a dilatare in ogni maniera il soggetto lasciando carta bianca al grande Peter Sellers a al collaudatissimo Herbert Lom. Quest'ultimo, riprendendo in qualche modo il personaggio protagonista del FANTASMA DELL’OPERA di Terence Fisher (interpretato sempre da lui) si nasconde in un tetro castello...Leggi tutto della Baviera suonando mestamente l'organo dopo aver rapito lo scienziato Fassbinder e sua figlia col solo scopo di uccidere Clouseau (tanto per farci capire quanto sciocca e infantile sia la trama). Ma due episodi, specialmente, salvano il film: due episodi che meriterebbero un giudizio senz'altro superiore a quello complessivo: due episodi che all'interno della saga resteranno indimenticabili! Nel primo Clouseau è alle prese col domestico Cato nella più riuscita battaglia tra i due, nel secondo invece il Nostro si trova a casa Fassbinder per interrogare la servitù: due perle incastonate in un contesto assai povero che tuttavia ha anche altri momenti felici. Il film incassò cifre straordinarie e permise al regista Blake Edwards, ormai al suo quarto film della serie “Pantera Rosa”, di risollevare le sorti di una carriera che sembrava in discesa definitiva. Peter Sellers, d'altronde, anche se non più giovane, riesce ancora a brillare e convincerà Edwards a riprendere il personaggio due anni dopo per quella che sarà l'ultima pellicola ufficiale col simpaticissimo Clouseau (SULLE ORME DELLA PANTERA ROSA, sempre di Edwards, è postumo).
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 6/04/07 19:11 - 4525 commenti

I gusti di Puppigallo

Praticamente una comica, ma con un Sellers (Clouseau) ispiratissimo e l’ex commissario Dreyfus (ormai totalmente impazzito) che diventa la sua naturale spalla nemicomica (quando l’ispettore non sta tormentando qualcun’altro). Le gag si sprecano (l'attacco di Kato in casa, Quasimodo, l’interruttore, le parallele, gli interrogatori nella “stonza”, al bagno, il cane, il travestimento si scioglie). Spassoso, con qualche boiata qua e là, ma aiutato da un ritmo pressochè costante. Nel complesso, notevole.
MEMORABILE: I vari tentativi di Clouseau di entrare nel castello.

Magnetti 19/04/07 10:16 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Quarto film della serie (non conto quello con Alan Arkin...) e anche il più riuscito. Riprende la sfavillante confezione de La Pantera Rosa ma questa volta puntando tutto sulla comicità. Clouseau, Cato e Dreyfuss sono in palla più che mai e le gag indimenticabili. I combattimenti Cato-Clouseau sono i più riusciti della serie. Dreyfuss è eccezionale e duetta splendidamente con Sellers (al manicomio e nel castello soprattutto). Indimenticabile generatore di buon umore.

G.Godardi 8/05/07 17:41 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Il quarto episodio della saga è una smaccata parodia di 007, per temi e situazioni, virata verso il fantastico. Parte un po' a rilento, soprattutto per le scene ad alto contenuto calorico di slapstick, che viste al giorno d'oggi risultano un po' di difficile digestione. Ma una volta entrati nell'ottica giusta il film prende quota e va via fino alla fine. Sellers sempre più bravo e catastrofico, ma anche Lom non è da meno in quanto a tic e demenzialità varie. A suo modo un film come Top Secret gli è sicuramente debitore per la sua parte slapstick.
MEMORABILE: I titoli di testa dove la Pantera Rosa parodizza noti personaggi e situazioni cinematografiche. Il finale nel castello.

B. Legnani 15/07/07 00:13 - 4783 commenti

I gusti di B. Legnani

Alcuni momenti esilaranti con Sellers e la follìa che ha colpito Dreyfuss, portando Herbert Lom a caricare il suo personaggio, contraddistinguono una pellicola che, in effetti, vive solo su alcune situazioni indovinatissime, attorno alle quali, però, non c’è granché. Grande Sellers, ovviamente.
MEMORABILE: L'interrogatorio alla servitù.

Lovejoy 18/12/07 23:05 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Quarto capitolo della saga e insieme al secondo il migliore in assoluto. Scritto come sempre da Edwards, che lo dirige, è una vera e propria raccolta antologica della risata. Contiene scene comiche entrate di diritto nella leggenda. Tra le altre: Il primo dei vari attentati a Clouseau a casa, il devastante interrogatorio alla servitù, le parallele, il cane, i vari e infruttuosi tentativi di Clouseau di penetrare nel castello e il gran finale. Memorabile colonna sonora.
MEMORABILE: "Morde il suo cane?" "No." "Bello canino... Ma aveva detto che non mordeva." "Ma quello non è il mio cane."

Pigro 30/12/08 07:53 - 7910 commenti

I gusti di Pigro

L'ispettore capo Dreyfuss vuole eliminare dalla faccia della terra Clouseau che è diventato il suo tormento. Splendide scene create dalla fantasia caricaturale di Blake Edwards, tra sbilenca fisicità e tortuosa loquacità, sono incastonate in un'impostazione generale che tende a ripetere i luoghi comuni di Clouseau. L'originalità è ormai in calo, ma si ride ancora di gusto: e del resto la riconoscibilità della maschera è uno dei perni più felici della comicità.

124c 18/08/09 16:27 - 2778 commenti

I gusti di 124c

La pantera rosa (commedia rosa, dove Clouseau/Sellers non era nemmeno il protagonista, ma rubava la scena a tutti) è lontana 12 anni. La marcia è cambiata, si va verso la farsa! Dreyfus (Lom), il capo di Clouseu, richiuso in manicomio nell'ultimo film, evade dall'ospedale e crea un'organizzazione criminale per vendicarsi dell'odiato rivale, che ha preso il suo posto di ispettore capo. Gag a non finire in una commedia che nemmeno Una pallottola spuntata è riuscita a eguagliare, secondo me.
MEMORABILE: Clouseau: "Vorrei una stonza!"

Galbo 22/11/09 09:21 - 11449 commenti

I gusti di Galbo

Arrivato al quarto episodio (almeno per quanto riguarda i film interpretati da Sellers), la "saga" della pantera rosa non ha più molto da dire per quanto riguarda originalità della vicenda e sviluppo dei personaggi. Resta costante (e fonte di divertimento per lo spettatore), l'uso parossistico di gag e sopratutto la trascinante (e molto fisica) interpretazione del protagonista che rendono il film come sempre piacevole anche grazie alla regia di Edwards, vera garanzia del prodotto.

Daniela 30/11/10 15:48 - 9640 commenti

I gusti di Daniela

Clouseau è stato nominato nuovo capo della Sureté, ma l'ex ispettore capo Dreyfus, evaso dal manicomio, medita vendetta... Scontati i personaggi, la trama, elementare e rabberciata è poco più (o poco meno) di un pretesto, per inanellare un fuoco di fila di gags, non tutte riuscite ma molte delle quali spassose, tanto da poter considerare questo capitolo il più divertente della saga dopo l'insuperabile Sparo nel buio. Sellers si esibisce in un paio di travestimenti ed in una serie di slapstick di derivazione cartonesca, Lom è spalla delirante.
MEMORABILE: La visita al manicomio, Quasimodo volante, i tentativi di entrare nel castello

Stefania 3/12/10 02:27 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Prologo slapstick, poi la scena in cui Dreyfuss tenta di penetrare nell'appartamento di Closeau, con luci e colonna sonora da thriller, poi la coreografia di arti marziali con Kato, poi una parodia dello spionistico-fantapolitico. Trama elementare, trovate non brillantissime, ma il piacere immutato di ritrovare un Sellers inossidabile: tanti travestimenti e una sola faccia da comico di razza.
MEMORABILE: Il travestimento da Quasimodo, la "stonza", i killer all'Oktoberfest.

Mdmaster 20/01/11 23:22 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Il quarto film della saga della Pantera Rosa con Sellers non aggiunge molto a quanto già visto. Una sceneggiatura stiracchiata funge da contorno a un ristretto numero di scene davvero esilaranti, portate avanti dalla recitazione fisica di Sellers e dal doppiaggio del grande Giuseppe Rinaldi. Insomma ci si diverte e il sorriso a fine film è assicurato, tutto sommato che la trama non funzioni e metà della pellicola giri a vuoto, conta poi relativamente. Grandi duetti con Lom.
MEMORABILE: "Non dica parolacce!"; "Ma mi aveva detto che il suo cane non mordeva" "Quello non è il mio cane!"

Caesars 2/09/11 09:58 - 2765 commenti

I gusti di Caesars

Rivisto a distanza di molti anni, non mi ha convinto molto. La trama praticamente non esiste e la sceneggiatura si limita a dare spazio ai due immensi interpreti che cercano di riempire il vuoto che regna attorno a loro con le loro performance. Grazie a loro il film riesce ad avere qualche spunto divertente ma per il resto la vicenda si segue con scarsissiomo interesse ed un pizzico di noi. Diciamo che due pallini ci stanno solo per l'affetto che si prova per i personaggi.

Rambo90 8/04/14 21:50 - 6432 commenti

I gusti di Rambo90

Al quarto episodio la serie mantiene la sua freschezza grazie al susseguirsi veloce delle gag e a un Clouseau ancora più cialtrone e dedito ai travestimenti più strani (quello da gobbo è irresistibile). Un po' labile l'intreccio, ma Sellers e Lom garantiscono lo spettacolo. Colonna sonora sempre importantissima (si aggiunge il tema di Clouseau). Simpatica la citazione animata dallo Squalo.

Il Dandi 24/03/17 21:26 - 1847 commenti

I gusti di Il Dandi

Non il migliore ma forse l'ultimo incisivo della serie, con numerose gag da antologia (l'incipit al manicomio, i tentativi di entrare nel castello, l'agguato di Kato, i buchi nel pavimento fatti da Dreyfuss che spia al piano di sotto). La vicenda ruota appunto intorno all'ex-capo Dreyfuss, ormai completamente impazzito e deciso a vendicarsi di Clouseau con la megalomania di un villan bondiano.
MEMORABILE: Il travestimento da Quasimodo.

Rigoletto 22/10/20 11:30 - 1621 commenti

I gusti di Rigoletto

La Pantera Rosa ha smesso ormai da tempo di essere un gioiello e si è trasformata in un trademark inconfondibile, ancorato saldamente all'immagine dell'ispettore Clouseau (Sellers ancora in gran forma). Il film è infatti incentrato sulla sul rapporto Dreyfus-Clouseau, fattosi ancor più maniacale. Sellers trova ancora una volta in Lom il partner ideale, le cui movenze ed espressioni saranno riprese da Lom l'anno successivo in Charleston. Alla resa dei conti il film riesce ancora a dire qualcosa pur senza avere la verve graffiante dei precedenti; al quarto capitolo è già un successo.
MEMORABILE: La visita di Clouseau a Dreyfus nella clinica psichiatrica.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.