Cerca per genere
Attori/registi più presenti

REVENGE

All'interno del forum, per questo film:
Revenge
Titolo originale:Revenge
Dati:Anno: 2017Genere: drammatico (colore)
Regia:Coralie Fargeat
Cast:Matilda Anna Ingrid Lutz, Kevin Janssens, Vincent Colombe, Guillaume Bouchède, Jean-Louis Tribes
Visite:731
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/5/18 DAL BENEMERITO HERRKINSKI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 27/1/19 7:10 - 10732 commenti

È più facile credere ad un uomo volante in calzamaglia blu che alla veridicità della vicenda raccontata nel film di Coralie Fargeat, la cui protagonista subisce in condizioni estreme una poco credibile metamorfosi. Al netto di queste considerazioni (e di una durata eccessiva), il film è ben realizzato e si avvale di un una suggestiva ambientazione, essendo certamente gradito, per la crudezza dei dettagli “tecnici” agli estimatori del genere rape & revenge. E poi insegna un uso inedito delle lattine di birra messicana....
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Schramm 26/11/18 18:17 - 2248 commenti

A che pro tanta invasione dell’ultrapop, frastornare di pulpitazioni, triggherarci con gli slanci più efferati o visionari, avere ritmo e forma da contrabbandare quando nel riviolentare Jennifer ci si scorda che anche la più survoltata delle frottole richiede scaltrezza affabulativa? Inviperisce, la Fargeat: ottimo cinema che si gambizza con la zappa di una scrittura cialtrona a prova della più indulgente predisposizione, roba da preferire l’inverso per la malafede di fondo che trasforma il gusto in guasto. Un'enfant prodige che va al mare e non trova l'acqua, che tocca bocciare con stizza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli stati di allucinazione nel grottino e la resa dei conti finale: in un altro film sarebbero valsi da soli un quadripalla.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Daniela 10/9/18 2:13 - 7560 commenti

La violenza brutale di tre porci maschi sciovinisti trasforma una arrapante bionda stupidella in una ramba astuta, esperta in tecniche di sopravvivenza e nell'uso di armi mai viste prima, determinatissima a far loro pagare il fio... Fra tutti i rape&revenge, questo è uno dei più visivamente curati (bellissima l'ambientazione nel deserto, d'effetto le inquadrature ed i contrasti di colore) ma anche uno dei più rozzi dal punto di vista narrativo, con una trama pretestuosa su cui si innestano comportamenti insensati e assurdità assortite. Quanto al presunto femminismo, meglio lasciar perdere.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 21/9/18 0:07 - 3501 commenti

L'ennesimo rape & revenge dalla trama consunta e allora la Fargeat cosa fa? Punta con merito sugli aspetti visivi e sonori per conferirgli una sua dignità: musica gagliarda, primi piani vivi, fisici statuari e qualche punta d'ironia. Esagera con bidoni di sangue e ferite finte, con i sogni, col minutaggio. Non indugia nemmeno troppo sul rape (anche questo è un merito) e sceglie di non prendersi troppo sul serio, sacralizzando solamente il lato b della protagonista.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 22/5/18 2:32 - 4092 commenti

L'esordio della Fargeat non può certo dirsi originale: il modello è ovviamente Non violentate Jennifer (più il remake, a dire il vero) nonché tutti i classici del rape & revenge, ma l'enfasi qui è più sulla violenza che sul sesso, seguendo le esagerazioni sanguinarie della scuola francese dei 2000. Per divertirsi bisogna però far appello a una totale sospensione dell'incredulità, viste le assurdità assortite di cui è pieno il film; brava e sexy comunque la nostrana Lutz, splendide fotografia e location marocchine, ma poteva durare 15 minuti in meno.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Taxius 20/1/19 13:36 - 1145 commenti

Rape & revenge dalla trama vista e rivista ma che si differenzia dalla massa di suoi simili nella messa in scena. Se i rape & revenge classici cercano la fotografia e l'ambientazione cupa e sporca, qui siamo all'esatto opposto: la regista infatti ambienta il suo film in un assolato deserto in cui tutti i colori sono molto brillanti: si va dall'accecante azzurro del celo al giallo del deserto fino ai rosa e ai fucsia dei vestiti. Il film funziona grazie anche a una bella dose di sangue e a un'ottima colonna sonora.
I gusti di Taxius (Commedia - Horror - Thriller)

Digital 19/9/18 9:30 - 884 commenti

Di ragazze stuprate e poi, una volta rimessesi in sesto, andate a caccia dei propri persecutori ne abbiam viste a dozzine e il film della Fargeat è solo uno degli ultimi esempi. Messa in conto l’ovvia sensazione di già visto e tarata al massimo la sospensione dell’incredulità, bisogna dire che è davvero gagliardo! Pulpeggiante, rutilante rape & revenge che diverte anzichenò, con una protagonista di abbacinante bellezza e una controparte suina di una viscidità e ripugnanza unica (il che è un bene). Ottima la fotografia costantemente assolata.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Bubobubo 18/9/18 0:11 - 605 commenti

C'è chi ha già gridato alla rinascita post-femminista (?) del rape & revenge: miracoli della contemporaneità. Per mettersi in coda ai grandi classici di genere non basta però arruolare la biondazza fatale di turno, il gruppetto di stupidi allupati, la canicola del deserto e litri di sangue a buon mercato: ci vuole un'idea d'insieme, un messaggio che qui manca completamente. Rimane l'adrenalinica e a tratti divertente scansione della resa dei conti (ghignoso il finale) e una narrazione dall'illogicità a tratti incredibile. Bisogna accontentarsi.
I gusti di Bubobubo (Drammatico - Horror - Thriller)

Siregon 9/9/18 15:03 - 346 commenti

Innocuo revenge movie, troppo pulito e curato per essere efficace. Il punto di vista femminile alla regia non cambia niente dal punto di vista narrativo. Pochi tempi morti, qualche scarica adrenalinica ben piazzata ma personaggi ridotti a stereotipi con tanto di protagonista che cambia da velina Hollywoodiana a improbabile macchina da guerra, tra simbologie grezze e inquadrature e montaggio cool. La forza del soggetto è in film sporchi e realistici come Non violentate Jennifer, L'ultima casa a sinistra (originali) o Thriller di Vibenius, non qui.
I gusti di Siregon (Avventura - Gangster - Giallo)

Noncha17 7/9/18 16:00 - 73 commenti

Poteva benissimo chiamarsi "Caccia alla donna che caccia uomini nel deserto" questo revenge-movie travestito da horror di chiara matrice exploitation. Inutile che la regista dica d'essersi ispirata piuttosto ai vari Kill Bill, Interceptor e Rambo: è vero, ma che il nome della protagonista non sia un riferimento a Non violentate Jennifer è alquanto improbabile. Quello che si vede & si sente (grazie alla TV accesa) sul finale fa capire che è inutile prendersi cura del proprio corpo se, poi, non si ha rispetto per l'anima altrui.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il riflesso sugli occhiali; La scoperta; Il culetto della protagonista quando è armata; Le riprese di notte con la synthwave; Il salto dell'orecchino.
I gusti di Noncha17 (Azione - Fantascienza - Giallo)