Cerca per genere
Attori/registi più presenti

E ADESSO SESSO

M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Mediocre commedia a episodi sul tema del sesso oggi firmata dalla premiata ditta Fratelli Vanzina. Una riflessione sull’abbrutimento mentale delle generazioni cresciute a telefonini, TV e internet. Si comincia con l'unico episodio decisamente inferiore agli altri: in FUGA D’AMORE una bella signora (Elena Russo) fugge con un amico (Ciro Esposito) di suo figlio attirando i media nella piccola cittadina di San Vincenzo Vesuviano, dove le due famiglie fanno sapere a tutti del dramma. Qualche sorriso grazie alla disperazione “a comando” (per compiacere le TV) di queste ultime e poco altro. La sceneggiata napoletana della disperazione trova terreno fertile nei media. In LA VENERE NERA Adolfo Margiotta (senza il partner di sempre, Olcese) gioca a fare il Giannini e a Torino tradisce la moglie meridionale (sempre chiusa a casa davanti alla TV assieme agli altri parenti del “profondo sud”) con una splendida prostituta di colore (Youma Diakite) che salverà dalla strada per sposare e ritrovarsi da capo. Margiotta è simpatico e la cattiveria con la quale attende i parenti che lo snobbano è degna di menzione, anche se in sé l’episodio dice poco o nulla. Più significativo e attuale è invece SMS, cronaca di un amore tra teenager (lei è Virginia Marsan) consumato solo via telefonino con i genitori di lei (un esilarante Antonello Fassari ed Emanuela Rossi) a seguire le crisi della figlia attoniti. Un episodio sciocco tanto quanto la situazione - reale - che fotografa, ma proprio per questo inquietante. In DONNE DA CALENDARIO si gioca sulla focosità siciliana di un gruppo di uomini (i più in vista sono Luigi Maria Burruano e l'immancabile Tony Sperandeo) abituati a comprare ogni sorta di calendario dove compaiono starlette nude. Le mogli inorridite si ribelleranno esponendosi in prima persona e creando lo scompiglio. Divertente per il clima siculo che si contrappone alla modernità dell'argomento. In WWW.SCAMBIODICOPPIA.COM Max Giusti (diventato famoso in TV come “Harry” nella parodia romanesca di Derrick) trascina la moglie poco convinta (Maria Grazia Schiavo) in uno scambio di coppie via internet, ma al momento di concludere i quattro troveranno qualche problema in più, compreso l’arrivo inatteso in casa della nonna (Anna Longhi). Chiusura con UNA VITA HARD, altro episodio dimesso che sembra uscire direttamente da SESSOMATTO (film a quale Vanzina pare guardare con attenzione). Certo Francesca Nunzi e Paolo Triestino non sono l’Antonelli e Giannini, ma l'atmosfera della città di provincia (Ascoli), il dialetto molto marcato, lo squallore dei set hard caserecci e il rapporto stesso tra i due protagonisti non possono non far pensare al film di Risi. Inseriti in due momenti diversi i brevissimi episodi dedicati ai voyeur (GUARDONI e GUARDONI 2): il primo è ambientato a Verona (dialetto accentuatissimo), il secondo conta su uno striptease mozzafiato delle pornostar Eva Henger e Edelweiss. Inutili riempitivi. Fortunatamente la buona regia di Carlo Vanzina (sempre in gamba nell’inserire le musiche giuste al momento giusto) salva una sceneggiatura troppo qualunquista dall'apparire una commediaccia senz'anima né stile. Certo s’é visto di meglio...
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 14/6/07 22:08 - 4468 commenti

Iper-vanzinistico. Talora fatuo, talora divertente. Talora arrangiato, talora ineccepibile. In una parola: la disuguaglianza fatta film, con momenti incredibili, come la porno-epifanìa (non è una bestemmia: chi non ci crede consulti il dizionario) di Edelweiss e di Eva Henger. Non so perché, ma il giro d'Italia dei vari episodi m'ha rammentato i cinegiornali LUCE, con le folle nelle varie piazze d'Italia ad ascoltare gli altoparlanti collegati con Piazza Venezia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'episodio marchigiano, familiare e jessicante.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Galbo 8/11/11 7:13 - 10960 commenti

Gli anni '60 e 70 sono vivi e lottano insieme a noi: questa forse la summa o il paradigma del cinema vanziniano che gioca con la nostalgia (Sapore di mare) o mottaggia la commedia italiana ad episodi tipica appunto di quei decenni. E' questo il caso di E adesso sesso in cui il pretesto è quello di irridere i vizi erotici italiani. Al di là dell'intenzione, poco e niente: sceneggiatura scritta con le estremità inferiori, scenette trite e ritrite e un gruppo di attori allo sbaraglio che più che l'applauso suscitano lo sbadiglio.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Undying 20/3/08 22:56 - 3875 commenti

Interessante aggiornamento di pellicole stile Sesso e Volentieri o Sessomatto. Girato con un senso del ritmo piuttosto sostenuto e valorizzato dalla presenza di vere icone della sensualità, tra le quali si va a configurare una stupenda Eva Henger. Sintomo del "mutismo" repentino ed imprevedibile di usi e costumi, fotografa con buon mestiere, e con scanzonato divertimento, l'erotismo dell'epoca moderna (rappresentata dall'uso "innaturale" dei telefonini e dalle donne mature, attratte da giovincelli). Curioso.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Il Gobbo 3/4/09 22:53 - 3011 commenti

Macchiettistico, infarcito di stereotipi, biecamente sfruttati con la formula del "giro d'Italia", snodi prevedibili. E allora? Liberi dalla schiavitù degli attori di richiamo i Vanzina sfruttano la coralità con buona verve e efficacia di scrittura dell'ottimo Enrico, a momenti sublime (talune uscite del duo pratese nell'episodio con Giusti: il lui toscano è il povero Cambi da poco scomparso). E che dire di Burruano e Sperandeo, perfetti? Molto divertente. La bonona Russo del primo episodio attualmente impazza nello spot governativo su Napoli
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Ciavazzaro 23/12/08 11:33 - 4723 commenti

Inutile, i Vanzina al loro peggio. Non funziona come film erotico (non basta la cornice con l'ex pornostar Eva Henger) e neanche come simil commedia. Questo voler mostrare i vizi sessuali degli italiani non funziona e non c'è un solo episodio che arrivi alla sufficienza. Inutile, ribadisco.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Cangaceiro 26/5/08 20:36 - 982 commenti

Quando i Vanzina proprio non hanno voglia di impegnarsi anche solo un po' eccoci servita questa pessima commedia a episodi separati. La storiella napoletana fa quasi pena: situazioni raffazzonate con gli attori penosamente protesi nel vano sforzo di rinverdire i fasti della formula "esso, issa e ò malament" mentre la vicenda con l'antipatico Max Giusti fintissimo burino marchigiano se possibile è pure peggio. Si salva dal naufragio solo il bravo Margiotta.
I gusti di Cangaceiro (Commedia - Gangster - Western)

Rambo90 28/10/17 23:34 - 5891 commenti

I Vanzina quando vanno proprio in vacanza d'idee sono così: regia televisiva, ritmo nullo, battute e situazioni prevedibili. A salvare il tutto una struttura episodica che almeno permette di non annoiarsi, oltre alla bravura di alcuni interpreti come Fassari, Burruano e Solli. Ogni tanto si sorride anche ma nessun episodio lascia il segno, con la palma del peggiore che spetta al tremendo segmento con un Giusti insopportabilmente sopra le righe. Il migliore è forse l'ultimo, per quanto l'idea ricordi Villaggio italiano a Amsterdam. Evitabile.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Saintgifts 29/5/17 20:18 - 4099 commenti

Alcuni episodi di questo film nascono da buone idee, altri sono poco più che barzellette e servono solo per arrivare al giusto minutaggio. Purtroppo gli episodi degni di nota non sono realizzati granché bene e hanno un po' lo stesso sapore del "fatto in casa" del porno amatoriale che si vede nell'episodio con Francesca Nunzi e il bravo Paolo Triestino. Buone invece le location da nord a sud dell'Italia, ma che fanno ancor più indispettire per la mediocrità dei contenuti.
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Piero68 16/9/13 9:34 - 2663 commenti

Ennesima, insulsa, commedia a episodi su presunte voglie e tabù sessuali tutti italiani. Ma siamo di fronte ai soliti luoghi comuni inesistenti. Episodi che ricordano più le balle che ci raccontavamo a scuola per farci belli che vere storie possibili. Cast disastroso con qualche buon caratterista e nulla più (tra l'altro quasi tutti nell'episodio siciliano). Le gag? Non pervenute! Insomma, una vanzinata persino sotto i suoi peggiori standard.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Luchi78 12/4/11 18:47 - 1521 commenti

Se avesse potuto godere di una sceneggiatura scritta con maggiore attenzione (e magari anche con un po' più di sagacia) sarebbe stato un cult, almeno per quel che riguarda le tematiche affrontate (sindrome da sms, sesso su internet, porno amatoriale...). Invece la stupidità sotto forma troppo caricaturale prende troppo spesso il sopravvento (vedi il terrificante episodio di Max Giusti), quasi a trasformare gli episodi in una sorta di scenette demenziali.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Panza   27/2/13 19:28 - 1426 commenti

Stupisce la lungimiranza dei Vanzina nell'inquadrare alcuni fenomeni con alcuni anni di anticipo: emblematico l'episodio con gli SMS. Resta invece un cast televisivo lasciato in alcuni episodi allo sbaraglio; terribile il poco convinto Fassari e irritanti i giovani (antipatico il bambino di "Venere nera"). Non si dimenticano invece la Henger ed Edelweiss, che danno un valore aggiunto al film. I Vanzina bros. maneggiano il mestiere e riescono comunque a dare risalto alle location italiane. Non brillante, ma con vari sprazzi interessanti qua e là.
I gusti di Panza (Commedia - Drammatico - Poliziesco)

Modo 21/4/15 0:21 - 761 commenti

A tratti divertente; ci sono scene che lasciano poco il segno, altre sono invece indovinate. Un Vanzina a corrente alternata. Si prende spunto dalle commedie anni '60 per far satira. Naturalmente non è un film erotico ma rende bene l'idea di come la varietà e verità dei costumi italiani non siano così lontani dal nostro immaginario.
I gusti di Modo (Commedia - Drammatico - Fantascienza)

Cloack 77 10/10/12 10:38 - 547 commenti

Questa commediola che vorrebbe essere leggera ed elegante altro non è che furba e noiosa. Furba perché col pretesto del sesso vorrebbe portare a galla le piccole devianze e le menzogne della tranquilla provincia italiana; invece mostra macchiette, barzellette e bozzetti da trafiletto di giornale pettegolo (questo sì di provincia). Noiosa perché non fa ridere e seppure questa fosse una scelta per non cadere nella comicità, la commedia non diverte neppure, dato che non vi sono battute e gli attori sono impegnati solo coi dialetti.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)

Mutaforme 21/8/13 2:29 - 383 commenti

Raccolta di scenette, quasi sempre barzellette o poco più, che tentano un umorismo di bassa lega simile a quello delle commedie italiane degli Anni Settanta. L'esperimento non si può dire riuscito: i tempi sono cambiati, ma tutto sommato qualche risata qua e là ci scappa. **
I gusti di Mutaforme (Avventura - Fantascienza - Fantastico)