Superman III

Media utenti
Titolo originale: Superman III
Anno: 1983
Genere: fantastico (colore)
Note: Aka "Superman 3".
Numero commenti presenti: 14

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/10/07 DAL BENEMERITO PUPPIGALLO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 7/10/07 18:57 - 4499 commenti

I gusti di Puppigallo

Una scemenza, dove però Pryor risulta particolarmente simpatico, il cattivo così cattivo da far ridere (grazie anche alla sua spalla femminile che Pryor tratta come un uomo), la sua donna, stupida all’inverosimile (“Firmi quasi con la croce”) e le situazioni così cretine (soprattutto la parte col super computer nella grotta), che un’occhiata gliela si potrebbe anche dare. Premettendo però che in mezzo a questo mucchio di demenzialità, Superman non ci fa una gran bella figura (trama e effetti, oltrettutto, non lo aiutano proprio).
MEMORABILE: Le tre scene più pagliacce: Pryor che vola giù da un grattacielo con gli sci, Superman diventato cattivo e sempre Superman contro la donna robot.

Galbo 10/10/07 07:09 - 11348 commenti

I gusti di Galbo

Dopo i primi due episodi della saga del supereore volante che si basavano sostanzialmente sul rispetto per il personaggio e rappresentavano un riuscito omaggio al genere, la regia di Lester fa sì che in questo episodio (ed il trend continuerà nel pessimo quarto film) viri maggiormente sul genere commedia con tocchi di demenzialità. A ciò contribuisce (oltre alla regia) la scelta di ingaggiare per una delle parti di "cattivo" il celebre comico americano Richard Pryor, che finisce per monopolizzare il film relegando Superman ai margini della pellicola.

Fabbiu 27/05/08 09:58 - 1930 commenti

I gusti di Fabbiu

Lester ripropone il famoso superuomo, questa volta concentrandosi un po' di più sulla rappresentazione del lato umano (l'elemento più importante in ogni super eroe è il confronto con il suo non eroe) in modo che il nostro si troverà perfino a combattere contro se stesso. Il regista considera che anche il fumetto ha la sua tinta ironica e cerca di rappresentarla, cosicché il problema principale del film è che il muro tra commedia e fantastico è troppo sottile: ne risentono entrambi i versanti e il tutto lascia come un senso di delusione.
MEMORABILE: Superman prima storge la torre di Ppisa e poi la raddrizza.

Lovejoy 23/07/08 13:38 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Terzo, deludente capitolo della saga. Sceneggiatura che raschia il fondo del barile con il riciclaggio di un'idea ampiamente sfruttata in altri contesti (film, telefilm e fumetti vari). Il risultato finale è ridicolo, a dir poco deprimente, nonostante il buon cast messo a disposizione del regista (Vaughn; Pryor; Kidder; ovviamente Reeves). Lester può ben poco per salvare la baracca.

124c 8/01/09 18:16 - 2762 commenti

I gusti di 124c

Scomparso ogni riferimento al film di Richard Donner e alla trama di Mario Puzo, Superman si getta nella commedia per famiglie proponendo, sempre con la regia di Richard Lester, una pellicola che sembra un telefilm di lusso. Nessun criminale tratto dai fumetti, solo un comico, Richard Pryor, che ruba la scena a Christopher Reeve (che si sdoppia in buono e cattivo) e a Annette O'Toole nel ruolo di Lana Lang adulta. Robert Vaughn, ex-uomo dell'Uncle, sostituisce Gene Hackman come cattivo.
MEMORABILE: Lo scontro fra Clark Kent ed il Superman cattivo.

Belfagor 4/07/12 11:58 - 2621 commenti

I gusti di Belfagor

Questa volta il nemico di Superman è un affarista senza scrupoli che progetta una catastrofe planetaria al fine di speculare sul caffè. C'entrano anche la kryptonite sintetica e il doppio malvagio del nostro eroe. Lester decide di abbandonare l'aura epica dei primi due film per concentrarsi sull'aspetto più leggero e comico, ma l'operazione non riesce, anche per colpa di una produzione all'insegna dello spreco. L'ambiente si rivela adatto più al comico Pryor che non al protagonista Reeve.

Rambo90 11/07/13 00:47 - 6318 commenti

I gusti di Rambo90

Non mi è dispiaciuto: fatta eccezione per la ridicola sequenza che accompagna i titoli, è una buona pellicola di genere, con molta più ironia del solito e il simpatico innesto di Richard Pryor (che spesso ruba la scena a Superman). Reeve ha anche l'occasione per interpretare un Superman cattivo, dando prova di bravura; la Kidder invece è ingiustamente relegata in un ruolo marginale a favore di un'insipida O'Toole. Comunque il divertimento non manca.
MEMORABILE: Superman VS Clark Kent.

Raremirko 27/01/14 00:34 - 510 commenti

I gusti di Raremirko

Rivisto in blu ray mi ha lasciato la stessa impressione di quando lo vidi in tv tempo addietro: mancanza di idee, mancanza del grande Gene Hackman, mancanza di un vero collegamento con i primi due film (e difatti il buonissimo Superman di Singer ripartirà proprio dalla fine del secondo episodio). A vedere si lascia vedere, Reeve è sempre bravo, l'elemento dell'informatica era per i tempi abbastanza originale e innovativo, ma i precedenti stanno, in tutti i sensi, su altri pianeti. A malapena discreto, ma comunque meglio del quarto episodio.
MEMORABILE: Il finale pirotecnico; La casa di Vaughn.

Mutaforme 19/05/14 13:38 - 392 commenti

I gusti di Mutaforme

Superman contro Superman: l'idea non era così malvagia, ma la realizzazione lascia parecchio a desiderare. Siamo di fronte a una commedia anni 80 piuttosto che a un film di fantascienza e probabilmente è meglio così, dato che i pochi momenti di science-fiction sono i più patetici. Qualcosa da salvare comunque c'è: l'umorismo di Pryor e la buonissima interpretazione di Reeve. Scadenti invece gli effetti. Per fan.

Almicione 14/02/15 14:06 - 765 commenti

I gusti di Almicione

Già col secondo episodio la qualità era diminuita, ma con questo ci si avvicina sempre più al fondo. Una pessima introduzione che vuole essere comica ma non lo è ci introduce a un film affetto grossomodo dallo stesso difetto, riuscendo raramente a strapparci un sorriso. La trama è poco avvincente, le poche scene sentimentali disgustose; inspiegabili alcune scelte come lo sdoppiamento di Superman e la bionda che legge Kant. Insomma, tra personaggi e apparecchi propri di un film di James Bond lo spettatore non può che annoiarsi. Male!

Rigoletto 9/07/16 20:57 - 1506 commenti

I gusti di Rigoletto

Se il secondo film aveva dato sfogo a una componente comica, nel terzo capitolo si spinge sull'acceleratore: bruciato Hackman, viene chiamato Pryor, abilissimo in tutte le scene in cui appare. Pur essendo parte di una serie, troverà maggiore apprezzamento da parte dello spettatore se verrà considerato come film a sé, in modo da evitare confronti. Tutto sommato non spiacevole. Ottimo, come sempre, Reeve.

Vito 30/03/18 18:14 - 639 commenti

I gusti di Vito

Non si capisce se è un film di Superman o una commedia con Richard Pryor. Lo stesso Reeve si lamentò col regista Lester perché concedeva sempre più spazio a gag e battute del comico afroamericano sul set. Manca pure la Kidder, qui sostituita dalla O'Toole che fa Lana Lang. A salvare il film rimangono lo scontro tra Superman buono e malvagio e la battaglia finale col supercomputer senziente. Vetta del trash: Superman che raddrizza la Torre di Pisa!

Ryo 7/03/19 23:26 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Il terzo capitolo dell'uomo d'acciaio perde ogni parvenza di serietà. Deludente virata verso la commedia demenziale che non funziona nemmeno un po' e riesce a irritare quasi sempre. Il grande Richard Pryor era un signor comico, per carità, ma qui, seppur bravo, risulta fastidiosamente fuori luogo. Il villain principale è ridicolo e le sue motivazioni fan ridere. Lois Lane viene relegata a comparsa, la sceneggiatura è infantile e la regia cartoonesca. Colossale presa in giro di Superman.
MEMORABILE: I momenti più trash (Superman malvagio che compie azioni malvagissime: spegnere la fiaccola olimpica e raddrizzare la torre di Pisa).

Minitina80 26/04/19 21:02 - 2304 commenti

I gusti di Minitina80

L’innesto di Richard Pryor presuppone un cambio di registro non indifferente e l’inizio in stile comico dà immediatamente l’idea di cosa ci si deve aspettare. Nulla da eccepire, se non fosse per uno scritto ridicolo che riduce il tutto a una sciocchezza. Per funzionare è necessario considerarlo come un film di Pryor, in quanto Reeve è relegato a un ruolo quasi secondario e poco incisivo, in generale anche svilente. Per il resto non mancano le consuete buone azioni portate a termine da Superman per compiacere il personaggio.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Xtron • 11/08/15 18:54
    Servizio caffè - 1829 interventi
    Esiste il dvd Warner Bros

    Audio italiano-inglese-francese
    Sottotitoli vari tra cui l'italiano
    Formato video 2.35:1 anamorfico
    Durata 1h59m54s
    Extra Making Of, Scene eliminate, trailer, anteprima videogioco

    Immagine a 15:06

    Ultima modifica: 12/08/15 08:23 da Zender