LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/08/08 DAL BENEMERITO SCHRAMM
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Schramm 2/08/08 12:10 - 2414 commenti

I gusti di Schramm

Il (dato di partenza del) pur riprovevole Cell di King sta facendo scuola e mietendo plagi e cloni a go-go. Brutti, pazzesco a dirsi, anche più del libro. Ancor più pazzesco è che sto cripto-remake di Impulse misto The crazies si son messi addirittura in tre a scriverlo e a dirigerlo, riuscendoci poco e male ed evidentemente convinti che lo spettatore sia sempre e comunque un babbeo ad alto tasso di turlupinabilità. Script-emmenthal annacquato da inserti umoristici opportuni quanto i testimoni di Geova di prima mattina. Vien quasi nostalgia di E venne il giorno, ed è tutto dire. Disastro su tutta la linea.

Undying 18/10/08 17:17 - 3840 commenti

I gusti di Undying

A questo punto vien da cercare la rarità, ovvero il film basato su un romanzo di Stephen King che possa dirsi non tanto capolavoro, ma almeno riuscito. Eh, sì: perché The Signal lamenta, di fondo, tutti i difetti (che di pregi non v'è ombra) dei lungometraggi ispirati alle tediose, lunghe, prolisse banalità kinghiane. Sarò un eretico (e magari per questo pure odiato) ma il plagio qua è evidente: si attinge dal già mediocre Impulse e ci si aggiunge un pizzico de La Città Verrà Distrutta all'Alba. Tutto a danno dello spettatore che credeva di trovarsi di fronte a un prodotto moderno e originale.
MEMORABILE: Il personaggio novello esperto di scienze indecifrabili, con carta stagnola in testa: escamotage che lo protegge da radiazioni ad effetto demenziale!

Daniela 8/05/09 16:46 - 9376 commenti

I gusti di Daniela

Un'unica storia, ma divisa in tre segmenti ciascuno diretto da un diverso regista. Se il primo e l'ultimo, pur dignitosi, appaiono molto derivativi e quindi prevedibili, il segmento centrale - ambientato in un interno borghese nel quale una coppia matura sta ultimando i preparativi per una festa fra amici - risulta una piacevole sorpresa, fra tocchi di umorismo macabro e personaggi assurdi come il tizio che fornisce spiegazioni "scientifiche" del fenomeno, inanellando termini a casaccio. Niente da gridare al miracolo, ma film interessante.

Elsup 8/07/09 13:30 - 140 commenti

I gusti di Elsup

Pellicola divisa in tre parti concatenate tra loro, per questo horror fantascientifico decisamente splatter, grottesco e allucinato. La storia è forte, anche se non si capisce pienamente in tutte le sue parti, la violenza gratuita è fornita con una facilità sorprendentemente comica. Bello l'inizio, anche perché ti viene da dire: "Ma è il film giusto?"

Blobbvideo 14/07/09 13:13 - 1 commenti

I gusti di Blobbvideo

La visione di questo film mi ha piacevolmente sorpreso: estremamente semplice, per niente pretenzioso, per niente cervellotico, anzi molto modesto e per questo per il tipo di intrattenimento che cerco assolutamente leggero e divertente. Lo consiglio per chi cerca un po' di splatter, un pizzico se vogliamo di fantascienza, azione e perché no anche un po' di humor. Consumo molti dvd (sono gestore di una videoteca) e ritengo molti titoli più blasonati e pubblicizzati decisamente molto più scarsi di questo "the signal". Mi permetto di segnalarlo come "cult".

Brainiac 2/02/10 17:13 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Ed è davvero un brutto segno, quando le scene comiche fanno inalberare e quelle orrorifiche strappano la risata. Nonostante il film sia stato confezionato negli states, segue la scriteriata mania della perfida Albione di mascherare a farsa ogni sceneggiatura, gettando ai cespugli d'autoctona ortica britannica anche le citazioni più miracolose. Così fra la notte dei rabbiosi dementi agita nell'incipit, il giorno degli sceneggiatori zombizzati dell'intermezzo, il ritorno dell'amena moda di distruggere le città all'alba e l'anarchia modello UK, si rimpiangono zio Tibia e l'horror nato in the USA.

Mdmaster 7/12/10 15:36 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Non così terrificante come lo dipingono in molti. E' sì un horror allegramente disfunzionale, ma con una parte centrale (o secondo episodio che dir si voglia) piuttosto riuscita e divertente, capace di catturare lo spettatore. Peccato che il resto sia la fiera dello scontato e già visto e ulteriormente depresso da un cast non brillante e da un ritmo indeciso tra il blando e il frenetico. Finale prettamente imbecille. Visto e dimenticato in fretta; speriamo che King non se ne abbia troppo a male...

Puppigallo 19/04/14 18:21 - 4508 commenti

I gusti di Puppigallo

L'idea di base è solo un pretesto per mostrare un manipolo di sciroccati, che vivono tra realtà e allucinazione a causa di un misterioso segnale. Cosa che non basta a realizzare una buona pellicola, a meno che non si sia un regista con i controcosiddetti; e non è questo il caso. Gli attori non sono certo eccelsi e le situazioni tendono a ripetersi, visto che il filo conduttore è la pazzia che il segnale risveglia, confondendo la mente e facendo compiere nefandezze varie. Si può anche vedere, ma non lascia il segno, navigando nella mediocrità, con pennellate di violenza quasi caricaturale.
MEMORABILE: "Hai appena tenuto una conversazione con una testa mozzata"; Il disinfestatore spruzza l'insetticida negli occhi e in bocca alla poveretta interrogata

Rufus68 5/11/16 21:10 - 3079 commenti

I gusti di Rufus68

Classico fantahorror dei nuovi tempi. Non che sia mal fatto; manca, tuttavia, d'ogni riferimento simbolico, politico, archetipico. È una chiassosa ed esagitata sequenza di cruenti accadimenti, neanche originali, a metà fra il videogioco e il videoclip, organizzati con stile lambiccato in modo da simulare una inesistente complessità. E le presunte accensioni grottesche sono, in realtà, solo goliardate. Interpreti, al solito, anonimi.

Anthonyvm 3/08/20 15:31 - 1919 commenti

I gusti di Anthonyvm

Pur partendo da un soggetto derivativo (da una parte richiama Impulse e La città verrà distrutta all'alba, dall'altra si rifà alle demonizzazioni tecnologiche tipiche di tanti horror), il film si mantiene curioso giocando su montaggi alternati, allucinazioni e salti temporali, ma soprattutto grazie a un inaspettato e non disprezzabile sottofondo umoristico in stile L'alba dei morti dementi, che irrompe prepotentemente nella tranche centrale regalando un paio di buone gag. Un po' di splatter per accontentare i gorehound e il gioco è fatto. Niente di speciale, ma del tutto godibile.
MEMORABILE: La pompetta per palloncini nel collo; L'amico sesso-dipendente che ammette di aver avuto una storia con un cane; La testa mozzata riportata in vita.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Undying • 26/03/09 16:51
    Scrivano - 7630 interventi
    Anche questo pessimo lavoro, ispirato da un brutto racconto di Stephen King, presto sarà disponibile (per l'acquisto) in DVD.

    A distribuirlo ci pensa la One Movie, che non fornisce altre indicazioni se non la data di rilascio, ovvero il 6 maggio.
  • Discussione Blobbvideo • 10/06/09 18:57
    Stagista - 1 interventi
    Francamente mi aspettavo di trovare già dei commenti....Un film assolutamente da non sottovalutare,anzi assolutamente da vedere.La trama è di quanto più semplice si possa raccontare:Tramite i mezzi di comunicazione video,viene trasmesso un segnale subliminale che frigge il cervello inducendo ogni essere umano alla follia omicida .
    Sì tutto quà,può sembrare scarno e banale,ma vi posso assicurare che hanno lavorato bene;certo niente di eccezionale,ma intelligentemente modesto,sintetico ma genuino,lineare ma costante,ed un finale che io...ho gradito .Quasi un Cult...quasi.
  • Discussione Zender • 11/06/09 10:32
    Consigliere - 43501 interventi
    Non capisco... Commenti ce ne sono 3, e si va dall'1 e mezzo al 3. Significa che inosservato non è passato...
  • Discussione Undying • 27/11/09 10:47
    Scrivano - 7630 interventi
    Schramm ebbe a COMMENTARE:
    (...)
    ... sto cripto-remake di Impulse misto The crazies si son messi addirittura in tre a scriverlo e a dirigerlo, riuscendoci poco e male ed evidentemente convinti che lo spettatore sia sempre e comunque un babbeo ad alto tasso di turlupinabilità. Script-emmenthal annacquato da inserti umoristici opportuni quanto i testimoni di Geova di prima mattina


    Concordo su tutta la linea, e mi permetto di mettere in rilievo questa sincera opinione!
    Ultima modifica: 27/11/09 10:47 da Undying