LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/06/08 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 14/06/08 15:38 - 5123 commenti

I gusti di Herrkinski

Dopo un piccolo terremoto, in un paesino americano di quelli dove non succede mai niente, la gente comincia ad avere comportamenti sempre più perfidi, violenti e incontrollati, fino a quando l'intera popolazione degenera completamente nella perversione e nell'omicidio. Una ragazza cercherà di scoprire cosa sta succedendo ai suoi compaesani. Ottimo thriller a sfondo fanta-ecologico, ricco di sequenze di notevole impatto, discretamente originale e non privo di una certa morbosità che in questo caso funziona alla grande. Niente male!
MEMORABILE: Parecchie scene memorabili: i bambini che cercano di dar fuoco alla protagonista nel garage, lo sceriffo che spara con un fucile ad un ragazzino...

Buiomega71 15/12/10 21:31 - 2261 commenti

I gusti di Buiomega71

Dopo La città verrà distrutta all'alba, il miglior "contagion movie" mai girato. In un paesino americano hanno contaminato la falda acquifera e gli abitanti danno di matto, prima sbraitando e inveendo, poi passando alle vie di fatto. Sicuramente il miglior film dell'inglese Graham Baker, reduce dal terzo episodio su Damien Thorne, Conflitto finale. Tra gli interpreti un giovanissimo Bill Paxton. Un film da riscoprire assolutamente. Da una vita non passa più in tv.
MEMORABILE: Il tiro al bersaglio da parte dello sceriffo su alcuni ragazzini, incitato dalla folla!

Mco 18/12/11 23:26 - 2149 commenti

I gusti di Mco

Se ne parla troppo poco. Eppure ti resta negli occhi e nella mente anche a grande distanza dalla visione, per un quid che ti entra come le sostanze chimiche della pellicola nel latte: l'impulso conseguente è quello di rivederlo. Matheson e la Tilly che si prendono come bestie in calore davanti alla casa di lei, la vecchietta che dà di matto in banca, lo sceriffo che spara a un bambino, inusitate espressioni volgari di apparenti perbenisti. Ma dove mai si era vista tale lucida follia?! Forse sono stato contaminato anch'io...

Pumpkh75 26/03/13 20:36 - 1313 commenti

I gusti di Pumpkh75

Ci si trova un po’ sonnacchiosi, quasi annoiati, di fronte alla cittadina che mantiene la sua immobilità di fronte alla follia che pian piano entra nelle case. Le stille di terrore però vengono distillate poco a poco, si insinuano come radici del terreno, lasciando un progressivo senso di disagio e lasciando nella bocca un sapore di gran film senza averlo però assaporato. Diverse scene da uppercut, ottima la virginale (all’epoca...) Meg Tilly. Da riscoprire.
MEMORABILE: Il bimbo in fuga e lo sceriffo; I bambini piromani della fattoria.

Digital 13/10/14 18:24 - 1119 commenti

I gusti di Digital

In una piccola cittadina degli States, dopo un terremoto di lieve entità gli abitanti iniziano a dar di matto, compiendo gesti sempre più agghiaccianti. Scriteriatamente snobbato dai più, si tratta invece di un thriller coi controfiocchi. Il tema del contagio non è dei più nuovi, ciononostante viene sfruttato abilmente da Graham Baker il quale ci trascina gradatamente in una psicosi dove sceriffi fucilano senza pietà, dottori provocano la morte dei propri pazienti e imberbi fanno giochi altamente pericolosi. Recuperatelo quanto prima!

Nicola81 11/03/18 23:09 - 1952 commenti

I gusti di Nicola81

Buon fantathriller di matrice ecologista, che tuttavia non riesce a esprimere tutte le sue potenzialità. Il crescendo di follia che colpisce gli abitanti del paese (la solita ambientazione rurale tanto cara al cinema americano) è molto ben calibrato, la tensione che si respira in alcune sequenze è tangibile, ma su tutto aleggia un senso di incompiutezza che si riflette soprattutto in un finale che indubbiamente colpisce per la sua tragicità, ma che non scioglie i nodi al meglio. Ottima prova di Meg Tilly, diligenti gli altri.
MEMORABILE: I bambini piromani; Lo sceriffo che spara all'impazzata.

Il ferrini 26/10/18 23:59 - 1680 commenti

I gusti di Il ferrini

Fantascienza ma neanche troppo. Dialoghi all'osso e messa in scena mirabile per un film che ha alla base un'idea tanto semplice quanto efficace. Ci si trova spiazzati di fronte a scene disturbanti, come quella di un anziano che improvvisamente si mette a orinare sulle auto, per non dire dello sceriffo che ammazza brutalmente un bambino, scena che perfino oggi sarebbe coraggioso girare. I tempi sono dilatati ma l'atmosfera rarefatta accentua ancora di più le bizzarrie. Uno dei primi ruoli per Paxton.

Anthonyvm 3/08/20 15:30 - 1919 commenti

I gusti di Anthonyvm

Quasi una rielaborazione in piccolo de La città verrà distrutta all'alba (non mancano suggestioni incestuose), che evita gli apocalittismi romeriani e fornisce un ritratto di follia paesana intimo e disturbante, dalle parti de L'invasione degli ultracorpi, ma assai più crudele. Sequenze efficacemente fastidiose (dal tizio che si spacca le dita allo sceriffo che spara ridendo a un bambino) si rincorrono in un clima glaciale e sorprendentemente cupo, fino alla nerissima conclusione. Ottime musiche e cast degno di nota, dalla Tilly di Psycho II a un giovanissimo Paxton. Da riscoprire.
MEMORABILE: Gli amplessi in pubblico al bar; Il dottore che comprime sadicamente il tubo del respiratore; I bambini piromani, degni di Serrador; Il diserbante.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Buiomega71 • 28/01/13 10:40
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Direttamente dalla collezione privata di Buiomega71, la vhs De Laurentiis Ricordi Video

    Durata effettiva: 1h, 27m e 34s

    Ultima modifica: 29/07/14 18:53 da Buiomega71
  • Curiosità Buiomega71 • 30/07/14 17:16
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Direttamente dall'archivio privato di Buiomega71, il flanetto di Tv Sorrisi e Canzoni della Prima Visione Tv (Luglio 1988) di Impulse

  • Discussione Buiomega71 • 11/06/15 17:18
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Per rispondere a Schrammy e Ruber, vedere sezione home video e curiosità
  • Discussione Herrkinski • 11/06/15 17:39
    Scrivano - 2294 interventi
    Il che conferma anche il mio ricordo di averlo visto su una rete RAI, anche se io devo averlo visto pochi anni più tardi su Rai 1 o 2.
  • Discussione Schramm • 11/06/15 17:55
    Risorse umane - 6710 interventi
    buio sapresti mica risalire alla data della prima tv? io ricordo di averlo visto tra l'86 e l'88, possibile?
  • Discussione Buiomega71 • 11/06/15 18:00
    Pianificazione e progetti - 21885 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    buio sapresti mica risalire alla data della prima tv? io ricordo di averlo visto tra l'86 e l'88, possibile?

    In tv (prima visione) lo hanno dato nel Luglio del 1988 (vedi flanetto in curiosità)
    Ultima modifica: 11/06/15 18:00 da Buiomega71
  • Discussione Schramm • 11/06/15 20:30
    Risorse umane - 6710 interventi
    grazie, mi sa che allora devo averlo visto in vhs almeno un annetto prima. a onor del vero ricordo molto poco del film, solo un paio di scene di gente cui dà di volta il cervello, una tipa con le forbici, credo c'entrasse qualcosa l'acqua. ne avevo anche la locandina, ma ricordo che mi deluse assai. non l'ho mai più rivisto da allora, quasi quasi lo cerco per un appello...