Showgirls

Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/02/07 DAL BENEMERITO STUBBY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 28/02/07 00:32 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Elizabeth Berkley, dopo il successo di Bayside School (telefilm per teenager), approda in qualità di protagonista in questo film drammatico, condito con scene molto erotiche. Qualche spunto interessante ci sarebbe, ma è proprio poca cosa. A parte le grazie della protagonista e di Gina Gershon, quello che resta da salvare sono un paio di scene ben girate che rimangono impresse per la loro crudezza. Si può passare oltre.

Undying 21/10/07 03:08 - 3819 commenti

I gusti di Undying

Si stenta a credere che a firmare questo blando pseudo-erotico possa essere stato quel Paul Verhoeven che ha siglato, in precedenza, la regia di Robocop. Il film non brilla per sequenze particolarmente efficaci e, anzi, dopo la prima mezz'ora mostra tutti i suoi limiti. La storia non è banale, come non lo sono i dialoghi, ma il tutto induce in un profondo e inevitabile stato di torpore... Soporifero ai massimi livelli.

Lovejoy 30/12/07 20:41 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Dal regista e dallo sceneggiatore di Basic Instic, un altro perdibilissimo film. E in questo caso non c'è nulla che valga la pena di salvare. Né la regia di Verhoeven, a dir poco mediocre, né la trama (totalmente inesistente), né il cast, probabilmente uno dei peggiori della storia. E le scene calde non sono meglio del film precedente. Imbarazzante.

Gugly 11/02/08 11:33 - 1040 commenti

I gusti di Gugly

Film erotico che paradossalmente fa passare la voglia di qualsiasi velleità personale allo spettatore... Se la regia può (forse) apparire non proprio sciatta, la storia ed i personaggi non sono trattati nemmeno con un minimo di ironia, ipotesi che avrebbe potuto rialzare il film dal basso livello in cui si colloca. Peccato, perché la storia in sè (scalare il successo a qualsiasi costo) non era male. Finale imbarazzante.

Homesick 21/09/08 09:13 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Fastosamente kitsch. La rivalità tra primedonne rimanda a Eva contro Eva ma - benchè il ritmo non manchi - Verhoeven non pare certo interessato agli affrettati sviluppi narrativi, peraltro interrotti ex abrupto da un finale appiccicato. Anche l'indagine del sordido mondo dei night-clubs a luci rosse e del suo sottobosco di arrivisti, depravati, sfruttatori, cocainomani, puttane e papponi, è solo uno sfondo animato per allestire sontuosi musical erotici con i nudissimi corpi della determinata Berkley e della lubrica Gershon. Il film si esaurisce tutto nella sua esteriorità.

Matalo! 22/09/08 20:52 - 1371 commenti

I gusti di Matalo!

Eva contro Eva ripetuto per l'ennesima volta, immerso in una fotografia scintillante e corpi levigati perfetti per un afterhours nelle tv private con telefoniste. La Berkeley è una bellezza cavallina che all'epoca mi garbò molto. McLachlan si aggira sperduto in questo carosello di lustrini dimostrando che non vale una cicca come attore. Verheoven e Ezstheras volevano fare i furbi; me li immagino scrivere il film strofinandosi i palmi delle mani. Ma non ebbe tutto questo successo. Troppo brutto e antipatico.

Daidae 15/02/09 19:41 - 2874 commenti

I gusti di Daidae

Non riesco a credere che Atto di forza, Robocop e codesta porcheria siano dello stesso regista. Battute squallide ("hai una scopa nel..."), scene erotiche leggere e banali (quella tra la Gerson e la Berkley è penosa). Vicenda banale, ambientazioni così così: deludente e noioso.

Cotola 16/02/09 22:49 - 8109 commenti

I gusti di Cotola

Dopo le prime prove registiche (in parte non prive di elementi interessanti e stimolanti) Verhoeven è divenuto gradualmente uno dei registi più volgari esistenti sulla scena cinematografica. Questo film ne è la conferma: ridicolo, imbarazzante e per nulla erotico. All'epoca fu preceduto da un battage pubblicitario senza precedenti: prometteva scandalo e sesso a tutta forza. In realtà non c'è alcuna traccia di tutto ciò. Fuffa e null'altro. Ignobile e perciò da evitare.

Belfagor 12/11/09 15:21 - 2645 commenti

I gusti di Belfagor

Cosa ci fa un attore come Kyle MacLachlan in un film del genere? Una trama quanto mai pretestuosa, vicende banalissime e scene senza la minima carica erotica. Di chi è la colpa? Dello strapagato Eszterhas o dell'ingenuo Verhoeven? Qualunque sia la risposta, il risultato non cambia. Questo è uno dei pochi film per i quali il Davinotti dovrebbe introdurre il voto "bomba" al pari della Guida Maltin.
MEMORABILE: L'incredibile furia della Berkeley nello spremere il ketchup sulle patatine fritte. Probabilmente la scena più espressiva di tutto il film.

Galbo 13/11/09 14:34 - 11727 commenti

I gusti di Galbo

Frutto dell'accoppiata Joe Eszterhas-Paul Verhoeven, già artefici del grande successo di Basic Instinct, queato film è decisamente il meno riuscito del regista olandese. Si tratta di una sorta di soft porno con ambizioni di dramma morale sulle arrampicate sociali e carrieristi che fallisce su tutta la linea ed è fastidiosamente moraleggiante nel finale.

Paul Verhoeven HA DIRETTO ANCHE...

Jena 29/01/11 21:05 - 1352 commenti

I gusti di Jena

Troppo furore, contro Showgirls... Il piede è talmente calato sull'acceleratore da far risultare il film divertente, una trucida baracconata in pieno stile Verhoeven, con il solito umorismo sarcastico e sordido. Il film è molto misogino (ma come certe donne facciano carriera lo si è visto e come siano gli uomini lo sappiamo tutti). Per il resto alcune parti sono di una tale sfrontatezza trash (pensiamo al finale) da meritare considerazione. Eppoi la Berkley è di una bellezza disumana...

Buiomega71 27/01/11 21:37 - 2496 commenti

I gusti di Buiomega71

Non me la sento di massacrare un Verhoeven così sordido e beffardo. Il suo film meno riuscito, per me, rimane L'uomo senza ombra. Ho letto Showgirl come una specie di remake di Kitty Tippel: al posto dell'Olanda dell'800 la Las Vegas tutta colori e lustrini e la Berkley farà fortuna, passando dalle stalle alle stelle, propio come fece la van De Ven. Certo Kitty Tippel è un capolavoro, questo un divertissement, ma non tanto orribile come si dice. In alcuni passaggi non è proprio gran cosa, ma è verhoeviano puro in alcuni momenti "forti". Godibile.
MEMORABILE: Il furioso pestaggio/stupro di un vip alla sua fan (amica della Berkley) nella camera da letto: puro distillato verhoeviano.

Luchi78 11/01/12 17:18 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Film stroncato nettamente dalla critica. Effettivamente si presenta come un prodotto che prende diverse toppe nonostante una confezione non malvagia (la mano di Verhoeven si nota). La Berkley, ad esempio, è bella da morire e nelle scene erotiche si fa notare, ma come personaggio sembra una macchietta, eccessivamente nevrotica e poco credibile. Per non parlare per la fissa del balletto, tale che appena vede accennare due passi lei li ripete ovunque e con chiunque si trovi. Kitsch da morire, emblema della decadenza Anni Novanta.
MEMORABILE: Toppa nella sceneggiatura clamorosa: ragazza appena violentata si riversa barcollante e sanguinante nel bel mezzo di un party... mah!

Mutaforme 11/05/12 10:39 - 398 commenti

I gusti di Mutaforme

Opera che ha ricevuto molte critiche e bocciature, ma a mio avviso esagerate. Va guardato senza pensarci troppo, con la mente rilassata e senza badare troppo ai dettagli della sceneggiatura. A queste condizioni risulta un film che racconta storie di belle ragazze, alti e bassi del mondo dello spettacolo e che tutto sommato può funzionare. Finale pessimo.

Jandileida 18/11/12 01:04 - 1353 commenti

I gusti di Jandileida

Alcuni degli amplessi più ridicoli della storia del cinema condiscono questa risibile pellicola di Verhoeven: non si sa veramente dove sbattere la testa guardando una storia banalissima che eccita come vedere qualcuno che si lava le mutande nel lavandino di casa mentre si taglia le unghie dei piedi. Lustrini sparsi a piene mani, dialoghi scritti da qualcuno in preda al delirium tremens e a mille miglia dalla prima boccia di Macallan disponibile, attori inutilmente oltre le righe. Pomposo e anaironico. Da evitare accuratamente.

Zardoz35 24/08/14 13:04 - 264 commenti

I gusti di Zardoz35

Verhoeven disegna una Las Vegas brutale, bugiarda e sordida ma, al di là delle forse eccessive critiche dei media, non azzecca in pieno la trama, che partiva da spunti interessanti. Scene ad alto erotismo, corpi quasi perfetti, ma protagonisti che fanno flop. La iper-nevrotica Berkley si è forse giocata una futura luminosa carriera, MacLachlan sembra un burattino, la Gershon forza troppo la sua parte lesbo. Non manca il ritmo per due ore filate, ma si poteva fare senz'altro meglio.
MEMORABILE: La visita alla Berkley della finta madre, una donna volgarissima accompagnata dal sempre valido Davi, padrone di un locale lap dance di bassa lega.

Pinhead80 21/10/15 15:29 - 4171 commenti

I gusti di Pinhead80

Questa di Verhoeven è un'opera che ha deluso tanto e tanti (compreso il sottoscritto) perché manca totalmente degli elementi che hanno caratterizzato gli esordi del regista olandese. Tutto appare falso come una banconota del Monopoli e la sceneggiatura è lì a raccontarci una storia banale che non sa proprio di niente. Anche l'erotismo (puramente voyeuristico) è sciatto e si riflette unicamente nel corpo lucidato a dovere della prorompente Berkley. Una delusione totale che francamente non mi sarei aspettato. Bocciato in pieno.

Gippal 21/02/17 20:50 - 89 commenti

I gusti di Gippal

Un film dall'inizio promettente si trasforma in un film senza capo né coda. Ci troviamo quasi immediatamente trasportati in un vortice di trash senza precedenti, come se la sceneggiatura fosse stata scritta veramente male. Non un senso, non delle buone scene, solo quale coreografia risulta godibile. Non sorprende che fu un disastro al botteghino e nettamente stroncato dalla critica. Non si può salvare nemmeno il salvabile.

Mickes2 5/06/20 21:41 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Difficile giudicare (bene) un film che vorrebbe avere alte pretese (descrivere l’arrivismo, il mondo sommerso della vita notturna, i risvolti traumatici di una vita fatta di stenti) ma basa il 90% dei suoi obiettivi su balletti discretamente coreografati e psicologie un tanto al chilo, in cui fa stranissimo vedere un MacLachlan quasi disorientato da tutte quelle bellezze femminili. Una rivalità tra donne che sfuma, resa interessante a piccole dosi da una Berkley in parte e molto sensuale. Raffazzonato. 

Thedude94 14/06/20 12:30 - 749 commenti

I gusti di Thedude94

Film da dimenticare di Veerhoven, che si salva solo per pochissime componenti tecniche come la regia e la fotografia ma che presenta una sceneggiatura imbarazzante, mediocre e con poche cose interessanti. La recitazione è scadente e sopra le righe, anche le nudità risultano buttate a casaccio senza un motivo davvero plausibile. Cliché inutili, personaggi che non emozionano e una carrellata di show dance che in alcuni momenti tocca punte altissime di trash orrido. Non la cosa migliore da vedere, in generale.

Alan Rachins HA RECITATO ANCHE IN...

Daniela 26/06/21 01:14 - 10916 commenti

I gusti di Daniela

A Stone era bastato accavallare e scavallare le gambe per diventare una icona cinematografica, mentre la povera Berkley ce la mise tutta mostrandosi generosamente col risultato di rovinarsi per sempre la carriera. Non fu tutta e solo colpa sua: in Basic Instinct la pochezza dello script era in parte mascherata dall'impianto thriller, mentre qui la storia della showgirl del titolo viene proposta per quello che è: uno pseudo-porno d'autore con sequenze che vorrebbero essere erotiche e/o morbose ed invece risultano fastidiosamente patinate in alcuni casi, imbarazzanti in altri.

Capannelle 18/10/21 08:55 - 3954 commenti

I gusti di Capannelle

C'era qualcosa nel personaggio della Berkley ma dopo due ore sembra che il regista non abbia voluto svilupparlo e, a parte una elementare denuncia dello star system, abbia puntato solo sul lato fisico/trasgressivo a uso e consumo di una platea di guardoni arrapati. Incontriamo anche gelosie femiminili, simboli del successo, moraline da quattro soldi sul carrierismo ma il tutto senza adeguata scrittura e con personaggi bidimensionali diventa troppo ripetitivo, tanto che etichettare "Showgirls" come controverso risulta quasi un complimento.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Kanon • 8/09/15 15:50
    Fotocopista - 821 interventi
    Di recente l'ho rivisto pure io. A parte, anche qui, i ridicoli tagli di Iris (o Mediaset che dir si voglia) m'è sempre parso un filmetto subordinato ad una tesi di fondo condito con un po' di poppe & kooli noody per fare scandalo (nel '95 credo potesse farlo ancora).

    Spielberg un film così neanche con la mano sinistra lo avrebbe creato. Parlando di Verhoeven, preferisco persino (il pur rimaneggiato) "starship troopers" a questo.
    Ultima modifica: 8/09/15 15:59 da Kanon
  • Discussione Raremirko • 8/09/15 15:56
    Addetto riparazione hardware - 3770 interventi
    Il film veniva preso in giro pure in un trailer di Scream 2.
  • Discussione Buiomega71 • 8/09/15 19:25
    Pianificazione e progetti - 23327 interventi
    Difficile che Verhoeven faccia ciofeche, ma se proprio L'uomo senza ombra e cento volte peggio di Showgirls.

    Non sarà memorabile o il film della vita. ma se preso come remake di Kitty Tippel (perché il plot, con le sue dovute differenze, e più o meno lo stesso) ha il suo perché

    E la scena della fan fatta stuprare dal cantante rock dai suoi "gorilla" è Verhoeven puro e crudo.

    Poi mi sfugge il paragone con Spielberg, visto che e cinema che non e di certo nelle sue corde

    Già me lo vedo il buon Steven alle prese con tette e culi! :)
    Ultima modifica: 8/09/15 21:38 da Buiomega71
  • Discussione Ruber • 9/09/15 00:25
    Contratto a progetto - 9086 interventi
    Concordo ancora una volta con Buio che su questo film mi pare sia l'unico (a guardare i commenti) che abbia espresso un parere favorevole al film come aveva già scritto nella sezione home video.


    @Cotola: ho scritto uno "Spielberg qualsiasi" nel senso che se magari lo avesse diretto un "grande" regista, uno che piace alla critica forse non avrebbe ricevuto lo stesso trattamento.

    Il discorso del boicottaggio tiene eccome altrochè. Certo fu molto pubblicizzato e vero, (qualche scena al tg fece anche scandalo!) ma mi chiedo come mai alla premiere andò tutto liscio e poi scatenarono l'inferno? Tutto questo anche alla luce della rivalutazione confermata da molti ctici e registi negli ultimi anni, e anche guardando le vendite del dvd/br che sono andate molto bene.

    https://en.wikipedia.org/wiki/Showgirls
  • Homevideo Ruber • 13/01/19 23:03
    Contratto a progetto - 9086 interventi
    Non comprate il dvd della CG, che come extra non ha praticamente nulla se non il trailer e le solite schede cast, dovete prendere quello della 01 che come extra ha il making of sulla realizzazione del film.
  • Discussione Michdasv • 29/06/21 16:37
    Galoppino - 141 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Il film veniva preso in giro pure in un trailer di Scream 2.
    In effetti, in Scream 2 (dicembre 1997, due anni dopo Showgilrs del 1995), l'esperto di ogni regola canonica dei film horror Randy Meeks (Jamie Kennedy) finisce col parlare al cellulare con la voce del Serial Killer... il dialogo dovrebbe servire per dar tempo alla polizia per individuare il cellulare, ma - di fatto - offre un ulteriore occasione per affossare il film di Verhoeven.
    giovante Randy: "uh... allora.. Qual'è il tuo Horror preferito?"
    voce del killer: "Non mi troverete mai"
    giovante Randy: "Che t'importa? Falli divertire... [i poliziotti che lo cercano]. ... senti... come te la passi?"
    voce del killer: "Qual'è il tuo Horror preferito?"
    giovante Randy: "Showgirl. L'ho trovato spaventoso." (nei minuti successivi, per prendere tempo, Randy elenca alcuni veri titoli e nomi famosi del panorama Horror)

    E corrisponde al vero che il breve dialogo contro il film di Verhoeven era già contenuto nel trailer televisivo - diffondendosi ben oltre la classica platea di nicchia dei film horror.
    Ultima modifica: 29/06/21 16:38 da Michdasv
  • Discussione Raremirko • 29/06/21 20:15
    Addetto riparazione hardware - 3770 interventi
    Michdasv , o chi per esso, la prossima volta chiamatevi (per motivi vari non sempre vedo il sito e questa tua gustosa risposta l'avrei persa sennò, se non fosse stato per puro caso).


    Misteriosamente però il divertente dialog omi pare non ci sia nel mitico film di Craven...




  • Discussione Michdasv • 30/06/21 09:14
    Galoppino - 141 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Michdasv , o chi per esso, la prossima volta chiamatevi (per motivi vari non sempre vedo il sito e questa tua gustosa risposta l'avrei persa sennò, se non fosse stato per puro caso).


    Misteriosamente però il divertente dialog omi pare non ci sia nel mitico film di Craven...




    Scusami sono un principiante
    Su wikiquote in inglese il dialogo è riportato parola per parola, come quinto dialogo nella pagina.
    su youtube se scrivi "youtube scream 2 (scena 10/18)" ti esce il filmato. La parola "Showgirls" al minuto 2:10.

    Il trailer in italiano si vede molto sgranato ma l'audio è nitido, se scrivi "youtube scream 2 trailer ita", La parola "Showgirls" al minuto 1:50.
    il teaser in inglese, digitando "scream 2 teaser showgirls" (ancora più sgranato) ripropone la stessa battuta al minuto 1:52 (in entrambi i casi, conclude il trailer, e quindi rimane più impressa, rispetto alle urla o alle parole pronunciate dal poliziotto o dalle singole ragazze)
    non ho il dvd. Forse l'hanno espunta dal dvd? In ogni caso, quella telefonata ha un ruolo importante nella trama (e, indirettamente, anche nella trama di Scream 3), quindi potrebbero aver tolto la battuta ma non la scena.

    Ultima modifica: 30/06/21 09:15 da Michdasv
  • Discussione Raremirko • 3/07/21 21:34
    Addetto riparazione hardware - 3770 interventi
    Michdasv ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Michdasv , o chi per esso, la prossima volta chiamatevi (per motivi vari non sempre vedo il sito e questa tua gustosa risposta l'avrei persa sennò, se non fosse stato per puro caso).


    Misteriosamente però il divertente dialog omi pare non ci sia nel mitico film di Craven...




    Scusami sono un principiante
    Su wikiquote in inglese il dialogo è riportato parola per parola, come quinto dialogo nella pagina.
    su youtube se scrivi "youtube scream 2 (scena 10/18)" ti esce il filmato. La parola "Showgirls" al minuto 2:10.

    Il trailer in italiano si vede molto sgranato ma l'audio è nitido, se scrivi "youtube scream 2 trailer ita", La parola "Showgirls" al minuto 1:50.
    il teaser in inglese, digitando "scream 2 teaser showgirls" (ancora più sgranato) ripropone la stessa battuta al minuto 1:52 (in entrambi i casi, conclude il trailer, e quindi rimane più impressa, rispetto alle urla o alle parole pronunciate dal poliziotto o dalle singole ragazze)
    non ho il dvd. Forse l'hanno espunta dal dvd? In ogni caso, quella telefonata ha un ruolo importante nella trama (e, indirettamente, anche nella trama di Scream 3), quindi potrebbero aver tolto la battuta ma non la scena.

    Mica devi scusarti; il film è un cult della mia adolescenza che purtroppo non vedo da anni.

    Magari comunque la frase fu tolta.

  • Homevideo Capannelle • 18/10/21 08:59
    Scrivano - 2663 interventi
    La MGM realizzò anche l’edizione V.I.P. del DVD che comprendeva una benda nera, due bicchierini per drinking games, due copricapezzoli, un mazzo di carte, molti extra piccanti e un commento audio intitolato “Il più grande film mai realizzato”.

    Fonte Cineocchio