LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

TomasMilia 24/01/07 23:47 - 157 commenti

I gusti di TomasMilia

Il miglior film della coppia Pingitore-Franco. E’ una rivisitazione del più celebre Totò cerca casa. Le differenze dal prototipo sono notevoli, a partire dagli intenti del regista; però il film è piacevole proprio grazie a una serie di piccoli episodi incollati tra loro splendidamente. La comicità è più visiva che verbale. Bombolo è meno rozzo del solito e il suo amore segreto per la Mazzamauro è qualcosa di indescrivibile. Sembra un Romeo poco poeta molto macellaio. Divertenti le scene “burocratiche” e con Reder. Gli episodi al palazzo-carcere in periferia e nel tram sono tra i migliori.

Homesick 24/01/09 17:40 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Dall’isola Tiberina ai cassonetti, passando per case popolari, autobus in rimessa, cimiteri: una satira sulla piaga degli sfratti nell’Italia dei primi anni Ottanta condotta con la grossolanità e faciloneria di Pingitore e del Bagaglino, che comunque a loro modo riescono a divertire e a colpire il bersaglio. Aurighi i soliti Franco come cittadino vessato e Lionello, nonno sporcaccione.
MEMORABILE: Pippo Franco si finge pazzo suicida per non lasciare l’appartamento.

Daidae 29/01/09 08:13 - 2721 commenti

I gusti di Daidae

Divertentissimo anche se sul tema degli sfratti, specie oggi, è un po' difficile scherzare. Un ottimo Pippo Franco si vede sfrattare dal suo appartamento. Verrà imbrogliato ma chi la dura... Le gag sono stupende e gli attori ispiratissimi (da Lionello nei panni di un reduce al macellaio Bombolo per finire col becchino Cannavale). Pingitore-Franco è una garanzia, nel suo genere.
MEMORABILE: La telefonata "Scusi, è lei che cerca una casa affitto a equo canone?".

Cangaceiro 12/02/09 16:29 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Pingitore costruisce l'intero film sullo sfratto della famiglia Stroppaghetti rifacendosi alla serie di Fantozzi. Infatti sono presenti Reder e la Mazzamauro, ci sono vari "facci" e "vadi" e il cognome del protagonista viene storpiato di continuo. Il ruolo del disgraziato calza a pennello al bravo Franco, qui anche simpatica voce narrante. Il peregrinare dei malcapitati sollazza piacevolmente grazie anche a un cast di supporto con mille facce care: Di Pinto, Della Casa, Baccaro, Bombolo ecc. Si svacca appena un po' nell'ultima tappa con Cannavale.
MEMORABILE: Franco finto malato mentale che si butta dalla finestra.

Renato 21/02/09 12:01 - 1513 commenti

I gusti di Renato

Divertentissimo film di Pingitore, con un cast perfetto ed una storia semplice con molte gag ben sfruttate. Vediamo questa famiglia, già del tutto tv-dipendente in modo quasi preoccupante che viene sfrattata ed inizierà un vero e proprio viaggio da incubo nel vano tentativo di trovare un nuovo tetto. Troppe le scene da ricordare (quelle col "sor Maciste" Bombolo su tutte), ma citerei anche il finale, con una nota di tristezza non disprezzabile. Tra i migliori film del gruppo bagaglinesco insieme a Scherzi da prete.

Fabbiu 22/09/09 21:22 - 1927 commenti

I gusti di Fabbiu

Con un surrealismo quasi fantozziano Pingitore mette in moto una satira (molto poco raffinata a dire il vero) che ha il suo grosso punto debole nell'essere fin troppo ripetitiva. Il cast è al gran completo dei volti più noti del filone (ci sono anche una bravissima Merlini, un appariscente Baccaro e Martufello). L'incipit è una raffica di battute e trovate serrate ma il ripetersi del gioco degli sfratti tende a stufare, e il tutto si appiattisce con Cannavale e la casa vicino al cimitero. Piuttosto scorrevole e con buone battute.
MEMORABILE: Il Nonno: "So' tutti froci" (riferito ai cantanti di Discoring).

Harrys 12/03/10 15:05 - 680 commenti

I gusti di Harrys

Vagamente di denuncia sociale, sin dal titolo. Lo scapestrato Pippo Franco, con tre figli, moglie e padre a carico (rimarcato più volte), si barcamena tra un appartamento e l'altro (si fa per dire...) all'improbabile ricerca di una residenza "sicura", dopo esser stato brutalmente sfrattato dalla sua originaria abitazione e giustamente, direi (proprio per questo non si riesce completamente ad empatizzare col protagonista, indeciso tra il fantozziano e il monnezziano). Innocua commedia che ha dalla sua una discreta dose di caratteristi. **

Federico 22/09/10 17:48 - 37 commenti

I gusti di Federico

CULT! Senza dubbio il miglior Pingitore e, se escludiamo l'episodio di Ricchi Ricchissimi..., anche il migliore film interpretato da Pippo Franco. Come da tradizione pingitoriana la pellicola è pregna delle solite denunce sociali da quattro soldi miscelate con situazioni fantozziane, quindi niente di nuovo, ma nonostante questo le trovate per cercare casa, le scene con Bombolo e la bravissima Marisa Merlini, il cast di grandi caratteristi e comprimari come Reder e Cannavale, rendono questo titolo un piccolo cult della commedia italiana.
MEMORABILE: Bombolo/Sor Maciste che va a provare lo smoking a casa Stroppaghetti. La Mazzamauro che viene ripresa dalla Merlini. Le scene girate a Corviale.

Herrkinski 3/01/11 15:47 - 4969 commenti

I gusti di Herrkinski

Notevolissima commedia italiana a sfondo sociale, perfettamente inserita nel contesto storico (a cavallo tra anni '70 e '80) e caratterizzata da un cast che farà la gioia degli appassionati del genere; oltre al mitico Pippo Franco, qui in gran forma, troviamo infatti una gran varietà di caratteristi e comici ormai storici. La trama è ben sviluppata e il susseguirsi "iperbolico" delle disgrazie della famiglia Stroppaghetti è spassosissimo, ricordando da vicino certe cose di Villaggio dirette da Salce nello stesso periodo. Da riscoprire!

Mdmaster 21/09/11 09:47 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Discreta commedia italiana anni 80, il cui vero problema è l'affossamento proprio nell'ultima mezz'ora, perché la prima parte funziona: Pippo è divertente ma non esagerato, la Mazzamauro simpatica e Lionello spettacolare. L'arrivo di Bombolo fa solo decollare le cose, ma dopo l'episodio del Corviale la sceneggiatura finisce la benzina e resta poco. In ogni caso un film abbastanza garbato e senza cadute di stile, sicuramente più di quel che si possa dire per i lavori futuri di Pingitore. Strano vedere Martufello così sobrio!
MEMORABILE: "Cara, non è che volevi fare l'amore vero?" "L'amore? io te odio!"

Stefania 4/02/12 02:08 - 1600 commenti

I gusti di Stefania

Nel 1983 (Anno Santo, come ci ricorda una fugace ma pungente battuta) non ci son santi per una famiglia di sfrattati, e il loro pellegrinaggio alla ricerca di un alloggio ha il sapore di un'avventura picaresca. Il timbro si mantiene realistico e amaramente comico, fino alla poco coraggiosa virata... romanzesca del pre-finale. Ma Franco, Bombolo, la Mazzamauro, la Merlini sono volti e voci calzanti a questa piccola commedia umana, questa odissea plebea, in una Roma di cinismi e di inciuci.
MEMORABILE: Innegabile il valore documentaristico dell'episodio al Corviale, vero mostro di edilizia popolare, tuttora esistente...

Markus 15/02/12 16:14 - 3232 commenti

I gusti di Markus

Divertente pochade che tratta - a suo modo - l'allora scottante argomento della casa e del famoso equo canone; insomma, la solita storiella che gioca sulla difficoltà del comune cittadino a barcamenarsi con la burocrazia italica (abilmente aggirabile con truffe/mazzette di cui il protagonista ne diviene però vittima). Il film regge essenzialmente per la simpatia di un giovane Pippo Franco che, come suo solito, incarna una sorta di Fantozzi romano. Pingitore questa volta azzecca il tiro e firma una pellicola davvero graziosa.

Geppo 7/02/12 10:26 - 286 commenti

I gusti di Geppo

È decisamente il miglior film di Pippo Franco e di Pingitore. Dopo il pessimo Il casinista si rifanno entrambi con questa straordinaria pelliccola davvero spassosa e ricca di gag strepitose grazie anche agli ottimi caratteristi che fanno da contorno alla storia. È il ruolo giusto per Pippo Franco, qui davvero bravissimo. Il povero Stroppaghetti Marino (Pippo Franco) per trovar casa a tutti i costi passa da una disavventura all'altra. Bravi Enzo Cannavale, Gigi Reder (sopratutto), Roberto Della Casa... e poi naturale... Bombolo non si discute. Cult!
MEMORABILE: L'ufficio del dottor Pellecchia (Gigi Reder); Lo smoking di Bombolo; La collezione di francobolli di Oreste Lionello.

Belfagor 17/02/12 09:21 - 2620 commenti

I gusti di Belfagor

La cifra stilistica del Bagaglino si riconosce tutta: qualunquismo esagerato, satira di basso livello su problemi sociali importanti (qui l'edilizia popolare), comicità grossolana quando le idee scarseggiano... Franco nel ruolo del protagonista vessato ogni tanto diverte, ma alla lunga il film stanca.

Motorship 12/01/13 18:00 - 567 commenti

I gusti di Motorship

Vetta pingitoriana senza alcun dubbio! Una bella satira bagaglinesca, libera e arguta al punto giusto, sul problema degli affitti, degli sfratti, dei truffaldini, ma soprattutto sulla legge-burletta dell'equo canone (per fortuna eliminata). Dopo film così così e altri pessimi, la coppia Castellacci-Pingitore fa centro con un film gradevolissimo. Ottimo cast, il cui fiore all'occhiello è sicuramente Pippo Franco; ma Cannavale, la Mazzamauro, Bombolo, Lionello e soprattutto Reder (ottimo!) gli tengono testa alla grande. La scena del palazzo-galera è da cineteca.
MEMORABILE: Pippo Franco si finge suicida per non essere sfrattato; Il Dott. Pellecchia (Reder); Lo "smokinge" di Bomolo.

Albstef90 14/08/13 16:49 - 78 commenti

I gusti di Albstef90

Grande carrellata di tragicomiche avventure per Pippo Franco! Su questo è basato questo semplice ma divertente film a firma Pingitore. Si ride molto, anche grazie ai tanti caratteristi. Simpaticissime le incursioni di Bombolo (Maciste il macellaro), Oreste Lionello (Nonno), Martufello, Gigi Reder... Ovvio però che il mattatore resti Pippo (forse la sua miglior performance cinematografica). Non c'è un attimo di noia! Se si vuol ridere, niente di meglio!
MEMORABILE: I francobolli del nonno; Le case popolari di corviale!; La inquietante casa di Enzo Cannavale.

B. Legnani 22/11/13 23:35 - 4676 commenti

I gusti di B. Legnani

Filmetto che regge per quasi due terzi, per cadere poi nella faciloneria della ripetitività delle situazioni. Non che prima la grana non fosse grossa, ma qualche momento carino c'era, a partire dal personaggio retto da Gigi Reder. Pippo Franco nel finale cade un po' nella volgarità, la Mazzamauro è efficace, Bombolo impagabile. Ruolini per la Scagnetti, Baccaro, Simeoni e tanti cari volti. Insufficiente, ma guardabile: *½

Gabrius79 7/07/15 19:51 - 1183 commenti

I gusti di Gabrius79

Una commedia non disprezzabile diretta da Pier Francesco Pingitore e capitanata da un agitato ma divertente Pippo Franco supportato dalla comicità di Anna Mazzamauro e Oreste Lionello. Simpatici gli sketch con Gigi Reder, Bombolo e Marisa Merlini. Il film per almeno tre quarti regge discretamente, salvo poi cedere vistosamente nella parte finale con Enzo Cannavale.

Graf 21/08/16 00:57 - 678 commenti

I gusti di Graf

Vertice del sodalizio tra Pippo Franco, lo sceneggiatore e regista Pingitore e di tutto lo staff artistico del Bagaglino. In questo film, romano di ambientazione ma strettamente italiano di costumi e usanze, funziona tutto: la satira, l'ironia, la canzonatura, la beffa, fino alla pasquinata più sferzante. Copioso di trovate e di invenzioni comiche, sia visive che verbali, il film ha un ritmo scatenato e non perde mai il filo del discorso virando, verso la fine, in una direzione narrativa più elaborata, misteriosa e arcana. Ottimi tutti gli attori.
MEMORABILE: L'apparizione improvvisa del becchino interpretato da Salvatore Baccaro è da brividi veri; Mordace la satira contro il mostro edilizio di Corviale.

Ultimo 24/06/16 11:32 - 1336 commenti

I gusti di Ultimo

Simpatica commedia di Pingitore che affronta in chiave ironica la delicata tematica degli sfratti e dei conseguenti problemi a ricercare una casa. Tutti se la cavano più che dignitosamente: Pippo Franco è sempre simpatico, Lionello fa il vecchio e qualche battuta va a segno; la Mazzamauro, pur non interpretando la signorina Silvani, risulta divertente. Ci sono anche Reder e Cannavale. Chiaramente non un capolavoro di comicità, ma niente male.

Pessoa 14/07/17 05:53 - 1096 commenti

I gusti di Pessoa

Pingitore come sempre cerca nell'attualità gli spunti per la sua satira e questa volta la scelta di puntare sulla crisi degli alloggi risulta parzialmente vincente. Certo, i limiti fisiologici del Bagaglino (comicità non raffinatissima, momenti di stanca) restano, ma qui ci sono elementi che ne elevano il livello (grande affiatamento fra gli interpreti, la splendida Mazzamauro, le molte scene in esterna). Divertente nella prima parte, si va pian piano sgonfiando fino a un finale piuttosto appiccicaticcio. Cast molto in forma. Leggero!
MEMORABILE: Tutti i duetti fra Bombolo e la Mazzamauro; La Merlini che picchia Bombolo; La 600 multipla di Franco; La moltitudine di caratteristi.

124c 21/10/18 17:11 - 2756 commenti

I gusti di 124c

Pippo Franco, Anna Mazzamauro (sua moglie), Oreste Lionello (il nonno) e i figli si trovano improvvisamente sfrattati da casa e se ne vanno in cerca di un nuovo posto dove abitare; ma la cosa non è facile, perché in un modo o nell'altro c'è sempre un intoppo. La crisi degli alloggi degli anni '80 in salsa Pier Francesco Pingitore è una farsa dove si ride a denti stretti e dove compare pure Bombolo che fa il macellaio arricchito che flirta con Anna Mazzamauro. Le tante peripezie della famiglia Stroppaghetti fan sembrare Fantozzi un uomo fortunato.

Siska80 17/04/20 12:10 - 432 commenti

I gusti di Siska80

Satira feroce sugli sfratti di massa in una Roma distopica in cui non c'è più posto per la povera gente. Riconoscibilissima la commedia stile anni Ottanta, finalmente con una trama e sfoltita dalle scurrilità del decennio cinematografico precedente. Simpatico il cast, alto il ritmo, buona la regia di Pingitore. Probabilmente il suo miglior film e il ruolo più adatto alla comicità contenuta dell'elegante e un po' timido Pippo Franco.
MEMORABILE: La soluzione finale al problema degli alloggi.

Medicinema 2/07/20 22:04 - 89 commenti

I gusti di Medicinema

Pippo Franco cerca casa (sulle orme di Totò) e lo fa con l'intera famiglia Stroppaghetti al seguito in una pellicola dal tocco surreale-grottesco che si sofferma spesso sugli usi e costumi "all'italiana" in merito all'aggiramento delle leggi. E così, in una sorta di piccola epopea stile Armata Brancaleone, si assiste a una sarabanda di sketch e personaggi, più o meno divertenti, con una menzione particolare per una Mazzamauro "fedifraga" e un irriconoscibile Oreste Lionello nel ruolo del nonno. Non è così originale ma fila, diverte, ci si ritrova persino, talvolta, a riflettere...
MEMORABILE: Lo sfratto che non risparmia nessuno, neppure commissari di Polizia e impiegati dell'Ufficio Case Popolari...
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Federico • 7/09/09 11:44
    Galoppino - 94 interventi
    Alla famiglia Stroppaghetti, che deve trasferirsi nelle case popolari di Corviale, gli viene promesso che nel complesso c'è anche un maneggio con i cavalli riservato ai condomini. Arrivati all'interno dell'appartamento, chiedono al custode (Ennio Antonelli) dove fosse collocato il maneggio, ma gli viene risposto: "Ma te pare che se qui c'avevano i cavalli ce facevano l'equitazione!?! ...Qui ci facevano la mortadella!" Bhe ieri, nel tardo pomeriggio, mi è capitato di passare con la macchina sotto il complesso di Corviale e incredulo ho visto una recinzione con all'interno 4/5 cavalli. A pensare che pochi km prima ho visto anche un manifesto di Pippo Franco attaccato per strada. Strepitoso ^__^
  • Discussione Geppo • 7/09/09 21:56
    Addetto riparazione hardware - 3967 interventi
    Ma che te credi de' sta' al "Club Mediterranèe?".
    Ultima modifica: 7/09/09 21:57 da Geppo
  • Musiche Homer285 • 7/03/11 00:47
    Disoccupato - 2 interventi
    Vorrei sapere chi è il cantante di discoring quello con il frac e il bastone quando Oreste Lionello dice(tutti finocchi)!
  • Musiche Geppo • 7/03/11 09:18
    Addetto riparazione hardware - 3967 interventi
    Homer285 ebbe a dire: Vorrei sapere chi è il cantante di discoring quello con il frac e il bastone quando Oreste Lionello dice(tutti finocchi)! Il cantante è "Taco" e la canzone è "Puttin' on the ritz". Se vai su YouTube lo vedi.
  • Curiosità Fedemelis • 8/10/13 23:58
    Fotocopista - 1729 interventi
    I risultati del totocalcio che si vedono in televisione, comunicando famiglia Stroppaghetti il fortuna 13, sono veri. Sono i risultati della 27ª giornata di serie A, del 24 aprile 1983... ...ma Pippo Franco e la sua famiglia dovranno aspettare il 14 giugno 1983 per sapere l'ammontare della vittoria, come possiamo notare nel rettangolo rosso del giornale!
  • Homevideo Geppo • 16/06/20 22:58
    Addetto riparazione hardware - 3967 interventi
    La fascetta della VHS del film "Sfrattato cerca casa equo canone" distribuita dalla Mondial Video. Direttamente dalla Geppo Collection.

    [img size=424]https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images53/sfrattato.jpg[/img]
    Ultima modifica: 17/06/20 07:54 da Zender