Il diabolico dr. Mabuse - Film (1960)

Il diabolico dr. Mabuse
Media utenti
Titolo originale: Die 1000 Augen Des Dr Mabuse
Anno: 1960
Genere: thriller (bianco e nero)
Regia: Fritz Lang
Note: Aka "Il Diabolico Dr Mabuse" o "Il Diabolico Dottor Mabuse". Seguito da "F.B.I. contro dottor Mabuse" (1961). Esisterebbero tre finali alternativi. La copia tedesca e quella italiana hanno lo stesso identico finale.
APPROFONDIMENTI: Gli ascensori al cinema

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/07/07 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 18/07/07 15:35 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Ottimo thriller diretto dal maestro Lang, che riunisce, in una co-produzione anche italiana (per questo appaiono la Sini, Pepe e Checchi), un cast straordinario che riporta la figura del Dr. Mabuse (o meglio il figlio, per non cadere nel ridicolo involontario). Ogni singolo minuto di quest'opera è perfetto. Vedetelo.

Homesick 25/03/08 18:29 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Le diavolerie dello scienziato pazzo Mabuse non si sono concluse con la sua morte, perché sono state ereditate dal figlio… Un intreccio poliziesco denso, con misteriosi delitti, manipolazioni ipnotiche, deliri di conquista, stregoneschi astrologi, mille occhi che spiano – già presenti nei suggestivi titoli di testa - e un memorabile inseguimento finale. Ottimo come sempre Preiss, che interagisce con gli altri validi attori di un cast eterogeneo. Epitaffio di Lang.

B. Legnani 7/06/08 01:20 - 5561 commenti

I gusti di B. Legnani

Bisogna partire dal doppiaggio, stupendo, con “la crème de la crème” (Cigoli, De Angelis, Romano, Bellini, la Simoneschi...), ma che per un gioco di voci permette allo spettatore di scoprire ciò che era meglio non sapere subito... Ciò detto, l’inizio (che ricorda Bond e la "Spectre"!) pone premesse più alte rispetto a quello che segue, perché alcune messinscene funzionano, altre proprio no. Tutt’altro che male, sia ben chiaro! Pattuglietta italiana con Checchi, la Sini e Pepe.
MEMORABILE: Una frase tradotta male m'ha fatto ridere per due minuti. L'ispettore esamina una camera messa a soqquadro e dice testualmente:"Tutto andò asportato".

Cotola 6/08/08 14:10 - 9134 commenti

I gusti di Cotola

L'ultimo film del grande Fritz Lang ha per protagonista, ancora una volta, il celebre personaggio del folle Dr. Mabuse, che ancora una volta va alla "conquista del mondo". Oltre a funzionare a livello primario (intrattiene, coinvolge e diverte non poco), la pellicola è anche una raffinata riflessione sul tema dell'immagine, della visione e della loro ingannevolezza. Per apprezzarlo appieno è quindi necessario andare oltre l'apparente patina di semplicità che lo ricopre. In ogni caso un lavoro molto spassoso e riuscito.

Caesars 2/09/08 09:20 - 3820 commenti

I gusti di Caesars

Ultimo film del grande Fritz Lang, nel quale viene ripreso il personaggio del dottor Mabuse (o meglio del di lui figlio). Il prodotto è godibile, ma non siamo certo di fronte ad un capolavoro, anche se ci sono molte idee interessanti, come l'albergo in cui tutto è tenuto sotto controllo dal perfido Mabuse, grazie all'impiego delle telecamere nascoste. Confesso che non ho mai visto i due precedenti film dedicati alle gesta del personaggio.

Rebis 21/11/08 16:07 - 2354 commenti

I gusti di Rebis

Quando gli innumerevoli indizi e i molteplici personaggi convergono a delineare il diabolico piano del Dr. Mabuse (figlio) e comprendiamo qual è il punto di vista adottato da Lang per dipanare l’ingarbugliata matassa, scatterebbe l’applauso. Peccato che smarrimento e confusione abbiano sovente la meglio sullo spasso, che i personaggi non siano esattamente di prima mano e alcune situazioni un tantino ridicole. La riflessione sui media non è abissale quanto si dice, ma funzionale al gioco. Il film è dignitoso e godibile ma, per favore, benché l’ultimo, non scambiatelo per il Suo testamento.
MEMORABILE: La seduta spiritica; l'inseguimento finale.

Pigro 4/05/10 08:32 - 9755 commenti

I gusti di Pigro

Terza tappa della saga di Mabuse: dopo il primo film a sfondo morale e il secondo a sfondo politico, Lang si perde in un complicato complotto internazionale che ruota attorno a un hotel in cui i clienti sono osservati da microtelecamere. Non solo viene meno la compattezza del noir simbolico a favore di una generica questione di intrighi levantini, ma si perde pure la folgorazione visiva espressionista a favore di una narrazione filmica precisa sì ma piuttosto piatta e consueta. I brividi arrivano negli ultimi 20 minuti, ma ormai è un po' tardi.

Giùan 9/05/11 16:27 - 4612 commenti

I gusti di Giùan

Ormai a fine carriera e con il disincanto ulteriore dell'esperienza americana alle spalle, Lang recupera il personaggio del diabolico maestro dell'esoterismo per disegnare l'ennesima riuscita descrizione di un mondo allo sbando dal punto di vista etico e dove nessuno è come si mostra.

Galbo 26/07/11 08:26 - 12438 commenti

I gusti di Galbo

Al suo ultimo film, il regista Fritz riprende il personaggio del dr. Mabuse per un film il cui soggetto principale è il degrado dei valori morali. Piuttosto godibile, il film presenta ottime atmosfere noir ma una sceneggiatura che manca di compattezza facendo apprezzare l'opera più per motivi estetici che narrativi.

Saintgifts 8/01/12 16:25 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Ottimo noir-thriller che porta molto bene i suoi 52 anni. Lang termina la sua parabola artistica, densa di opere più che meritevoli, riprendendo un personaggio e un tema degli inizi della sua carriera. Qui c'è tanta tecnologia in più, rispetto al suo ultimo Mabuse, ma c'è anche un legame con il passato nell'ambiente fulcro del film, l'hotel Luxor, costruito appunto dal nazismo per poter meglio controllare certi personaggi. L'intreccio è ben congegnato, i personaggi tutti interessanti; c'è posto anche per l'amore, l'amore che forse è risolutore.

Werner Peters HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina L'uccello dalle piume di cristalloSpazio vuotoLocandina La porta dalle 7 chiaviSpazio vuotoLocandina Le ultime 36 oreSpazio vuotoLocandina La battaglia dei giganti

Daniela 28/02/15 18:31 - 12731 commenti

I gusti di Daniela

Da bravo figliolo, il dr. Mabuse junior continua il progetto criminale del babbo di conquistare il mondo. Questa volta ci sono di mezzo un veggente cieco, un ispettore tenace, un assicuratore invadente, una bella donna in pericolo ed un ricco americano che sta per concludere un affare atomico... Il grande Lang si congeda dal cinema riesumando uno dei suoi vecchi personaggi con questo pastiche sentimental-complottistico dal variegato cast internazionale capeggiato dal massiccio Frobe. L'intreccio, assai elaborato, è piacevole da seguire, nonostanze lacune ed incongruenze. Old style godibile.

Il Gobbo 17/04/15 09:52 - 3015 commenti

I gusti di Il Gobbo

L'ultimo Lang è un frullatone del miglior bis, dall'intreccio poliziesco a quello para-spionistico (o dei super-criminali), fra feuilleton, noir e esoterismo (farlocco) con inventiva, colpi di scena e mascheramenti. Il tutto servito in versione italiana con un vasto assortimento delle più care voci del nostro doppiaggio. Godibile.

Rufus68 18/07/16 11:41 - 3860 commenti

I gusti di Rufus68

Lang riprende esplicitamente le fila de Il testamento del dottor Mabuse (l'inquadratura dell'organigramma di polizia, l'omicidio in auto) aggiornando i propri timori sulla forza della propaganda e sul controllo dei corpi e delle menti (nel film abbondano specchi magici, cineprese, telecamere). La carica ideologica e simbolica del periodo tedesco, tuttavia, è un pallido ricordo, derubricandosi qui a pura frantumaglia aneddotica gialla. A merito del regista vanno la coerenza politica e alcuni (rari) sprazzi di cupezza espressionista.

Myvincent 22/01/17 23:29 - 3776 commenti

I gusti di Myvincent

La progenie del perfido dottor Mabuse non molla il folle desiderio di conquistare il mondo, rendendolo maleficamente invivibile, ma contro di lui si schiera la polizia internazionale. Intricato come non mai, il film poggia sul contrasto vero-verosimile, sviluppandosi sghembo, fra false apparenze e continue ambiguità. La sensazione complessiva è alquanto destabilizzante sullo spettatore. Comunque interessante.

Rigoletto 25/12/17 15:34 - 1791 commenti

I gusti di Rigoletto

Pur essendo del 1960 ha molti tratti che lo fanno apparire appartenente al decennio precedente. Un po' noir, un po' thriller; ma al di là delle commistioni l'ultimo film di Lang mostra una solidità notevole, a dimostrazione che il regista non ha perso con gli anni la sua lucidità e la sua capacità di guardare oltre. Un ottimo cast (un doppiaggio stratosferico) contribuisce a renderlo avvolto da un alone di mistero, come l'apparizione di un'entità.

Paulaster 6/02/20 09:39 - 4496 commenti

I gusti di Paulaster

Il figlio del dr. Mabuse attua un piano per finanziare la sua guerra al mondo. Giallo che ricalca a volte lo stile di Hitchcock (l'umorismo dell'ispettore, il ribaltamento dei ruoli, lo spiare di nascosto) in cui l'incastro è puntuale, anche nei colpi di scena. Regìa senza sbavature di Lang che usa molto le luci della fotografia per creare suspense. Il finale è avvincente, con la brillante idea di smascherare il colpevole utilizzando chi non ci si aspettava.
MEMORABILE: L'armadio con lo specchio segreto; Lo smascheramento del veggente; I richiami astrologici dell'assicuratore.

Nicola81 29/02/20 23:57 - 2884 commenti

I gusti di Nicola81

Ultimo film del grande regista, che per l'occasione rispolvera un suo vecchio cavallo di battaglia adattandolo ai tempi moderni. Trama poliziesca con qualche venatura spionistica, ben congegnata e ricca di colpi di scena, condotta con un bel ritmo e interpretata da un cast appropriato. Manca l'autorialità di certi lavori del passato, ma dietro l'intrattenimento trapela anche la preoccupazione per una tecnologia sempre più invasiva. Il doppiaggio italiano è splendido, ma permette di intuire in anticipo un particolare non proprio irrilevante...
MEMORABILE: L'inizio e il finale.

Kinodrop 17/01/21 19:49 - 3018 commenti

I gusti di Kinodrop

Lang si congeda con il terzo capitolo dedicato a un dr. Mabuse "redivivo", al centro di un grande intrigo internazionale ai danni dei clienti d'alto bordo tenuti sotto controllo e manipolati all'interno dell'hotel Luxor. La trama molto elaborata si sposta quasi freneticamente da un personaggio all'altro, cercando di tenere viva la curiosità e i dubbi sull'identità del grande manipolatore e sui mezzi, ormai tecnologici, messi in campo. La fotografia non ha il dirompente fascino del passato, sostituita però dal dinamismo della narrazione. Cast internazionale di tutto rispetto.
MEMORABILE: I mille "occhi" dell'albergo; Il bunker-regia; L'inseguimento nel finale.

Puppigallo 27/05/24 21:18 - 5319 commenti

I gusti di Puppigallo

Si tratta di un Mabuse fuori tempo massimo, che però riesce ad avere il suo perché, non tanto per il malvagio che si cela nell'ombra (anche se in realtà è in piena vista, come nella tradizione di famiglia), ma per alcune caratterizzazioni, su tutte quella del simpatico ispettore, del veggente "cieco" e dell' "assicuratore" scaramantico. Certo, la potenza dell'originale è ormai svanita. Ma essendo Lang un buon narratore, riesce comunque a imbastire un'opera che un'occhiata la merita comunque.
MEMORABILE: L'ago silenzioso e letale; La seduta.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Zender • 6/03/09 08:30
    Capo scrivano - 47993 interventi
    In dvd Cecchi Gori l'11 marzo 2009 un supercofanetto Lang:
    IL DOTTOR MABUSE + IL TESTAMENTO DEL DOTTOR MABUSE (Box 3 Dvd)
    Audio: Ita.mono
    Video: 1.33:1 + extra/ediz. a 3 dvd) (Contiene: IL DOTTOR MABUSE GRANDE GIOCATORE - Dr.Mabuse der Spieler - Ein Bild der Zeit, 1922 + IL TESTAMENTO DEL DOTTOR MABUSE - Das Testament des Dr.Mabuse, 1933
    Extra inediti curati dalla Sinister Film: Edizione francese de IL TESTAMENTO DEL DOTTOR MABUSE + Intervista a Fritz Lang + Intervista a Rudolf Schundler + I 3 volti de IL TESTAMENTO DEL DOTTOR MABUSE, comparazione delle 3 diverse versioni del film + Documentario, IDENTITA’ CINEMATOGRAFICHE + ‘Dr.Mabuse der Spieler’, il romanzo di Norbert Jacques + Gallerie fotografiche + Booklet commemorativo.) / Regia: Fritz Lang / Cast: Rudolf Klein-Rogge, Aud Egede Nissen, Gertrude Welcker, Alfred Abel, Bernhard Goetzke, Oscar Beregi Sr., Paul Bernd, Henry Pleß, Gustav Diessl, Paul Henckels / Genere: Thriller / Distr.: Cecchi Gori
    Fonte: Tempio del video
  • Homevideo Noir • 24/06/10 18:45
    Galoppino - 573 interventi
    In uscita il 13/07/2010 per Cecchi Gori
    Ultima modifica: 13/07/10 22:55 da Noir
  • Homevideo Ciavazzaro • 26/06/10 22:16
    Scrivano - 5591 interventi
    Mancava giusto questo in dvd,ottimo !
  • Homevideo Noir • 13/07/10 22:55
    Galoppino - 573 interventi
    Disponibile!!!



    Formato video 1,85:1 Anamorfico
    Formato audio 2.0 Mono Dolby Digital: Italiano Tedesco
    Sottotitoli Italiano NU
    Contenuti extra Biografie

    Non appena lo avrò tra le mani, farò una comparazione video con l'edizione spagnola.
  • Homevideo Noir • 15/07/10 12:35
    Galoppino - 573 interventi
    Riporto dal forum di DVD Essential:

    Il video è davvero buono con master originale, a occhio e croce sembra lo stesso che potete vedere su dvdbeaver, molto pulito in ogni occasione, il meglio sono la definizione medio-alta e la totale assenza di graffi e spuntinature, buon livello di contrasto e luminosità!
    L'audio italiano ha il bellissimo doppiaggio d'epoca, un pò di fruscio di fondo, ma sempre chiaro, il tedesco è più dinamico e lievemente più espansivo!
    Gli extra sono 3 biografie degli attori principali e di Fritz Lang!
    Il dvd dura esattamente 99' e 26''!
    Sottotitoli per non udenti!


    Il materiale di partenza penso sia lo stesso dell'edizione spagnola



    anche perchè la durata è uguale con la differenza che la Cecchi Gori è in formato anamorfico mentre la precedente era in letterbox. La pellicola fù una coproduzione tra Francia, Germania e Italia e pare che Lang avesse girato diversi finali a seconda del paese di destinazione.
    Ultima modifica: 15/07/10 12:45 da Noir
  • Homevideo Zender • 15/07/10 14:00
    Capo scrivano - 47993 interventi
    Parrebbe un gran bel dvd da acquistare...
  • Homevideo Noir • 15/07/10 14:19
    Galoppino - 573 interventi
    Sembra proprio di si.
    Comunque l'ho già in ordine, vi terrò aggiornati.
  • Homevideo Ciavazzaro • 15/07/10 21:01
    Scrivano - 5591 interventi
    Per quanto riguarda i finali alternativi sono un pò dubbioso,visto che le versioni tedesca e italiana hanno lo stesso finale,forse la versione francese presenta un altro finale,questa versione è mai uscita in dvd che voi sappiate ?
  • Homevideo Noir • 1/08/10 18:10
    Galoppino - 573 interventi
    Confronto video tra l'edizione italiana e quella spagnola:

    DeAPlaneta

    Cecchi Gori


    DeAPlaneta

    Cecchi Gori


    DeAPlaneta

    Cecchi Gori


    A mio parere buone edizioni entrambe ma, come ho già scritto, la Cecchi Gori ha dalla sua il formato anamorfico e un maggior contrasto.
  • Homevideo Ciavazzaro • 1/08/10 20:41
    Scrivano - 5591 interventi
    Ottima comparazione.