Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 1/08/07 DAL BENEMERITO RENATO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Renato 1/08/07 19:49 - 1648 commenti

I gusti di Renato

"Il" telefilm degli anni '90. Per dieci stagioni abbiamo seguito le storie di Ross, Joey, Chandler, Rachel, Monica e Phoebe. Furbescamente scritto, con personaggi dai risvolti spesso surreali, si è dimostrato un successo planetario dalle dimensioni imprevedibili, grazie soprattutto al felice connubio tra comicità pura e romantic-comedy. Nelle ultime serie si ingarbuglia forse un po' troppo una trama che ormai mostrava i suoi limiti, ma complessivamente il livello è rimasto alto per tutti i 236 episodi.

Stubby 14/11/07 22:41 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Sicuramente Friends entra a pieno diritto nella storia dei serial televisivi più riusciti di sempre: non esistono insegnamenti o colpi di scena che lasciano l'amaro in bocca ma solo 30 minuti spensierati all'insegna del divertimento. Anche in situazioni che magari richiedono serietà si tende sempre a sdrammatizzare, con una comicità di classe e mai volgare. Ottimo prodotto.

Redeyes 7/03/08 11:16 - 2326 commenti

I gusti di Redeyes

Friends è storia come lo sono stati i Jefferson o i Robinson negli anni precedenti. La comicità demenziale predomina e bagna ogni singolo episodio senza non per questo scadere nel banale e sciocco. I personaggi, eterogenei, eppur omogenei nel loro esser imbranati, si amano dal primo all'ultimo. Il livello qualitativo non ha avuto cadute di stile ed ha ben retto per tutti gli episodi. Finale scontato ma doveroso. Il mio preferito? Difficile dirlo ma Chandler!
MEMORABILE: La sfilza di madonne di fronte al figlio di Ross causa un videogame da bar posto in casa. Phoebe che imita un piccione per discolparsi.

Disorder 14/06/09 13:40 - 1414 commenti

I gusti di Disorder

Davvero una delle serie tv più divertenti di sempre: niente è preso sul serio, tutto è per scherzo, i personaggi sono tutti simpatici pur non essendo delle macchiette. Battute a ripetizione, colpi di scena a raffica; in ogni puntata tutto può succedere, che siano matrimoni o divorzi, scambi di case oppure partenze per lo Yemen! Con il passare del tempo le storie si fanno un po' più serie e meno divertenti, ma le prime serie sono puro culto.
MEMORABILE: Il racconto del primissimo incontro tra Monica e Chandler (con lei che gli amputa un dito per errore).

Gugly 30/07/08 23:40 - 1065 commenti

I gusti di Gugly

Serie demenziale che tuttavia si fa amare per il mantenimento di un piede nella realtà; nonostante le ultime stagioni abbiano virato troppo verso la soap opera, rimane la scintilla di comicità che ci fa sorridere delle disavventure dei sei amici, ognuno un po' svitato ma fondamentalmente positivo. Parata di guest star che sembrano divertirsi come e quanto i telespettatori.
MEMORABILE: Come Rachel rimane incinta di Ross...

Hackett 1/08/08 19:12 - 1842 commenti

I gusti di Hackett

Pietra miliare di tutti i serial che riguardano l'amicizia. "Friends", grazie ad un cast fenomenale e a personaggi ben delineati e complementari, resta un successo unico e forse irripetibile. Tutte le stagioni hanno riscosso un ottimo successo e grande è stata la malinconia nel vederlo finire. Cult.

Puppigallo 1/08/08 21:01 - 4966 commenti

I gusti di Puppigallo

Notevole serie, assai longeva, con protagonisti simpatici e dai caratteri molto diversi (è questo a far nascere le gag più riuscite e piuttosto divertenti). Rachel, la più emotiva, Monica, la precisa fino all'ossessione, Phoebe, la più originale (leggermente pazzoide), Joey, lo scemotto con aspirazioni da attore, Chandler, il più riflessivo, grande amico di Joey e Ross, il paleontologo, più serio e dal poco senso dell'umorismo, anche se di boiate ne fa più degli altri (aveva sposato una lesbica). Insomma, un gruppo ben assortito di ragazzi e ragazze, che divertono e non stufano.
MEMORABILE: Il tacchino infilato in testa.

Cangaceiro 11/09/08 13:07 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Senza dubbio un discreto telefilm dinamico e simpatico ma che pecca colpevolmente di ripetitività: vista una puntata si è già capito quale sia il (buon) canovaccio ma non si spiega come si sia potuti arrivare addirittura a 236 episodi. Forse perché è una serie che ha fatto tanti ascolti diventando molto popolare, ma questo non è affatto sinonimo di qualità eccelsa, anzi... Sarà un caso che tutti gli attori del cast, nei loro lavori successivi a "Friends", abbiano sempre steccato?

Ciavazzaro 5/01/09 11:52 - 4774 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Tutti lo amano; per me è troppo sopravvalutato. Le gag alla fin fine non sono così divertenti, nel cast ovviamente ci sono comporsate eccellenti di star, ma il risultato è abbastanza mediocre. Insomma, non mi ha mai convinto nonostante il suo successo.

Galbo 14/01/09 16:09 - 11976 commenti

I gusti di Galbo

Nel bene e nel male ha segnato la storia televisiva americana (con grande successo anche da noi) degli anni '90, diventando (specie nelle prime stagioni, poi la popolarità è andata scemando) un fenomeno di massa. Il successo di Friends dipende dalla qualità delle scrittura della serie, decisamente più curata rispetto ai prodotti simili sopratutto per quanto riguarda i dialoghi e le gag, a volte decisamente irresistibili. Molto buono e sopratutto ben assortito il cast.

Matthew Perry HA RECITATO ANCHE IN...

Pigro 27/04/09 11:08 - 9036 commenti

I gusti di Pigro

Sei giovani amici alle soglie dell'età adulta: amori, scherzi, confidenze, problemi, studio e lavoro, il tutto mescolato nel più classico stile della sit-com. Bravi gli autori nel saper costruire situazioni interessanti e infinite divertenti gag. E bravi gli attori nel saper caratterizzare i loro personaggi che, alla lunga, diventano davvero 'amici' dei loro spettatori. Molto carino.

Il Gobbo 17/06/09 08:46 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Il successo (planetario) ha le sue ragioni, che la ragione non conosce - perlomeno la nostra. Nel campo dei serial questo è "o' presepe" che "nun ce piace", avendo avuto sempre in uggia l'intero cast tranne la Aniston (viceversa molto apprezzata), le situazioni, il look, la scrittura, la sigla (!). Esagerato, ne conveniamo, ma che ci si può fare?

Mco 21/10/09 00:42 - 2269 commenti

I gusti di Mco

Commediola sottoforma di serial tv che impazza(va) sulle nostre reti, generalmente nella fascia oraria precedente il tiggì. Sarà per la sua versatilità, per l'accomunamento di tematiche con la quotidianità, per la ricchezza di spunti banali come accade spesso anche per i notiziari. Le Blanc è forse l'attore più in gamba, la Aniston invece la più sopravvalutata e Courteney Cox sensuale quanto spesso fuori ruolo. Ma sta di fatto che in quella fascia è accaduto mi fermassi anch'io...

Ilcassiere 6/08/10 13:45 - 284 commenti

I gusti di Ilcassiere

Sit-com ambientata a New York negli anni '90 che ha per protagonisti 3 ragazzi e 3 ragazze che entrano nell'età adulta con non troppa convinzione. Loro sono un po' troppo belli e buoni per essere veri, ma la serie ha conosciuto lo stesso un grandissimo successo (non solo negli Usa) perché, tutto sommato, è divertente e ricca di gag brillanti. Presenti anche numerosi importanti camei: tra gli altri Bruce Willis, Brad Pitt, Sean Penn.

Metuant 7/08/10 16:57 - 455 commenti

I gusti di Metuant

Serie diventata rapidamente di culto in America e anche qui e con merito: non si è visto molto spesso un cast così ben affiatato e azzeccato e le storie risultano sempre godibili e divertenti e mai noiose. Col passare delle stagioni il brio è andato leggermente scemando, ma senza mai scomparire e questo è un altro merito di un telefilm che ha lanciato un nutrito gruppo di star ora di fama mondiale. Resta tuttora un perfetto esempio di come si fa una sitcom valida.

Ale nkf 16/02/11 15:45 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Popolarissimo serial americano degli anni '90. Il successo è dovuto principalmente alla bravura del cast e alle ottime gag, talvolta davvero irresistibili, sfornate dagli autori. Il pregio della sit-com è il fatto che in più di 200 puntate è riuscita a non stufare mai. Bei tempi...

Stelio 28/04/14 16:26 - 384 commenti

I gusti di Stelio

La cosa straordinaria, oltre al fatto di aver prodotto una letterale montagna di idee e situazioni originalissime (a volte geniali) è di aver mantenuto questa ispirazione per ben dieci lunghi anni, laddove nella maggior parte delle serie l'ispirazione e l'inventiva si esauriscono molto prima (si pensi al recentissimo The Big Bang Theory). Certo, si può dire che le prime 4 stagioni siano leggermente più "on the rock" delle successive, ma anche alla decima si trovano tante idee notevolissime. Attori quasi tutti bravi, tra i più deboli la Aniston.

Markus 14/05/14 11:42 - 3555 commenti

I gusti di Markus

A cavallo tra gli Anni ’90 e i primi Anni ’00 Friends fu una sit-com di enorme - quanto inaspettato - successo di genere giovanilistico/comico/sentimentale/teatrale (senza fossilizzarsi mai su un tema specifico) nella sfavillante cornice newyorkese. Merito di tale consenso in tutto il mondo va indubbiamente attribuito a un’accurata stesura della sceneggiatura e all'efficace scelta del cast (qualcuno farà carriera nel post-Friends), che prevede caratteri molto diversi tra loro accomunati dalla convivenza.

Hearty76 29/07/14 19:36 - 245 commenti

I gusti di Hearty76

Non per smantellare un notevole mito televisivo, che ci ha "traghettati" da un millennio all'altro, ma per quanto ami le serie lo trovo molto frizzante e coinvolgente solo fino a un certo punto. Tralasciamo il fatto che la versione doppiata smussa (e mica di poco) la peculiare matrice dell'umorismo statunitense, però sia attori che gag alla lunga si ritrovano serrati in una simpatia logora e sfibrante. E peccato che lo spin-off del personaggio di Joey (il mio preferito) non abbia avuto successo.

Zio bacco 27/10/14 21:30 - 240 commenti

I gusti di Zio bacco

Grandissimo successo, Friends è una delle serie più apprezzate di sempre. Le vicende dei trentenni amici newyorkesi seguono una trama molto semplice e spesso condita da equivoci più o meno riusciti, che hanno il pregio di caratterizzare i personaggi, ben impersonati dai rispettivi attori. La ripetitività è però il maggior difetto e non riesce a sopirsi nemmeno con il mutare delle relazioni sentimentali, unico vero propulsore della storia, che alla lunga paga le asfittiche ambientazioni domestiche. Divertente, ma anche eccessivamente sfruttata.

Vari HA DIRETTO ANCHE...

Lou 8/04/18 23:53 - 1092 commenti

I gusti di Lou

Una sit-com di successo planetario, con tutti gli elementi giusti per appassionare i giovani spettatori: un gruppo ben assortito e affiatato di simpatici attori, dialoghi brillanti, comicità immediata spesso demenziale. I temi sono molto leggeri, ma c'è spazio per esaltare lo spirito di condivisione e di solidarietà. Una riuscita e simpatica formula di evasione.

Rambo90 8/09/18 02:24 - 7236 commenti

I gusti di Rambo90

La sitcom per eccellenza, che rivista oggi mantiene ancora la sua freschezza grazie a sceneggiature ben calibrate, tra dialoghi scoppiettanti e sentimentalismi. L'affiatamento del cast è la chiave di volta, con i sei protagonisti bravi e indimenticabili nelle loro parti, tutti divertenti ed empatici (il mio preferito resta Chandler/Perry). Buono anche l'apporto delle guest famose, tra cui le migliori sono Willis, DeVito e Selleck. Regie che sanno tenere bene i veloci tempi comici e tanti episodi memorabili.
MEMORABILE: Ross e il pantalone di pelle; "Avevamo rotto!"; Il matrimonio di Ross in Inghilterra; Le sorelle di Rachel...

Minitina80 5/03/20 08:48 - 2758 commenti

I gusti di Minitina80

Non è sempre facile capire gli elementi che permettano a una serie televisiva di funzionare. Un’analisi assoluta dei singoli pezzi potrebbe non bastare, mentre una visione d’insieme potrebbe giustificare quella spinta a seguirla per tante puntate. Ci si potrebbe limitare a dire quanto diverta e intrattenga e quanto ogni attore risulti calato perfettamente nel ruolo. Dalla sesta stagione le idee iniziano a scarseggiare e si arrampica spesso sugli specchi, ma all’ultima puntata ci scappa una lacrimuccia per il tanto tempo passato insieme a loro.

Alex75 12/03/20 19:03 - 801 commenti

I gusti di Alex75

Sit-com che ruota attorno a sei amici molto affiatati malgrado il passare del tempo, cui è facile affezionarsi nella loro evoluzione e in cui è facile trovare qualcosa di sé. I protagonisti ben assortiti e una scrittura vivace e a tratti acuta fanno spiccare la serie tra molte produzioni simili. Gli episodi memorabili sono quasi tutti quelli delle prime stagioni, poi le difficoltà creative degli autori si fanno sempre più evidenti, riscattate da un finale malinconico e più che dignitoso.
MEMORABILE: Kathleen Turner nei panni del padre di Chandler; Le canzoncine di Phoebe; Ross e la ragazza con la gamba di legno.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.