Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA CASA DEL TERRORE

All'interno del forum, per questo film:
La casa del terrore
Titolo originale:Taste of Fear
Dati:Anno: 1961Genere: horror (bianco e nero)
Regia:Seth Holt
Cast:Susan Strasberg, Ronald Lewis, Ann Todd, Christopher Lee, John Serret, Leonard Sachs, Anne Blake, Fred Johnson
Note:Aka "Scream of fear".
Visite:1103
Il film ricorda:I diabolici (a Funesto, Xabaras), Mi chiamo Giulia Ross (a Lodger)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 14
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/12/08 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Undying 2/11/09 13:54 - 3875 commenti

Una delle rare eccezioni di casa Hammer, che decide di abbandonare il classico tema puramente horror, in quegli anni ormai ridotto a carnevalesca messa in scena di maschere tragiche ormai al limite con la parodia, in favore di un thriller puramente suggerito, psicologico e -forse- ispirato dal successo del precedente Psycho di Hitchcock. Seth Holt, alla seconda regia, si dimostra particolarmente versato alla tematica, anche se buona parte della riuscita è da attribuire alla bella sceneggiatura scritta da Jimmy Sangster e alla convincente interpretazione (su sedia a rotelle) di Susan Strasberg.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 9/1/14 10:49 - 5737 commenti

Il modello è I diabolici di Cluzot e fin dall’inizio si avverte chiaramente l’aria di complotto, ma negli ultimi venti minuti la sceneggiatura riserva molte sorprese, confondendo le idee sui giochi di alleanze e le meccaniche dell’intrigo. Hammer significa gotico: gli interni della casa, il cadavere che compare e scompare, le ambiguità della delicata e tremula Susan Strasberg e del cupo Christopher Lee. I futuri gialli complottisti di Lenzi e Gastaldi devono aver fatto tappa qui.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cadavere in fondo alla piscina.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Cotola 11/10/09 12:20 - 6878 commenti

Film godibilissimo che all'inizio sembra essere la solita pellicola a base di eredità e di complotti, a scapito della sventurata di turno, per appropriarsene. In realtà non tutto è come sembra e i colpi di scena della parte finale, per quanto non del tutto onesti, funzionano. Pur durando abbastanza poco (anche se non troppo per gli standard dell'epoca) riesce a risultare divertente ed avvincente. Ideale per chi volesse vedere un bel thriller di stampo "classico".
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Ciavazzaro 9/4/09 13:17 - 4714 commenti

Interessante psyco-thriller della Hammer. La paralitica Penny torna dopo anni a casa per incontrare il padre; ad attenderla la matrigna e un dottore (Lee) amico del padre; ma qualcosa non va, soprattutto quando la giovane scopre il cadavere del genitore che appare e scompare: follia o complotto? I colpi di scena del finale sono notevoli e ricordano quelli del futuro giallo lenziano, il cast è degno (brava la Strasberg e la Todd), buona atmosfera. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale sulla scogliera.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Trivex 24/7/09 18:50 - 1396 commenti

Produzione hammer piuttosto anomala, che esplora il genere thriller e lo rappresenta a tinte scure. Con una trama solida anche se non molto originale, si sviluppa bene negli intrighi e macchinazioni di una piccola corte borghese, dove le passioni si faranno distinguere nel loro losco ardire. Forse il finale è piuttosco scontato per i più scaltri, almeno nell'aspetto della scoperta del colpevole, ma il colpo di scena sarà comunque assicurato.
I gusti di Trivex (Horror - Poliziesco - Thriller)

Rambo90 17/4/19 1:36 - 5634 commenti

Molto ben congegnato. All'inizio sembra banale ma nella parte finale riserva una serie di sorprese davvero notevoli che ne elevano la sceneggiatura. A questo si aggiunge una buona fotografia in bianco e nero, che crea la giusta atmosfera di paura e tensione, così come la regia ci sa fare quando deve generare inquietudine. Bene il cast, con una Strasberg molto brava e buoni attori di supporto (Lee appare poco, ma ha la parte giusta). Notevole.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Lucius  10/6/15 2:13 - 2707 commenti

Produzione Hammer non originalissima: ricorda infatti non poco altri film, con i classici ingredienti del cinema di suspense. La casa del terrore evoca la follia, una follia dalla quale si esce perdenti o vincenti. In un discreto bianco e nero la pellicola di Holt sa attanagliare lo spettatore grazie a una forte tensione di cui l'opera è permeata, ma chi conosce bene il genere avvertirà un certo senso di déjà vu. Buona la prova del cast.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Myvincent 20/6/10 18:05 - 2249 commenti

Comincia come un film apparentemente già "sentito": la congiura della pazzia verso una vittima designata, un'eredità da favola come movente. Così è per la maggior parte di questo piccolo gioiello della Hammer production, ma il finale a sorpresa rivelerà una messinscena sulla messinscena. Sceneggiatura un po' troppo costruita a tavolino, ma tutto l'insieme e la presenza di Susan Strasberg bastano ed avanzano. Urla di paura questa volta recitate alla perfezione...
I gusti di Myvincent (Drammatico - Giallo - Horror)

Nicola81 12/10/16 16:52 - 1620 commenti

Una ragazza sulla sedia a rotelle, una premurosa matrigna, un solerte autista, un ambiguo dottore e un padre che forse è morto o forse semplicemente partito... Atmosfere tipicamente gotiche (non a caso produce la Hammer), ma i colpi di scena degli ultimi 20 minuti sono da giallo ereditario in piena regola e potrebbero aver ispirato qualche pellicola nostrana. Con poche carte in mano, Holt e lo sceneggiatore Jimmy Sangster costruiscono una tensione e un intreccio rimarchevoli. Ottima la Strasberg, in un ruolo che poteva scivolare nel patetico.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli ultimi 20 minuti.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Stefania 13/11/11 1:37 - 1600 commenti

Villa sulla scogliera, fragile ereditiera, matrigna premurosa, cadaveriche apparizioni del padre, medico che prescrive calmanti... Holt apparecchia la tavola secondo il galateo del thriller complottista, e ci aspettiamo la solita minestra... e invece c'è un nuovo ingrediente: che cos'è quello strano retrogusto? Acqua, acqua... un cadavere in un lago, uno in piscina, il terzo in mare; la verità giace sul fondo, riaffiora pian piano e riemerge d'un tratto, respira e ride di noi, mozzandoci il fiato. I diabolici fanno le pentole, non i coperchi!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le sequenza subacquea della scoperta del cadavere del padre: spaventosa, quasi come sarà quella, analoga, in "Dementia 13" di Coppola.
I gusti di Stefania (Commedia - Drammatico - Giallo)

Tomastich 25/12/13 18:13 - 1191 commenti

Splendido giallo hitchcockiano della Hammer che si snoda magnificamente tra passato e presente, tra follia da indurre e follia insita tra le pareti di una casa lussuosa. Chissà se la scena subacqua è stata d'ispirazione per il buon Argento... Da promuovere a pieni voti!
I gusti di Tomastich (Animali assassini - Horror - Thriller)

Anthonyvm 24/11/18 23:01 - 764 commenti

Una piacevole sorpresa: inizia nel più classico dei modi fra eredità, morti sospette, apparizioni misteriose, complotti e quant'altro. Nulla che dai tempi di Clouzot non si sia visto e rivisto. La tranche finale, invece, presenta un twist inaspettato che ribalta non di poco il plot e il giudizio stesso sul film. Notevole il cast e molto elegante il bianco e nero. Certo, la banalità di alcune trovate potrebbe mettere alla prova la pazienza di un pubblico ormai abituato a questo tipo di storie, ma si deve arrivare alla fine. Molto godibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Christopher Lee in uno dei suoi classici ruoli ambigui; L'esplorazione della piscina; La catena di colpi di scena che caratterizza il finale.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

John trent 15/2/14 20:32 - 326 commenti

Interessante thriller complottista hammeriano, ricco di colpi di scena soprattutto nella seconda parte. La sceneggiatura di Jimmy Sangster è, ancora una volta, impeccabile. Molto brava Susan Strasberg paralitica. Cameo di Christopher Lee. Da vedere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il cadavere in piscina; Il suono del pianoforte chiuso a chiave.
I gusti di John trent (Commedia - Horror - Thriller)

Xabaras 8/12/10 20:27 - 189 commenti

Più che Psycho il vero ispiratore di "Taste of Fear" è I diabolici di Cluzot, opera tra le più innovative del genere thriller. Holt però non si limita a copiare e, prendendosi astutamente beffe dello spettatore, propone una prima parte fin troppo schematica e prevedibile, finendo poi per distruggere ogni certezza nell'impressionante sequenza di colpi di scena finale. Unico trait d'union l'immaginifica suspence ricreata con eccelsa abilità prima tra i claustrofobici corridoi della nefasta villetta e poi tra le complesse psicologie dei protagonisti.
I gusti di Xabaras (Gangster - Horror - Western)