Il grande e potente Oz

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Oz the Great and Powerful
Anno: 2013
Genere: fantastico (colore)
Regia: Sam Raimi
Note: Aka "Oz - Il grande e potente". Prequel del "Mago di Oz".
Numero commenti presenti: 20
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/03/13 DAL BENEMERITO FORD POI DAVINOTTATO IL GIORNO 6/06/14
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ford 3/03/13 15:53 - 582 commenti

I gusti di Ford

Parte con bellissimi titoli di testa e un prologo in bianco e nero che cozza mirabilmente col 3d, questo film tremendamente noioso retto solo dal mestiere di Raimi e da un impianto visivo tridimensionale che regala più di un momento d'impatto. La storia però è proprio inutile e non basta un Franco che recita col suo solito fare strafottente a salvare la barca che affonda. Belli i costumi, buone le musiche, tanta tecnologia al servizio del nulla.

Bjorn 10/03/13 23:14 - 32 commenti

I gusti di Bjorn

Dopo un efficace prologo in B/N e in 4:3 come vuole la vecchia tradizione, la pellicola si "espande" e si colora e dà vita al mondo di Oz. Un film oltremodo altalenante: a picchi di genialità in quanto a inquadrature e movimenti della mdp (dove si sente in tutto la mano di un buon Raimi) si alternano momenti da far cadere le braccia in quanto a ridicolaggine. Raimi re del trash, ma qui il trash si spreca e non riesce a dare l'effetto desiderato come nello spassoso Drag me to hell o il capolavoro La casa. Buono il cast. Film mediocre.
MEMORABILE: Il prologo; Le panoramiche di Oz; Il punto di vista delle piante carnivore che attaccano Franco.

Rebis 15/03/13 13:17 - 2088 commenti

I gusti di Rebis

Naturalmente, Oz, grande e potente, illusionista e regista, è Sam Raimi, creatore di sogni, impostore irriducibile. E il suo Regno, cialtronesco immaginario di un demiurgo d'accatto, è lo stesso film. Attualizzando al digitale l'estetica caramellosa e naïve dell'originale, Raimi s'immerge senza tema in un kitsch spudorato, gioca meravigliosamente con 3D, trucchi e cimeli della Settima Arte in un'apoteosi dell'artificio. Tra attori sopra le righe come divi di un varietà - Franco è al limite della gigioneria - il più umano tra i personaggi è una bambola di porcellana. Filologico e sorprendente.

Puppigallo 17/03/13 00:05 - 4515 commenti

I gusti di Puppigallo

Stucchevole e fuori tempo massimo, questo antefatto tenta di seguire le orme caramellose e favolesco-ingenue del suo predecessore, perdendo inevitabilmente il confronto. E il motivo è appunto che c'è un tempo per tutto. Serviva più coraggio, provando almeno a dare un tocco moderno alla struttura, ai dialoghi (qui capita troppo raramente), per non finire a raccontare una storiella tra il mieloso e il comico forzato difficile da metabolizzare. Tra tutti, il miglior personaggio è la bambola di porcellana, mentre Oz acquista un senso solo nel finale. Detto ciò, resta una certa cura nell'insieme.
MEMORABILE: La bambola con le gambe rotte e la "collosa magia" di Oz per aggiustarle; Il 3D, qua e là di buon impatto visivo.

124c 18/03/13 14:13 - 2775 commenti

I gusti di 124c

Prequel del film del 1939, di marca Disney, affidato all'estro di Sam Raimi. Il regista s'impegna con trucchi e simpatiche trovate, ma è come vedere un grande artista che fa il verso a Tim Burton, che ci regalò Alice in Wonderland. Trovare tracce del regista de La casa è arduo qui, evidentemente i tre Spider-man lo hanno segnato per sempre, tanto da non poter più tornare indietro. C'è comunque da dire che anche se non è perfetto, è un discreto film fantasy, in cui James Franco gigioneggia alla Johnny Depp. Povera Mila Kunis, cattiva per forza.
MEMORABILE: La bambola di porcellana, vera eroina della storia.

Myvincent 31/03/13 14:28 - 2572 commenti

I gusti di Myvincent

Produzione Disney che non delude di sicuro, per la qualità delle immagini e la cura dei particolari visivi, davvero di serie A. Le due ore scorrono rapidamente fra sorprese e sviluppi, rappresentazioni classiche di maghi e streghe, come ci ricordavamo da piccoli. Unico neo il carattere del personaggio, fossilizzato in un eterno sorriso inebetito e opacamente interpretato da James Franco Tutto terribilmente politically correct...

Cloack 77 8/04/13 16:41 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Oggi gli arzigogoli di cartone non ci sono più. Ci sono la tecnologia, gli effetti digitali, ma rimpiangere Il mago di Oz è veramente troppo. Il pregio maggiore del nuovo film è prendersi in giro, in fondo si è nel mezzo di una baracconata per famiglie ed è giusto condurla fino in fondo; non disturbano gli effetti, gli attori e le attrici mantengono la decenza, ci si diverte nella rincorsa ai rimandi col predecessore e non si pensa ad altro per un paio d'ore. Il cinema di Raimi è altrove, ma anche lui si sarà divertito.

Galbo 25/07/13 06:53 - 11416 commenti

I gusti di Galbo

Sam Raimi mette in scena un prequel del Mago di Oz la cui ispirazione visiva è certamente "burtoniana"; visivamente il film è decisamente appagante e curato; piuttosto si rivela deludente dal punto di vista narrativo, con una storia che sembra pensata più per il pubblico dei giovanissimi che per quello tradizionale del regista e con qualche pausa di troppo nella parte centrale, laddove parecchio riuscito è l'incipit in bianco e nero e non è male nemmeno il finale. Bravo e convincente James Franco.

Scarlett 18/12/13 16:50 - 307 commenti

I gusti di Scarlett

Quando tutto il motore grafico, la suntuosità degli ambienti e dell'immagine va a impattare con la pochezza estrema della storia (soprattutto dei dialoghi), di luoghi comuni stucchevoli, è la fiera dello scontato e, personalmente, si salvano solo le scene iniziali prima che il gommoso "pianeta" di Oz invada lo schermo con la sua grafica assurda e visibilmente finta. No... non ci siamo.

Pigro 25/12/13 10:56 - 7816 commenti

I gusti di Pigro

Il prequel del Mago di Oz è disseminato di allusioni visive dirette all’illustre precedente, ma non ne possiede l’analoga ruspante visionarietà e tensione, surrogate semmai da un esuberante esibizionismo di effetti speciali. La storia stessa è debolissima se vista nella prospettiva dell’evoluzione futura (con l’ossessione del far quadrare ogni dettaglio), e mediocre in sé. È proprio il gusto barocco di colori e invenzioni a supplire all’assenza di pathos e vera invenzione, riuscendo a rendere tutto sommato godibile la visione.

Piero68 8/01/14 09:33 - 2767 commenti

I gusti di Piero68

Se il cinema è diventato questo, God save Hollywood! Battute a parte non è possibile continuare a sfornare film fantasy tratti da fiabe o comunque libri per bambini, sempre uguali tra loro e quasi sempre con gli stessi soggetti. Non basta tramortire lo spettatore con colori sgargianti ed effetti in 3D ridondanti. Il cinema deve principalmente raccontare storie e quando non lo fa vuol dire che comunque difetta in qualcosa. Raimi è ormai l'ombra di se stesso e soprattutto non è Burton, Franco non è Depp e il cast femminile è davvero sprecato.

Von Leppe 11/01/14 14:06 - 1032 commenti

I gusti di Von Leppe

Ci sono molti e piacevoli rimandi al periodo dell'originale, agli anni 30, in alcune ottime scenografie (sopratutto la città di smeraldo), nei costumi e nei personaggi (su tutti spicca la classica strega malvagia con la pelle verde, il cappello a punta e che vola sulla scopa). L'idea del prequel non mi ha molto convinto, ma la storia è divertente, seppur non eccezionale. James Franco se la cava, anche se ogni tanto fa venire in mente e desiderare Johnny Depp.

Ale nkf 12/01/14 20:15 - 803 commenti

I gusti di Ale nkf

Seppur dal punto di vista grafico e degli effetti speciali questo prequel del Mago di Oz sia decisamente soddisfacente (la città di Smeraldo in 3d è resa magnifica rispetto al ricordo della vecchia vhs del film dell'85), la trama mi è sembrata poco sviluppata e fatta eccezione per pochi casi spesso sopraggiunge la noia per i numerosi momenti morti della pellicola. Buona l'interpretazione del mago di James Franco.

Nando 18/02/14 14:21 - 3484 commenti

I gusti di Nando

Pellicola altamente favolistica con ambientazioni di alto livello ma con il solito sviluppo narrativo semplicistico e stucchevole. Adatta soprattutto a un pubblico adolescente, propone la stravista lotta tra bene e male con risultati previsti. Gli effetti speciali colpiscono ma restano il solo spasso. Discreto Franco.

Belfagor 28/05/14 13:33 - 2624 commenti

I gusti di Belfagor

Raimi è sempre Raimi e ce lo mostra con qualche tocco di maestria qua e là (il cambio del formato, i movimenti della macchina da presa), non sufficiente tuttavia a rendere appassionante questo prequel de Il mago di Oz. Non è un brutto film, però è anonimo, prevedibile e tutto sommato noioso. Gli effetti speciali non lo rendono diverso da altri di genere fantastico degli ultimi anni, aumentando il senso di piattume e monotonia. Comunque buono il lavoro del cast.
MEMORABILE: Il cambio del formato durante l'arrivo al mondo magico.

Homesick 3/04/16 09:16 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Gradevole intrattenimento per famiglie in cui Raimi, senza dimenticare il suo passato, costruisce un universo fiabesco servendosi di soluzioni visive pirotecniche e cinefile - alla fine si celebra un sentito tributo alla potenza della Settima Arte e al suo pioniere Méliès - e popolandolo di tenere creature come la fedele scimmietta alata e la malinconica bambolina di porcellana che seguono Franco, illusionista cialtrone e simpatico. Ma la vera magia è il trucco della Kunis che - fermi restando i prosperosi seni - riesce nell'impossibile impresa di farla diventare brutta come una stregaccia...
MEMORABILE: L'araldo brontolone; la bambolina di porcellana; il pirotecnico scontro finale tra l'immagine di Oz e le streghe.

Jena 9/12/16 13:28 - 1204 commenti

I gusti di Jena

Avvilente che Raimi abbia fatto un film così. Sembra uno degli ultimi film brutti di Tim Burton ma anche peggiore, tanto che viene da chiedersi se l'abbia girato veramente l'autore della Casa. Sembra Alice attraverso lo specchio: stesso stile laccato, bambinesco, zuccheroso, con effetti speciali così "finti" da far preferire di gran lunga quelli artigianali dell'originale. Operina puramente alimentare e noiosetta, con attori annoiati (su tutti un poco credibile James Franco). Ennesima delusione.

Rambo90 9/11/18 18:24 - 6384 commenti

I gusti di Rambo90

Nel tentativo di evocare Tim Burton, Raimi perde la sua originalità e lo stile che lo contraddistingue a favore di una favola colorata ben girata ma senz'anima. I personaggi non sono abbastanza simpatici (anzi, Franco simil-Depp è urticante dopo poco) e la trama sembra più preoccupata di omaggiare in ogni modo il film del '39 che di creare qualcosa di nuovo. Alcune svolte sono pretestuose (vedi la Kunis incattivita) e la durata lunga non aiuta. A salvare la visione gli ottimi effetti, la messa in scena curata e il prologo in B/N. Mediocre.

Hearty76 7/09/19 02:19 - 227 commenti

I gusti di Hearty76

All'era del digitale e dei prequel/remake/sequel un classico come l'opera di Frank Baum non poteva sfuggire. Nonostante il massiccio impiego di CGI e l'incessante effetto untuoso che invade quasi ogni sequenza, trama e prova attoriale convincono o perlomeno intrattengono abbastanza. Fracassone e buonista con una punta di spassosa acredine da soap opera, è adatto a una serena serata "blockbusteriana" per sorridere e ripensare (senza troppa malinconia) al cinema pupazzoso ma ben recitato dei tempi che furono. Commerciale ma nel complesso buono.

Ryo 23/09/19 22:45 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Splendido prequel del Mago di Oz. James Franco è perfetto nel ruolo. Ottima la regia, che parte in bianco e nero e in 4:3 per poi diventare un full HD a colori. Eccellenti gli effetti speciali: si vede in qualche scena anche il tocco del vecchio Raimi, nato e cresciuto con l'horror, e il simpatico cameo di un irriconoscibile Bruce Campbell. Azzeccata anche la sceneggiatura, che cita persino i futuri personaggi che incontrerà Dorothy nel suo viaggio, regalandogli maggiore spessore.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 4/03/13 22:10
    Pianificazione e progetti - 21992 interventi
    C'entra una mazza con il film, però questo titolo Il Grande e Potente Oz, mi fà venire alla mente una frase che c'era nel romanzo kinghiano Pet Sematary (uno dei rari romanzi di cui sono arrivato fino in fondo-insieme a Cujo-e non chiudendolo dopo la decima pagina), e che mi rimbomba spesso nel cervello, e cioè: OZ, IL GVANDE E TEVVIBILE! Detto da Zelda con l'erre moscia.

    Poi, vabbè, Raimi l'avevamo già perso da anni, ahimè...
  • Discussione Zender • 5/03/13 09:26
    Consigliere - 43593 interventi
    Ah è vero, la ricordo anch'io, nel romanzo. Però è vero che sono i due aggettivi associati a Oz da sempre. "The Great and Powerful Oz", tradotti da noi in due modi diversi, quindi.
  • Discussione Caesars • 5/03/13 09:46
    Scrivano - 10961 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    C'entra una mazza con il film, però questo titolo Il Grande e Potente Oz, mi fà venire alla mente una frase che c'era nel romanzo kinghiano Pet Sematary (uno dei rari romanzi di cui sono arrivato fino in fondo-insieme a Cujo-e non chiudendolo dopo la decima pagina), e che mi rimbomba spesso nel cervello, e cioè: OZ, IL GVANDE E TEVVIBILE! Detto da Zelda con l'erre moscia.

    Poi, vabbè, Raimi l'avevamo già perso da anni, ahimè...


    Anche io, appena ho visto il titolo di questo film, l'ho subito collegato a quella frase di Pet Sematary(un vero tormentone nel bellissimo libro).
  • Discussione Rebis • 5/03/13 11:45
    Gestione sicurezza - 4283 interventi
    Sì, anche per me il titolo ha avuto un'eco kinghiana... e per un attimo ho sperato in una versione horror de "Il mago di Oz" firmata da Raimi...
  • Discussione Galbo • 9/03/13 05:35
    Gran Burattinaio - 3763 interventi
    il film è uscito al cinema
  • Discussione Daniela • 11/03/13 09:34
    Consigliere massimo - 5208 interventi
    Rebis ebbe a dire:
    Sì, anche per me il titolo ha avuto un'eco kinghiana... e per un attimo ho sperato in una versione horror de "Il mago di Oz" firmata da Raimi...

    Cavolo, non lo è???
    Ma se il soggetto mi prestava tanto... :o(
  • Discussione Rebis • 14/03/13 23:12
    Gestione sicurezza - 4283 interventi
    Zender, l'ho visto sta sera, è un prequel a tutti gli effetti del film di Victor Fleming: ci va il quadratino :)

    Ps: Mi sono molto divertito, bravo Raimi!
  • Discussione Rebis • 15/03/13 12:42
    Gestione sicurezza - 4283 interventi
    C'è una genialata alla Raimi in questo prequel di Oz: il lungo, bellissimo intro in b/n è girato in 1.33:1 (per poi diventare 2.35.1 a colori quando entriamo nel mondo di Oz, un pò come accadeva nel film di Fleming). Ma le bande nere ai due lati, durante l'intro, vengono sfruttate da Raimi per fare uscire lateralmente le cose dallo schermo! L'effetto è davvero incredibile! Sembra di assitere ad uno di quei trucchi ottici da cinema delle origini :)
  • Homevideo Mco • 24/06/13 15:55
    Scrivano - 9684 interventi
    In DVD, Blu-Ray e Blu-Ray 3D dal 26 Giugno 2013 per Disney.