LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/01/12 DAL BENEMERITO GESTARSH99
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Gestarsh99 21/01/12 17:46 - 1308 commenti

I gusti di Gestarsh99

Prevedibile e mal sviluppato mistery psico-domestico che vede lo 007 Craig tripartirsi in papà super-amorevole, rampante scrittore di best-seller e uomo nero dall'oscuro passato. Il grosso del problema è però alla base. Sheridan è autore da dramma socio-politico, non ha molta praticità con gli ingranaggi della suspense, coi ribaltamenti shyamalaniani, con le "insulari" schizofrenie scorsesiane; il twist a metà tempo ce lo serve freddo e scotto, bruciandosi quel po' di carburante con una sbrigatività dilettantesca. Per un risultato del genere bastava assoldare un Nispel qualsiasi.
MEMORABILE: Craig palesemente a disagio nelle sue forzate espressioni facciali...

Greymouser 2/02/12 22:32 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

A metà strada fra il thriller e l'horror, il film di Sheridan fallisce su entrambi i fronti, non riuscendo mai a dare nerbo e incisività agli sviluppi - peraltro ampiamente prevedibili - di una vicenda alquanto derivativa. Il cast importante dà certamente spessore aggiunto, ma non tanto da rendere digeribile una pietanza fatta di luoghi comuni e ingenuità narrative dovute, in tutta evidenza, alla scarsa dimestichezza col genere di un regista carico di gloria, ma qui spaesato e fuori spartito.

Cloack 77 16/08/12 11:11 - 547 commenti

I gusti di Cloack 77

Uno che d'estate va in un multiplex a vedere Dream house di Jim Sheridan alla ricerca disperata di cinema, sappia che non lo troverà! Sappia che la speranza riposta nel secondo tempo (dopo un primo tempo vuoto) sarà tradita da un accumulo di sciocchezze trite e ritrite, fantasmi, sempre la casa coi misteri, storie intrecciate malamente e la Watts, una figura stranita, inutile, da cast scelto a casaccio.

Corinne 5/08/12 02:11 - 400 commenti

I gusti di Corinne

Il primo tempo lasciava ben sperare, con atmosfere e situazioni da horror soprannaturale (come suggerito dalla locandina)... la stanza dei giochi, la scoperta di un delitto consumatosi tra quelle mura qualche anno prima e poi... colpo di scena, di quelli che di solito arrivano a dieci minuti dalla fine e continui a sperare. Se un tale capovolgimento è arrivato così presto, chissà cosa accadrà ancora! E invece accade molto poco, una spiegazioncina semplice semplice e tra uno sbadiglio e l'altro ecco lo stupido, stiracchiato epilogo. Yawn.

Cotola 18/11/12 23:43 - 7402 commenti

I gusti di Cotola

Perchè un regista come Jim Sheridan ha deciso di girare un film del genere? Questo è l'unico vero mistero di una pellicola veramente misera. Tutto è derivativo e di idee ce ne sono veramente poche. Il solito colpo di scena, disonesto e prevedibile, ormai non stupisce proprio più nessuno. Ma arrivando a metà film, come riempire la seconda parte? Con tutta una serie di fesserie così sconcertanti che si stenta a credere ad esse così come ad un finale davvero brutto. In questi casi lasciar perdere non è solo un dovere ma un vero e proprio imperativo categorico.

Hearty76 25/01/13 01:44 - 220 commenti

I gusti di Hearty76

Prima di tutto è più un thriller che un horror e sinceramente dopo non molto s'intuisce senza tanta fatica che tipo di psicomoventi conducano la trama. Non mancano ribaltamenti inizialmente interessanti, che però sono mal gestiti e confondono lo spettatore invece d'intrigarlo. Troppa suspense che poi viene tradita da un'eccessiva fretta. Il cast è mal assortito sebbene ci siano attori d'un certo calibro, che s'arenano in una sceneggiatura sbrigativa e dalla cornice quasi televisiva. Evitabile.

Daniela 22/02/13 07:36 - 9075 commenti

I gusti di Daniela

Uomo di successo pianta il lavoro e scappa dalla città per vivere con moglie e figliolette in una bella casetta, nella quale alcuni anni prima è avvenuta una strage... Premessa banale, ma il piazzamento del twist (per quanto prevedibile) nel bel mezzo del film mi ha intrigato: cartucce sparate, ed ora che succede? Quel che succede è un thriller con venature fantasmatiche implausibile non tanto sul versante delle apparizioni quanto su quello in carne ed ossa. Craig ci guadagna a farsi vedere spesso a torso nudo, Weisz bella, Watts sprecata.
MEMORABILE: In senso negativo: l'ultima sequenza di ambientazione cittadina è veramente imperdonabile.

Pumpkh75 22/02/13 19:30 - 1284 commenti

I gusti di Pumpkh75

Il dimenticatoio pullula già di operette in bilico tra il giallo e il paranormale, superpatinate e dal retrogusto zuccheroso, ma questa casa dei sogni troverà senza fatica il suo spazio. Tutto è scontato, banale, senza sussulti e con i pochi colpi di scena ampiamente prevedibili. Paura o tensione? Neanche a parlarne. Cast e regia, sulla carta succulenti, sembrano girare solo per la firma sul contratto. Il budget è sui 50 milioni di dollari: da mordersi le mani.

Hackett 5/03/13 07:27 - 1719 commenti

I gusti di Hackett

Horror abbastanza ordinario che può contare su un notevole cast ma non una sceneggiatura degna di nota. Anche lo spettatore più distratto non tarderà a capire cosa si nasconde dietro la vicenda e la tensione si trasforma presto in deja-vu. Alcuni momenti di suspance sono buoni, ma il tutto è davvero troppo scontato.

Jandileida 21/02/14 22:37 - 1234 commenti

I gusti di Jandileida

Non so che piede abbia usato Sheridan per dirigere questo ennesimo thriller con venature paranormali pronto per finire in un angolo remoto della memoria: non il sinistro, suppongo. Film del genere appestano ormai i palinsesti delle televisioni mondiali: storia stiracchiata con qualche sbrigativo colpo di scena, eventi che si susseguono senza filo logico, tensione latitante, regista poco a suo agio con il genere. Devo dire che gli attori reggono abbastanza bene, cosa non scontata quando si accettano copioni presumibilmente senza leggerli.

Nando 17/03/14 08:29 - 3453 commenti

I gusti di Nando

Un uomo e il suo nebuloso passato emergono preponderanti in questa narrazione dai toni paranormali che presenta qualche lacuna e lievi forzature sceneggiative. Cast altisonante con i tre interpreti principali abbastanza a loro agio nell'offrire una discreta recitazione.

Galbo 16/12/14 05:57 - 11307 commenti

I gusti di Galbo

Autore di film di ben altro spessore, Sheridan si cimenta con un thriller da consigliare solo agli adepti del genere "case fantasma", e che non a caso è stato disconosciuto dallo stesso autore. Si tratta di un lavoro che non lascia intravedere alcuna personalità e nel quale predomina il riferimento piatto e non elaborato a tutti i canoni del genere. Il presunto colpo di scena è prevedibile per lo spettatore un minimo smaliziato; in più gli attori offrono una prova scarsamente convincente. Si salva giusto un certo gusto per l'ambientazione.

Homesick 19/12/14 17:18 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Un po' di case infestate, un po' di The others, un po' di Shutter Island... Sheridan riempie la fitta griglia della ghost-story di oggi e di ieri con una correttezza e prevedibilità che rasentano la pedanteria, fino a quando - un po' tardi invero - si decide ad azionare la creatività e uscirne con un coup de théâtre di discreta presa. Gli interpreti sono opachi (Craig monoespressivo), tranne la Weisz che buca facilmente lo schermo con la bellezza del suo viso candido e delicato. Nulla la suspense: anzi, delle meccaniche di quest'ultima Sheridan sembra del tutto digiuno.
MEMORABILE: Il sottofinale incendiario, come da antica tradizione gotica.

Undying 28/11/15 13:36 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Gli avvenimenti nel film sono, per oltre metà durata, confusi e "falsati" dalla prospettiva deviata del (bravissimo) Daniel Craig qui in duplice ruolo (Will Atenton)/Peter Ward). La seconda parte di Dream house assume il classico registro sulla casa infestata, molte più volte (e meglio) rappresentato da decine di pellicole, su tutte l'italiano Danza macabra di Margheriti. Nulla di nuovo, anzi: la piattezza di regia e l'imponenza del budget (la casa incendiata è stata costruita per il set) rendono ancora più fastidiosa questa inutile produzione.

Rambo90 13/01/16 17:32 - 6268 commenti

I gusti di Rambo90

Un thriller molto particolare ma che non soddisfa appieno. La prima parte è buona, con il suo inizio da horror canonico che sfocia in un sorprendente e accattivante colpo di scena. Dopo però perde colpi, finendo per cercare a tutti i costi una svolta consolatoria e lontana dalla drammaticità di quella sorpresa. Comunque è un film bizzarro, che si lascia guardare senza problemi, con una buona regia, una discreta dose di tensione e la bella interpretazione di Daniel Craig. Non male.

Tomastich 21/08/18 09:52 - 1216 commenti

I gusti di Tomastich

Livelli molto bassi per un thriller psicologico/paranormale/ectoplasmatico che cerca in tutti i modi di evocare il tanto atteso colpo di scena, piazzato tra l'altro a metà film. Daniel Craig sicuramente sarà stato in vacanza premio mentre la sempre brava Naomi Watts si vede e non si vede. Personaggi piattissimi per una storia che avrebbe meritato più cura, attenzione e scrittura decente.

Piero68 21/10/19 09:39 - 2750 commenti

I gusti di Piero68

Thriller psicologico con soluzioni narrative già ampiamente utilizzate e apprezzate in pellicole di ben altro spessore. Regia al di sotto delle potenzialità di Sheridan e recitazione pessima sia di un Craig abbastanza spaesato nel contesto generale, sia del comparto femminile (una Watts e una Weisz sempre col freno a mano tirato). Senza contare che, una volta capita la "sorpresa" della sceneggiatura, tutte le azioni conseguenti risultano pressoché telefonate. Il finale, terribile, oltrepassa un limite che, in questo contesto, non andava infranto.

Anthonyvm 21/01/20 18:15 - 1677 commenti

I gusti di Anthonyvm

Inizia come un classico ghost-movie sulla scia di Amityville horror: nuova casa, passato oscuro, minacciose presenze. Poi a metà film si cambia tono e si approda su terre da dramma psicologico, fra A beautiful mind e Shutter island. Gli spaventi latitano, quindi si cerca di dare un po' di brio al polpettone col forzatissimo ingresso di un (tristemente prevedibile) twist finale da thrilleraccio televisivo. I fantasmi erano più verosimili. Craig si impegna, ma col fisico che si ritrova è poco credibile come ex-editor neo-scrittore. Rinunciabile.
MEMORABILE: La setta beccata nel giardino di casa; Il filmato rivelatore all'ospedale; Le bimbe ferite; Il flashback degli omicidi; L'infuocato scontro finale.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Cotola • 23/01/12 17:25
    Consigliere avanzato - 3604 interventi
    Mi hai funestato: volevo appunto vederlo visto il nome del regista e l'apprezzamento per il genere. Comunque appena ho un po' di tempo libero, cerco di vedermelo.
  • Discussione Gestarsh99 • 23/01/12 18:02
    Scrivano - 13746 interventi
    Cotola ebbe a dire: Mi hai funestato... Eh, lo so ma bisogna essere crudeli con l'andazzo che ultimamente sta prendendo piede: autori "impegnati", senza alcuna esperienza nel Genere, che vengono ingaggiati per operazioncine di copiaincolla filmici super-annacquati. Tanto vale assoldare mestieranti già navigati. Adesso ci manca solo che Friedkin venga chiamato a dirigere una teen-comedy e che Eastwood si metta a fare il remake di La cavalcata dei resuscitati ciechi (poi magari potrebbe anche venir bene, chi lo sa...)
  • Discussione Galbo • 5/08/12 20:48
    Gran Burattinaio - 3744 interventi
    Il film è al cinema dal 3 agosto
  • Discussione Gestarsh99 • 11/08/12 15:48
    Scrivano - 13746 interventi
    Addirittura è uscito con un ritardo di ben 2 mesi... Probabilmente i distributori avran letto le nostre stroncature davinottiche decidendo poi di farlo uscire in sordina nei caldi giorni agostani, nel periodo cioè di minor afflusso in sala (logica alquanto illogica...)
  • Discussione Didda23 • 11/08/12 15:59
    Comunicazione esterna - 5713 interventi
    Gestarsh99 ebbe a dire: "Per un risultato del genere bastava assoldare un Nispel qualsiasi." Arghhh.. Punizioni corporali in arrivo! Nispel non si tocca!
  • Discussione Buiomega71 • 11/08/12 16:31
    Pianificazione e progetti - 21643 interventi
    Didda23 ebbe a dire: Gestarsh99 ebbe a dire: "Per un risultato del genere bastava assoldare un Nispel qualsiasi." Arghhh.. Punizioni corporali in arrivo! Nispel non si tocca! Si può toccare il tedescone, si può toccare...
  • Discussione Gestarsh99 • 12/08/12 12:57
    Scrivano - 13746 interventi
    Didda23 ebbe a dire: Gestarsh99 ebbe a dire: "Per un risultato del genere bastava assoldare un Nispel qualsiasi." Arghhh.. Punizioni corporali in arrivo! Nispel non si tocca! Il commento lo scrissi parecchio tempo fa e francamente non ho più memoria di chi possa essere questo fantomatico Nispel... Sarà mica un ciabattino austriaco col baffetto squadrato? :D
  • Homevideo Buiomega71 • 19/12/12 01:37
    Pianificazione e progetti - 21643 interventi
    In dvd (e BR) per Universal Pictures dal 06/02/2013 http://areafilm.virtual-shops.it/articolo.aspx?width=120&codice=VD0000087447U
  • Discussione Daniela • 22/02/13 07:46
    Consigliere massimo - 5003 interventi
    Visto ieri sera. Molti film si reggono sulla sospendere dell'incredulità e io la sospendo volentieri, mi basta un appiglio e mi godo le cose più assurde. Però, non devono essere troppo assurde... SPOILER (anche se quasi tutto avviene nella prima metà del film). Ricapitoliamo cronologicamente cosa avviene al personaggio di Craig: - perde tragicamente adorata moglie e adorate figliolette - ferito alla capoccia, sospettato di essere lui l'autore della strage è rinchiuso in un ospedale psichiatrico dove sbarella completamente, rimuovendo il passato ed assumendo una identità fittizia - viene dimesso dall'ospedale perchè non non ci sono prove che sia stato lui l'autore del macello: evidentemente il fatto che soffra di una grave forma di psicosi non conta un accidente.. - partendo dal nulla (si crede un'altra persona, mica può attingere al conto in banca di quello di prima) si fa assumere da un grosso editore, giungendo a ricoprire una posizione dirigenziale. Chissà che credenziali avrà presentato: due lauree, master a Chicago, partecizione alo zecchino d'oro? Guadagna tanto che può permettersi di mollare il lavoro e ri-comprarsi casa sua... Ed in quanto avviene tutto ciò? Nell'arco di cinque anni. Come direbbe Totò: "Ma mi faccia il piacere..." FINE SPOILER
    Ultima modifica: 22/02/13 08:08 da Daniela
  • Discussione Zender • 22/02/13 08:16
    Consigliere - 43787 interventi
    Ah ah, in effetti... pare una telenovela. Peccato, la locandina mi aveva incuriosito.