LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/11/14 DAL BENEMERITO 124C
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

124c 3/11/14 16:25 - 2756 commenti

I gusti di 124c

Prequel della storia del conte Dracula prima che diventasse vampiro, pensato per le generazioni cine-comics, dove a Vlad sono concessi poteri eccessivi. Oltre alla storia d'amore con la moglie e alla lotta contro i turchi invasori, già narrata da Coppola, bisogna sopportare anche l'amore che lega Vlad a suo figlio. Sprecato il talento di Charles Dance, già vampiro in Underworld il risveglio, anche se Sarah Gadon è belloccia. Luke Evans non è né Bela Lugosi né Christopher Lee ma sembra Dago, il giannizzero dei fumetti Aurea.

Myvincent 5/11/14 08:05 - 2502 commenti

I gusti di Myvincent

Vlad III di Valacchia e tutto il seguito delle sue epiche gesta che lo porteranno a diventare il vampiro più famoso della storia, riceve qui un approfondimento di natura storico-biografico, seppure in termini alquanto fantasiosi. Il film è un grosso sforzo per allontanare la dimensione "cinematografica" del personaggio, indugiando sui suoi aspetti umani e positivi. Il risultato, tradizionale nel suo insieme, è roboante, ma efficacemente spettacolare.

Ugopiazza 7/11/14 01:54 - 118 commenti

I gusti di Ugopiazza

Epico? No. Spaventoso? Men che meno. Questo blando "prequel" in stile Peter Jackson ma senza Peter Jackson della celebre e sfruttatissima leggenda esteuropea lascia alquanto indifferenti, complici una trama piena di buchi, dialoghi scadenti e un protagonista che di certo non lascia il segno; inoltre il vampiro (che qui ha i poteri di Hulk) stermina interi eserciti ma non ho visto una sola esecuzione ripresa in maniera chiara. Non funziona neanche in chiave ironica, come il recente Hercules con The Rock. Salvo solo qualcosa sul versante visivo.

Puppigallo 9/11/14 10:40 - 4487 commenti

I gusti di Puppigallo

Gli unici momenti genuinamente horrorifici di questa pellicola si svolgono nella grotta con l'essere. Il resto è un drammone con un super eroe con poteri e debolezze e il classico arcinemico (qui turco), che ovviamente ne conosce i punti deboli, altrimenti non ci sarebbe partita, soprattutto alla fine. Peccato che qui si parli del principe delle tenebre; e se da una parte l'operazione filmica può essere giustificata dal fatto che sia una sorta di prequel, dall'altra non è tollerabile la piega hollywoodiana presa, che finisce per fare danni irreparabili. Si può anche vedere, ma nulla più.
MEMORABILE: "Ora cosa succede?"; "Tu muori"; La spadavision (decisamente hollywoodiana); I pipistrelli usati come estensione del braccio contro i turchi bendati.

Piero68 12/11/14 12:24 - 2752 commenti

I gusti di Piero68

Dracula e vampiri ce li avevano proposti in tutte le salse. Ma un Dracula storico, al secolo Vlad III di Valacchia, credo sia la prima volta, escludendo i rimandi del film di Coppola. Il soggetto poteva essere interessante, ma come spesso accade lo sviluppo tradisce le aspettative. E così, con una sceneggiatura banale e con la trasformazione del vampiro in vero e proprio super-eroe sembra di assistere all'ennesimo film Marvel. Evans se la cava pure, ma la regia è davvero poca cosa. Meno male che alla fotografia c'è uno navigato come Schwartzman...

Von Leppe 19/11/14 13:51 - 1016 commenti

I gusti di Von Leppe

Operazione di rinnovamento per un vecchio personaggio del cinema, Dracula, in un film che non è affatto riuscito. Quel poco che ci sarebbe da salvare viene sommerso da scene sentimentali alternate a battaglie che provocano solo noia. Dracula è descritto come un eroe che diventa un super eroe, troppo premuroso verso la sua famiglia. Anche la sua figura ha ben poco di inquietante, sia come interpretazione del personaggio storico che come vampiro.

Galbo 20/11/14 18:13 - 11314 commenti

I gusti di Galbo

Il Dracula "non raccontato" è una sorta di Superman ante litteram. Può risultare godibile ma (checché ne dicano gli autori del film) nulla a che vedere con la creatura di Bram Stoker, né tantomeno con le numerose "riduzioni" cinematografiche del personaggio. Qui siamo dalle parti del fantasy ma senza il gusto visivo dei lavori migliori del genere e con uso abbondante ma non calzante della computer grafica. Ben scelto il protagonista ma il buono del film si ferma qui o quasi.

Belfagor 21/11/14 00:37 - 2620 commenti

I gusti di Belfagor

Unire la truculenta biografia di Vlad Tepes al Dracula di Stoker pareva un'operazione appetibile sulla carta, ma ne è venuto fuori un horrorino sdentato. Il sentimentalismo superficiale e le ricostruzioni deboli guastano il lato storico, mentre quello fantastico è reso esangue dal buonismo hollywoodiano e dalle trovate registiche discutibili (la "sword-o-vision" è terribile). Il belloccio Evans viene messo in ombra dalle fugaci ma carismatiche apparizioni di Dance, un vampiro coi fiocchi che avrebbe meritato più spazio.
MEMORABILE: Il vampiro nella caverna.

Fusion 26/04/15 13:15 - 5 commenti

I gusti di Fusion

Fino a ora, nessuna trasposizione cinematografica del personaggio di Dracula è riuscita a superare o perlomeno a eguagliare quella di Coppola, e Dracula Untold ne è l'ennesima prova. Le scenografie sono troppo simili a quelle de Il signore degli anelli per una storia che è perlopiù un dramma, inoltre molte scene sono palesemente "prese in prestito" da altri film.

Redeyes 27/04/15 15:58 - 2128 commenti

I gusti di Redeyes

Il Dracula coppoliano già aveva dato gran saggio di arte romantica costruendo una bellissima disperata storia d'amore; qui si cerca di amplificare il sentimento, ma si finisce per creare più un supereroe da comic che un vampiro. Lo sfondo sono una guerra turco-rumena fatta di sanguinari despoti e fanciulli da forgiare come Immacolati martiniani, nonché un povero recluso signore delle tenebre che attende il passaggio del testimone. Il tutto "abbellito" da veloci mosse da Vendicatori e un finale pronto a lanciare l'ennesima serie di sequel.
MEMORABILE: La scena nella grotta.

Mutaforme 18/05/15 12:18 - 392 commenti

I gusti di Mutaforme

Ennesimo tentativo di modernizzare un classico, accostandolo agli odierni film di supereroi. Dracula untold non è pessimo, ma si avvicina più a un fumetto di Bob Kane (Batman) piuttosto che al romanzo di Stoker. Il famigerato conte è presentato addirittura come un eroe, un buon padre, nonché uno stucchevole amante. In definitiva tutto stiamo guardando tranne che un film su Dracula, molto fanta poco horror.

Saintjust 14/06/15 19:50 - 111 commenti

I gusti di Saintjust

Al netto di qualche smanceria eccessiva non è l'immondezzaio che mi sarei aspettato. Certo, questo Dracula è un super eroe zuccheroso di chiara ispirazione fumettistica, però l'operazione di rinnovamento del mito non risulta del tutto sgradevole. Nonostante il poco approfondimento storico, le battaglie lampo, l'assenza di scene paurose e il dilagante modo di fare hollywodiano, la pellicola scorre bene e si segue fino alla fine senza annoiarsi eccessivamente. Dopo il Dracula argentiano questo è lussuoso; buon intrattenimento di poche pretese.
MEMORABILE: Qualsiasi momento in cui viene mostrata l'immane potenza del vampiro.

Ira72 26/05/20 16:27 - 907 commenti

I gusti di Ira72

Una versione di Dracula quasi fumettistica, epica; un action movie che, tutto sommato, non è affatto male. Evans riveste il ruolo del Conte a pennello e, nel complesso, il successo della pellicola è dovuto essenzialmente a lui, certamente supportato anche dagli effetti speciali e dalla fotografia cupa e curata. Purtroppo, a rovinare un’idea tutto sommato originale e un discreto incipit, contribuiscono i cliché americani buonisti che trasformano, spesso, scene essenziali in epopee mielose o dialoghi che si preferirebbero asciutti in polpettoni stucchevoli.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione 124c • 3/11/14 16:27
    Risorse umane - 5141 interventi
    Da quando Coppola si è occupato di Dracula, quasi tutti i registi successori sono rimasti affascinati dalla sua storia pre-vampiresca e dal suo lato romantico-guerriero. Aredatemi Lugosi, Lee, Shreck e Kinski, dopo di loro, il vecchio conte è morto e sepolto!
  • Discussione Von Leppe • 3/11/14 17:48
    Call center Davinotti - 942 interventi
    Mi vanno bene i riferimenti storici alla sua figura da vivo, ma che sia sanguinario e impalatore (baffone e capellone). Stessa cosa la Bathory...
  • Discussione 124c • 3/11/14 17:51
    Risorse umane - 5141 interventi
    Von Leppe ebbe a dire: Mi vanno bene i riferimenti storici alla sua figura da vivo, ma che sia sanguinario e impalatore (baffone e capellone). Stessa cosa la Bathory... Oh, impalatore lo è sia da uomo che da vampiro, ma sanguinario...proprio no! E' solo un padre disperato che non vuole "prestare" ai turchi il figlio per farlo diventare un giannizzero. Capellone? Ma se pare uno col taglio leggermente Wolverine, anzi alla Dago! Baffone? Ma se ha solo un leggero pizzetto!