Il Signore degli Anelli: La compagnia dell'anello - Film (2001)

Il Signore degli Anelli: La compagnia dell'anello
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Peter Jackson, un passato nello splatter più delirante (BAD TASTE, GLI SCHIZZACERVELLI…) e qualche puntata non sempre riuscita nel “mainstream” (SOSPESI NEL TEMPO), affronta uno dei testi più celebri e celebrati della letteratura di ogni tempo (l'omonimo romanzo di J.R.R. Tolkien) e si regala una produzione gigantesca, un'operazione iperambiziosa: un'intera trilogia da girarsi praticamente in contemporanea nella sua Nuova Zelanda. Questo primo capitolo non...Leggi tutto comincia nel migliore dei modi: il villaggio Hobbit e i suoi abitanti (Ian Holm ed Elija Wood su tutti) non sono il massimo della simpatia e, visti i dialoghi pedestri (una costante di tutto il film, purtroppo) e la mancanza di azione, c'è subito di che annoiarsi. Passa una mezz'ora e il film si anima: prende corpo l'avventura e con essa il viaggio di Frodo (Wood) e compagnia nelle terre di elfi e nani, di troll e orchi. Jackson ha modo di liberare il suo estro e la sua visionarietà e, con l'ausilio di effetti speciali mirabolanti (mai gratuiti, comunque) che si inseriscono in contesti paesaggistici favolosi, stupisce tutti con carrellate vorticose e velocissime, mentre davanti a noi si aprono costruzioni ardite, grotte piene di segreti, mura ciclopiche... Entrano in scena mostri spaventosamente realistici resi terrorizzanti da un sonoro impressionante capace anche di esaltare le perfette musiche di Howard Shore (e i due pezzi di Enya). Il problema è che il film è discontinuo: a momenti di altissima spettacolarità gestiti egregiamente da una regia impeccabile e istrionica si alternano troppe fasi di stanca, dialoghi inutili e verbosi: tre ore di proiezione andavano ampiamente e facilmente sintetizzate, perché così, ahimé, il film è pesante. Casting non all'altezza.

Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 28/02/07 14:29 - 2152 commenti

I gusti di Fabbiu

Il film è decisamente colossale e perfettamente curato nei dettagli. La terra degli Hobbit è un paradiso. Pochi film fantasy hanno ricreato luoghi e atmosfere epiche così perfettamente (ma d'altro canto pochi registi di film fantasy hanno potuto contare su budget così spropositati). Eppure, per una saga dal successo simile, è un dispiacere accorgersi di certi cambi di ritmo così pesanti. Momenti che fanno venire sonno si alternano ad altri fantastici. Nel complesso un filmone, da vedere.

Glorfindel 22/03/07 14:54 - 4 commenti

I gusti di Glorfindel

L'Hobbit Frodo deve distruggere l'anello del male, altrimenti il mondo ne sarà sommerso e con esso le speranze di tutti gli "uomini". Di fronte al film, prima parte della trilogia Jacksoniana, non si può che rimanere affascinati e non solo per il gigantismo dell'operazione. La lotta tra bene e male non è mai banalizzata o strumentalizzata. Cast perfetto e fotografia da oscar. Unica pecca? nessuna. Mai come in questo caso l'equazione "cinema=comunicazione visiva" è vera. Imperdibile.

Caesars 21/05/07 10:07 - 3820 commenti

I gusti di Caesars

Acclamato dalla critica e, soprattutto, dal pubblico di tutto il mondo, è senz'altro un buon esempio di cinema di grande intrattenimento ma non quel capolavoro dichiarato da tanti. Sicuramente a Peter Jackson va dato il merito di essere riuscito a trasportare degnamente su grande schermo il famosissimo libro di Tolkien, ma va anche detto che il ritmo e molto altalenante ed affianca momenti di viva tensione con altri decisamente soporiferi. Gli interpreti sono tutti corretti e funzionali alla vicenda. Da vedere sicuramente.

B. Legnani 5/08/07 00:18 - 5561 commenti

I gusti di B. Legnani

Non avendo letto il libro, sono inadatto a scriverne, ma oso dire che registro un misto di fascino irresistibile e di irresistibile pallosità nei primi 60’, nei quali le cose che contano sono distribuite in modo sproporzionato. Scenografìa ed ambientazione di primissimo ordine, ma ci sono anche “deus ex machina” che, pur in un contesto di mito, fanno storcere il naso, perché c’è un limite a tutto (in tre arcieri contro ottomila arcieri, quelli non sciupano un dardo, questi ne azzeccano uno ogni mille…). Bello l’attraversamento delle miniere.
MEMORABILE: Frodo davanti al braccio d’acqua che deve attraversare, metàfora della vita e delle cose che, noi malgrado, siamo proprio noi incaricati di fare.

Galbo 22/08/07 15:22 - 12438 commenti

I gusti di Galbo

Sontuoso spettacolo di intrattenimento ma anche il migliore adattamento cinematografico possibile della saga di Tolkien. Di tutto ciò va dato atto prima di tutto a P. Jackson e ai suoi sceneggiatori che hanno saputo abilmente estrarre il meglio dell'opera letteraria; quindi agli scenografi che hanno messo in scena sfondi ed ambientazioni da brivido; infine al cast fatto di nomi (allora) emergenti ma anche di veri e propri monumenti della recitazione come McKellen e Ian Holm. Raramente le diverse componenti di un cast si sono amalgamati così bene.

Capannelle 1/11/07 19:19 - 4438 commenti

I gusti di Capannelle

Che bello il contrasto tra l'atmosfera fantastica e gaia degli hobbit e lo scatenarsi degli eventi di lì a poco... Jackson ha il merito di preparare con scrupolo le varie ambientazioni della saga sfruttando al meglio le tecniche digitali e sottolineando gli eventi con una portentosa colonna sonora. Personaggi nel complesso azzeccati e buon ritmo. Nonostante la durata c'è poco da annoiarsi.
MEMORABILE: L'inseguimento dei cavalieri neri per il crescendo e la resa sonora (da sentire col sorround)

Magnetti 20/02/08 10:31 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Titanica opera che porta sullo schermo una titanica fiaba fantasy... C'erano altre vie? Penso proprio di no: se in un primo momento si può rimanere indispettiti dal fatto che sia stato chiamato film un serial di lusso a tre puntate, si capisce poi che per la ricchezza dei contenuti e la puntuale riproposizione di una buona fetta dell'opera di Tolkien, Peter Jackson abbia scelto la strada giusta. Ci si ritrova così nella categoria dei film senza tempo. Questo primo capitolo ci porta degnamente nel mondo fantastico della terra di mezzo.

Pigro 26/06/08 10:01 - 9753 commenti

I gusti di Pigro

Primo episodio della saga di Tolkien. Ottima trasposizione cinematografica, sostenuta da un ottimo cast (a cominciare da Elijah Wood) e da una splendida fotografia. I paesaggi sono incantevoli, la regia è salda e evita di strafare (come accade purtroppo spesso nei fantasy) e grazie a questo riesce a raccontare la storia con grande efficacia procurando momenti di divertimento, interesse, emozione.

Puppigallo 29/06/08 10:38 - 5319 commenti

I gusti di Puppigallo

Premetto che non è proprio il mio genere, ma posso sicuramente apprezzarne le scenografie, gli effetti speciali, i costumi e anche i dialoghi, spesso non banali, soprattutto se le parole escono dalla bocca di Gandalf il grigio, stregone buono. Una nota di merito va anche a Christopher Lee, lo stregone divenuto malvagio e al nano, che non sopporta gli elfi, almeno all'inizio. La narrazione non è proprio costante (ci sono pause), ma nell'insieme risulta un buon prodotto fantasy, a tratti notevole.
MEMORABILE: Tutta la parte nelle miniere.

Lovejoy 30/06/08 13:36 - 1823 commenti

I gusti di Lovejoy

Dal possente romanzo di Tolkien una riuscita trasposizione. Jackson, autore anche della sceneggiatura, riesce nell'impresa di far rivivere in tutto il suo splendore il genere fantasy, con una pellicola che miscela abilmente fantasy/avventura e aggiungendovi un pizzico di horror. Grazie a prodigiosi effetti speciali (che comunque non si mangiano mai il film, al contrario di altri lavori del genere) e ad un ottimo cast, il risultato è eccellente. Diversi i momenti da ricordare e splendida colonna sonora.

Viggo Mortensen HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina PrisonSpazio vuotoLocandina Non aprite quella porta - Parte 3Spazio vuotoLocandina Riflessi sulla pelleSpazio vuotoLocandina Carlito's way

Tarabas 9/01/09 16:10 - 1880 commenti

I gusti di Tarabas

Prima parte della trilogia Tolkieniana, opera tra le meno filmabili per i ritmi narrativi da saga nordica non esattamente cinematografici. La difficoltà intrinseca e l'attesa covata dai milioni di appassionati (direi fanatici) del mondo fantastico di Tolkien (incluso me) rendono ancor più apprezzabile il risultato finale, che rende con fedeltà i temi del libro, servendo anche da prologo generale per i non lettori. Inevitabili semplificazioni non guastano il risultato finale. I mirabolanti effetti speciali stabiliscono un nuovo standard.

Soga 11/01/09 03:49 - 125 commenti

I gusti di Soga

Il mio commento è sicuramente inquinato dal fatto che sono un grande appassionato del libro di Tolkien. Il lavoro di Peter Jackson è un’ottima riduzione dell’opera letteraria: è riuscito a trasmetterne i nodi principali, spettacolarizzandoli ma senza stravolgerli. E questo primo episodio è forse quello più fedele. Ottimamente realizzato, con una incantevole colonna sonora e maestosi effetti speciali, forse le battaglie sono troppo cartoonesche e poco sanguinose. Lento, ma lo richiedeva la fedeltà al testo.
MEMORABILE: La caduta di Gandalf nelle Miniere di Moria.

Ciavazzaro 11/04/09 12:28 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Non male, ma non il migliore della serie (che per me rimane il secondo). Un buon cast: cito Viggo Mortensen, il grandioso Christopher Lee e Ian Mc Kellen. Effetti speciali usati in modo soddisfacente e senza abusi, un bell'incipit, ottime scenografie. Fiabesco.

Disorder 22/06/09 22:57 - 1416 commenti

I gusti di Disorder

Non sarà un capolavoro assoluto, ma per chi ha letto i libri di Tolkien, o semplicemente ama il genere fantasy, è una gioia per gli occhi. Una trasposizione a dir poco perfetta nelle ambientazioni, un po' meno nella trama (ma era inevitabile tagliare qualcosa dai "tomi" originali...) e dall'impatto visivo comunque mozzafiato. Perfetta anche la caratterizzazione dei personaggi. Questo è il capitolo migliore della serie, con alcune parti leggere e le prime battaglie già spettacolari con i cattivi. Da vedere.
MEMORABILE: Lo scontro epico con gli Uruk-Hai.

Harrys 18/09/09 20:02 - 687 commenti

I gusti di Harrys

Portare sullo schermo un'opera così colossale non è di certo compito adatto a tutti. Peter Jackson si rimbocca le maniche e si addentra zelante nei meandri del mondo immaginifico creato da quel pozzo di creatività di J.R.R. Tolkien. L'unico capitolo esente da guerre; presente solamente un piccolo "scontro" nella parte finale. Si gettano le basi per i due polposi sequel, non scadendo mai nel didascalico; dalla deliziosa Contea al fatato Gran Burrone, uno spettacolo visivo (ma non solo) dietro l'altro, un meraviglioso sussegursi di delizie. ****1/2

Greymouser 17/04/10 15:02 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

L'evento cinematografico del XXI secolo è firmato Peter Jackson. Si può dire quel che si vuole, ma trasporre sullo schermo la complessa e magniloquente saga di J. R. R. Tolkien non era impresa da ridere. Il regista riesce a ricreare il mondo del grande scrittore fantasy con cura maniacale, regala emozioni, scolpisce ogni personaggio nell'immaginario filmico del nuovo secolo. Per ora insuperabile, Cameron si rassegni.

Metuant 8/02/10 19:21 - 456 commenti

I gusti di Metuant

Immenso, epocale e incredibilmente curato: il primo capitolo della saga tolkieniana trasposto su schermo è una gioia per gli amanti del fantasy e non. La lunghezza potrebbe generare qualche incertezza, ma il film si lascia vedere tutto e non sbaglia un colpo; a partire dalla scelta degli attori (non uno fuori parte) passando per le stupefacenti ambientazioni per finire con uno score musicale tra i più belli di sempre. Come inizio saga è decisamente riuscito.
MEMORABILE: La festa di Bilbo Baggins a Hobbiville.

Belfagor 10/02/10 11:58 - 2691 commenti

I gusti di Belfagor

Il primo capitolo della mastodontica saga tolkieniana viene portato sullo schermo con bravura e competenza da Jackson. Il cast è ben scelto e molto in parte, le ambientazioni a dir poco perfette. Qualche inevitabile taglio rispetto al libro non guasta e il risultato finale, nonostante la durata, il film(one) non è affatto pesante e può essere tranquillamente seguito anche da chi non è un esperto in materia. ***1/2

Cotola 6/03/10 23:38 - 9134 commenti

I gusti di Cotola

Primo capitolo in celluloude di una celeberrima trilogia fantasy cartacea. Rispetto al romanzo taglia inevitabilmente tanto ma il risultato è davvero riuscito. Divertimento e coinvolgimento sono garantiti, la regia è buona, lo stesso dicasi per il plot per non dire degli ottimi effetti speciali. Anche dal punto di vista visivo della messa in scena mi è piaciuto sebbene magari il libro, come spesso accade, era superiore. In ogni caso un ottimo esempio di solido e piacevole intrattenimento.

Pa6101pr 12/06/10 16:47 - 6 commenti

I gusti di Pa6101pr

Chi ha davvero letto l'omonimo romanzo può solo apprezzare e lodare il lavoro fatto nella trasposizione cinematografica, ottimo. Dialoghi e ritmi precisi a quelli del libro, ovvi tagli per questione di tempi (ma anche per inutilità narrativa), ottima ricostruzione dell'atmosfera incantata e misteriosa. Da vedere e rivedere.

Peter Jackson HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Meet the feeblesSpazio vuotoLocandina Bad taste (Fuori di testa)Spazio vuotoLocandina Splatters - Gli schizzacervelliSpazio vuotoLocandina Creature del cielo

Piero68 3/05/10 16:56 - 2961 commenti

I gusti di Piero68

Dalla penna di un grande scrittore, favola fantasy che appassiona anche i "più grandicelli". Come in tutte le trasposizioni perde nella versione film ma l'impianto principale rimane comunque ben delineato. Sicuramente il film con il ritmo più lento dell'intera trilogia in quanto funzionale all'introduzione della storia e dei personaggi. Anche se non è tra i miei preferiti, soprattutto come genere, va comunque riconosciuto che segna l'anno zero per questo tipo di film.

Gugly 30/07/10 00:37 - 1193 commenti

I gusti di Gugly

Prima parte della trilogia tratta dal capolavoro fantasy di Tolkien. Ovviamente non si può definire insufficiente il risultato, in quanto si viene catapultati in questo mondo pieno di Hobbit, cavalieri, elfi, ognuno con i suoi chiaroscuri come Frodo, alla ricerca del suo tessoro... L'unica pecca è data dal fatto che per forza di cose non si può contenere tutto l'universo descritto nel libro e il salto dalla pagina alla visione sconta qualche metro di distanza. Comunque da vedere.
MEMORABILE: Ian Meckellen, grande mago.

Satyricon 20/08/10 23:56 - 147 commenti

I gusti di Satyricon

Opera omnia di Jackson. Un film che definisco un'illuminazione, un sogno diventato realtà: ho sempre sognato di vedere un film fantastico così! Jackson ha dato nuova vita a Tolkien e al genere fantasy ormai in declino, tanto che ormai ci bombardano di filmetti anche con i redivivi draghi (non se ne può già più). Sapiente scelta del cast, musiche, scenografie ed effetti superlativi, da lasciare senza fiato.

Shika70 19/05/11 12:10 - 20 commenti

I gusti di Shika70

Al di là della resa scenica eccellente, la storia soffre di quelle "anticipazioni" da cui mette in guardia lo stesso Tolkien: la storia viene svelata subito. Cos'è l'Anello e qual'è la sua potenza è noto fin dall'inizio. Come chi sono i Nazgul. Sarebbe più corretto usare una vecchia formula: liberamente tratto da... Un buon film, se non portasse un titolo così "imponente".

Giacomovie 7/09/11 13:05 - 1400 commenti

I gusti di Giacomovie

Bell'esordio di una trilogia che fin da questo episodio riserva momenti di grande cinema. La trama, ricca di risvolti, è inserita in un contesto fantasioso credibile che affascina per la spettacolarità e le imponenti scenografie. Bella la colonna sonora, specie il motivo dei titoli di coda. Il finale è un po' monco ma può essere giustificato dall'arrivo di ben 2 sequel. ***!

Raremirko 25/12/11 19:53 - 577 commenti

I gusti di Raremirko

La versione teathrical è buona, ma un po' inferiore rispetto ai due sequel. È l'episodio più preparatorio dei tre e, dopo tre ore di indiscutibili fasti visivi e contenutistici, non è però il massimo concludere con l'avventura che, di fatto, ancora deve iniziare. Attori sublimi ed indicatissimi, regia di Jackson al suo meglio, grande impegno di sceneggiatura (seppur magari inventi sin troppo elementi che nel libro, a quanto pare, a volte addirittura non ci sono). Un film molto buono che, come i sequel, dà il meglio di sè nella versione estesa.
MEMORABILE: Il violento scontro nella grotta, l'inizio nelle terre degli Hobbit, le parti nel bosco inventate, lo speranzoso (e sin troppo commerciale) finale.

Ryo 18/06/12 10:31 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Una meraviglia. Un sogno ad occhi aperti che con le sue deliziosissime location e i meravigliosi abitanti trasporta lo spettatore in un mondo fantasy in cui regnano gioia, avventura, attimi di tensione e di commozione. Perfetto il cast, regia sublime. Il film fantasy per eccellenza!
MEMORABILE: La panoramica iniziale sulla contea; Lo scontro con il Balrog; L'incontro con Galadriel.

Von Leppe 9/12/12 11:59 - 1269 commenti

I gusti di Von Leppe

Visto nella versione estesa. Kolossal fantasy ammirevole per le ricostruzioni sceniche e naturali, per la fotografia che dona un'atmosfera antica e per gli effetti speciali. Il difetto sono alcune soluzioni nella recitazione serafica, accompagnata da uno score musicale che esalta i toni sentimentali che (a me) non commuovono (troppo di maniera). Questo succede nella parte finale, mentre l'inizio nel villaggio degli Hobbit è ottimo. Strano effetto vedere un attore storico come Christopher Lee in un film del nuovo millennio tra effetti digitali.

124c 27/12/12 12:32 - 2929 commenti

I gusti di 124c

Peter Jackson s'incarica di portar dal vivo la saga di Tolkien, lui che, fino a quel momento, era un regista splatter e horror. Ci riesce, introducendoci hobbit, re spodestati, maghi, elfi e nani, che si riuniscono assieme per portare al monte Fato un anello maledetto e distruggerlo. Film fantasy che viene spezzato in tre parti, per le solite esigenze di mercato. Una follia che solo un regista folle, qual è Jackson, poteva portare sul grande schermo. Non mancano le lungaggini, eppure qui nasce il mito di Orlando Bloom che fa l'elfo Legolas.

Bergelmir 12/05/13 15:12 - 160 commenti

I gusti di Bergelmir

Un'opera che deve rendere conto alla letteratura e ai cultori di Tolkien, più che al mondo del cinema. Peter Jackson assume il compito di trasporre un'opera da sempre ritenuta un soggetto difficilissimo e anticinematografico, dimostrando di saper gestire una produzione gigantesca e complessa. Impossibile giudicarlo solo come film, è di certo un'ottima interpretazione visiva del lavoro di Tolkien, che ha cambiato per sempre l'immaginario e l'estetica fantasy della nostra epoca.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Vicious lipsSpazio vuotoLocandina Spy Kids Missione 3-D: Game overSpazio vuotoLocandina Accadde in paradisoSpazio vuotoLocandina Land of the lost

Almicione 27/06/13 01:13 - 764 commenti

I gusti di Almicione

Inizia molto bene questa fantastica (in tutti i sensi) trilogia. Tutti i 178 minuti della pellicola risultano avvincenti grazie a un ottimo equilibrio narrazione-azione. La storia viene descritta ottimamente e certo molto si deve al genio di Tolkien; tuttavia, anche a Jackson va un merito: quello di aver saputo portare sullo schermo un'opera difficile sotto alcuni aspetti. Comunque, tra riprese mozzafiato e scontri gargantueschi, risultano veramente poche le scene non apprezzabili, anche grazie a un lodevole cast. Bravi Jackson e i tecnici!
MEMORABILE: La fuga di Arwen e Frodo a cavallo; Tutti i momenti di suspense; Le frasi di Gandalf.

Rebis 8/08/13 18:42 - 2353 commenti

I gusti di Rebis

Uscendo dal romanzo, è inevitabile una stima tra ciò che ne è rimasto e ciò a cui si è dovuto rinunciare: quanto a completezza narrativa, il bilancio è positivo, ma ciò che manca (la concezione geospaziale, usi e tradizioni millenarie, identità di nomi, cose, animali e piante) è esattamente ciò che avrebbe fatto la differenza: un fantasy inaudito, materico ed esperienziale. Così com'è - nella extended edition - il film di Jackson è sontuoso e umile verso la pagina scritta, avvincente e adulto, ma anche ripulito e illustrativo. Potrebbero non esserci ragioni per cui lamentarsi. Cast azzeccato.
MEMORABILE: I Nazgul (particolarmente riusciti); la traversata di Moira.

Lucius 13/02/14 00:09 - 3015 commenti

I gusti di Lucius

Invenzioni visive stupefacenti, avventura, rischio, combattimenti per la sopravvivenza, prove da superare tra passaggi segreti in una natura incontaminata mozzafiato. Siamo al cospetto del primo dei tre lungometraggi sospesi tra leggenda e parodia del potere firmati Peter Jackson. Un'opera grandiosa, difficilissima da tradurre in immagini. Solo un genio del cinema poteva cimentarsi in tale impresa riuscendo a portare a casa un risultato come questo. Avvincente, spettacolare, epico.

Mickes2 17/03/14 21:17 - 1670 commenti

I gusti di Mickes2

Senza opera letteraria all’attivo si può sicuramente affermare di trovarsi di fronte a un fantasy mastodontico e raffinato, partecipe e adulto, dal gran respiro epico; in grado di offrire ottima pregnanza estetica, gran senso del cinema e un affondo contenutistico di tutto rispetto (la lotta infinita tra Bene e Male, quella sul Potere tanto affascinante quanto pericoloso, l’appartenenza al gruppo, l’importanza del tempo e le scelte di vita). Se anche i profani (come il sottoscritto) si esaltano, la missione può dirsi splendidamente riuscita.

Mutaforme 17/04/14 15:32 - 417 commenti

I gusti di Mutaforme

Capolavoro di Peter Jackson, il quale riesce nell'impresa non banale di portare sul grande schermo l'opera dell'immortale Tolkien. La Compagnia dell'anello introduce in maniera egregia i personaggi, i luoghi e le emozioni del Signore degli Anelli. Indispensabile per tutti gli amanti del fantasy.

Smoker85 24/07/14 16:44 - 491 commenti

I gusti di Smoker85

Primo episodio della trilogia destinata a essere un grande successo commerciale, riesce anche ad avere una certa auto-sufficienza a livello di trama. Il cast mischia consumati professionisti come Mckellen, Holm e Lee ad attori fin lì meno conosciuti (almeno per il grande pubblico) e altri quasi esordienti. Jackson calibra bene gli effetti speciali, senza scadere nell'eccesso di artificio, realizzando una pellicola indubbiamente suggestiva e spettacolare. Molti momenti emozionanti, giusto dosaggio di azione e humor.
MEMORABILE: Gli scontri tra Gandalf e Saruman; Boromir e gli Uruk-hai; E, ovviamente, "You shall not pass!" (reso egregiamente dal grande Gianni Musy).

Redeyes 4/09/14 11:22 - 2455 commenti

I gusti di Redeyes

Jackson ha il pregio di deliziarci con paradisiache distese bucoliche, ottimi attori e una scneggiatura senza apparenti falle che riesce a catturare anche i non esperti conoscitori del mondo tolkeniano. Questo primo capitolo alterna - e lo fa con estrema capacità - momenti quasi da commedia a i cliché del genere fantasy. La pecca, ma parlo per me e sono conscio della complessità del libro, è che non essendo auto conclusivo abbiamo l'obbligo di passare al capitolo successivo.

Myvincent 28/10/14 13:03 - 3776 commenti

I gusti di Myvincent

Un anello fatato è depositario di immensi poteri (soprattutto negativi) ed è per questo più che forsennatamente ambito. Sontuoso e scenografico, ma con troppo ricorso al digitale, il film ripropone le gesta di un "mezz'uomo" continuamente alla ricerca di sé stesso e per questo in perenne stato di paura. Di epico si trova ben poco di originale e, sinceramente, Tolkien dovrebbe ringraziare mille volte il mitico Omero. Il resto è una parata di superstar hollywoodiane, certamente strapagate.

Stelio 30/12/14 19:06 - 384 commenti

I gusti di Stelio

Decisamente il capolavoro supremo dei tre film diretti da Jackson (regista di cui gli eventi futuri dimostreranno la mediocrità, ma in ogni caso capace con la trilogia di Tolkien di svolgere un lavoro mastodontico, probabile picco assoluto della sua carriera). Contemplativo, zeppo di dettagli benchè, ahimè, il formato abbia richiesto necessariamente qualche grosso taglio rispetto all'opera originale. Meraviglioso.

Taxius 7/04/15 21:07 - 1656 commenti

I gusti di Taxius

Primo episodio della trilogia capolavoro di Peter Jackson, che riesce a ricreare magnificamente la magia del libro di Tolkien. Nonostante la lunghezza ci sono pochissimi momenti morti (qualcuno c'è per carità, ma si può sorvolare) e le scene epiche non mancano (basti pensare alle miniere di Moria, che rendono meglio sul film che sul libro). Effetti speciali e scenografie da sogno. Incanta ogni volta che lo si guarda.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Arthur e il popolo dei MinimeiSpazio vuotoLocandina Vital - Autopsia di un amoreSpazio vuotoLocandina Sinbad e l'occhio della tigreSpazio vuotoLocandina The promise

Rigoletto 18/08/15 10:37 - 1791 commenti

I gusti di Rigoletto

Per chi ama Tolkien è molto più di un film (nel bene e nel male): è la realizzazione stessa di un sogno. Jackson ha organizzato tutto perfettamente e si è permesso il lusso (sconcio per i puristi) di saltare intere sezioni (la foresta di Buckburgo, i Tumulilande, la figura di Tom Bombadil). Ma i tagli, le invenzioni e tutto il resto non uccidono il film perché la dimensione fantastica rimane intatta. Le mirabilie di Gran Burrone, di Moria, di Isengard affascinano lo spettarore lasciandogli più che un semplice ricordo. Si può chiedere di più?

Acid burn 8/02/16 02:16 - 45 commenti

I gusti di Acid burn

Paesaggi spettacolari, personaggi e mostri resi perfettamente, il film ci cala in pieno nell'opera. Ma per i puristi certe mancanze sono forti (Tom Bombadil?). E possiamo capire che la bella Liv Tyler prenda il post del mago Glorfindel, però una scena come quella di Gimli che a Imladris dà un colpo di ascia all'Unico è del tutto assurda, per far ridere i neofiti: chi era presente a quella riunione sapeva bene cosa rappresentasse quell'Anello e mai avrebbe azardato un tentativo simile! Sono scene (pur se poche) che snaturalizzano l'epica.

Rambo90 21/06/16 00:24 - 7717 commenti

I gusti di Rambo90

L'inizio di un'avventura epica, straordinaria nella sua resa visiva, tra effetti realistici, bellissime scenografie e costumi sgargianti. Il genio di Tolkien trova la sua consacrazione in questa notevole trasposizione, dalla durata un po' eccessiva che dà luogo a qualche punto morto, ma assolutamente coinvolgente, con grandiose scene di battaglia e un pizzico di umorismo ben distribuito. Cast assemblato al meglio: McKellen e Bean una spanna sopra gli altri, adeguato Wood, in parte tutti gli altri. Ultima mezz'ora fantastica.

Nicola81 24/10/16 12:32 - 2884 commenti

I gusti di Nicola81

Sebbene il fantasy non sia propriamente il mio genere, ho adorato la trilogia di Tolkien (letta ai tempi del liceo) e questa trasposizione cinematografica non ha deluso le mie aspettative. La storia di suo è magica e affascinante, Jackson la dirige impeccabilmente, tra splendide riprese panoramiche, magnifici scenari, strepitosi effetti speciali e attori decisamente in parte. Qualche taglio rispetto al libro, ma alcune sequenze risultano persino più convincenti sullo schermo che sulla pagina scritta. Molto lungo, ma era inevitabile.
MEMORABILE: Il prologo; Le scene a Isengard; La Compagnia alle prese con la neve; Le miniere di Moria.

Vito 29/01/17 06:27 - 695 commenti

I gusti di Vito

Visto nella versione estesa. Uno spettacolo incredibile per gli occhi ancora oggi. Le ambientazioni, le scenografie, la fotografia, gli effetti speciali, tutto è perfetto e dosato benissimo. Ottimi gli interpreti, soprattutto McKellen, Lee e Holm, ma anche Wood, Astin e Mortensen. Molti avevano tentato di portare Tolkien sul grande schermo, Jackson è riuscito egregiamente nell'impresa. Epico.
MEMORABILE: L'incipit; I Nazgûl a caccia degli Hobbit; Nelle miniere di Moria; Gandalf vs il Balrog; La battaglia contro gli Uruk-hai.

Minitina80 22/08/17 08:02 - 2992 commenti

I gusti di Minitina80

Un’opera discontinua in grado di passare da sequenze di notevole impatto visivo ad altre accessorie in cui non riesce a esprimere quello che vorrebbe. Complici alcuni attori dalla stoffa non eccelsa e la scelta poco felice di incartarsi in scene e dialoghi di cui si poteva davvero fare a meno, considerata anche la durata non indifferente. Ciò non toglie nulla al complesso lavoro di trasposizione di un romanzo vasto e articolato, della cui riuscita sono responsabili, oltre a Tolkien, gli effetti speciali e lo sforzo produttivo importante.
MEMORABILE: Il prologo iniziale.

Magi94 27/09/17 17:48 - 956 commenti

I gusti di Magi94

Jackson realizza il suo sogno e traspone una delle opere più difficili da filmare, con ottimi risultati. Quel che colpisce è come sia riuscito alla perfezione a trasporre il respiro epico del libro nel film, grazie agli scenari mozzafiato, alle musiche, alla fotografia fiabesca e alle magistrali riprese aeree. La Terra di Mezzo viene ricreata sotto ai nostri occhi e, se il ritmo è talvolta lento, anche questo rende giustizia alla monumentalità del romanzo. L'attraversamento delle miniere è una delle scene più belle mai filmate.
MEMORABILE: Gandalf che legge il libro di Balin e d'improvviso il tamburo batte sul serio, capolavoro di tensione oltre che di ambientazione.

Thedude94 1/03/19 23:35 - 1110 commenti

I gusti di Thedude94

Dopo diversi anni dalla prima visione, quest'opera di Jackson risulta essere ancora più bella e interessante; il regista mette in mostra le sue doti tecniche migliori abbinandole a una storia leggendaria, che meglio non si poteva trasporre (almeno in questo primo capitolo). Gli attori sono diventati ormai iconici, con un Wood in versione Frodo fantastico e un McKellen/Gandalf stupefacente. Chi ama il maestro Tolkien non può trovare di meglio; a chi non lo conosce invece apre un mondo meraviglioso, nel quale immergersi a capofitto.

Modo 10/05/20 01:55 - 957 commenti

I gusti di Modo

Epico adattamento della prima parte della trilogia di Tolkien. Il film si attiene molto all'originale e avvalendosi di una grandiosa produzione riesce a coniugare assai bene sia la scenografia che la fotografia con gli effetti speciali. Merito del successo è da attribuire sicuramente anche all'ottima prova degli allora poco conosciuti attori. La durata è da "maratoneti" ma indispensabile per far capire la storia senza troppi buchi narrativi. Sembrava impossibile poter riuscire a tradurre in film l'opera scritta ma Peter Jackson ci è riuscito.

Yari 27/07/22 19:30 - 49 commenti

I gusti di Yari

Spettacolare trasposizione cinematografica del primo capitolo tratto dal libro di Tolkien. Straordinarii la fotografia, la scenografia della meravigliosa Nuova Zelanda, le maestose montagne, gli immensi prati verdi. La regia di Peter Jackson è impeccabile, la cinepresa si sposta velocemente regalandoci panorami sbalorditivi e unici. I personaggi sono tutti perfetti e meravigliosamente vestiti, il make-up degli orchi e dei goblin è semplicemente eccezionale. La parte migliore è quella alle miniere di Moria, dove si svolge la lotta tra un Balrog e Gandalf.
MEMORABILE: L'entrata in scena dei Nazgul, gli Spettri dell'Anello.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Dungeons & dragonsSpazio vuotoLocandina Il demone delle galassie infernaliSpazio vuotoLocandina Il barone di MunchhausenSpazio vuotoLocandina The box - C'è un regalo per te...

Silvestro 20/11/23 08:19 - 370 commenti

I gusti di Silvestro

Buon primo capitolo della serie cinematografica dedicata al romanzo di Tolkien. Jackson riesce a dare al suo film una certa epicità e soprattutto un alto grado di spettacolarità, combinando bene le tecnologie digitali e le stupende ambientazioni naturali della nuova Zelanda. Qualche pausa di troppo, uno sfondamento avrebbe forse giovato. Nel complesso, un bel film!
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Fabbiu • 2/07/08 00:23
    Archivista in seconda - 653 interventi
    Io ricordo di aver letto lo Hobbit da bambino, ma il Signore degli anelli invece no, ma lo aveva mia fratello e mi faceva impressione l'idea di provare a leggerlo: era enorme!
    Però tutti i ragazzi grandi ne parlavano molto bene, ed era innegabile visto quante generazioni aveva segnato, tuttavia erano tutti sfiduciosi verso il film e la mia curiosità era troppa, quindi il film mi servì anche un pò per avere un'idea dell'opera di Tolkien affrancandomi la lettura...

    Giacchè l'ho visto comunque in un periodo in cui fantasy e fantastico erano i miei generi preferiti mi piacque decisamente molto, soprattutto mi colpì la rappresentazione dell'atmosfera epica, le ricostruzioni dei luoghi e la fotografia, ma se c'è una cosa per cui ancora ricordo questo film è per il peso dato dalla sualunghezza, a mio parere non tanto ben gestita: troppe scene di tormento e frustazione psicologica, affanni e sudate..
  • Curiosità Zender • 18/09/09 09:23
    Capo scrivano - 47992 interventi
    LA VERSIONE ESTESA DEL FILM
    (a cura di HARRYS)

    Durata: 208', ovvero 30' in più rispetto alla versione cinematografica.

    Aggiunte intere sequenze, allungate delle altre, talvolta mescolate; "scomodati" reparti di realizzazione d'effetti speciali e Howard Shore per la composizione di ulteriori brani della colonna sonora.

    Peter Jackson, da vero e proprio pioniere, dona a questa saga quella magnificenza che ogni opera fantasy sognerebbe (per non dire dovrebbe) ricevere. Riarruolati tutti i reparti d'ordinanza, dagli effetti speciali alla colonna sonora, il regista, coadiuvato da un infaticabile team, riassembla il film così come aveva sognato dapprincipio. Ed ecco che, magicamente, l'aura sognante e melanconica raggiunge vette probabilmente mai sfiorate da operazioni simili nel gender. Dissipate talune matasse, ci si abbandona totalmente nelle braccia divine.
  • Curiosità Capannelle • 18/09/09 11:43
    Scrivano - 3585 interventi
    Un gran film, e il migliore della saga. Gli manca solo lo scontro degli eserciti ma come atmosfera è quello meglio concepito.
  • Discussione Harrys • 18/09/09 13:08
    Fotocopista - 649 interventi
    E' sparita la mia scheda sulla versione estesa?
  • Discussione Zender • 18/09/09 13:35
    Capo scrivano - 47992 interventi
    Ho copiato il tuo commento nelle curiosità del film "normale", se guardi. Avevamo già detto al tempo di Blade runner tempo fa che le versioni estese, salvo casi clamorosi come Apocalypse Now o (recentemente) Superman 2 che è proprio un altro film, vanno fatte rientrare nei film originali, lasciando quindi i commenti (ottimo il tuo, peraltro) nelle curiosità.
  • Discussione Harrys • 18/09/09 14:26
    Fotocopista - 649 interventi
    Ah, ok, grazie.
  • Discussione Fabbiu • 17/06/10 14:25
    Archivista in seconda - 653 interventi
    troppo bella la descrizione della società Hobbit che ho avuto il piacere di vedere nella versione estesa
  • Discussione Greymouser • 17/06/10 16:08
    Call center Davinotti - 561 interventi
    La versione estesa di tutta la saga tolkieniana di Peter jackson non è - come in altri casi accade - un puro vezzo autoriale, magari concepito per somministrare a forza qualche vagonata di pallosissime scene di raccordo. In questo caso la visione resta godibilissima per chi ha amato la trilogia del regista neozelandese, e soprattutto rende molto più giustizia al capolavoro letterario di Tolkien, visto che ripiana integralmente alcuni buchi di sceneggiatura che erano evidenti nella versione "normale", soprattutto nel capitolo centrale delle "Due torri".
  • Homevideo Tarabas • 13/05/11 14:29
    Segretario - 2069 interventi
    E' finalmente uscita in Italia la controversa "Extended Edition" della saga di Tolkien filmata da Peter Jackson.
    Dopo le polemiche per la distribuzione separata rispetto alle versioni "theatrical", a cui si è aggiunta la polemica nostrana sul prezzo molto superiore dell'edizione italiana rispetto a quella di altri mercati europei, ora Medusa Entertainment ha fatto calare il prezzo a circa € 90.

    Qui trovate un'ampia discussione sul tema e link a varie recensioni.

    http://www.avmagazine.it/forum/showthread.php?t=185607
  • Curiosità Lucius • 12/02/14 23:54
    Scrivano - 9047 interventi
    Cameo di Peter Jackson al min.49:34: