LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/04/15 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 22/04/15 03:29 - 5292 commenti

I gusti di Herrkinski

Similmente a Machete, che nacque da un fake-trailer, il film prende vita dalle sequenze di una finta vhs horror proiettata nell'ottimo Found e spacciata come un oscuro lavoro del 1978. Aperto a sua volta da un finto trailer, alla maniera di Grindhouse, il film è uno slasher di rara crudeltà, girato con fotografia e stile reminescente dei '70s ma molto più spinto sul versante gore, a lambire territori quasi torture-porn. Ambientazione, OST e atmosfere morbose, tra momenti ben girati e altri quasi risibili; ma nel complesso può dirsi riuscito.
MEMORABILE: Le sequenze finali.

Schramm 22/04/16 16:42 - 2450 commenti

I gusti di Schramm

Da periferica che sembrava essere, la magnifica ossessione del co-protagonista di Found vive di autonomo moto biochimico, mostrando tutta la massa critica precedente l’esplosione che può aver luogo in uno psicolabile: è cinema con gravi turbe, serbatoio di raptus e subatomicamente malatissimo, ammorbante esulcerato pravo torvo e sudicio come un torture porn e poetico come Buttgereit coi suoi 5' visionari. Era dai tempi di Maniac che non si vedeva qualcosa il cui coefficiente di insalubrità fosse così esagerato in qualità e quantità. Cinema tutt'altro che acefalo. Fare riverenza è il minimo.
MEMORABILE: Attenzione al trailer di Wolf-baby: vogliamo scommettere che diventerà a sua volta un film?

Daniela 22/11/20 22:30 - 9643 commenti

I gusti di Daniela

Un tipo che ha avuto un'infanzia "problematica" se ne va in giro tagliando teste, previa tortura o meno della vittima di turno, generalmente una bella figliola a cui vengono denudate le tette... Raccontata così, sembra una scemenza pecoreccia del tutto gratuita, ma, pur essendo privo una vera trama e ripetitivo nelle sue nefandezze, non è un film banale: si respira un'aria folle e malata a tratti davvero disturbante e non mancano neppure graditi  tocchi ironici (il finto trailer "Baby Wolf"). Chi ama il genere slasher estremo probabilmente gradirà, gli altri meno o per nulla.
MEMORABILE: Il ragazzino seminudo con la maschera da teschio (reale o allucinazione?); La testa data da mangiare al bambino in gabbia.

Kinodrop 21/11/20 20:40 - 1598 commenti

I gusti di Kinodrop

Come una pseudo citazione possa prendere forma e vita propria ed ambire a diventare una specie di cult al quadrato. Dalla "vhs di Found", uno slasher nel quale, per mano di un serial killer "cacciatore di teste" sanguinario e depravato (ma non senza ragione), accade di tutto e di più. Atterrisce per la crudele messa in scena e stupisce per la ricostruzione ambientale e culturale anni '70, che pur nella dovizia di copiosi momenti gore, si intravede la persistenza di un sottile umorismo del resto implicito nel presupposto. Assai rilevante il ruolo della OST soprattutto nelle parti morbose.
MEMORABILE: I flashback di un'infanzia in gabbia; Gli occhi "al cucchiaio"; Il bambino-teschio.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Buiomega71 • 26/08/20 21:03
    Pianificazione e progetti - 22102 interventi
    Annunciato in dvd, per settembre, dalla Tetro video con sottotitoli in italiano.
    Ultima modifica: 26/08/20 21:04 da Buiomega71
  • Discussione Daniela • 22/11/20 22:47
    Consigliere massimo - 5295 interventi
    Si tratta del lungometraggio d'esordio del regista Arthur Cullipher, già autore degli effetti speciali di Found, horror del 2012 di cui questo Headless è presentato come spin-off.

    Secondo il mio parere, in questo caso la visione del film precedente può essere utile ma non è indispensabile ai fini della fruizione.
    Ultima modifica: 22/11/20 22:49 da Daniela