Ogni maledetta domenica - Film (1999)

Ogni maledetta domenica
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

Commenti L'IMPRESSIONE DI MMJImpressione Davinotti

Un fanatico dell’immagine spettacolare, del montaggio ipermoderno forsennato come Oliver Stone era inevitabile che dovesse cimentarsi con il cinema sportivo, prima o poi. L'ha fatto poi, scegliendo come terreno il football americano, ovvero lo sport a stelle e strisce per eccellenza. A questo punto era chiaro che la storia sarebbe stata di secondaria importanza rispetto all'impatto visivo; tanto che la prima, noiosa mezz'ora trascorre solo tra ripetuti scontri di gioco ripresi con le tecniche più diverse e montati virtuosisticamente. Grande sfoggio di stile, insomma, ma poco coinvolgimento e personaggi che faticano a saltar fuori. Anzi, inizialmente non si capisce proprio dove il film voglia portarci...Leggi tutto e delude quando si capisce finalmente che siamo nei pressi della solita minestra condita da orgoglio sportivo e grida da spogliatoio con l'aggiunta di tutti gli stereotipi possibili e immaginabili. Non c'è una sola scena che non sia prevedibile, fino alla conclusione. Così che l'incredibile cast riunito (Al Pacino, Cameron Diaz, James Woods, Matthew Modine, LL Cool J, Dennis Quaid, per non parlare delle partecipazioni straordinarie) pare davvero sprecato per una storia tanto banale e preconfezionata. Tutti recitano bene e sono diretti meglio, ma da un anticonformista come Oliver Stone (presente anche come attore in cabina di commento) ci saremmo aspettati un altro approccio, un qualche messaggio capace di andare al di là di quelli così qualunquisti presenti in ANY GIVEN SUNDAY. Al Pacino (doppiato impeccabilmente da Giancarlo Giannini) è un allenatore molto convincente, Quaid è un po' stagionato come quarterback, Cameron Diaz fa la sua parte al meglio (anche quando entra nello spogliatoio e parla a un nero nudo con enorme pene al vento), Jamie Foxx è la star emergente che si monta la testa. Notevole comunque il lavoro fatto per sposare musica immagini di gioco: perfetto!

Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Magnetti 4/04/07 10:06 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

E' molto difficile fare un film sullo sport (soprattutto se di squadra), infatti di film di questo tipo validi ce ne sono proprio pochi. Troppo difficile riprodurrne tutti gli aspetti a cominciare dalla cornice di pubblico per arrivare all'adrenalina delle azioni di gioco. Qui il film ha parzialmente successo spostandosi spesso sugli aspetti di contorno (giochi di potere, doping, sfruttamento dei giocatori). Bene, molto, Al Pacino. Ritmo frenetico. E' stato fatto di meglio sul football (The Program, Quella sporca e ultima meta).

Lovejoy 21/02/08 23:43 - 1823 commenti

I gusti di Lovejoy

Bel drammone sportivo diretto con la consueta perizia da un Oliver Stone concentrato sul lavoro, servito da un copione impeccabile e da un cast tutto da applausi a scena aperta. Pacino domina incontrastato la scena nel ruolo dell'allenatore caparbio, ma gli altri gli tengono caparbiamente testa. La Diaz dimostra di non essere solo un bel volto e un bel corpo; Woods eccellente come sempre, Quaid al suo ruolo migliore, probabilmente di sempre. Notevoli Foxx e Cool J. Bella colonna sonora.

Redeyes 24/01/09 14:39 - 2440 commenti

I gusti di Redeyes

A me non ha catturato per niente questo film cui, tuttavia, riconosco il gap di esser visto da un non conoscente dello sport trattato. Se eccettuo, comunque, la mia ignoranza in materia (cosa assai ardua dal momento che tutto il film si svolge attorno al football americano) e guardo le singole interpretazioni non lo trovo affatto male, anzi. Sono interdetto dal giudicarlo a cuor leggero perché riconosco i miei limiti che inficiano il giudizio pertanto dico che per la recitazione merita ma in complexu non direi!

Patrick78 29/04/09 17:22 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Fluviale e patinato viaggio tutto yankees e pop-corn nel mondo del football americano diretto da Stone che al solito esagera con il suo modo irritante di fare cinema. Partendo dal presupposto che a noi poveri europei il tutto interessa un due di briscola, il regista ci attanaglia con un racconto fatto di partite più simili ad esibizioni tra gladiatori (penoso il rimando a Ben Hur) alternate ad intermezzi di vita privata in cui tra un'orgia e qualche striscia di cocaina bisognerebbe trovare una qualche velleità artistica. Cast letteralmente sprecato.

Ciavazzaro 1/05/09 12:20 - 4768 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Insomma. Regia abbastanza scialba di Oliver Stone, che sforna un inutile filmone. Il cast di grandi nomi si impegna discretamente ma poteva fare di più, a mio avviso. Il film non è molto innovativo e non rimane impresso nella memoria a lungo.

Straffuori 7/12/09 16:52 - 338 commenti

I gusti di Straffuori

Stereotipato, adrenalinico, riflessivo e tutto sommato notevole film sul mondo del football americano professionistico visto nelle sue molteplici sfaccettature. Stone (presente nelle vesti di uno dei due commentatori) realizza questo film veloce e serrato come la sua regia sa essere. Cast ricco e ben orchestrato con il coach Pacino, il QB giovane Foxx, il QB anziano Quaid, La presidentessa Diaz, l'dioso opinionista McGinley, Il RB mercenario Cool J... ci sono anche Charlton Heston e Ann Margret. Fantastiche e ben scelte le musiche.

Paruzzo 13/08/10 10:45 - 140 commenti

I gusti di Paruzzo

Il mondo del football americano visto con gli occhi di Oliver Stone: ben rappresentato il "mondo esterno" (rapporto con i media, doping, lo sport visto come business) ma le partite sono troppo ricche di momenti spettacolari. Il regista cerca di riprodurre la realtà di questo sport in tutte le sue sfaccettature e sbaglia proprio nel riprodurre quella che dovrebbe esserne l'essenza. Bene gli attori, su tutti Al Pacino.
MEMORABILE: È il football ragazzi: è tutto qui.

Enzus79 25/04/11 17:08 - 2849 commenti

I gusti di Enzus79

Oliver Stone è riuscito a dare un sinonimo alla parola partita, e quel sinonimo è "guerra". Gli scontri di gioco sono ripresi come delle vere e proprie battaglie (dove c'è chi perde un occhio). Il film è anche una sorta di denuncia su come il capitalismo americano abbia "mangiato" uno degli sport più amati negli States.

Rambo90 10/04/13 01:18 - 7635 commenti

I gusti di Rambo90

Potente film sul football: potente nelle immagini, nel montaggio, nelle musiche e ovviamente nella recitazione. Le scene delle partite sono rese al massimo dell'adrenalina, Al Pacino calza a pennello nel ruolo dell'allenatore, così come il resto del cast che ruota intorno a lui è incredibilmente azzeccato (in particolare ho gradito Quaid, la Diaz e il vecchio Jim Brown). Un po' eccessiva la durata, ma è un molto ben confezionato ed emozionante.

Almicione 3/11/13 19:33 - 765 commenti

I gusti di Almicione

La regia è la solita di Stone: confusionaria e a tratti fastidiosa. Tuttavia bisogna riconoscere che queste due ore e mezza sono perlopiù coinvolgenti e sinceramente non me l'aspettavo. Certo, le sequenze stile Fast and Furious e tutte le caratteristiche proprie dei soliti film americani stereotipati e prevedibilissimi (e quindi noiosi) ci sono; tuttavia il modo in cui vengono esposti e trattati i diversi temi (come quello dello spirito di gruppo) non è banale ma interessante. Un film inaspettatamente piacevole.
MEMORABILE: Il discorso di D'Amato (interpretato da un magistrale Al Pacino) ai suoi giocatori prima della partita con i Dallas Knights.

Oliver Stone HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina La manoSpazio vuotoLocandina PlatoonSpazio vuotoLocandina SalvadorSpazio vuotoLocandina Wall Street

Daniela 8/04/16 12:48 - 12579 commenti

I gusti di Daniela

Gladiatori moderni, gli omaccioni del football americano si tirano capocchiate, si spintonano, si menano ed ogni tanto, quando capita, maneggiano o calciano un pallone. Uno sport testosteronico soggetto ideale del testosteronico Stone? No, se la sceneggiatura è tanto banale, i personaggi tanto scontati, lo stile tanto pompato. Grandi nomi del cast, ma molti sono sotto o mal utilizzati, Diaz appare fuori ruolo, Pacino si riserva i soliti numeri ormai abituali, riuscendo ad incidere solo poco prima dei titoli di coda. Per vedere un bel film su questo sport, meglio rivolgersi al vecchio Aldrich.

Ultimo 11/07/16 11:44 - 1648 commenti

I gusti di Ultimo

Il film è Al Pacino, allenatore di una squadra di football in crisi, e il resto del cast passa in secondo piano (ad eccezione, forse, del giovane e bravo Jamie Foxx). Oliver Stone dirige con maestria un film molto potente nelle immagini (specie l'ultima mezz'ora) ma scialbo nella sceneggiatura e per questo la durata di due ore e trenta si sente e appesantisce il tutto. In ogni caso merita una visione e si inserisce nella lista di pellicole narranti le gesta sportive come metafore della vita. Buone le musiche e non male il film, nel complesso.
MEMORABILE: Il discorso di Al Pacino negli spogliatoi.

Galbo 24/04/16 18:27 - 12369 commenti

I gusti di Galbo

Sebbene meno ispirato che in altre occasioni, Oliver Stone dirige un film ineccepibile, godibile come puro spettacolo di intrattenimento, ma anche utile per capire più da vicino uno degli sport più seguiti dal pubblico americano nelle sue varie componenti, dall'aspetto più squisitamente tecnico alle storture data dal morboso interessamento dei media. Un grande Pacino attorniato da attori in parte come la Diaz valorizzata pienamente come attrice in questa e poche altre occasioni e James Woods.

Vito 9/07/16 11:07 - 695 commenti

I gusti di Vito

Stone realizza un capolavoro sulla faccia nascosta del football americano. Ritmo a mille, montaggio schizzatissimo, frastuono di colori da crisi epilettica, dialoghi tutti cultissimi e partite girate come vere e proprie guerre. Cast all stars: la Diaz, Quaid, Woods, Foxx, LL Cool J e naturalmente Al Pacino nel ruolo del mitico coach Tony D'Amato. Immenso.

Bruce 13/09/16 11:22 - 1007 commenti

I gusti di Bruce

Il famoso e appassionato discorso finale del coach (ben interpretato da Al Pacino) alla squadra ha reso popolare questa pellicola tra gli sportivi ben oltre i propri reali meriti. Oliver Stone dirige e pompa a mille un film urlato e sopra le righe, dall'inizio alla fine, sul mondo del football americano, tanto eccessivo da risultare falso e spesso fastidioso. Belle le scene sportive d'azione ma nell'insieme caotico e artefatto.

Minitina80 27/12/17 22:11 - 2970 commenti

I gusti di Minitina80

Da un regista come Oliver Stone è lecito aspettarsi un qualcosa di diverso che arricchisca la visione di contenuti in grado di stimolare più di una semplice riflessione. Questa volta, però, sembra limitarsi al puro intrattenimento, non essendo originale né palesando mire particolari se non realizzare un film sul rugby, mostrandone anche i lati più oscuri. Pare concepito come una sorta di tributo agli appassionati della disciplina e sono pochi i momenti in cui ci si appassiona sul serio, per quanto sia realizzato sempre con grande professionalità.

Il ferrini 23/11/18 00:37 - 2328 commenti

I gusti di Il ferrini

Stone dirige da par suo probabilmente il miglior film mai realizzato sul football fotografandone l'epica ma anche il marcio che nasconde. Le partite, raccontate come scontri fra gladiatori ma anche le droghe, la prostituzione, le invidie e l'arrivismo. Al Pacino perfettamente a suo agio. Montaggio serratissimo, colonna sonora memorabile e una delle migliori interpretazioni di Jamie Foxx completano il quadro di una pellicola certamente da vedere, anche se non si è appassionati di questo sport.
MEMORABILE: Ogni maledetta domenica si vince o si perde, resta da vedere se si vince o si perde da uomini.

Viccrowley 10/08/18 18:33 - 814 commenti

I gusti di Viccrowley

Il football è una maschera, un simulacro, Stone dopo Platoon e Nato il 4 luglio gira un altro war movie. Il campo da gioco è metafora assoluta di quello da battaglia, gli spogliatoi raccolgono i feriti come reduci da uno scontro a fuoco. Cast stellare con in testa un Pacino da applausi, vecchio, stanco e disilluso, ma con un cuore da leader mai domo. Con lui prova gigante di Woods e di tutti i comprimari di una storia che parla di uomini, sacrificio, caduta e redenzione. Il tutto in una cornice dal montaggio frenetico che non concede pausa. Applausi.
MEMORABILE: "Io gli infarti non li subisco stronzo, io li procuro!" Tony a Willie: "Sei molto, molto giovane e molto, molto stupido...".

Piero68 6/09/18 08:54 - 2951 commenti

I gusti di Piero68

Un buon inizio per quello che apparentemente sembra uno dei soliti film di denuncia di Stone, questa volta ambientato nel mondo dorato del football. Poi però la sceneggiatura prende una strana deriva e finisce col diventare il solito polpettone zeppo di retorica e buoni sentimenti. La confezione è decisamente ottima. Stone ci sa fare e il cast è quello delle grandi occasioni. Ma due ore mezza sono francamente troppe, per un film del genere. Colonna sonora e montaggio non sempre all'altezza e sonoro pessimo. Woods oggetto misterioso.

Rigoletto 3/02/20 20:19 - 1785 commenti

I gusti di Rigoletto

Molto "americano", molto attento alle dinamiche del football, forse eccessivo nella durata ma non per questo noioso; anzi, il lavoro registico di Stone (che si ritaglia anche un ruolino innocuo) è molto compatto, denso, a volte crudele nella sua contrapposizione fra passione e affari. Ottimo il cast: Pacino è una garanzia, Quaid sempre affidabilissimo e la Cameron businesswoman bada al sodo senza concedersi sentimenti.

LL Cool J HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina NCIS: Los AngelesSpazio vuotoLocandina Halloween 20 anni dopoSpazio vuotoLocandina Blu profondoSpazio vuotoLocandina Nella mente del serial killer

Paulaster 24/01/21 10:39 - 4353 commenti

I gusti di Paulaster

Nella squadra di football dei Sharks un nuovo quarterback si fa largo. Il tema sportivo è esplorato a grandi linee (la ricca proprietaria, i rischi sul campo, i vizi, i vecchi sacrificati): Stone punta su immagini adrenaliniche denunciando quanto la tv abbia cambiato tutto. Peccato che sia in ritardo di dieci anni rispetto alle dinamiche e senza aggiungere punti di vista più introspettivi da parte dei singoli. Pacino fa più il guru che l'allenatore, la Diaz è discreta, Quaid troppo vecchio; inutile cameo di Heston (come lo è tutto il paragone coi gladiatori di Ben-Hur).
MEMORABILE: Il coccodrillo in doccia; La macchina segata in due; L'occhio a terra; La lite nello spogliatoio.

Noodles 7/09/23 16:36 - 2186 commenti

I gusti di Noodles

Oliver Stone critica tanto l'America, ma ci sguazza sempre. Il suo è un film americanissimo, con tutti i relativi difetti. Esagerato, finto, zeppo di prosopopea nei dialoghi. La trama è inesistente, in modo che lo spettatore debba per forza concentrarsi per due ore e mezza infinite su una tecnica totalmente fine a se stessa. Al Pacino ci prova, ma anche lui crolla nello squallore. Nel famoso monologo, cosa ci sia di tanto interessante non si capisce. Una pacchianata con montaggio da epilessia e una OST tamarra. Insopportabile.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Ciavazzaro • 31/10/09 10:26
    Scrivano - 5591 interventi
    Ving Rhames e David Duchovny rifutarono un ruolo nel film.

    Fonte:Imdb
  • Homevideo Gestarsh99 • 27/12/11 21:59
    Vice capo scrivano - 21546 interventi
    Disponibile la Director's Cut in edizione Blu-Ray Disc per Warner Home Video:

    DATI TECNICI

    * Formato video 2,40:1 Anamorfico 1080p
    * Formato audio 5.1 Dolby Digital: Italiano Francese Spagnolo Tedesco
    Dolby TrueHD 5.1: Inglese
    * Sottotitoli Italiano Francese Spagnolo Portoghese Olandese Finlandese Danese Norvegese Svedese Coreano
    * Extra Commento Oliver Stone
    Commento Jamie Foxx
    Making of
    Scene inedite e scene supplementari
    3 video musicali
    Provini di Jamie Foxx
    Le gag
    Scene di football eliminate
    Special
    Galleria fotografica
    Tracce solo musica
    Trailer
    Ultima modifica: 17/12/15 17:44 da Zender
  • Musiche Samuel1979 • 4/07/13 23:50
    Addetto riparazione hardware - 4137 interventi
    Fra i numerosi brani della colonna sonora c'è anche "Paranoid" dei Black Sabbath.
  • Discussione Ruber • 17/12/15 17:24
    Formatore stagisti - 9238 interventi
    Non mi e mai piaciuto, so che a molti piace ma a me non ha mai detto molto. E' un film sportivo e basta, e come vedere dieci partite di football in un giorno tutto la, (oltretutto sport che si pratica solo negli USA a livello professionistico e quindi nel resto del mondo e quasi sconosciuto). Per molti è un cult, io lo sempre visto come un film che oltre a qualche ramanzina di Pacino ai giocatori null'altro può vantare, e poi è tremendamente lungo, la noia viene scossa solo da qualche bestione umano che si scazzotta per la palla ovale.
    Ultima modifica: 26/02/18 18:37 da Ruber