Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/06/20 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 17/06/20 17:25 - 8100 commenti

I gusti di Herrkinski

Tra i tanti figli illegittimi di Cube e Saw, si allinea a uscite recenti quali Escape room o Haunt nel mettere in scena un gioco mortale trasmesso in streaming da un sadico genio della tecnologia; i protagonisti, star della tv e dei social in declino, sono ben resi da un cast di giovani talenti in una satira crudele sulla decadenza del mondo occidentale. Rispetto a prodotti analoghi si distingue per una cattiveria particolare (non priva di splatter) e per il cinismo di fondo, evidente anche nel finale pessimista; un saggio di sadismo che - déjà vu a parte - tiene incollati alla tv.

Daniela 15/01/21 21:37 - 12651 commenti

I gusti di Daniela

Una sorta di Grande Fratello trasmesso in diretta streaming, protagonisti otto ex vip della rete in ribasso di followers coinvolte in un gioco ad eliminazione che prevede l'eliminazione fisica cruenta degli esclusi... Durante la visione, sono tanti i link mentali ad altre pellicole più o meno famose ma il film si fa seguire senza annoiare compensando la mancanza di originalità del plot con la cura formale, la crudeltà di alcuni passaggi, la descrizione acida del voyerismo imperante, la discreta prova del cast. L'immancabile twist dell'epilogo risulta però forzato e contraddittorio.  

Lupus73 8/02/21 14:27 - 1494 commenti

I gusti di Lupus73

Praticamenteun Grande fratello VIP in versione horror, con gli eliminati..."eliminati" veramente. La confezione è curatissima e trendy, con colori vividi, luci led e una casa moderna ed "accogliente"; la sceneggiatura intrattiene doverosamente con simpatiche trovate, il gore non manca, qualche nudo neanche, l'ironia c'è e nonostante alcuni spunti derivati da Saw ed Escape room ha una sua personalità che viene a galla soprattutto nel finale, con una "morale" (che spiega il perché di tutto ciò) fortemente critica e brutale nei confronti dei moderni miti del web. Piacevole.
MEMORABILE: Il paradossale ma significativo simbolo del panda; La sfida di lotta con personaggi tra il videogame e 31 (che fanno anche un po' "Tana delle tigri").

Hackett 13/04/21 08:57 - 1867 commenti

I gusti di Hackett

La declinazione horror dei reality show non è più cosa originalissima (basti pensare al già datato e convincente My little eye) eppure, nonostante le basse aspettative di partenza, questa nuova pellicola che ha come teatro il becero teatrino vouyeristico cui i media ci hanno ormai abituato da anni, riesce a ritagliarsi uno spazio tutto suo. Merito va alla fantasosa efferatezza delle sfide mortali proposte e alla caratterizzazione dei personaggi, vero specchio della vacuità social. Godibile.

Pumpkh75 19/04/21 14:28 - 1748 commenti

I gusti di Pumpkh75

Si barcamena sull’orlo della sufficienza per tutto il pendio: benino il look, idem il meccanismo di eliminazione dei concorrenti e relativa mattanza, condivisibile il pistolotto che permea tutto l’ambaradan (il vojeurismo estremo amplificato irrimediabilmente dai social), sebbene di grana grossa. Lee però cede alla moda del coup de théâtre finale e rovina tutto, sconfessando miserabilmente sia la logica sia la morale che, paladino dè noantri, ci aveva propinato fino a un minuto prima. La Benefield si svela come promesso, le scansioni di Saw si palesano come temuto. Furbo lui...

Anthonyvm 13/07/21 15:44 - 5672 commenti

I gusti di Anthonyvm

Ancora una volta l'horror prende di mira i reality show e la massificazione da social network, satireggiando sugli influencer, sulla fame di click e "visua", così come sulla frivola colpevolezza del pubblico. Tante ciarle per tematiche già ampiamente discusse e pure in termini più inventivi. The contenders - Serie 7 aveva protagonisti migliori, The Uh-Oh show uccisioni più pazze; a ogni modo lo spettacolino splatter si fa vedere e certe scene sono ben coreografate. Spaziando un po' con la fantasia, sarebbe interessante rivisitare il soggetto per un film interattivo à la Bandersnatch.
MEMORABILE: L'inizio con un cuore estirpato; Il panda virtuale; La pignatta umana; Il tizio sciolto per metà nell'acido; Lo smembramento; Lo scontro nell'arena.

Mco 26/06/23 12:25 - 2326 commenti

I gusti di Mco

Le derive di un sistema di apparenza e superficialità, il medesimo che usa il "politicamente corretto" per coprire falle enormi e vergognose lasciando i più giovani in balia di "like" come parametri esistenziali. Lee immagina un gioco senza vie d'uscita, un'eliminazione (fisica) in diretta che evidenzi il cinismo della specie umana, capace di schiacciare un tasto che vale una vita mentre mangia un panino. Ottimi gli effetti sanguonosi, antipatici quanto bastano i concorrenti, perfettamente stereotipati, amarissimo il retrogusto finale. Ottima exploitation senza troppi fronzoli!
MEMORABILE: L'incipit; La presentazione dei vari partecipanti; La masturbazione in diretta.

Puppigallo 24/10/23 15:28 - 5267 commenti

I gusti di Puppigallo

Emblema dei film kleenex, guarda e getta, si lascia appunto vedere, tentando anche di fare una morale distorta, conoscendo la mente che l'ha partorita. Le interpretazioni sono passabili (visti i personaggi, non potevano che essere così). Certo, l'impostazione, anche cromatica, è proprio quella del reality, in cui però chi viene eliminato lo è fisicamente e in modi piuttosto cruenti. Resterà ben poco di tutto ciò nella memoria, anche a breve termine, ma questo non toglie che un'occhiata gliela si possa dare. P. S. Il colpetto di scena finale appare un po' superfluo.
MEMORABILE: La pignatta; Rabbia cieca; Gli avversari del lottattore; Bracciao; Il pistolotto del "panda".

Cotola 12/11/23 09:37 - 9034 commenti

I gusti di Cotola

Un luogo chiuso, alcuni sconosciuti "obbligati" a vivere in esso e a interagire tra loro finché non si scatena un vero e proprio, letteralmente, gioco al massacro. Storia e dinamiche narrative sono di quelle viste moltissime volte, magari con qualche variante di poco conto. In più qui ci vorrebbero essere anche intenti fustigatori nei confronti del mondo social e di quello della tv, ma anch'essi non si può dire siano una novità e tutto appare banale. Anche il colpo di scena finale non è certo così inaspettato. Almeno non ci si annoia, o almeno non più di tanto.

Magerehein 23/12/23 11:02 - 997 commenti

I gusti di Magerehein

Novello Enigmista-wannabe vuol ripulire a modo suo una categoria di dubbia utilità sociale. Il film svolge onestamente il proprio lavoro di grottesca critica, sia verso la categoria di influencer e affini, sia verso la categoria di tutti coloro che seguono e fomentano l'intero castello di carte (quanto accaduto qui si potrebbe riprodurre nella realtà? Forse non sarebbe così inverosimile). Anche il quantitativo di gore soddisfa, mentre il cast fa il suo dovere. Meno bene l'enorme forzatura dell'epilogo, piuttosto ardua da accettare e che abbassa il voto.
MEMORABILE: Il panda; "Lo hai ucciso!" "Beh, di certo ora non ha più le gambe"; Mai gridare in una sfida mortale al buio; I quattro lottatori da votare.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Bingo hellSpazio vuotoLocandina Paranormal activity 4Spazio vuotoLocandina Le streghe di SalemSpazio vuotoLocandina The greenskeeper

Teddy 28/02/24 03:13 - 821 commenti

I gusti di Teddy

Convenzionale e televisivo nelle atmosfere, cinico e lapidario nella morale. Il modus operandi di Jason William Lee è scattante e poco cinematografico, ma la contrapposizione fra la carnalità delle sequenze di morte e la programmatica involuzione dei personaggi si impone con perfida vitalità. Il finale, nonostante cali di pathos, resta una discreta provocazione. Divertente.

Diamond 19/03/24 07:36 - 166 commenti

I gusti di Diamond

Non sarà certo originale ma è sempre apprezzabile il tentativo di fare una critica al mondo dei reality e dei social. Lee tecnicamente se la cava e l'incipit fa presagire grandi cose, purtroppo lo svolgimento non sempre esalta. Tralasciando la totale inverosimiglianza del narrato si alternano spunti interessanti (l'ex moglie, il conduttore con la sua striscia dedicata) a disamine banali, personaggi privi di spessore e colpi di scena telefonati. Buona la fotografia, discreto lo splatter, così così il cast (si salva giusto Skarsgård). Colpo di scena finale vecchio come il mondo.
MEMORABILE: L'ex moglie pronta a sfruttare l'occasione per un po' di visibilità; L'incipit.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Pumpkh75 • 19/01/21 16:19
    Addetto riparazione hardware - 433 interventi
    In arrivo a Marzo in BR/DVD:

    https://www.amazon.it/Funhouse-BD-Valter-Skarsg%C3%A5rd/dp/B08TC5NSTJ/ref=sr_1_3?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=funhouse&qid=1611069558&sr=8-3