Cerca per genere
Attori/registi più presenti

KILLING BIRDS - UCCELLI ASSASSINI

All'interno del forum, per questo film:
Killing birds - Uccelli assassini
Dati:Anno: 1987Genere: horror (colore)
Regia:Claude Milliken (Claudio Lattanzi), Aristide Massaccesi (n.c.)
Cast:Lara Wendel, Robert Vaughn, Timothy W. Watts, Leslie Cumming, James Villemaire, Sal Maggiore, James Sutterfield, Lin Gathright, Brigitte Paillet, Nona Paillet, Ellis Paillet, John H. Green
Note:Aka "Killing birds - Raptors", "Zombie 5" e "Zombi 5".
Visite:2006
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 13
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Firmato da Claudio Lattanzi, in realtà KILLING BIRDS a quanto pare fu girato quasi per intero dal valoroso Aristide Massaccesi, che subentrò quasi subito a Lattanzi quando questi si dimostrò non in grado di proseguire le riprese per inesperienza. Massaccesi, per non voler inflazione il mercato con l'ennesimo prodotto a firma Joe D'Amato, lasciò il nome di Lattanzi alla voce regia (perlomeno questo è quanto si dice) e prese in mano il progetto per indirizzarlo verso un horror che seguisse la scia del celebre LA CASA di Sam Raimi. Gli uccelli cui fa riferimento il titolo, infatti, sono solo una presenza di secondo piano, limitata al prologo e a qualche comparsata slegata alla sostanza della vicenda. Fare una versione low-budget (moolto low budget) della CASA è una cosa piuttosto semplice, replicare i virtuosismi registici di Raimi che resero quel film unico no. Così KILLING BIRDS si limita a raccontare la solita storia dei sei amici (tra cui riconosciamo la mini-star Lara Wendel) che arrivano in una casa sperduta di campagna e vi si piazzano ad aspettare l'arrivo degli zombi. I quali, poveretti, giungono in numero esiguo e uccidono come d'abitudine, anche se l'assenza di dettagli splatter e una certa "bonarietà" nei loro massacri li rende spesso ridicoli. Un po' come il film stesso, che sconfina sovente nel trash anche per colpa di una sceneggiatura pessima e dialoghi elementari. La fotografia e alcune scene da horror puro a volte funzionano; Massaccesi come regista si salva, qualche buona atmosfera c'è, ma il cast ahinoi rovina tutto.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Undying 23/3/07 23:43 - 3875 commenti

Produzione (e regia "non accreditata") di Massaccesi per un film che sfrutta il tema "zombie" innestandolo su quello de Gli Uccelli. Il primo tempo è piuttosto lento, ma quando inizia la serie di violenti delitti (impressionante quello del ragazzo con dita tranciate da un generatore di corrente) il film s'impenna e coglie l'attenzione, grazie ad un sapiente utilizzo della MdP, dei buoni effetti speciali e, non ultima, una solida colonna sonora. Autocitazione (nel sottotetto) per Antropophagus.
I gusti di Undying (Horror - Poliziesco - Thriller)

Homesick 9/11/10 10:14 - 5737 commenti

Crocevia tra Gli uccelli e i filoni delle case maledette e dei morti ritornanti, incomincia bene con un antefatto sanguinolento, salvo invischiarsi tosto nell'infelice routine comune alle produzioni low-budget dei tardi anni Ottanta: trama e dialoghi irrisori, musiche dozzinali, epilogo frettoloso ed effettacci splatter e fitto citazionismo per colmare le lacune tecnico-artistiche. Quello di Vaughn è poco più di un cameo, ma sufficiente a rivelare il carisma e la professionalità del grande attore in mezzo a un gruppo di giovanotti insignificanti ed effimere scream-queens (Wendel, Cummins).
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Rebis 13/7/11 13:26 - 2087 commenti

D'accordo: la sceneggiatura non c'è, gli attori sono risibili (ma il doppiaggio in questi casi fa miracoli) e sia gli uccelli psicopompi che gli zombie (ma quale 5?) hanno una funzione meramente scenografica: si tratta - a conti fatti - di uno slasher estroso e bislacco. Eppure la regia (di Massaccesi?) ha nerbo, la scansione dei tempi e degli spazzi è accurata, il montaggio puntuale, le inquadrature definite e le musiche – da repertorio – funzionali. I primi 15 minuti fanno dimenticare gli ultimi 5 (penosi), e poi c'è quell'atmosfera allunata, morbosa, peculiare del nostro cinema anni '80...
I gusti di Rebis (Drammatico - Horror - Thriller)

Ciavazzaro 8/7/09 11:38 - 4749 commenti

Pessimo. L'unica cosa parzialmente decente è il sanguinoso prologo, il resto del film invece... Come il buon Vaughn sia finito qui dentro proprio non lo so; cast e doppiaggio sono davvero infimi. Effetti speciali discreti, poca atmosfera, sceneggiatura per nulla curata, con numerosi buchi e incoerenze. Senza via di scampo. Titolo italiano truffaldino.
I gusti di Ciavazzaro (Giallo - Horror - Thriller)

Deepred89 25/11/16 22:16 - 3236 commenti

Horrorazzo con pochi mezzi e ancor meno idee. Qualche non esaltante scena splatter nel primo e nell'ultimo quarto d'ora, qualche zombi (quasi assenti, invece, gli uccelli assassini del titolo), una marea di tediosissimi riempitivi che affossano la parte centrale. Dialoghi e attori nella (non eccelsa) media del genere, fotografia nella (non eccelsa) media Filmirage, OST (firmata Cordio) ottantiana fino al midollo ma complessivamente piacevole (brani smielati a parte). Non trash, solo anonimo e noioso.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Herrkinski 15/1/11 23:46 - 4882 commenti

Pastrocchio inenarrabile, che dubito sia stato interamente opera del solitamente abile Massaccesi; infatti il film non ha senso logico, sembrano due sceneggiature messe insieme a caso. Il tema degli uccelli assassini, preannunciato dal titolo, è affrontato solo in una manciata di scene, mentre il resto del film è una sorta di zombi-movie poverissimo, che vorrebbe creare un'atmosfera paurosa (senza mai riuscirci) inframezzata da qualche delitto splatter (tra l'altro tagliati nella maggior parte delle edizioni circolanti). Cast terrificante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'idiota che si impiglia nel generatore.
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Mco 10/7/09 0:30 - 2118 commenti

Alla ricerca di un esemplare di uccello unico, alcuni giovani si avventurano in un posto isolato che faranno bene ad abbandonare al più presto... Il dentista appassionato di horror Lattanzi-Milliken firma l'opera sugli uccelli killer voluta dal mitico suo amico Joe D'Amato. La storia è quanto di più sciocco possiamo pensare e gli effettacci truci non mancano di certo, in questo trash movie che farà storcere il naso a molti fineurs ma renderà gaudiosi tanti altri b-c-d-e-f films lovers... Dalla Filmirage.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Splendida la locandina con tanto di eye violence.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Pol 7/5/16 16:14 - 589 commenti

Poverissimo orroraccio paratelevisivo dal titolo truffaldino, ché di uccelli assassini non se ne vede l'ombra: non si può avere tutto dalla vita, e allora accontentiamoci dei soliti zombi che massacrano il gruppetto di ragazzi dentro una villa. Sfortunatamente la mancanza di originalità è l'ultimo dei problemi quando a mancare è tutto il resto. Un film costruito intorno a un pugno di dozzinali scene splatter che dovrebbero essere l'attrattiva principale: figuratevi il resto. Tempo sprecato.
I gusti di Pol (Comico - Gangster - Thriller)

Pinhead80 18/6/15 20:10 - 3779 commenti

Dopo aver visto Zombi 4 mi aspettavo un film delirante. In realtà il buon Lattanzi (qui alla sua prima e unica regia), dimostra di non voler strafare e si attiene a una regia lineare che solo a tratti sfiora la tediosità (soprattutto nella prima parte). Questo salva il film dal totale naufragio, collocandolo nei film brutti ma vedibili. La parte horror del film cade spesso involontariamente nel ridicolo, dimostrando ancora il forte legame a prodotti con scarso budget e idee che giravano nel circuito televisivo.
I gusti di Pinhead80 (Azione - Horror - Thriller)

Ryo 8/8/15 16:11 - 2154 commenti

Horror slasher dai risvolti che potevano essere inaspettati (specie alla fine), ma che invece vengono svelati già dal titolo. C'è anche Joe D'Amato dietro a tutta questa operazione e un po' si intuisce. La noia regna sovrana, con interpretazioni non all'altezza di un horror e che nemmeno vengono aiutati dai dialoghi. 1/4 del film è composto da odiose sequenze musicali da documentario paesaggistico, però è lodevole l'auto-omicidio: mai visto uno slasher in cui uno dei personaggi si uccide da solo!
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Anthonyvm 5/5/18 23:27 - 1574 commenti

Niente male questa incursione spuria nel genere zombi italiano. Già, perché qui i morti viventi non contagiano i vivi, ma si limitano a sgozzarli a mani nude o con qualche pittoresco meccanismo. Buono il prologo che vede il soldato tornare a casa e uccidere la moglie fedifraga con famiglia e amanti annessi. Qualche buon effetto gore e la presenza di Lara Wendel completano il quadro della godibilità. Un filmetto povero ma divertente e meno noioso di altri B-movie italici dell'epoca. Gli uccelli assassini del titolo non c'entrano quasi nulla.
I gusti di Anthonyvm (Animazione - Horror - Thriller)

Kekkomereq 17/2/12 21:10 - 359 commenti

Il film si può collocare in un gradino più in alto rispetto ad After death per quanto riguarda la regia, anche se i prodotti della Filmirage si riconoscono sempre per le musiche sintetizzate e il brutto doppiaggio. Per non parlare poi delle scene senza senso in cui gli unici spaventi sono dati da porte che sbattono, foto che inspiegabilmente diventano nere e viaggi mentali incomprensibili del protagonista.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La luce che penetra dalle finestre durante la notte.
I gusti di Kekkomereq (Azione - Horror - Thriller)

Ale56 27/6/09 11:35 - 225 commenti

Dalla Filmirage un altro film che cerca di seguire il filone degli zombi. Diretto da Claudio Lattanzi e Joe D'Amato (che produce anche), il film è farcito di citazioni e attori pessimi, ma ha dalla sua una solida regia, una buona fotografia e discreti effetti speciali (anche se nella scena di eye-violence l'occhio è palesemente finto). Nel titolo italiano cerca di seguire Uccelli di Hitchcock (titolo sfruttato lo stesso anno anche da Cardona per il suo Uccelli 2). Bel prologo, prima parte lenta, il film si riscatta nella seconda con discreti delitti (le dita tranciate da un generatore, un collo spellato)...
I gusti di Ale56 (Comico - Horror - Thriller)