Wyatt Earp - Film (1994)

Wyatt Earp
Media utenti
Titolo originale: Wyatt Earp
Anno: 1994
Genere: western (colore)
Note: E non "Wyatt Erp"
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/12/07 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 30/12/07 17:13 - 12422 commenti

I gusti di Galbo

Monumentale (dura oltre tre ore) film dedicato alla leggendaria figura dello sceriffo Earp, che operò in località entrate nella leggenda delle storie di frontiera come Dodge City e Tombstone. A questa figura Kasdan dedica un bel film che raccoglie il meglio dell'epopea di questo glorioso genere cinematografico: i grandi spazi, gli uomini di legge, i criminali, i duelli, tutto è presente ed in modo assolutamente funzionale in un'opera che nonostante la lunghezza non annoia mai. Ottima intepretazione di Costner e di tutto il cast.

Lovejoy 4/07/08 19:08 - 1823 commenti

I gusti di Lovejoy

Biografia, in parte romanzata, della vita e delle gesta dello sceriffo Wyatt Earp. La durata è francamente eccessiva e qualcosa di troppo c'è. Kasdan poi non è il regista più adatto per mettere in scena un western e lo si vede chiaramente. Cast totalmente allo sbaraglio. Costner per nulla credibile nel ruolo del protagonista. Hackman poco ispirato. Gli altri sono sostanzialmente mediocri. Deludente.

Patrick78 30/01/09 16:03 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Pachidermico film girato da Kasdan con Costner nella parte dell'integerrimo sceriffo Wyatt Earp ed un cast di volti noti nelle parti di contorno. Ritmo lento e stile documentaristico sono i difetti principali di questa pellicola che si gioca male le sue carte (come ad esempio il fantastico cast a disposizione) e la rendono un'insopportabile noia per la maggior parte degli spettatori. Michael Madsen che interpretò Virgil, il fratello di Wyatt Earp, si pentì amaramente di aver preso parte a questo film che gli impedì di recitare in Pulp Fiction!

Ciavazzaro 29/03/09 12:51 - 4770 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Insipido. Non l'ho proprio digerito, sarà per la durata eccessiva (si vede che Costner è fissato con i film lunghi, hehe). Cast vario, ma non offre sempre buone interpretazioni. Discreti Costner e Pullman, c'e Hackman, sottotono Dennis Quaid. Troppi personaggi, troppo lungo.

Tarabas 5/07/09 19:48 - 1878 commenti

I gusti di Tarabas

La famiglia Earp si divide tra coltivatori e sceriffi. Wyatt con alcuni fratelli amministra la giustizia a Tombstone, Arizona. Trova un alleato nel micidiale pistolero Doc Holliday, minato dalla tisi. La loro epopea finirà in un recinto per il bestiame, l'OK Corral, nello scontro a fuoco più famoso del west contro la banda Clanton. Gigantesco affresco su una delle vicende più famose della frontiera, con momenti"veristi" (tutto l'inizio) e molto romanzo. Cast stellare, fotografia strepitosa, ma confezione troppo precisina per arrivare all'epica. Spettacolare.

Darkknight 27/01/10 09:46 - 354 commenti

I gusti di Darkknight

Contemporaneo al bellissimo e sottovalutato Tombstone, costò di più, incassò meno. Il mito nasce da una tragedia personale e il resto è puro destino in un West senza romanticismo né epicità. Earp è dipinto più come un depresso guidato dal fato che come un eroe deciso a fare la cosa giusta. Ma, se gli autori lo vedono così, perché narrarne la vita, perdipiù in un kolossal di oltre tre ore? Ottimo solo Dennis Quaid, che per interpretare il tisico Doc Holliday rischiò l'anoressia.

Saintgifts 22/01/15 01:24 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

In un certo senso un film coraggioso, o presuntuoso. Se la deve vedere con nobili predecessori (forse il personaggio del west e la sparatoria, cui il cinema ha dedicato più attenzioni). Si è puntato troppo sul protagonista Kevin Costner, che risulta invece essere uno dei punti deboli (lontano dai fasti di Balla coi lupi), o si è pensato che completare la storia con la giovinezza del personaggio l'avrebbe reso più interessante (l'ha invece reso solo più lungo). Efficaci le interpretazioni femminili e il Doc di Quaid. Regia modesta, buona la fotografia.

Lou 19/10/16 00:06 - 1123 commenti

I gusti di Lou

Pur non essendo un amante del genere avrei potuto apprezzare appieno questo western, di impostazione classica ma realizzato con cura e ben interpretato da attori di livello, se solo non fosse stato di così estenuante lunghezza. Kasdan racconta in modo didascalico e in stile kolossal l'epopea del mitico eroe buono, saggio e baciato dal destino, già oggetto di molte altre versioni cinematografiche. Appropriata la scelta di affidare il ruolo a un attore come Costner, anche se un po' troppo perfettino.

Piero68 3/06/19 08:31 - 2961 commenti

I gusti di Piero68

Sicuramente più vicino alla realtà di quanto lo fosse Tombstone di Cosmatos, almeno per i fatti salienti e i personaggi reali. Ma l'eccessiva durata (oltre 180 minuti) spezza le gambe allo spettatore che già dopo una prima parte inutile e vaga fa fatica ad andare avanti con la visione. Grandissimo cast, sfruttato però molto male, con caratterizzazioni abbastanza stereotipate. Sicuramente la fotografia restituisce l'aria di un'epopea lontana, ma come al solito, quando si affrontano leggende realmente esistite, si tende a enfatizzare troppo.

Puppigallo 18/01/20 18:59 - 5300 commenti

I gusti di Puppigallo

Pellicola chilometrica, che non sempre giustifica la durata con ciò che viene proposto. E' giusto che si parli dei fatti che hanno scolpito la figura di una famosa leggenda del west, ma è altresì vero che ci sarebbe voluta una regia coi controcosiddetti e attori in stato di grazia per permettere allo spettatore di arrivare alla fine senza sofferenza. Purtroppo qui non c'è nessuno di questi due fondamentali elementi. Infatti, se si esclude un Costner (Earp) in parte (giustamente ombroso e poco incline a esprimere sentimenti), il resto dei personaggi, tranne Doc Holliday, è quasi insignificante.
MEMORABILE: Earp, da ragazzo, vomita dopo aver visto uccidere un uomo; "Cosa vuoi fare Wyatt?". "Ammazzarli tutti"; I venti proiettili sparati a un cadavere.

Lawrence Kasdan HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Brivido caldoSpazio vuotoLocandina Il grande freddoSpazio vuotoLocandina Ti amerò... fino ad ammazzartiSpazio vuotoLocandina Grand canyon

Daniela 18/03/23 23:54 - 12704 commenti

I gusti di Daniela

Consapevole di affrontare l'inevitabile confronto con Ford, Sturges e altri ancora, Kasdan prova ad aggirare l'ostacolo iniziando la narrazione dall'adolescenza del protagonista ed entrando nel dettaglio. Il risultato è un film ipertrofico con lo stesso difetto di Silverado, ossia una costipazione dispersiva di personaggi ed eventi non sempre significativi, tanto che il confronto finale, in teoria apice del pathos e della tensione, rischia di apparire agli occhi dello spettatore stremato una pratica da liquidare il prima possibile. Buona la confezione, cast non sempre azzeccato.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Ciavazzaro • 16/07/09 12:18
    Scrivano - 5591 interventi
    Dennis Quaid per interpretare Doc Holliday dimagri' di 30 chili.
  • Curiosità Ciavazzaro • 20/10/09 09:26
    Scrivano - 5591 interventi
    Originariamente il film doveva essere una miniserie di 6 ore.

    Fonte:Imdb
  • Curiosità Darkknight • 11/01/12 11:50
    Magazziniere - 154 interventi
    Kevin Costner iniziò ad accarezzare il progetto insieme a Kevin Jarre, sceneggiatore di "Glory - Uomini di Gloria", il quale però voleva realizzare un film più corale. I due presero presto strade diverse. La sceneggiatura di Jarre divenne il bellissimo Tombstone, di George Pan Cosmatos con Kurt Russel e Val Kilmer. Costner, all'epoca re di Hollywood grazie ai fasti di Balla Coi Lupi e Robin Hood, usò tutta la sua influenza per convincere gli studios a boicottare Il film di Cosmatos. Ciononostante, Tombstone, uscito nel dicembre del '93, costò 25 milioni di dollari e ne incassò 56.
    Wyatt Earp uscì nella primavera del '94, costò 63 milioni e ne incassò 25, diventando uno dei fiaschi che stroncarono la sua carriera, a dimostrazione che non tutti i peccati restano impuniti in questa vita...
  • Curiosità Zender • 11/01/12 11:50
    Capo scrivano - 47905 interventi
    Fonte?
  • Homevideo Darkknight • 11/01/12 12:07
    Magazziniere - 154 interventi
    Ottima l’edizione Dvd della Warner: malgrado il fastidio di dover girare il disco (da Lato A a Lato B) per vedere la fine del film, resta il piacere di godere di un nutrito apparato di extra, tra cui il trailer, due special tv da 10 minuti l’uno (sulla realizzazione del film e sul cinema epico in generale) più la bellezza di 11 (e dire che già il film da solo dura 3 ore e un quarto !!!) scene tagliate.
  • Curiosità Darkknight • 11/01/12 21:15
    Magazziniere - 154 interventi
    La versione inglese di Wikipedia.