Waterworld

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Waterworld
Anno: 1995
Genere: fantastico (colore)
Numero commenti presenti: 19
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

WATERWORLD è famoso per essere stato all'epoca della sua uscita il film più costoso di ogni tempo, per il quale l'etichetta di flop sembrava essere già stata confezionata. Poi invece non è andata così male e le critiche sono in parte rientrate. In realtà WATERWORLD va diviso nettamente in due parti: la prima è certamente la migliore, con scenari futuristici forse un po' troppo debitori del secondo MAD MAX ma supportati da scenografie accuratissime, da movimenti di macchina spesso eccezionali e da sequenze memorabili. Pensiamo all'attacco degli “smokers” capitanati da Dennis Hopper alla fortezza galleggiante: moto d'acqua lanciate dai trampolini usate...Leggi tutto come sassi di catapulta per passare oltre le alte mura del forte, battaglie marine (e sottomarine) riprese a ritmi vorticosi, esplosioni, tuffi; ma pensiamo anche a come il regista segue il megacatamarano di Costner, come lo inquadra prima dall'alto del pennone e subito dopo da sotto lo scafo, a come i movimenti di Costner stesso siano un tutt'uno con l'armonico procedere del suo mezzo. Insomma: c'erano un ottimo montaggio, una elegantissima fotografia, una colonna sonora di stampo classico davvero azzeccata; poi, dall'abbattimento dell'aeroplano in avanti, il film crolla e le incongruenze cominciano ad essere troppe, il personaggio di Costner (la cui insolita cattiveria sembrava doverlo caratterizzare in maniera originale) scivola nel melodrammatico (anche se il nostro recita benissimo la sua parte fino alla fine), la presenza di Jeanne Tripplehorn si fa ingombrante come quella della fastidiosa ragazzina e il regista Kevin Reynolds (da FANDANGO a ROBIN HOOD a RAPA NUI sempre legato a doppio filo con Costner) perde lo smalto. Tutto diventa scontato fino al penoso finale.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Puppigallo 19/08/07 10:43 - 4515 commenti

I gusti di Puppigallo

Pellicola ingiustificatamente lunga, con un’estenuante ricerca di terraferma (non da parte del protagonista, che è una sorta di mutazione anfibia), che alla lunga stufa, anche perchè, se all’inizio i malvagi smokers (con un godibile Hopper, stile cattivvone da fumetti), che abitano su una rugginosa petroliera, possono anche essere divertenti; per il resto, a parte la città baracca galleggiante e qualche momento sul catamarano del protagonista, il tutto sembra arrancare, dando l’idea di non finire mai. Nel complesso, quindi, non può che essere mediocre, ma comunque vedibile.
MEMORABILE: La caccia alla balena carnivora (il protagonista ha un metodo tutto suo: usa se stesso come esca); La città sommersa; La petroliera a remi.

Galbo 10/01/08 07:22 - 11424 commenti

I gusti di Galbo

Maltrattato anche troppo dalla critica e snobbato dal pubblico, Waterworld è un'incursione (non del tutto riuscita) del duo Reynolds/Costner nel genere fantastico-apocalittico. Da salvare nel film sono sicuramente la storia (il cui spunto è senz'altro originale) e l'apparato scenico (alcuni momenti sono scenograficamente molto suggestivi). Poco entusiasmanti risultano la sceneggiatura (affetta da troppe lungaggini ingiustificate) e la prova degli attori che appaiono poco coinvolti. Meritevole tuttavia di visione.

Redeyes 28/03/08 14:46 - 2148 commenti

I gusti di Redeyes

Non così male come viene ricordato. Costosissimo - e si vede - fa degli scenari post apocalittici - quasi da Conan il ragazzo del futuro - il suo punto di forza. Belle le ambientazioni e le caratterizzazioni dei personaggi, volutamente accentuate in direzione fumettistica. Interessante l'idea di fondo che la sceneggiatura supporta per quasi tutto il film. Costner cattivello piace decisamente. Finale non poi così scontato come in altre pellicole del genere!

Hackett 23/04/08 10:07 - 1728 commenti

I gusti di Hackett

La coppia Costner-Reynolds cerca di rifare un nuovo Mad Max ma il risultato è un po' deludente. Ottime l'ambientazione e l'idea del mondo sommerso ma i riferimenti alla saga di Miller sono troppi e la personalizzazione dei "cattivi" è troppo caricaturale. Rispetto al celebre perdecessore, "Waterworld" ha una esagerata vena ambientalista che in alcuni casi (come chiamare "smokers" i cattivi dell'esasperato Hopper) risulta pedante. È un gioco di parole ma in complesso il film fa acqua.

Capannelle 4/05/08 15:29 - 3732 commenti

I gusti di Capannelle

Tentativo non proprio riuscito di filmone post-apocalittico che contiene alcuni spunti interessanti ma nel complesso lascia perplessi. Costner, Hopper e i suoi accoliti (gli Smokers) fanno la loro parte ma attorno gravitano troppe incongruenze. Oddio tutti i mezzi di battaglia, le location e le tattiche di sopravvivenza sono divertenti, ma lo sviluppo della regia ci insiste troppo a discapito degli stessi personaggi. Finale insipido.

Ciavazzaro 29/11/08 16:52 - 4764 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Fantascientifico che riserva poche sorprese. Costner è sì un bravo protagonista e l'incipit del pianeta sommerso con poche lande di terra a disposizione (anche se gli abitanti abitano in isole galleggianti) è simpatica, ma la realizzazione è in sé pedestre e neanche troppo spettacolare, a mio avviso. Si può lasciare sullo scaffale, a meno che non si sia appassionati del genere.

Disorder 31/08/09 22:38 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

È diventato uno dei flop cinematografici per eccellenza, tanto da meritarsi una subdola ed esilarante citazione nei Simpson (Milhouse infila chili di gettoni nel videogioco di Waterworld, che però appena parte fa subito game over...), ma è una fama abbastanza immeritata, visti anche i numerosi passaggi tv. È un buon film di fantascienza, ricco di scene spettacolari sicuramente ben fatte, è però appesantito da lunghe scene abbastanza noiose (tipo quelle sulla zattera); complessivamente, però, non è affatto male e se capita una visione la merita.

Enricottta 17/09/09 14:53 - 507 commenti

I gusti di Enricottta

Parlare di Waterworld significa entrare in un terreno minato. Ad ogni passo rischi di saltare: ne dici bene e ti guardano storto, ne critichi i contenuti e reagiscono peggio. L'intento del film era forse far parlare di sè? Per me bastava guardarlo senza pensare ai soldi spesi (che oltretutto non sono i nostri) e il giudizio sarebbe stato più sereno. Costner dividerà sempre il pubblico: non è un limite? Il film si può guardare, uno dei pochi in cui il mare viene descritto veramente.

Tarabas 11/03/10 14:11 - 1706 commenti

I gusti di Tarabas

Come scritto da molti, Mad Max con pinne, fucile ed occhi-a-li, lalalà, che si tuffa con le branchie all'ingiù, alla caccia dell'unica zona rimasta emersa sulla Terra dopo lo scongelamento dei poli. Ben poche idee originali, visivamente non male, scene d'azione ben fatte. È sicuramente troppo lungo e, come i libroni di Ken Follett e simili, una volta che sai come va a finire, puoi anche metterlo su Ebay, tanto non lo rileggi/rivedi. Comunque come film action d'intrattenimento è piacevole.

Siregon 9/03/10 21:03 - 353 commenti

I gusti di Siregon

C'è molto di peggio in giro oggi. Qui, nonostante la noia e la trama davvero improbabile e poco avvincente, si salvano gli splendidi paesaggi e le scene d'azione magistralmente orchestrate sull'acqua con grande dispendio di mezzi e soldi. Hopper è caricaturale ma lo script davvero elementare lo richiede, mentre Costner è decisamente poco carismatico e monocorde come spesso gli accade. Velo pietoso sulla bambina e Jeanne Tripplehorn che fa giusto da contorno all'onnipresente protagonista. Un film d'azione decente ma niente più.

Cotola 25/04/10 23:44 - 7564 commenti

I gusti di Cotola

Uno dei film più costosi della storia del cinema ma anche uno dei fiaschi più clamorosi. Atteso da tutti con enorme aspettative si è rivelato il classico, è proprio il caso di dirlo, buco nell'acqua. Ciò poiché a deludere non è solo, come accade spesso in questi casi, la storia risaputa e poco avvincente ma anche il comparto visivo. Il mondo creato non affascina per niente e non ha alcun tipo di appeal. Ne è venuto fuori un brutto film come ce ne sono tanti.

Pigro 19/05/10 09:23 - 7834 commenti

I gusti di Pigro

Da salvare: il mare (che non è un gran sforzo) e l'idea di fondo (il globo sommerso da un misterioso diluvio e gli uomini alla ricerca della terraferma). Nella mediocrità la trama, le interpretazioni, l'impostazione effettistica. Da rifuggire: caratterizzazione dei personaggi, dettagli patetici sulla vita in stile Mad Max marinaro, dialoghi e impianto complessivo. A un certo punto di questa interminabile pellicola si ha voglia che facciano fuori la bambina saccente e petulante. E il finale arriva come una stucchevole liberazione.

Mdmaster 14/12/10 19:46 - 802 commenti

I gusti di Mdmaster

Ribattezzato "Watersola" subito dopo la visione, il film di Reynolds è diventato metafora di infame flop, spreco di soldi e mediocrità. Su quest'ultima frase sono d'accordo: è un action shooter abbastanza dimenticabile in quanto a trama e personaggi. Peggio ancora il cast, tra cui salverei solo un Hopper sopra le righe. La visione è però interessante, tutti i vari aggeggi meccanici che vedremo all'opera (e ce ne sono parecchi...) affascinano non poco. Certo, non giustificano sicuramente l'enorme costo di produzione, ma il film resta vedibile.

Rigoletto 20/08/12 20:53 - 1607 commenti

I gusti di Rigoletto

Film defficile da giudicare in quanto è il classico prodotto che si ama o si odia (e chi lo odia lo fa profondamente). A me però è piaciuta l'idea di base, non del tutto riuscita, non priva di difetti, però accattivante. Peccato che la lunghezza eccessiva obblighi alla ripetizione di alcune scene del tutto epurabili a guadagno di una maggiore scorrevolezza. Bravo Costner, ma il migliore rimane Hopper. Nel complesso un buon film, forse col tempo godrà di maggiore rivalutazione. **1/2
MEMORABILE: La Nave-Isola.

Rambo90 26/09/13 01:19 - 6402 commenti

I gusti di Rambo90

Un'avventura divertente, troppo spesso condannata da una durata forse eccessiva ma di sicuro intrattenimento. Se non lo si prende sul serio ci sono bei paesaggi, belle scenografie e discrete scene action. Costner fa l'eroe scontroso ma dal cuore d'oro, Hopper il supercattivo spassoso e sopra le righe. La morale è artificiosa, ma lo spettacolo c'è e regge.

Saintgifts 21/12/13 00:50 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Credo che il motivo per il quale questo Waterworld ha avuto il destino segnato fin dall'inizio sia la presunzione. Presunzione nata in seguito ai precedenti successi dei due Kevin (attore e regista), che ha fatto credere loro di trasformare in oro tutto quello che toccavano. La media degli spettatori, guidati da una critica pronta a demolire miti (o presunti tali) si è unita al coro dei dissensi facendo il resto. In verità il film non è male, troppo lungo e sbagliata la scelta delle protagoniste femminili.

Didda23 3/11/14 09:50 - 2288 commenti

I gusti di Didda23

L'opera di Reynolds alterna momenti e idee davvero intriganti (l'ambientazione post-apocalittica dovuto allo scioglimento dei ghiacci) ad altri di una banalità sconcertante (vedi il sentimentalismo che prende ben presto il sopravvento). Nonostante sia un pellicciottesco in tutto e per tutto, rimane una visione piacevole soprattutto per la capacità tecnica del regista, che confeziona scene gustose soprattutto quando l'opera si fa più movimentata. Costner sottotono, mentre Hopper risulta in parte nonostante sia costantemente sopra le righe.

Taxius 31/07/17 14:12 - 1645 commenti

I gusti di Taxius

Film molto maltrattato e, a mio dire, ingiustamente. Waterworld è in tutto e per tutto un Mad max sull'acqua e, pur non raggiungendo il livello dei film con Mel Gibson, risulta essere un buon post-apocalittico. E' girato bene e gli effetti speciali così come gli scenari sono notevoli. La trama è un po' semplice e le scene morte certo non mancano, ma comunque non ci si annoia. Suggestivi i cattivissimi smokers mentre delude un po' il nostro Kevin. Certo non un capolavoro, ma se siete amanti del genere è da non perdere.

Minitina80 3/01/20 19:46 - 2368 commenti

I gusti di Minitina80

Basato su un assunto scientifico portato all’estremo ma non del tutto remoto come si potrebbe pensare, almeno a livello di concetto. I rimandi alle opere di George Miller sono più di una sensazione, sia come idee che a livello visivo per i costumi e la tipologia di personaggi messi in scena. Il massiccio budget alle spalle ha permesso di ottimizzare lo sforzo, restituendo un’opera nel complesso soddisfacente per delle sequenze buone e un livello di intrattenimento rispettabile e non scontato, data la tipologia di pellicola.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 16/07/09 12:19
    Scrivano - 5604 interventi
    Anna Paquin venne inizialmente scritturata per il ruolo di Enola.
  • Discussione Kanon • 25/08/19 04:55
    Fotocopista - 813 interventi
    Questo film è sempre stato un mio "scult" personale. Adesso che sono riuscito a vedere la versione uncut da quasi 3 ore (praticamente uno "sceneggiato" da poter mandare in onda in 2 serate) devo dire che sicuramente ha acquisito ai miei occhi ancora più valore e sinceramente ci sono molte scene che avrebbero meritato di restare nella versione poi finita nei cinema (magari tagliandone altre).

    Chi annaspava con la versione cut qui rischierebbe d'affogare, ma per chi già si divertiva nel restare a galla, consiglio di prendere un bel respiro e tuffarsi più a fondo !
  • Discussione Raremirko • 27/08/19 23:49
    Addetto riparazione hardware - 3484 interventi
    Kanon ebbe a dire:
    Questo film è sempre stato un mio "scult" personale. Adesso che sono riuscito a vedere la versione uncut da quasi 3 ore (praticamente uno "sceneggiato" da poter mandare in onda in 2 serate) devo dire che sicuramente ha acquisito ai miei occhi ancora più valore e sinceramente ci sono molte scene che avrebbero meritato di restare nella versione poi finita nei cinema (magari tagliandone altre).

    Chi annaspava con la versione cut qui rischierebbe d'affogare, ma per chi già si divertiva nel restare a galla, consiglio di prendere un bel respiro e tuffarsi più a fondo !



    C'è in blu ray la versione da 3 ore?
  • Discussione Kanon • 29/08/19 00:55
    Fotocopista - 813 interventi
    https://www.amazon.com/Waterworld-Blu-ray-Kevin-Costner/dp/B07HSLVBM6

    Ovviamente non credo esisterà mai in italiano.
  • Discussione Raremirko • 2/09/19 22:00
    Addetto riparazione hardware - 3484 interventi
    Kanon ebbe a dire:
    https://www.amazon.com/Waterworld-Blu-ray-Kevin-Costner/dp/B07HSLVBM6

    Ovviamente non credo esisterà mai in italiano.



    La versione mandata in tv ieri sfiorava i 140 min.
  • Discussione Buiomega71 • 2/09/19 22:08
    Pianificazione e progetti - 22028 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Kanon ebbe a dire:
    https://www.amazon.com/Waterworld-Blu-ray-Kevin-Costner/dp/B07HSLVBM6

    Ovviamente non credo esisterà mai in italiano.



    La versione mandata in tv ieri sfiorava i 140 min.


    Temo sia la durata del film
  • Discussione Raremirko • 2/09/19 22:16
    Addetto riparazione hardware - 3484 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Kanon ebbe a dire:
    https://www.amazon.com/Waterworld-Blu-ray-Kevin-Costner/dp/B07HSLVBM6

    Ovviamente non credo esisterà mai in italiano.



    La versione mandata in tv ieri sfiorava i 140 min.


    Temo sia la durata del film



    A me sempre piaciuto, l'accoppiata Reynolds-Costner ha sempre prodotto roba buona.