Lo trovi su

LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

E' il remake del ROMPICUORI, un film del 1972 tratto da una commedia di Neil Simon, ma è evidente che l'obiettivo dei fratelli Farrelly è avvicinarsi quanto più possibile alla formula vincente di TUTTI PAZZI PER MARY. La scelta del protagonista Ben Stiller non è ovviamente casuale, come non lo è che il personaggio interpretato dalla bionda Malin Akerman ricordi clamorosamente la Mary di Cameron Diaz. Non sempre operazioni simili riescono, ma in questo caso la sceneggiatura contiene (proprio come allora) trovate irresistibili che, benché forse non altrettanto esplosive, di...Leggi tutto risate certe ne producono. L'alchimia insomma è riprodotta perfettamente, e chi si divertì nove anni fa lo farà anche qui. Persino il ricorso a gag a sfondo sessuale non viene tralasciato (producendo un ridicolo divieto ai minori di 14 anni) e, di nuovo, l'ultima parte cede nel ritmo tendendo a lasciarci con l'amaro in bocca. Poco male: il primo tempo regala perle rare (al matrimonio, per esempio, ma anche durante il viaggio di nozze) e i "difetti" della fresca sposa si scoprono portare nuova linfa umoristica a dialoghi cesellati con perizia da chi sa, se vuole, come divertire (e i Farrelly, alla regia, confermano una rara padronanza dei tempi comici). Stiller è in forma, la Akerman lo assiste bene (pur senza rubare la scena come Cameron Diaz) mentre la deliziosa terza incomoda (Michelle Monaghan) rappresenta l'anello debole e purtroppo necessario della catena, al contrario dello "zio Tito" (esilarante personaggio che si diverte a scherzare perfidamente) o del padre (anche nella realtà) di Stiller. Evitabile la gag dopo i titoli di coda.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/11/07 DAL DAVINOTTI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Saintgifts 23/05/16 10:51 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Nelle recenti commedie americane il ricorso a battute e a situazioni riguardanti il sesso e i difetti corporei (non fisici) spesso risulta inopportuno e troppo vicino alla volgarità. Qui i fratelli Farrelly riescono invece a rimanere in certi ambiti (merito anche di come è stata sceneggiata la storia) e tutto ciò che riguarda la scoperta della moglie, durante la luna di miele, diverte molto senza infastidire, assieme a dialoghi dove la frittata si rivolta diverse volte facendo rimanere attonito uno Stiller a suo agio, in questo genere.

Macigno 11/11/07 14:57 - 25 commenti

I gusti di Macigno

Un ottimo come-back, per i fratelly Farrelly, che insieme a Ben Stiller riescono a ricreare al meglio il clima allegro dell'ispiratore Tutti pazzi per Mary. La forza sta però anche nel trovare comprimari eccellenti in grado di spalleggiare al meglio il protagonista: Tito, il messicano mezzo matto, l'amico Mac che filosofeggia sulla vita mentre la moglie lo opprime, il padre (che è papà di Stiller anche nella vita), l'ossessionante gruppo di mariachi... Tutto insieme il gruppo funziona egregiamente e la qualità delle battute è alta.
MEMORABILE: Al matrimonio: "Mi avete messo nel tavolo dei bambini"... "Quello non è il tavolo dei bambini, è il tavolo dei single..."

Galbo 16/11/07 16:58 - 11976 commenti

I gusti di Galbo

Mediocre commedia dei fratelli Farrelly autori del sopravvalutato (ma almeno piuttosto divertente) Tutti pazzi per Mary. Con Lo spaccauori i due registi dimostrano di avere ormai raschiato il fondo del barile. Questa moderna versione di un vecchio film degli anni 70 (che pure parte da un interessante assunto) è banale, piatta, prevedibile (specie nello scontatissimo finale) ed interpretata da un sempre più catatonico Ben Stiller (ormai fa sempre la stessa parte) con un cast di supporto non all'altezza. Da evitare.

Lercio 20/11/07 13:36 - 232 commenti

I gusti di Lercio

Mi aspettavo una mediocre commedia e invece l'umorismo caustico e pungente colpisce nel segno. Alcune gag sono davvero irresistibili: quasi inarivabile quella del bambino nel camping subito dopo l'inizio dei titoli di coda. Ben Stiller dà un'ottima prova dimostrando ancora una volta delle doti recitative sorprendenti.

G.Godardi 29/04/08 15:30 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Dopo averne lanciato la carriera e anche tutto un filone fondato sul suo personaggio, i Farrelly si riappropriano della loro creatura con questo remake del Rompicuori. Parte bene, con discrete gag e personaggi (su tutti il padre, anche nella vita, di Stiller) ma a metà strada si affloscia con un repentino cambio della coprotagonista. I Farrelly hanno ormai da tempo perso la loro verve. Rimane una confezione accurata e qualche risata. Se vi può bastare...

Magnetti 19/11/08 16:41 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Dai Farrelly ci si aspetta sempre la trovata spiazzante e loro, per questa volta, ci lasciano a bocca asciutta. Fatte salve alcune scene (ad esempio quella della medusa sulla schiena che finisce con la esplosione di peli pubici con piercing) il film è una divertente commedia che naviga nella media del genere e non si capisce se per scelta voluta o se le polveri dei due registi fossero scariche. I fan di Tutti pazzi per Mary e Io, me e Irene resteranno delusi. Comunque fa sorridere e si lascia guardare.

Puppigallo 24/11/08 13:53 - 4965 commenti

I gusti di Puppigallo

Un'idea dall'autonomia di massimo 50 minuti di pellicola, diluita nel doppio del tempo per tirarne fuori un film. Il risultato è un buon inizio (al tavolo dei single con i bambini, la suoneria dell'amico personalizzata per la moglie: trattasi della colonna sonora che annuncia l'arrivo della strega nel Mago di Oz, il volo con la bici), una parte centrale che inizia a perdere colpi, dove la grana s'ingrossa (il succo dal naso, la flatulenza, la foresta di peli) e un finale tiratissimo, con i soliti equivoci, malintesi e scuse. Resta comunque vedibile, soprattutto grazie alla bravura di Stiller.
MEMORABILE: Il padre a Stiller, invitato al matrimonio della ex: "Certo, vedere la tua ex andare all'altare proprio il giorno di San Valentino potrebbe turbarti".

Supercruel 26/01/09 21:49 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Più che discreto. Mi aspettavo davvero poco dal comeback dei Farrelly bros, invece "The Heartbreak Kid" si rivela una commedia divertente ed accattivante, forse un po' altalentante ma che rivela una buona gestione della comicità. Alcune gag sono ottime e ripagano di qualche momento meno brioso (il film dura ben 116 minuti). Stiller è in forma, i dialoghi sono ben scritti, i comprimari azzeccati. Per chi ama certa commedia americana è da vedere. Sottovalutato.

Ghirlanda 31/05/10 11:34 - 58 commenti

I gusti di Ghirlanda

Commedia graffiante in perfetto stile Farrely! Lo scapolo medio americano Ben Stiller questa volta è alle prese con il "grande passo" d'amore, peccato che la cara mogliettina non sia proprio perfetta! Le gag sono esilaranti e la storia, anche se un po' scontata, riserva sorpresine (le prove del rientro in America sono divertentissime).

Matalo! 14/09/10 19:05 - 1372 commenti

I gusti di Matalo!

In sedicesimo un semi remake di Tutti pazzi per Mary; nell'atteggiamento almeno, anche se il film si ispira ad un'altra pellicola. Spiace vedere che la vena di irridente volgarità e scorrettezza si accosti troppo ad una certa carineria che omologa il film ad altri prodotti da commedia contemporanea americana. Nonostante ciò si ride per alcune situazioni e Stiller calza a pennello (anche perché fa sempre lo stesso personaggio da una vita). Insomma, qualche zampata dello stile dei fratelli resta ma siamo ad un bignami della carriera precedente.
MEMORABILE: Simpatica caratterizzazione del cugino di Miranda, sempre incazzato.

Bobby Farrelly HA DIRETTO ANCHE...

Stubby 15/09/10 21:21 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

I Farrelly cercano di ripercorrere le orme di Tutti pazzi per Mary e confezionano una commediola dove ripropongono Stiller e gli affiancano una sosia di Cameron Diaz (Malin Akerman). Il risultato purtroppo è così così; si hanno solo alcuni sprazzi di divertimento, ma per il resto la pellicola naviga nell'anonimato.
MEMORABILE: Lo scoreggione nel bagno.

Didda23 13/05/11 17:40 - 2372 commenti

I gusti di Didda23

I fratelli Farrelly sanno ancora divertire e soprattutto non annoiare, infatti nel film sono presenti innumerevoli gag davvero irresistibili. Buona la prova di tutto il cast: sia Stiller che la Akerman sono perfetti nei rispettivi ruoli. La sceneggiatura è tutto sommato gradevole e la regia adeguata. Se preso per quello che è il film risulta godibile. Consigliato per una serata senza pretese.

Enzus79 30/06/11 17:38 - 2441 commenti

I gusti di Enzus79

Non siama ai livelli né di Tutti pazzi per Mary né di Io me e Irene, ma nonostante ciò ci si diverte molto. Storia fiacca, con un finale perdipiù scontato. Ben Stiller comunque in gran forma, che diverte, con quella faccia di iellato che le prende a destra e a sinistra.

Luchi78 9/11/11 15:47 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Molto meglio la prima parte, dove il duo Stiller-Akerman funziona alla grande. Ovviamente le divertentissime scene di sesso sono la trovata comica più riuscita, insieme alle altre gag che fanno scoprire la natura leggermente schizofrenica della bella protagonista. La seconda parte è un po' più scontata e sicuramente meno frizzante, ma nel complesso il film funziona e diverte.

Rambo90 1/02/12 23:34 - 7234 commenti

I gusti di Rambo90

Un filmetto comico innocuo, con alcune gag molto divertenti ma una trama troppo banale e un ritmo un po' lento. I Farrelly deludono in parte, perché manca la freschezza e la velocità dei film precedenti. Comunque Stiller è come sempre a suo agio nella parte dello sfigato, la Akerman regge bene il gioco mentre la Monaghan fa una parte priva di spunti simpatici. Finale deludente, ma nel complesso si sorride.

Daniela 4/02/12 10:24 - 11836 commenti

I gusti di Daniela

Inizio scoppiettante, a partire da Stiller single al matrimonio di una sua ex, fino ai primi giorni in luna di miele post nozze lampo, in cui la sposina rivela la sua vera natura devastante ed appiccicosa. Ma poi Malin Akerman, cotta dal sole come un gambero, è costretta a restare in albergo, Stiller adocchia un'altra donna in gita con l'ingombrante famiglia ed il divertimento inizia a scemare, adagiandosi sul consueto binario della commedia sentimentale con equivoci. Nonostante il vistoso calo di ritmo, il film è comunque piuttosto gradevole.
MEMORABILE: "La posizione del missionario? E' qual'è?" (la scena in cui è inserita questa battuta era tagliata nell'ultimo passaggio televisivo)

Redeyes 8/01/13 17:23 - 2326 commenti

I gusti di Redeyes

Dopo gli exploit di Tutti pazzi per mary e Kingpin i Farrelly bros hanno girato commedie simpatiche ma niente più. Anche questa pellicola ha più di un cedimento nel ritmo e si fa troppo ricorso a gag sessuali che poco divertono (il padre sessuomane). Le protagoniste sono graziose ma non lasciano di certo il segno, finendo per esser sfacciatamente surclassate da Stiller. Lo stesso attore sprigiona il suo talento solo in certi passaggi. Si sorride, lo si guarda, ma non si può definire una gran commedia.

Guru 25/02/14 16:41 - 348 commenti

I gusti di Guru

Ben Stiller diverte ma la sceneggiatura lascia un po' a desiderare. Ripetitiva e noiosa, senza colpi di scena o idee innovative. Solita trama, soliti tradimenti, solite gag da ragazzi! Poco convincenti anche le figure femminili che impersonano ruoli a dir poco da sgomento! Nell'insieme non convincente.

Simdek 25/02/14 10:53 - 121 commenti

I gusti di Simdek

Spassosa commedia dei fratelli Farrelly con numerose scene che fanno ridere anche dopo cento volte. Un bravo Stiller nell'ennesimo ruolo di sfigato alle prese con una donna che, una volta sposata, si rivela ogni giorno più insopportabile. Sceneggiatura solida e lineare dove anche i non protagonisti si ricavano spazi esilaranti: menzione particolare per l'amico di Stiller e la sua filosofia di vita e per il dipendente simpatico del villaggio vacanze. Da vedere.
MEMORABILE: "Appiccicati in faccia un sorriso finto, trascinati per i prossimi 50 anni, poi siediti, rilassati e attendi il dolce abbraccio della morte"; La medusa.

Piero68 26/01/15 09:21 - 2896 commenti

I gusti di Piero68

Si riunisce il trinomio fratelli Farrelly + Stiller. Peccato che questa volta il risultato sia molto lontano da quello di Tutti pazzi per Mary. Intanto perché la sceneggiatura sa abbastanza di deja-vu (e non perché sia un "remake") e poi perchè il personaggio interpretato da Stiller è troppo "ordinario". Anche il cast, un po' raccogliticcio e senza caratteristi di spicco (fatto salvo Stiller padre che è sempre una garanzia), aiuta poco e la Monaghan sembra sempre "stordita" sulla scena. Insomma, qualche buona gag e nulla più.

Malin Akerman HA RECITATO ANCHE IN...

Parsifal68 24/05/16 13:55 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

I Vanzina a stelle e strisce confezionano un'altra scontatissima e banalissima commediola che cade spesso nel trash pur di strappare (non riuscendoci) qualche risatina. Stiller ormai è una carta conosciuta, fa sempre le stesse parti con le stesse facce e stancamente trascina il film verso un finale abbastanza prevedibile. Belle attrici di contorno e notevole la location, troppo poco per poterlo salvare.

Ultimo 13/03/17 15:02 - 1569 commenti

I gusti di Ultimo

Commedia divertente, in pieno stile Usa, costruita ad arte per cercare di replicare almeno in parte il grande successo di Tutti pazzi per Mary. Ovviamente viene chiamato a rapporto Ben Stiller, ben calato nel ruolo (si sposa frettolosamente e in luna di miele si accorge che la moglie è giusto un attimino particolare...). Buona la prima parte (l'inizio; il sesso sfrenato ed esagerato), un po' meno la seconda, troppo ripetitiva. Tra le due protaogniste femminili direi molto meglio la pacata Monaghan. Non male.

Il ferrini 12/01/18 00:43 - 2018 commenti

I gusti di Il ferrini

Dai Farrelly bros non ci si attendono capolavori ma commediole prevedibili e volgarotte, dunque direi che non va neanche male. Ben Stiller è in forma e tutto sommato anche suo padre (sia nel film che nella vita reale); magari invece la Akerman non è la Diaz, pur somigliandole. Il livello delle gag è diseguale e a volte ci si affida a facili tormentoni (i mariachi), nondimeno la storia regge, anche perché è un remake, non facendo pesare le due ore di durata. Finale telefonato.

Minitina80 6/12/20 23:12 - 2758 commenti

I gusti di Minitina80

Una commedia cesellata attorno alla fisiologia di Ben Stiller attore, a suo agio nel ruolo dell’eterno sfigato in cerca di riscatto. Non manca di calcare la mano con dell’ironia a sfondo sessuale che ormai non scandalizza per niente e lascia soltanto perplessi per quanto è becera. Tolto questo particolare, rimane ad ogni modo un film gradevole, che scorre rapido tra equivoci e battute di personaggi secondari in linea con quanto ci si aspetta da questo genere di pellicole. Un finale leggermente aperto ci risparmia l'epilogo fiabesco abusato, almeno in parte.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Zender • 11/11/07 16:16
    Pianificazione e progetti - 46427 interventi
    Scusa, Macigno, l'altra sera mi son dimenticato di domandartelo: a te non è parso che la Akerman sia una esatta replicante della Diaz in un'ottica di recupero almeno apparente dell'intero cast di protagonisti di Tutti pazzi per Mary?
  • Discussione Macigno • 11/11/07 18:11
    Galoppino - 8 interventi
    Direi che è quantomeno evidente: i due personaggi si assomigliano molto sia caratterialmente che nel tipo di gestualità. Il fatto che entrambe siano biondissime è solo l'ultima delle conferme. Sì, ho anch'io avuto l'impressione che i Farrelly abbiano voluto copiare quanto meglio Tutti pazzi.
  • Discussione Galbo • 21/11/09 16:59
    Consigliere massimo - 3939 interventi
    mediocre e sopravvalutato
  • Discussione Zender • 21/11/09 17:23
    Pianificazione e progetti - 46427 interventi
    Mah, non sono d'accordo. A parte un paio di squalide cadute di gusto io mi son divertito parecchio, al cinema. Secondo me sulla stessa linea (ma con meno sprint) di TUTTI PAZZI.
  • Discussione Carlito • 26/11/09 13:54
    Galoppino
    La forza del film è la freschezza,un po' derivata dagli splendidi paesaggi del sud del Messico e poi per la scorrevolezza narrativa. Un film quindi appartenente allo stesso genere dei precedenti, ma in qualche modo diverso... Credo che i fratelli abbiano trovato la scorciatoia giusta per entrare nei gusti del pubblico e solleticarne i più bassi istinti, procedendo per accumulo di situazioni, personaggi ed equivoci per arrivare alle situazioni più assurde.
    Ultima modifica: 26/11/09 13:55 da
  • Discussione Zender • 26/11/09 19:16
    Pianificazione e progetti - 46427 interventi
    Io non so in realtà se ha fatto gran successo, il film. Spesso l'ho sentito anche stroncare abbastanza. Ripeto, a me è piaciuto, però vedi che Galbo, ad esempio, lo giudica sopravvalutato (per quanto non so se sia giusto definire sopravvalutato un film che ho sentito spesso definire mediocre, come dicevo).
  • Discussione Mauro • 11/05/20 14:30
    Disoccupato - 11147 interventi
    E' scomparso Jerry Stiller, attore e padre di Ben Stiller