LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/10/19 DAL BENEMERITO DIGITAL
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Digital 27/10/19 01:03 - 1121 commenti

I gusti di Digital

Novella sposa, Grace si trova costretta a partecipare a un sadico gioco che metterà in serio pericolo la sua stessa vita. Notevolissimo film in cui la componente prettamente horror va amabilmente a braccetto col black humor, il che crea una perfetta alchimia: si ride di gusto ma non mancano sequenze particolarmente foriere di emoglobina, tra corpi letteralmente esplosi, mani perforate e letali frecce. La Weaving irradia lo schermo con la sua avvenenza (e bravura), ma tutto il cast se la cava egregiamente. Regia al top, fotografia maestosa.

Il ferrini 27/10/19 12:31 - 1699 commenti

I gusti di Il ferrini

Più che nell'horror siamo dalle parti della commedia, ancorché grottesca, a tratti violentissima, ma comunque molto, molto divertente. La Weaving, già torva babysitter e qui sposa sanguinaria alla Beatrix Kiddo, è splendida (memorabile la sua immagine mentre indossa una bandoliera di proiettili tipo fascia da Miss sull'abito bianco). La villa è di per sé un'altra protagonista, con i suoi anfratti bui, i quadri inquietanti, i passavivande. Un'ora e mezza di giostra degli orrori con una gioiosa esplosione di sangue.
MEMORABILE: La fossa delle capre; Le "esplosioni" finali.

Herrkinski 22/11/19 14:43 - 5200 commenti

I gusti di Herrkinski

Ennesima variazione sul tema della caccia all'uomo (della donna, in questo caso) in salsa survival, stavolta con protagonista un'opulenta famiglia decisa a rispettare un patto col diavolo. In positivo si segnalano sicuramente il cast di buoni nomi e la messinscena nella sontuosa villa, valorizzata da una buona fotografia; il resto è tutto già visto, dalla commistione tra commedia nera e splatter (con SPFX sanguinosi ma quasi tutti in CGI, quindi inoffensivi) fino ai vari twist, fughe e catture. Qualche finezza registica ma pure una certa noia.

Kinodrop 24/11/19 19:21 - 1540 commenti

I gusti di Kinodrop

Una "dark family", per salvare la pelle da un ricatto diabolico deve reiterare un rituale cruento prima che il gallo canti. La vittima designata, ahimé, è la sposa novella di un rampollo della stessa famiglia e ciò complica maledettamente le cose. Al di là dei prevedibili step nei momenti horror, la storia resta nel solco del divertimento, sia pure con un pizzico di brivido ed effetti sorpresa a cominciare dalla grande villa piena di misteri e nascondigli. Curatissima la fotografia e qualche effetto speciale, nulla da eccepire per il cast.
MEMORABILE: La sposa perseguitata mette le converse; Il buco alla mano, le tornerà poi utile; La fossa; Il rituale prima dell'alba; L'"esplosivo" finale.

Daniela 27/11/19 22:50 - 9510 commenti

I gusti di Daniela

Per entrare a far parte della famiglia snob del marito, una sposa novella deve partecipare ad un gioco fatto in onore di un misterioso personaggio dal cui favore sono derivati ricchezza e potere... Scene di caccia da parte di gatti bizzarri ad una topolina molto più tosta del prevista all'interno di una lussuosa magione piena di anfratti e nascondigli: niente di nuovo sotto il sole dell'horror, comprese svolte e tradimenti, ma il tutto è ben orchestrato e, grazie al cast in parte e alla discreta dose di humor nero, risulta di gradevole visione.

Ryo 1/12/19 21:12 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Thriller/horror che, senza pretese, riesce alla grande a intrattenere e divertire. Proprio perché il film mantiene costantemente la vena ironica e il black humor. I personaggi sono ben caratterizzati e ci si "affeziona" subito alla loro assurdità e stravaganza. Buono il ritmo, notevole la scelta della location. Esempio di soggetto semplice, portato ad alti livelli grazie a un ottimo lavoro di fantasia registica.
MEMORABILE: Gli incidenti mortali agli inservienti; La maledizione finale.

Taxius 22/12/19 18:06 - 1643 commenti

I gusti di Taxius

Giocare a nascondino non è mai stato così divertente, soprattutto se quelli che ti cercano sono armati fino ai denti e sono i parenti dell'uomo che hai appena sposato. Spassosa horror comedy ricca di black humor ambientata dentro una gigantesca magione in cui il sangue e le esplosioni umane abbondano. Ci si ammazza a volontà e lo si fa sempre col sorriso sulle labbra. Il film funziona e scorre ma oltre all'originalità della trama sono da segnalare fotografia e ambientazione, splendide. Applausi anche per la Weaving. Notevole!

Viccrowley 10/02/20 23:38 - 803 commenti

I gusti di Viccrowley

A fine anni 80 il grande Yuzna ci ha regalato con Society un grottesco, potente attacco all'upper class americana. La coppia Olpin/Gillett prova ad aggiornare il discorso ai giorni nostri, ma se Yuzna puntava sul delirio splatter con orgiastiche mutazioni di ogni sorta, qui si vira sulla dark comedy. La brava Weaving e un affiatato cast mettono in scena un letale "nascondino" nei meandri di una ricchissima magione mettendo alla berlina in modo spietato la borghesia e i suoi riti coniugando violenza e humor, risata beffarda e patetismo.

Rambo90 16/02/20 01:49 - 6388 commenti

I gusti di Rambo90

Divertentissimo. Nella sua semplicità il film riesce a fare un bel mix di horror e situazioni grottesche grazie a una sceneggiatura che evita momenti morti e regala varie situazioni gustose per i fan del genere e a una regia che si destreggia molto bene tra i registri. La protagonista inoltre è dotata di un'ottima mimica facciale, che sottolinea i momenti più assurdi (soprattutto nella seconda parte). Molto buono anche l'uso piuttosto macabro di alcune canzoncine altrimenti innocue. Un piccolo gioiello.

Lupus73 8/03/20 18:01 - 634 commenti

I gusti di Lupus73

"Il matrimonio è la tomba dell'amore"? Una sposa il giorno delle nozze a casa della ricca famiglia di lui e una strana usanza iniziatica: nascondino con caccia "alla sposa". Intrigante ambientazione e degna confezione in una villa retrò (con passaggi segreti) vicina a certe opere della Christie; horror ma con presupposti di "giallo" al contrario, in cui tutti sono l'assassino. Il movente? Proteggere il lignaggio, il legame della famiglia d'origine (anche a costo di rituali neri). Schegge di ironia che strabordano nel finale/farsa. Interessante.
MEMORABILE: La riunione a tavola per scegliere il gioco, con la strana scatola magica; Il finale.

Pumpkh75 1/04/20 12:35 - 1326 commenti

I gusti di Pumpkh75

Stravagante, con quella verve rigorosa e scolastica nel voler radunare felici attorno allo stesso tavolo il mito di Faust e il lancio della giarrettiera, le converse gialle e i giochi dal tavolo con le magioni anguste che dimorano nella Hammer. Ancor più pazzesco che il tentativo sia andato a buon fine: gran ritmo, splatter in giusta misura e una ironia mai fastidiosa illuminano la caccia a giorno, con quel finale succulento che aspettavamo da tempo. La firma è del collettivo Radio Silence: teniamolo assolutamente d’occhio.

Gestarsh99 26/05/20 16:28 - 1330 commenti

I gusti di Gestarsh99

Abiti nuziali e carneficine. Kill Bill e Frontiers avevano abbondantemente espresso la loro su questo connubio: mai torcer un capello alla cara sposa insanguinandole pizzi o chiffon. Horror e commedia nera partecipano assieme al pranzo d'ingresso nell'alta società, secondo le regole d'un gioco di ruolo basato su patti col diavolo e cerimonie sacrificali: una battuta di caccia alla Scappa - Get out ma depurata da letture politiche e satira antirazzista. Sotto tiro, il volto conigliesco e gradevolmente spiritato di Samara Weaving, oramai comoda frequentatrice di splatterate più che autoironiche.

Pinhead80 3/09/20 18:39 - 3968 commenti

I gusti di Pinhead80

Una dolce sposina, nel giorno del suo matrimonio, deve partecipare a un gioco infernale voluto dalla famiglia del marito. Discreto thriller a forti tinte horror che riprende il tema della fuga per la sopravvivenza aggiornandolo in chiave familiare e con l'aggiunta di una forte dose di umorismo. La tensione è garantita dagli spazi interni ed esterni cupi ed inquietanti della villa e da una sceneggiatura che prevede diversi colpi di scena. Senza ombra di dubbio sono da menzionare Samara Weaving (la sposa) e Nicky Guadagni (Zia Helene) per le loro splendide interpretazioni.

Ira72 30/08/20 23:44 - 953 commenti

I gusti di Ira72

Esteticamente piacevole, con una godibile caratterizzazione dei vari protagonisti che varia dal grottesco al kitsch, senza mai scivolare nel trash. Ammiccando alle atmosfere dei "Dieci piccoli indiani" e avvalendosi della sontuosa dimora, pregna di pregiati e antichi gingilli di famiglia, il mix tra old style e contemporaneo risulta riuscito grazie anche ai costumi, ai trucchi e parrucchi e alla colonna sonora. Un buon lavoro stilistico, non banale, che sa anche intrattenere e divertire. Gradevoli le note di black humor che aggiungono pepe alla sceneggiatura splatter.

Enzus79 23/09/20 17:21 - 1826 commenti

I gusti di Enzus79

Una giovane sposa (una discreta  Samara Weaving) è costretta dalla famiglia di suo marito a seguire un'antica tradizione dai contorni sanguinari. Horror con sfumature da black comedy che tuttavia intrattiene e a tratti diverte con personaggi che sono ben calibrati dalla sceneggiatura. Numerose le scene splatter, con effetti speciali degni di nota. Finale così così.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Taxius • 17/02/20 22:25
    Archivista in seconda - 168 interventi
    Al momento non si hanno notizie di una distribuzione in Italia ma nell'edizione tedesca del bluray l'audio ita è presente.