Dumbo, l'elefante volante

Media utenti
Titolo originale: Dumbo
Anno: 1941
Genere: animazione (colore)
Cast: (animazione)
Numero commenti presenti: 24

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/05/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 27/05/07 19:20 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Dumbo è un cucciolo di elefante in un circo. Tutti lo sfottono per le orecchie smisurate, la mamma lo difende vigorosamente ma la rinchiudono e per l'elefantino sembra arrivare il peggio... La vena sadica delle migliori produzioni Disney emerge prepotentemente nella storia dell'elefantino: solo la famigerata uccisione della mamma di Bambi supera in crudeltà le sequenze della reclusione dell'elefantessa. A parte questo però Dumbo è uno dei film più invecchiati della casa, anche se una visione è d'obbligo.

Puppigallo 12/06/07 08:57 - 4564 commenti

I gusti di Puppigallo

Dumbo è un cartone coraggioso, che tratta (con grande sensibilità ma anche con una certa durezza) il difficile tema della diversità, spesso non accettata quando non addirittura demonizzata (stesso tema verrà poi ripreso anche in Nemo, ma senza il trauma dello scherno). Le grandi orecchie di Dumbo, da motivo di presa in giro e isolamento diventeranno il suo punto di forza grazie a un topolino amico (il leggendario terrore degli elefanti), che lo aiuterà a credere in se stesso. Tratto piacevole e bei colori. Notevole.
MEMORABILE: La ballata degli elefanti rosa.

Renato 11/08/07 22:55 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Uno dei migliori film Disney di sempre. Il tenero elefantino Dumbo, vessato e schernito anche dai suoi stessi simili, troverà uno spettacoloso riscatto proprio attraverso quello che si credeva essere il suo punto debole... Commovente, a tratti anche disturbante (oggi non ci si accanirebbe così contro un cucciolo in un film per famiglie, credo) e con almeno una sequenza memorabile, anche a livello visivo: il sogno da ubriachi di Dumbo e Timoteo.

B. Legnani 1/09/07 13:46 - 4863 commenti

I gusti di B. Legnani

Di certo non siamo di fronte al miglior cartone della Disney, specialmente perché procede in modo un po' troppo frammentario. Resta, ovviamente, la magìa figlia del grande professionismo, ma gli esiti migliori della Casa vanno ricercati (e facilmente trovati!) altrove. Assolutamente imperdibile, comunque.

Galbo 22/09/07 09:45 - 11546 commenti

I gusti di Galbo

L'eterna favola del diverso che si riscatta resa mirabilmente dalla Disney. Non è certo il film migliore della casa americana ma è uno di quelli dalla morale più salda. La solitudine del piccolo elefante che, da recluso, troverà solidarietà (ed amicizia) dal più inaspettato degli alleati è una lezione per tutti. Grafica eccellente (e non potrebbe essere altrimenti), sceneggiatura un po' altalenante per qualità (ci sono a volte momenti di stanca), belle musiche (immortale il tema Baby mine).

Lovejoy 8/07/08 17:10 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Classico indiscusso. Storia e animazione bellissime, personaggi che rimangono scolpiti per sempre nella memoria e un finale di pura poesia. Contiene molti momenti memorabili tra cui quella del primo volo di Dumbo e quella dei Corvi che cantano "Ne ho viste tante da raccontar... Giammai un elefante volare". Indimenticabile.

Capannelle 29/05/09 14:25 - 3805 commenti

I gusti di Capannelle

Un personaggio, l'elefantino Dumbo, che non può che ispirare grande tenerezza e simpatia con i suoi occhietti ingenui, ed è insieme al capo corvo quello più azzeccato della storia. Per il resto, ci si mantiene su livelli medi e il ritmo è spezzato da troppe canzonette. Storia comunque coraggiosa per l'epoca in quanto denuncia lo scherno verso il diverso. La sequenza della sbronza dà la misura della gran voglia del regista di girare Fantasia.

Cotola 19/11/09 23:51 - 7749 commenti

I gusti di Cotola

Splendida pellicola disneyana che afforonta con grande dolcezza e tenerezza, ma senza mai cadere nella trappola del patetismo, il tema della diversità (e siamo negli anni Quaranta). Emozionante, commovente e divertente allo stesso tempo, può contare anche, come sempre nei film della Disney, su un comparto tecnico di prima grandezza.

Gugly 16/11/09 23:55 - 1022 commenti

I gusti di Gugly

Uno dei film più dolci e insieme più crudeli se vogliamo, in cui l'elefantino Dumbo dagli occhi dolcissimi ma ahimè dalle grandi orecchie deve subire l'ostracismo delle comari elefantesse, con evidenti rimandi al mondo umano. Non a caso l'amico più caro del reietto sarà un topo, ossia il nemico giurato dei pachidermi! L'affetto tra madre e figlio mi commuove, ma ovviamente la mia preferenza va alla lisegica danza del sogno. Siam gli elefanti, siam gli elefanti...
MEMORABILE: La mamma in catene; il sogno.

Funesto 31/12/09 15:50 - 525 commenti

I gusti di Funesto

Non siamo ai livelli di Cenerentola o di Biancaneve, ma questo film è discreto. La scelta di ambientare la storia nel mondo animale si rivela buona ancora una volta. La storia è toccante, con qualche momento davvero riuscito (la mamma incatenata che coccola Dumbo con la proboscide è indimenticabile). L'animazione è curata, anche se i disegni sono spesso piuttosto grossolani e le gag potevano essere migliori (benché la vicenda abbia davvero poco di comico). Le musiche vinsero l'Oscar, ma personalmene le trovo povere e monotone.
MEMORABILE: Il quartetto di elefantesse (di rarissima antipatia); le coccole da dietro le sbarre; il sogno dopo l'ubriachezza di Dumbo.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Ciavazzaro 1/01/10 12:19 - 4768 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Classico senza tempo, bellissimo da ogni punto di vista. L'animazione è davvero ben curata, ottima anche la regia, il personaggio di Dumbo è entrato nell'immaginario collettivo. Da citare le scene nello zoo. Davvero meritevole della visione e di avere un buon posto nella vostra videoteca.

Belfagor 1/01/10 13:45 - 2632 commenti

I gusti di Belfagor

Un cartone vecchio stile, ma che porta benissimo i suoi anni. La durata di un'ora è perfetta per questa storia sensibile e divertente, che tratta delle difficoltà affrontate dai "diversi" in cerca di riscatto. Grafica di alta qualità e personaggi ben caratterizzati per i differenti toni della pellicola (i corvi per quello comico, la madre di Dumbo per quello drammatico, il topo Tim come degna spalla per le sequenze chiave). Da vedere assolutamente.
MEMORABILE: La splendida sequenza degli elefanti rosa.

Daniela 2/01/10 11:50 - 9974 commenti

I gusti di Daniela

Alzi la mano chi ha seguito a cuor leggero le vicende del tenerissimo Dumbo, schermito dai suoi simili e dagli uomini per la propria diversità e separato dalla mamma che aveva tentato di difenderlo. Insieme a Bambi, il cartone classico più dolce, più commovente, più triste, nonostante il riscatto finale (dato che sappiamo che nella realtà gli eleganti volano come gli asini). Alcune simpatiche canzoni (come quella cantata dagli scettici corvi) arricchiscono ulteriormente un'opera che vanta almeno una sequenza memorabile, quella del sogno.
MEMORABILE: Gli elefanti rosa in parata, con le orbite nere ed i corpi che si deformano

124c 17/11/11 12:52 - 2796 commenti

I gusti di 124c

Favola disneyana su di un piccolo elefantino volante,il suo amico topolino e la sua mamma, "vedette" di un circo equestre. Capolavoro assoluto della "casa del topo", pieno di sentimenti ed umorismo, con un personaggio che ha fatto ridere e piangere anche me. Chi, da bambino, non ha mai sognato di volare aggrappato alla schiena di Dumbo? Io sì, perché era un personaggio tenerissimo con quelle sue orecchie grosse che gli permettevano di solcare i cieli. La pellicola è un classico per l'infanzia che non invecchierà mai, come Biancaneve.

Mickes2 30/04/11 13:42 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Eccezionale la dolcezza che emana Dumbo. Una storia avvolgente raccontata con la solita magia Disney. Il rapporto tra madre e figlio, le ingiustizie, i sopprusi, il cinismo e la cattiveria incondizionata, anche tra simili. Con una delle sequenze oniriche più belle di sempre, il film è di una leggerezza rara e ti sa trasportare con il giusto coinvolgimento nella vita di Dumbo ed il suo riscatto nei confronti della vita.
MEMORABILE: La sequenza degli elefantini rosa. L'incontro tra Dumbo e la mamma dietro la sbarre. Il topolino che veglia su Dumbo.

Luchi78 1/08/11 16:43 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Impossibile non commuoversi di fronte alla tenerezza suscitata dal piccolo Dumbo e dalla sua mamma imprigionata per proteggerlo. Un classico senza tempo perché fa leva sull'amore materno e sulla diversità, che viene affrontata come una benedizione. La durata ridotta lo rende godibile a tutti e le canzoni del Quartetto Cetra ne hanno enfatizzato il successo anche qui in Italia. Un vero cult.

Rigoletto 15/11/11 17:01 - 1626 commenti

I gusti di Rigoletto

Non il cartone Disney che preferisco, complice l'ambientazione, resta comunque un classico che merita di essere visto anche perché ha il pregio di affrontare il problema della diversità con tutte le componenti che questa comporta, non ultima l'emarginazione sociale (gli elefanti che rifiutano Dumbo). Film altamente educativo. Buone (ma nulla più) le musiche. ***

Furetto60 2/12/15 08:31 - 1129 commenti

I gusti di Furetto60

Dei classici d’animazione Disney, Dumbo mi ha sempre dato l’impressione di essere quello più intriso di tristezza, vincendo nettamente anche su Bambi, che pure non demerita... Il povero elefantino simboleggia le pene subite dai “diversi”, ma è aiutato nel riscatto da qualcuno che, pur apparentemente ancor più debole e indifeso, è ricco di coraggio e sale in zucca. Il finale, che allevia l’angoscia dello spettatore, non riscatta una pellicola più debole delle consorelle, anche dal punto di vista delle gag e della colonna sonora.

Rambo90 14/01/16 02:09 - 6602 commenti

I gusti di Rambo90

Uno dei migliori classici Disney in assoluto, che nella sua brevità riesce a coniugare perfettamente sorrisi e malinconia. Non ha l'animazione ricercata dei due film immediatamente precedenti, ma i personaggi sono caratterizzati benissimo e alcune espressioni son davvero riuscite. Nessun numero musicale a interrompere il ritmo (se si eccentuano il siparietto geniale degli elefanti rosa e la simpatica e orecchiabile canzoncina dei corvi) e in generale una trama che sa affrontare con sagacia il tema della diversità. Perfetto.

Vito 16/04/17 19:49 - 686 commenti

I gusti di Vito

Bel film sul tema del diverso, con l'elefantino dalle orecchie giganti che alla fine si riscatta. Ottimi anche gli altri personaggi come l'amico topolino o i corvi. Ho trovato stupenda l'animazione (soprattutto nella sequenza psichedelica degli elefanti rosa), considerato che si tratta di un film del 1941. A parer mio uno dei migliori della Walt Disney.

Walt Disney HA DIRETTO ANCHE...

Minitina80 31/03/18 10:41 - 2468 commenti

I gusti di Minitina80

Un breve apologo dal sempiterno significato in cui la diversità dell’individuo è il tema centrale su cui poggia il cartone animato. Le grandi orecchie di Dumbo sono la metafora del difficile cammino di accettazione del diverso mentre il piccolo topolino rappresenta il posto più impensabile dove trovare la forza del riscatto. La sequenza degli elefanti rosa dona un tocco di visionarietà del tutto inatteso in un contesto simile e inaspettatamente è una delle scene che restano più impresse. Curiosa la rappresentazione senza volto dei circensi.
MEMORABILE: Dumbo e le allucinazioni dovute alla sbronza.

Ryo 4/04/19 00:26 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Capolavoro dell'animazione disneyana, che unisce una triste storia di separazione madre-figlio a una sorta di documento della vita circense. Ci sono sequenze strabilianti come la psichedelica scena degli elefanti rosa e tracce musicali invecchiate ma piacevoli. A volte sembra di assistere a due film diversi per lo stile di atmosfera completamente opposto in alcune scene: morbido e giocoso il treno che guida la carovana, molto adulta e cupa la scena degli operai di colore che montano il tendone sotto la pioggia.
MEMORABILE: La canzone dei corvi, resa meglio però nella versione originale.

Noodles 9/02/20 13:22 - 1036 commenti

I gusti di Noodles

Straordinario classico Disney emozionante, strappalacrime (sembra proprio l'obiettivo dichiarato) e profondo. Forse il più profondo di tutti, per significato e simbolismi audaci (alcuni dei quali hanno generato nel tempo controversie). Tecnicamente straordinario, con musiche indimenticabili e alcune scene che restano nell'anima. La scena degli elefanti rosa è stata probabilmente la prima esperienza psichedelica di quasi tutti i bambini dal 1941 in poi. Splendidi gli sfondi. Capolavoro.

Giùan 1/07/20 19:09 - 3181 commenti

I gusti di Giùan

Succede, nel canone dei classici Disney, al rivoluzionario tecnicamente ma economicamente deficitario Fantasia. Eccoci così di fronte a un lungometraggio di durata "essenziale" e di ambientazione contemporanea con una precisa attenzione ad alcuni aspetti narrativi più convenzionali (molto umorismo a "buon mercato", gli aspetti lacrimevoli), anche se il tema centrale dell'esclusione del "diverso" fa assolutamente simpatizzare idealmente per l'opera. Intrinsecamente discontinuo ma con momenti irrinunciabili, tra cui la danza "ubriaca" di Dumbo e le tremende elefantesse maldicenti.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 2/01/10 11:55
    Gran Burattinaio - 5412 interventi
    Citazione del film in "1941: allarme a Hollywood" di Steven Spielberg. Durante il presunto attacco giapponese, viene mostrato un generale (Robert Stark) al cinema che assiste alla proiezione di Dumbo e si commuove durante la scena della ninna nanna che la mamma elefantessa prigioniera canta al suo piccino, cullandolo con la proboscite.
  • Musiche Il Gobbo • 20/07/10 15:10
    Contratto a progetto - 771 interventi
    La celebre canzone dei corvi sfottenti è cantata, nella versione italiana, dal Quartetto Cetra, che ebbe le lodi di Zio Walt in persona per l'adattamento