LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Strano a dirsi ma lo sfigato di turno, destinato ad assemblare una sorta di Armata Brancaleone per vincere il torneo annuale di dodgeball, non è Ben Stiller ma Vince Vaughn; evidentemente Stiller decide di puntare alla caricatura del tipico uomo tutto immagine e niente cervello come già aveva fatto in ZOOLANDER. Ne consegue però che il vero protagonista diventa Vaughn, attore bravo ma dalla recitazione troppo seriosa per un ruolo tanto dichiaratamente idiota. La sua palestra di scoppiati è sull'orlo del fallimento e lui per salvarla si unisce ai cinque iscritti per tentare di vincere il torneo di dodgeball sul quale si concentra l'intera seconda parte del film; Stiller, manager di una...Leggi tutto super-palestra di lusso, forma a sua volta una squadra per contrastarlo e si iscrive al torneo con cinque colossi. L'idea divertente dovrebbe essere il dodgeball, non altrettanto sciocco come sport quanto il baseketball dell’omonimo film di Zucker ma abbastanza bizzarro: due squadre da sei si fronteggiano lanciandosi all'impazzata un gran numero di palle per colpire gli avversari. Chi vince esce, chi prende la palla al balzo si salva e fa rientrare un suo compagno eliminato. L'unico momento veramente spassoso in realtà è l'allenamento della squadra di poveracci (la “Average Joe”, da noi “Pincopallino Joe”), orchestrato da un ex campione in sedia a rotelle che addestra i disgraziati con cattiveria inaudita e tecniche pericolosissime: geniale! Il resto è il solito film sul sogno americano in chiave di commedia senza pretese. Tante banalità e uno stile un po' ripetitivo (quantunque a tratti esilarante). Numerose quanto inutili le comparsate celebri.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Fabbiu 17/02/07 00:27 - 2003 commenti

I gusti di Fabbiu

Per me il film è carino, ma viene quasi tutto sostenuto da Ben Stiller. E' piacevole da guardare, fluido e scorrevole, si passa un oretta in allegria anche se è molto semplice e con poche trovate originali. La parte più carina è il finto documentario sul dodgeball.

G.Godardi 8/03/07 19:15 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Ormai è quasi una regola avere film del genere. Classico film inutile da riempire il cinema (italiano) nel periodo estivo. E come da copione anche in una baggianata del genere c'è Ben Stiller, che dopo il successo di Tutti pazzi per Mary si è convinto di essere un comico. Ma se non hai i Farrelly a scriverti il film il risultato è alquanto modesto (come appunto in questo caso). La produzione è Fox, quindi budget abbastanza consistente; segno che almeno in America tali film funzionano. Da noi è solo noia.

Magnetti 7/05/07 09:39 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Se vi piace la comicità di Ben Stiller (una sorta di demenzialità personale e fine a se stessa ma efficace allo stesso tempo, si pensi all'assurdo uomo furioso di Mystery Men) allora vi piacerà sicuramente il suo personaggio di palestrato egocentrico di una stupidità siderale. Il film, tolto il personaggio di Stiller, è una stupidaggine (nel senso buono del termine) che regala momenti veramente divertenti, come ad esempio la eccezionale scena dell'allenamento a base di chiavi inglesi. Film realizzato con una certa cura. Si astengano i seriosi.

Stubby 7/05/07 22:59 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Ben Stiller è un mix tra George Michael (capelli stile Wham) e i Village People, e nella pellicola interpreta (strano ma vero) il cattivone di turno. Il film non è niente di speciale, qualche trovata carina c'è ma niente di più; tutte le situazioni hanno quel qualcosa di dejavù. Si può guardare per passare una serata spensierata, nulla di più.

Puppigallo 8/05/07 09:39 - 4591 commenti

I gusti di Puppigallo

Parte bene questo comico-demenziale su una sorta di palla avvelenata, con buone gag (il palestrato (Stiller) rimbecillito: “L’obesità e una malattia genetica come la calvizie e la necrofilia”, l’allenamento con chiavi inglesi, nel traffico, l’allenatore che parla dellla sua tiepida urina, il leccalecca al gusto…, la pubblicità con Timmy, la bambina dopata). Purtroppo, nella seconda parte, il film ha un crollo verticale, diventando solo stupido e quasi noioso. I primi 45 minuti vanno però visti; poi cambiate canale, o spegnete il lettore.
MEMORABILE: Stiller al protagonista: "La tua palestra è un mucchio di escrementi sulle mutande della società".

Redeyes 9/06/08 13:43 - 2256 commenti

I gusti di Redeyes

Nonostante l'impegno e di Vaughn e di Stiller il film annoia ben presto, ed appare per quel poco che vale. Le trovate comiche non hanno mordente e suonano come una minestra riscaldata, così come l'inaspettata trovata del Dodgeball, peraltro interessante in se e per sè, stufa alla lunga. La zolfa è la stessa di altri cento film e cioè una squadra di raccattati che cerca di scalare la vetta con impegno e tanto cuore, perciò se lo si guarda senza aspettative si può, persino, trovarlo divertente. Io non consiglio!

Pigro 29/08/08 11:09 - 8350 commenti

I gusti di Pigro

Gruppo di sfigati partecipa al torneo mondiale di dodgeball. Un accrocchio di goliardate e demenzialità fuori di testa (ma non si ride molto). Eppure non è tutta idiozia quel che sembra: sotto sotto è la parodia di tanti retorici filmoni americani di sfigati che vincono solo credendoci. Questo film si fa beffe dell’etica del sogno americano, anche se magari un po’ rozzamente, ma arrivando a far intuire la demenzialità di tanti film che invece si prendono sul serio. Buona prova del camaleontico Ben Stiller. Vogliamo il dodgeball alle Olimpiadi!

MAOraNza 30/08/08 19:13 - 192 commenti

I gusti di MAOraNza

Non una delle migliori interpretazioni di Ben Stiller, che comunque riesce a strappare qualche sorriso anche nel suo personaggio meno riuscito. Palle al balzo è un commedione demenziale sui generis, ricco di volgarità, alcune battute divertenti e altre meno. Se non altro, la novità è rappresentata dallo sport praticato, ovvero una variante della nostra tradizionale palla avvelenata. Il risultato comunque, è una pellicola noiosetta e mai particolarmente incisiva. Visto a cervello spento può anche divertire per qualche minuto, ma non è garantito.

Belfagor 12/06/09 19:14 - 2635 commenti

I gusti di Belfagor

Visto a cervello rigorosamente spento, questo film riesce a divertire per la completa assurdità con cui viene affrontata la storia (che non è certo una delle più nuove). La comicità regge senza particolari cadute nella volgarità. Due pollici in su per l'allenatore e per Stiller nella parte del lillipuzziano villain ipergasato, mentre Vaughn appare un po' troppo serio. Da citare, nella seconda parte, l'improbabile telecronaca di Gary Cole.
MEMORABILE: L'allenamento a suon di chiavi inglesi.

Harrys 16/11/09 00:17 - 683 commenti

I gusti di Harrys

Pellicola minore nella nobile carriera del furetto Ben Stiller e in quella altrettanto rispettabile del buon Vince Vaughn. Lo spunto narrativo avrebbe potuto offrire qualcosina in più dal punto di vista comico-demenziale. Si prova più volte la sensazione di un qualcosa di accennato e di poco incisivo. Peccato, perché il personaggio di Stiller merita e talune sequenze risultano piuttosto riuscite: l'incipit nella palestra, il filmato educativo e in generale tutte quelle riguardanti Stiller. Plausi a parte per Hasselhoff e Norris. **1/2

Christine Taylor HA RECITATO ANCHE IN...

Galbo 21/11/11 16:03 - 11587 commenti

I gusti di Galbo

Appartenente alle commedie del filone sportivo/demenziale, Dodgeball è incentrato intorno alla performance di Ben Stiller attore tanto celebre negli Stati Uniti quanto sopravvalutato. Le sue mossette e i suoi atteggiamenti sono alquanto fastidiosi e mal si conciliano con la professione del recitare, cosa che del resto gli capitava anche nel sopravvalutatissimo Zoolander. Per il resto il film non offre quasi nulla di buono se non qualche gag non troppo divertente.

Daniela 30/06/11 16:08 - 10202 commenti

I gusti di Daniela

Sfigati frequentatori di una palestra squinternata vs. ipertrofici stronzetti e pure ipocriti rappresentanti una palestra super-tecno che vuol spazzare via la concorrenza. Il terreno della sfida è quello di un campionato di palla avvelenata, tutto si svolge secondo le convenzioni proprie del genere "riscatto attraverso lo sport". Tutto talmente convenzionale che lo sbadiglio è sempre in agguato. Stiller, nonostante il suo baffuto personaggio non offra certo una grande occasione, riesce comunque ad estorcere qualche raro sorriso.

Pinhead80 22/10/11 16:17 - 4070 commenti

I gusti di Pinhead80

Una piccola palestra votata al fallimento e ipotecata al rivale megalomane e arrogante (Stiller), decide di provare a riprendere in mano il proprio destino iscrivendosi a un torne di dodgball. Stiller non sbaglia un colpo e qui ci regala una prova davvero notevole, interpretando un personaggio completamente sopra alle righe. Anche se la sceneggiatura è molto prevedibile, il film si lascia guardare piacevolmente. Alcune scene fanno davvero ridere.
MEMORABILE: Stiller che si gonfia la tuta in zona inguinale per sedurre la Taylor.

Didda23 18/11/11 13:29 - 2310 commenti

I gusti di Didda23

Il pregio migliore del film è, senza alcun dubbio, la prova di Ben Stiller: infatti l'attore statunitense, con molta ironia, dipinge un personaggio complesso e ricco di sfaccettature molto divertenti. La sceneggiatura riesce con buoni risultati a "fare il verso" a tutti i film sportivi americani intrisi di retorica. La regia è abbastanza anonima, non si segnalano momenti di elevata capacità tecnica. Consigliato per una serata da cervello in stand-by.
MEMORABILE: Il personaggio di Stiller.

Marione 26/05/15 16:04 - 103 commenti

I gusti di Marione

Commedia sportiva, o presunta tale, solita Frat-packkianata; Owen Wilson stavolta sostituito dal forse meno peggio Vince Vaughn, più serioso e meno buffone. Ad intristire il tutto è, come sempre, Ben Stiller, attore che fuorché un'innata demenzialità di divertente ha ben poco. Tuttavia un paio di trovate sono azzeccate e quà e là il film diverte, grazie a personaggi simpatici e a un Vaughn comunque in palla. Compaiono anche il testone gigante di William Shatner, l'onnipotente Chuck Norris e altri. Consigliato a chi ride per ogni cosa.
MEMORABILE: Vaughn davati al bacio saffico finale; I tanti cameo.

Ultimo 3/09/15 14:27 - 1445 commenti

I gusti di Ultimo

Classica commedia americana zero impegno e risate assicurate. Vince Vaughn e Ben Stiller sono i protagonisti agli antipodi e, per varie vicissitudini, si trovano sfidanti nella vita e nello sport (che altro non è che la famosa palla avvelenata). Divertente la prima parte (le scene migliori sono quelle degli allenamenti con l'allenatore paraplegico), cala di ritmo nella seconda e diventa a tratti una vera buffonata.
MEMORABILE: Le chiavi inglesi lanciate contro gli "atleti"; Chuck Norris in giuria.

Il ferrini 27/02/16 23:59 - 1808 commenti

I gusti di Il ferrini

Si ride spesso; merito soprattutto di un fantastico Rip Torn, qui nei panni di un allenatore dai metodi assai originali. La storia è infantile ma a suo modo appassiona, Ben Stiller va spesso sopra le righe ma il personaggio lo richiede mentre Vaughn è senz'altro più credibile ma meno divertente. Christine Taylor, la memorabile Matilda di qualche anno prima, è in gran forma (anche fisica). Finale prevedibile, col bene che vince sul male ma con un glorioso cameo di Chuck Norris.

Rambo90 11/04/16 00:32 - 6695 commenti

I gusti di Rambo90

Uno dei demenziali americani più divertenti degli anni duemila. Una parodia dei film sportivi che non conosce soste e infila gag una dietro l'altra, alcune anche volgari ma irresistibili ugualmente. Il ritmo è frizzante, il gioco al centro della storia molto simpatico e i dialoghi sempre conditi da qualche battuta simpatica. Il cast è ottimo: Stille gigioneggia senza freni e azzecca uno dei ruoli più divertenti della sua carriera, Vaughn gli tiene teste in una parte più composta ma che ha i suoi guizzi, bene anche i comprimari. Niente di che ma funziona.

Caveman 21/04/21 21:15 - 270 commenti

I gusti di Caveman

Il classico Davide contro Golia in salsa sportiva made in USA e c'è di che divertirsi! Si va dagli allenamenti spassosissimi alle comparsate di lusso. Il dodgeball elevato all'ennesima potenza. Stiller sugli scudi, fin troppo stupido per essere vero, diverte da pazzi. Certo non si deve cercare l'originalità, perché qui tutto va come programmato, ma non ci si lamenta. Onesta commedia che propone un manipolo di "sfigati" maturi per le proprie rivincite nella vita.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Samuel1979 • 11/10/12 23:16
    Call center Davinotti - 3144 interventi
    Breve apparizione per l'ex ciclista Lance Armstrong