Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/09/07 DAL BENEMERITO DEEPRED89
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Deepred89 22/09/07 15:03 - 3725 commenti

I gusti di Deepred89

Sembra impossibile ma Prieto riesce a sconfiggere in bruttezza il già ripugnante primo capitolo. L'atmosfera è meno irritante ma molto più trash: imperdibili, sotto questo aspetto, alcune sequenze. La regia di Prieto è al livello della peggior fiction, Scamarcio mattatore è ridicolissimo, la Chiatti è veramente insopportabile e la Saunders è ai suoi soliti (infimi) livelli. Colonna sonora per stomaci di ferro (Ferro?). Il finale si può candidare tra i più brutti e tristemente compiaciuti del cinema italiano. Repellente.

Supercruel 19/01/09 21:48 - 498 commenti

I gusti di Supercruel

Ai livelli del primo capitolo, se non peggio. Rimane un mistero il successo. Non tanto per i temi trattati, ottimi per acchiappare il pubblico (ggg)giovane, quanto per il fatto che non ci si affatichi nemmeno per dare al tutto una confezione decente. Ogni aspetto del film è sciatto e di basso livello, dai dialoghi orrendi passando per una spudorata non-recitazione. Siamo dalle parti dell'amatoriale spinto. Diciamo che i cervelli dietro questa roba hanno capito che basta Scamarcio (il meno cane, va detto) e alle ragazzine prudono le parti basse.

Homesick 4/02/09 18:02 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Seguito di Tre metri sopra il cielo, secondo la medesima formula di problemi adolescenziali (in amore e in famiglia), discoteca, moto, diario segreto, ecstasy, amici da vendicare, più un rapido accenno ai retroscena dello spettacolo (gli autori TV e le aspiranti ballerine). Regia e interpretazioni sono piatte e meccaniche persino in quelle scene (la morte della madre, il funerale) che necessiterebbero dell’adeguato pathos: quest'ultimo è invece sostituito da una pessima colonna sonora in cui si salva solo l'iniziale "The Passenger" di Dylan.

Ciavazzaro 18/05/09 17:08 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Ebbene sì, alla fine ho visionato anche il secondo capitolo. Ovviamente non se ne può parlare se non malissimo: Scamarcio sempre il solito cane d'attore a cui siamo abituati, la Chiatti inutile. Ancora con meno idee rispetto al primo capitolo, si respira l'aria di enorme inutilità. Da evitare.

Belfagor 16/01/10 10:49 - 2691 commenti

I gusti di Belfagor

Uno dei film manifesto dei bimbominkia che si sarebbero diffusi un anno dopo. Livello delle fiction più infime, attori poco convinti e un talento registico non pervenuto: l'ennesima prova, come se ce ne fosse bisogno, che Moccia manda in cancrena qualsiasi campo artistico o letterario a cui si applica. Il finale atroce, almeno, è il segnale che la tortura è finita; consideratelo un'eutanasia per lo spettatore. "The Passenger" di Dylan non appartiene a questo film.

Galbo 19/01/10 07:13 - 12435 commenti

I gusti di Galbo

Dopo il grande successo commerciale del primo capitolo, torna a furor di popolo il personaggio di Step per un sequel che si colloca pari pari sui livelli del precedente con Scamarcio (che onestamente è attore un po' migliore di quello che appare qui) che "gigioneggia" più che mai ad uso e consumo delle fan adoranti. Per i maschietti appare come elemento consolatorio Laura Chiatti ma è vano attendersi qualcosa che possa assomigliare ad un pur pallido tentativo di seria recitazione.

Stefania 5/11/11 00:39 - 1599 commenti

I gusti di Stefania

Quanto è bello lu primmo amore, lu secondo è chiù bello ancor... Una banda di pericolosi impostori (Step, Gin e Babi, chiaramente nomi in codice) spacciano la loro sciagurata condotta e i loro ragionamenti da decerebrati per quelli tipici dei ventenni di oggi. Segnatamente: trascurare l'onesto lavoro (di valletta e producer televisivo) per fornicare, impasticcarsi per fornicare, andare sulla spiaggia sotto un acquazzone per fornicare, mettere lucchetti a Ponte Milvio dopo aver fornicato. Diario Hello Kitty fasullo e mal scritto, zeppo di scarabocchi fatti per ammazzare la noia. Insignificante.
MEMORABILE: "E' la prima volta da quando ti conosco che guido io. Non è buffo?" "Sì, è buffo!" Beh, ognuno si diverte come può...

Dengus 11/04/14 11:12 - 361 commenti

I gusti di Dengus

Quando un maschio va a vedere un film del genere normalmente è per compiacere la propria ragazza, è appurato. Così fu per il sottoscritto che si ritrovò a doversi sobbarcare un "lavoro" di codesto genere per amore, anche se giustamente pagò lei. Per carità, adoro i film in cui vi è il romanticismo, ma così pateticamente forzato e telefonato sin dai titoli di coda, con determinate recitazioni (puro eufemismo) e trame, beh, è insopportabile.

Claudius 17/07/14 13:45 - 545 commenti

I gusti di Claudius

Inguardabile (se non per puro masochismo) seguito di Tre metri sopra il cielo. Il film di Prieto affronta sì temi non proprio da commedia quali la gravidanza o la morte, ma la regia appare di seconda mano e alcune scene troppo forzate. Non si spiega poi la volgarità di alcune battute. Si salvano in parte Scamarcio e la Vertova, ma è troppo poco.

Il ferrini 23/04/16 22:49 - 2399 commenti

I gusti di Il ferrini

Inguardabile. Recitazione agghiacciante, sceneggiatura di una banalità disarmante, musiche pessime (Frou Frou, Cassandra Wilson, Tiziano Ferro, solo per citarne alcuni). Sorvoliamo poi sui "valori" veicolati: dalle gare clandestine alla droga, dal velinismo all'ossessione per l'estetica, tutto ben confezionato - si fa per dire - per poi essere propinato agli adolescenti, unico target possibile. E comunque, al di là di tutto questo, come si possa cogliere romanticismo in questo film è davvero un mistero.

Luis Prieto HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Meno male che ci seiSpazio vuotoLocandina Il signore della truffaSpazio vuotoLocandina The disunited states of AmericaSpazio vuotoLocandina Kidnap

Markus 12/08/16 13:59 - 3699 commenti

I gusti di Markus

Trashisticamente parlando siamo su livelli eccelsi, con la presenza del Moccia-pensiero che trasuda dovunque (nonostante la regia sia di Luis Prieto). Scamarcio (si rifarà) e la Chiatti (lei no) recitano nel peggior modo possibile, ma soddisferanno chi è alla ricerca di un facile sorriso. Il giovanilistico degli anni Zero con le sue tiritere amorose, i sui vezzi, gli immancabili drammi e i tramonti romani. Ritmo sostenuto e scene a tratti demenziali sono la spina dorsale di questa pellicola oggi quasi dimenticata.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.