Fred il ribelle - Film (1941)

Fred il ribelle
Media utenti
Titolo originale: Western Union
Anno: 1941
Genere: western (colore)
Regia: Fritz Lang
Note: Soggetto liberamente ispirato al romanzo "Western Union" dello scrittore statunitense Zane Grey pubblicato nel 1939.

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/04/12 DAL BENEMERITO MCLYNTOCK
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Mclyntock 2/04/12 10:10 - 91 commenti

I gusti di Mclyntock

Lotta tra due fratelli: uno ex bandito che ha messo la testa a posto, l'altro che continua a rapinare banche. Secondo dei tre western diretti dal grande Lang per la Century Fox. Il regista non è mai stato un amante del genere, ma vi ha saputo apportare il suo indiscusso magistero tecnico e una visione del mondo e dei rapporti interpersonali di estrema tragicità esistenziale. Il tono epico è ben scandito e il film si avvale di dialoghi sentenziosi e monocordi, anche se ben recitato (Scott sempre marmoreo) e ben fotografato.

Saintgifts 9/05/17 11:04 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Se Lang fosse nato negli Stati Uniti, come cineasta avrebbe dato filo da torcere a John Ford. Lo dimostra in questo suo secondo western dove riesce a unire diversi temi dell'ovest americano in modo eccellente, documentandosi con cura su quella che è stata la storia della telegrafia e della Western Union. Facendo perno sulla figura di Vance (Randolph Scott), bandito che cerca di redimersi, arriva a un finale oltremodo classico e che, nel suo pessimismo, raffigura, con un pizzico di crudeltà, l'impossibilità di cambiare un destino già segnato.

Pessoa 2/07/17 21:51 - 2476 commenti

I gusti di Pessoa

Fin dal titolo originale si capisce che questo secondo western di Lang è una specie di celebrazione di una delle aziende americane più importanti, la Western Union appunto, nella complicata operazione di sviluppare la rete telegrafica negli Usa. Il tono è ovviamente elegiaco, ma sorretto da una regia superlativa e da uno script al top del genere, con largo impiego di mezzi. Nel cast di nomi importanti emerge la recitazione essenziale e incisiva di Scott, ma il livello generale è più che buono. A tratti troppo retorico. Scorrevole!
MEMORABILE: I siparietti comici fra il cuoco e il postiglione; La scommessa di quest'ultimo col dottore.

Daniela 12/03/20 11:40 - 12796 commenti

I gusti di Daniela

Bandito deciso a cambiar vita viene assunto da un ingegnere della Western Union, impegnata nella realizzazione della prima rete telegrafica da costa a costa. Un lavoro impegnativo, ma non quanto affrontare i suoi ex complici... Il secondo western di Lang, girato con larghezza di mezzi, sconta una certa rigidezza manichea nella sceneggiatura, sottolineata dalla prestazione un poco monocorde di Scott, ma presenta anche una chiara impronta langhiana nella parabola di una redenzione destinata a sublimarsi in sacrificio nell'epilogo a differenza di quanto avviene nel caso di altri criminali pentiti.
MEMORABILE: Lo scontro nella bottega del barbiere

Dean Jagger HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Notte senza fineSpazio vuotoLocandina L'ultimo colpo in cannaSpazio vuotoLocandina Bianco NataleSpazio vuotoLocandina Alligator
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Curiosità Mclyntock • 2/04/12 10:12
    Galoppino - 88 interventi
    Grandi mezzi messi a disposizione dalla 20th Century Fox: colore, 56 giorni di riprese, una troupe di 255 persone. È probabilmente il primo western con i pellerossa in Technicolor.
    (Fonte Morandini su mymovies).
  • Curiosità Daniela • 12/03/20 02:16
    Gran Burattinaio - 5934 interventi
    Soggetto liberamente ispirato al romanzo "Western Union" dello scrittore statunitense Zane Grey pubblicato nel 1939.

    I romanzi e i racconti di Grey sono stati tra le fonti principali a cui hanno attinto gli sceneggiatori dei film ambientati nel vecchio West: dalle sue opere sono stati infatti tratte, più o meno fedelmente, oltre 100 pellicole.

    Fonte: https://www.imdb.com/name/nm0340719/?ref_=fn_al_nm_1